Translate

giovedì 26 agosto 2010

Dal padre al figlio....

E' diventata ormai consuetudine che quanto svolto dai padri debba essere continuato dai figli...
Lo vediamo continuamente. Gli Avvocati fanno studiare i loro figli in giurisprudenza per continuare nello studio legale già preparato, i figli dei Notai fanno lo stesso, i professori insistono nel preparare i figli ad una carriera che considerano mortificante, i cantanti di successo cercano di lanciare ora i loro figli...l'ultimo che ho appena sentito è il figlio di Celentano... non c'è bastato sopportarci il padre in tutti questi anni... poi abbiamo i politici, una classe dove emergono parecchi deficienti ed ora ci propongono i loro figli...altrettanto deficienti!!!
 Abbiamo i calciatori che fanno studiare i loro figli nei club dove hanno giocato...come se la classe possa essere trasmessa geneticamente... guardate il figlio di Maradona per esempio..., non dimentichiamoci dei medici con i loro studi già avviati, gli Ingegneri e Architetti, tutti alla fine cercano di agevolare i propri figli concedendo loro una strada già percorsa e ben oleata, da conoscenze, amicizie, clienti, favoritismi e vià discorrendo...
E' coloro che non godono di tali privilegi cosa fanno???
Innanzitutto ci sono quelli che con grandi sacrifici, anche familiari, riescono a portare a compimento con merito a quanto si erano prefissati... eccelsi nello studio e nel lavoro provano ad emergere in questo contesto diseguagliato ed anche se partono con l'handicap del mancato "appoggio" familiare...grazie alle proprie capacità vengono subito messi in evidenza e certamente premiati per le loro brillantezza nei risultati... sono quelli che di solito vanno all'estero, diventano direttori di cattedre importanti, di centri di ricerca medica, ed alla fine è possibile che vincano anche qualche nobel...
A quanto sopra ci sono quelli che arrivando anch'essi in maniera non facile a completare gli studi, entrando nell'ambito lavorativo cominciano a scontrarsi con quanti ovviamente, grazie ai sopraddetti aiuti e soprattutto in mancanza di meritocrazia, sono posti in maniera raccomandata nei posti di comando...
Dimenticavo che esiste anche una classe di persone che utilizza il sistema trasversale, cioè non avendo proprie capacità e nessuno in famiglia da poter sfruttare... cercano allora la possibilità di godere di quelle altrui...quindi si acquisisce il diritto parentale e si sfrutta in tal maniera i vantaggi di trovarsi la tavola pronta e ben apparecchiata...
Considerato che anche Dio, per trasmetterci il proprio messaggio d'amore ha dovuto rivolgersi al proprio figlio è tutto che dire... infatti sarebbe stato molto più semplice presentarsi così come aveva già fatto con Mosè... ma noi siamo speciali in questo, noi siamo quelli dei miscugli, generare confusioni per poi non capirci più niente...ed infatti proprio nella nostra penisola...il "sig. Costantino" si inventò una religione...dove l'uomo diventa Dio e viceversa...e con tutto quello che ne ha conseguito... in nome e per conto...
Ecco quindi che l'importanza di dare continuità a se stessi, attraverso i propri figli, diventa l'unico fondamento essenziale alla nostra vita...come se in un qualche modo anche noi restiamo eterni e godiamo con loro dei benefici che i nostri sacrifici hanno portato...   
Quando Berlusconi disse nel programma " Porta a Porta " di Bruno Vespa... quanto riportato nella vignetta...sembrava che stesse scherzando ma era la pura verità di quanto giornalmente alcuni genitori inculcano nelle teste dei propri figli... è cioè quello di garantirsi un futuro privilegiato...costi quel che costi...infatti vediamo ragazze giovani bellissime con personaggi famosi e soprattutto molto ricchi... che sistemano loro ed i loro familiari e ragazzi con donne più mature di loro di più di ventanni, che però li lanciano verso il successo...
Per fortuna niente rimane eterno... e quanto ci proponiamo sbatte poi con quanto il destino ha per ognuno di noi ... per i nostri figli che per fortuna non sempre fanno quanto i loro genitori loro chiedono ma con quello spirito libero che li contraddistingue...inseguono ideali e valori che vanno al di là, dei semplici ragionamenti speculativi cui vorrebbero essere dai propri padri indirizzati... 

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo