Translate

lunedì 30 aprile 2018

Renzi chiama il partito a raccolta e quelle pecore degli iscritti... rispondono!!!

Mi ero procinto a scrivere un post a riguardo su quanto espresso ieri dal premier del Pd Matteo Renzi... ma ho pensato che avrei sprecato solo il mio tempo, per un soggetto che ha dimostrato incarnare quanto di negativo possa avere in se un individuo, in particolare uno che nei fatti, ha sempre svolto la funzione di rappresentante politico!!!
Ripetere peraltro, quanto egli sia stato fallimentare attraverso quel suo governo è evidente a tutti, tanto che i suoi stessi elettori e non solo loro (già, anche una parte dirigente di quel gruppo parlamentare si è scisso dal partito per formare un'altro nuovo denominato: "Liberi e Uguali") l'hanno alle ultime elezioni abbandonato... 
E cosa aggiungere a tutte quelle inchieste emerse su banche, familiari, assicurazioni, coop, consip e quant'altro, che solo attraverso metodologie di contenimento di questo suo governo "bis" e appoggi da parte di quei media collusi, si è riusciti a ridurre e soprattutto a insabbiare quelle vicende incresciose... molte delle quali purtroppo noi tutti, pagheremo le spese!!!
Mi permetto di riportare un saggio di Davide Vecchi intitolato "Mattero Renzi: L'intoccabile", che consegna ai propri lettori una interessante sequela di fatti accertati e li lascia liberi di organizzare quella conoscenza in una visione politica più ampia e consapevole...
Il saggio delinea bene una personalità eccentrica e polivalente, improvvisatore all'esterno e rigido pianificatore nei giochi sotterranei... 
Da un'accurata indagine condotta con la precisione del cronista, il ritratto che emerge mostra soprattutto un premier veloce nel cogliere le occasioni, un "carpe diem" da centometrista che rifiuta di farsi attardare da questioni morali o di opportunità. 
Impara presto ad utilizzare il valore dell’esperienza dei vecchi democristiani così come approfitta dei consigli e delle spinte delle persone di famiglia affermate e introdotte nel mondo che conta. 
Sullo sfondo il modello americano del "self made man" e forse da quella cultura il premier ha mutuato un piglio decisionista che trascende l’elaborazione intellettuale, tanto quanto la riflessione nel merito delle questioni!!!
Ma in Italia si sa... nessuno vuole conoscere realmente le cose per come sono, in particolare agli iscritti di quel partito (ex comunista) chiamato Pd... da sempre abituati come pecore a sottostare agli ordini dei propri segretari e dirigenti, quasi fossero ancora oggi sottomessi ad un sistema totalitario stalinista!!!
Per quanto sopra... - essendo il sottoscritto da sempre slegato da tessere o da partiti - non posso permettermi di rivolgermi a nessuno di loro, quantomeno a quel suo leader... che aveva dichiarato che perso il referendum, sarebbe andato via, ed ora, dopo aver perso in maniera disastrosa le ultime elezioni è ancora qui... in maniera identica a quel suo antagonista di centro-destra (sì... di Forza Italia), a voler dettare le regole...
D'altronde, sono fatti l'uno per l'altro... e vedrete faranno di tutto alla fine per governare nuovamente assieme!!!
Un nuovo governo tecnico non votato dai cittadini, ma che si farà come sempre, grazie all'ausilio che verrà dato dietro le quinte... dal Quirinale!!!  

domenica 29 aprile 2018

La Massoneria a Catania??? Per fare cosa...

Gran loggia d'Italia degli antichi liberi e accettati muratori, massoneria universale di rito scozzese, antico e accettato”...
Starete pensano che stiamo leggendo il titolo di qualche libro di Dan Brown, ma qui non vi è nulla di quel gran maestro Jacques Saunière e soprattutto non siamo a Parigi, bensì a Catania... si proprio qui nella nostra città etnea è emersa la notizia che esiste una massoneria...
Dalle poche informazioni che si hanno, si sa che la massoneria ufficiale dichiara di non avere barriere etniche, religiose, ideologiche e politiche, per effetto di antiche regole stabilite nella "Costituzione dei liberi muratori" del 1723, alle quali, tutte le istituzioni massoniche del mondo fanno riferimento, anche se ciascuna di esse, presenta leggere differenze dovute alle tradizioni locali e/o storiche. 
Difatti, a differenza di altri luoghi nei quali solitamente vengono discriminate le donne, nella maggior parte dei casi per loro esiste infatti un divieto di iniziazione... nella nostra città etnea, le cosiddette "sorelle" sono ben accolte... 
Quanto sopra è stato riportato nell'articolo del giornalista Antonio Condorelli: " http://catania.livesicilia.it/2018/04/27/catania-massoneria-al-femminile-la-loggia-e-la-maestra-venerabile_457618/ ", dal quale emerge una "verità imbarazzante", quantomeno viene definita così dal deputato regionale de 'iCentoPassi', Claudio Fava, che aggiunge: "Che la Sig.ra Amanda Succi,  - compagna del sindaco di Catania Enzo Bianco - sia iscritta alla massoneria (come d'altronde ella stessa ha confermato...) è affar suo, ma che il sindaco, per la funzione pubblica e di garanzia che riveste il suo ufficio, su questo dettaglio abbia sempre taciuto, questo è affar nostro"!!!
Ed aggiunge a quanto sopra, una legittima domanda, visti anche gli esiti delle recenti intercettazioni che riguardano il sindaco Bianco e l'editore Ciancio: quante altre imbarazzanti verità il signor sindaco ha taciuto o omesso ai suoi cittadini in questi anni?".
Ovviamente va precisato che l'essere iscritti ad una loggia massonica non costituisce reato, ovviamente fintanto che questa non rappresenti un pericolo per la nostra democrazia o metta a rischio la sovranità dello Stato, vedasi ad esempio, quanto compiuto dalla loggia "P2" di Licio Gelli, i cui affiliati, furono coinvolti in numerose inchieste, che comprendevano, eversione, stragi, tentati colpi di Stato, depistaggi, ecc... 
Viene quindi da chiedersi: quale motivazione spinge un individuo ad aderire ad una loggia massonica, se non certamente la convinzione che attraverso di essa, potrà giungere in maniera celere ad assicurarsi favori personali/familiari, che non gli sarebbero gatantiti per altre vie... o quantomeno con le sole proprie forze???
Peraltro, se i valori morali a cui i suoi iscritti dichiarano essere ispirati, essendo quest'ultimi  ritenuti non solo corretti... ma soprattutto legittimi, non si comprende perché essi nascondano quella propria appartenenza al pubblico... 
Già, dovrebbero essere fieri di quella scelta o dovrebbero ribadirne a gran voce e con orgoglio la propria appartenenza ed invece stranamente cala il silenzio, tutto viene opportunamente celato, anche i nomi di quegli iscritti, quasi ci fosse qualcosa da nascondere... 
E chissà forse qualcosa da occultare c'è... ad esempio quel sistema clientelare che permette di scambiarsi favori personali, sapere di poter contare su quell'amico/a membro della loggia, posto all'interno di quel settore pubblico (Ospedale, Università, Tribunale, Scuola, Ricerca, Assessorato, Forze dell'ordine, Ente territoriali, Forza armate, Amministrazioni Comunali, Segreterie politiche, ecc...), affinché si posano soddisfare quelle particolare esigenze...
Il resto... dichiarato su quelle "replicate" pergamene, riporta su infondati valori morali e spirituali, che si sa... servono esclusivamente a celare le vere intenzioni di queste logge!!!

sabato 28 aprile 2018

Iscritti del Pd??? Per una volta, fate la cosa giusta!!!

"Stamattina mi sono alzato, o bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao..." , interessante riproporre quel canto di ribellione popolare "antifascista", contro gli estremismi filo-nazionalisti di destra...
Diventato celeberrimo dopo la resistenza, poiché  associato idealmente a quel movimento partigiano italiano.... 
Certo sarebbe bello, se soltanto uno... all'interno di questi attuali cortei, avesse vissuto in prima persona quell'esperienza tragica del nostro paese nel 1945 fino alla formazione della Repubblica Italiana... 
Ma nessuno di loro oggi sa niente d'allora, ma ripropone un testo che parla di un partigiano morto per la libertà...
Ma loro... già proprio loro, cosa sanno di libertà, in particolare di pensiero... sì, cosa ne sanno di democrazia, perché tale diritto include non solo la libertà di manifestare isolatamente o in comune, in pubblico o in privato, ma soprattutto tale diritto include la possibilità libertà di "cambiare"... ma ciascuno di loro, non ha mai cambiato idea, perché è fortemente radicato a quel concetto che da sempre gli è stato inculcato, quasi fosse giusto e corretto, il migliore, l'unico a cui doversi affidare...
Difatti nel nostro paese gli orrori prodotti dal comunismo sono sempre stati un tabù, peraltro considerato in quale modo è stata alterata la storia nei libri o osservando i programmi demenziali che vengono proposti dalla nostra Tv nazionale, si comprende come poco interesse vi sia stato, nel far emergere quanto accaduto non solo in quegli anni... ma fino ai giorni nostri, in tutte quelle nazioni governate sotto l'emblema del "comunismo"!!!
Non aver compreso che Fascismo/Nazismo e Comunismo, sono due specie all'interno dello stesso genere... significa non aver compreso nulla di storia!!!
Entrambi hanno provato a costruire una cosiddetta "società perfetta", eliminando nel contempo, tutto ciò che si opponeva al raggiungimento dello scopo!!!
Eppure stranamente, dei primi ci si ricorda perfettamente (e non viene mai tenuto conto che proprio in quel periodo, nel nostro paese, erano tutti fascisti e quei pochi ed esigui individui che si erano voluti ribellare a quel sistema dittatoriale, erano stati -nelle migliori circostanze- esiliati dallo stesso...), mentre del secondo gruppo, ,quello per l'appunto comunista, tutto è stato diabolicamente rimosso dalle coscienze. 
Se ciascuno di quegli attuali iscritti, avesse dedicato un po' del proprio tempo a scoprire cosa fosse realmente accaduto, senza limitare il proprio giudizio artefatto, ecco forse avrebbero compreso come i crimini del comunismo, in questo nostro paese, non sono mai stati sottoposti a una valutazione legittima e corretta, né dal punto di vista storico e neppure da quello morale...
La storia ha preferito dedicarsi sull'argomento in maniera superficiale, in particolare se paragonato al grande approfondimento che è stato fatto sul nazismo, ma anche senza voler utilizzare quel paragone, certamente va detto che su quest'argomento si è trattato troppo poco!!!
Non voler parlare nella storia dei regimi e dei partiti comunisti, dimenticare i viaggi dei nostri esponenti di sinistra in quella loro amata URSS, non apri bocca sui finanziamenti ricevuti negli anni e di quella politica imposta da quella potenza o di quei rapporti sottomessi con quelle rispettive società internazionali comuniste, non riducono le dimensioni criminale di terrore e repressione compiute in quella "democrazia popolare" da quel dittatore Stalin oppure quanto realizzato dall'amico cinese Mao Tze Tung...
Se qualcuno volesse conoscere in cifre gli orrori perpetuati da quei regimi sotto il nome di "comunismo", sappia che - pur essendo ancora largamente approssimativo per difetto - attraverso di esso, si potrà comprendere la portata dell'enorme gravità...
Già, in URSS: 20 milioni di morti; Cina, 65 milioni di morti; Vietnam, 1 milione di morti; Corea del Nord, 2 milioni di morti; Cambogia, 2 milioni di morti; Europa dell’Est, 1 milione di morti; America Latina, 150.000 morti; Africa, 1,7 milioni di morti, Afghanistan, 1 milione e 500.000 morti, movimento comunista internazionale e partiti comunisti non al potere, circa 10.000 morti...
Il totale come potete vedere si avvicina ai 100 milioni di morti!!!
Ecco, questi sono i numeri di cui nessuno vuole parlare...ma cosa ne sanno di comunismo i nostri partiti di sinistra... o quei suoi leader (o ex leader...) loro vanno con lo Yacth a mare, possiedono lussuose ville e auto da sogno, minch... bello fare il comunista in questo modo... e quei loro iscritti che ancora li votano!!! 
Ma d'altronde - parlando di loro - se per un istante pensate in quali modi viene imposta quella tessera di partito, soprattutto in quelle regioni "rosse", dove l'iscrizione garantisce vantaggi personali e familiari a quei propri iscritti, mentre di contro lascia a casa quanti la pensano diversamente politicamente...
Prendete ad esempio il sistema "COOP"...  il sistema si comporta come una banca (senza possedere alcun titolo), raccolgono denaro dai soci, che poi rinvestono in scelte finanziarie, il più delle volte errate, le quali stanno provocando fallimenti a raffica... e chi ci rimette sono sempre quei loro soci di minoranza, pensionati e famiglie.
Come dice la pubblicità, "La COOP sei tu"...  ma i soldi non ti ritornano più!!!
La notizia è talmente sconvolgente... che fanno tutti a gara per tenerla nascosta.
Come riportavo sopra, le coop si sono trasformate in banche, senza poterlo essere... ma non essendo formalmente banche, hanno potuto ignorare tutti quei parametri di bilancio che invece le banche devono avere...
Peraltro come non tenere conto dell'ultima manovra finanziaria del governo "Renzi bis" (ovviamente di sinistra...) che ha tenuto conto del debito miliardario necessario, per salvaguardare quelle banche (degli amici degli amici) o anche quanto compiuto nella giornata di ieri... dal governo "gentiloni" (mai legittimato), che ha previsto l’aumento delle imposte indirette nel 2019 e in minor misura, nel 2020, il tutto ovviamente come sempre... a scapito di tutti noi cittadini!!!
Ma d'altronde invece di ribellarsi per quanto compiuto in questi anni di governo Reni-Gentiloni, quei suoi iscritti perdono il loro tempo a cantare "Bella ciao"... nel frattempo questo nostro paese rischia di non uscire più da questa recessione!!!   
Cari iscritti del Pd, ricordatevi che "la libertà di manifestare non può essere oggetto di restrizioni diverse da quelle che sono stabilite dalla legge e che costituiscono misure necessarie in una società democratica, alla pubblica sicurezza, alla protezione dell’ordine, della salute o della morale pubblica o alla protezione dei diritti e della libertà altrui"!!!
Per una volta quindi... provate ad essere moralmente liberi e a fare il bene di questo nostro paese, anche se chiederlo è uno come il sottoscritto, certamente diverso da voi, non avendo mai posseduto alcuna tessera di partito e neppure del supermercato, ma voi provateci lo stesso... ad essere finalmente voi stessi!!!


venerdì 27 aprile 2018

La mafia uccide solo d'estate??? No... la mafia uccide ogni giorno!!!

Ieri sera,  su Rai1, è andato in onda la fiction  "La mafia uccide solo d'estate - parte seconda" che racconta in modo allegorico, un periodo tragico della nostra storia nazionale e in particolare siciliana...
Mi piace vedere in quale modo "frivolo" ma che dico frivolo, meglio dire... superficiale, effimero, approssimativo, sì... viene raccontato quel momento doloroso, dove mafia, politica e imprenditoria collusa, insieme soprattutto ai miei molti conterranei... sono stati protagonisti in negativo di quel momento storico, poiché partecipi di tutte quelle atrocità, anche solo con i loro silenzi...
Mi piace osservare in quale modo banale viene raffigurato quel capo di Cosa nostra Totò Riina e quei suoi spietati fedelissimi... rappresentati da questa seconda fiction,  quasi fossero  rincoglioniti... già, veri e propri "fantozziani", dimenticando nel contempo che proprio quei soggetti, hanno saputo tenere sotto scacco una nazione,  la nostra, per quasi trent'anni!!!
Ora di contro, il messaggio che si vuol far passare con questo sceneggiato, è quello di descrivere quel periodo, come un qualcosa di passato.... di concluso, finito, già potremmo dire che ormai quelle condizioni non esistono più, che possiamo stare tranquilli, d'altronde la mafia non uccide più... né d'estate e neppure d'inverno!!!

Ma allora è proprio vero, la mafia è stata definitivamente sconfitta dal nostro Stato!!!
Dobbiamo cominciare a pensare, che quei suoi affiliati nel tempo si siano pentiti ed abbiano iniziato a rendersi utili, hanno cominciato ad operare in maniera legale, lontani da quella criminalità organizzata...
Anche la politica si è slegata definitivamente da quel sistema corrotto, da quello scambio dei voti che permetteva a molti di loro di ricevere in cambio di denaro, migliaia e migliaia di voti...
Ormai queste cose non accadono più...
E cosa dire infine di quel sistema clientelare, che controllava qualunque cosa avveniva in questa nostra isola... è finito???
Se così fosse, saranno felici i nostri commercianti, imprenditori, negozianti. ambulanti, ecc... di sapere che a differenza d'allora, oggi, non sono più costretti a pagare quel odioso "pizzo" o a sottostare a quelle azioni violente  coercitive...
Ma d'altronde è sotto gli occhi di tutti... di quale mafia stiamo parlando, ormai di quell'associazione criminale non è rimasto più nulla... è stata sconfitta ed anche quel suo "capo dei capi" ed il suo socio, sono anch'essi defunti!!!
Come...??? Matteo Messina Denaro... è ancora libero... non l'hanno ancora preso dopo trent'anni di latitanza??? 
E va beh... forse chissà sarà anch'egli deceduto e poi perché preoccuparci, come dicevo sopra: la mafia non esiste più!!!
Ciò che rimane oggi si è sciolto..   di quella associazione criminale non resta più nulla, solo un racconto "divertente" da poter raccontare ai nostri figli o nipoti, ovviamente descrivendo il tutto in modo delicato, senza farli mai impaurire, descrivendo ad esempio immagini violente o riportando circostanze particolari, in modo delicato, affinché non abbiano ad inquietanti. .. 
Si... è meglio raccontargli una storiella fantastica, una di quelle spensierata, ad esempio si potrebbe puntare sull'esperienza ingenua di un bimbo, sì... sarebbe preferibile descrivere quel periodo attraverso una "fiction", a modello commedia...
Si è giusto così... ridiamoci sopra, d'altronde si sa, la mafia non esiste più!!!

giovedì 26 aprile 2018

Lega-Forza Italia-Fratelli d'Italia: Morte di una cronaca politica annunciata!!!


Ora che Matteo Salvini si è giocato la posizione di andare a formare il prossimo governo... 
Dopo che ha volontariamente perso cinquanta giorni dietro a quei suoi alleati di coalizione, avendo per l'ennesima volta compreso di come il cavaliere non avrebbe mai permesso ad egli di fare la "primadonna" e soprattutto di porre quel suo partito dinnanzi al proprio...
Ecco, viste le premesse di cui sopra, egli invece di pensare a sedersi  a quel tavolo con il M5Stelle e discutere di possibili programmi in comune ed altri certamente da perfezionare, ha voluto seguire le imposizioni del cavaliere e quindi di portare avanti una trattativa, che sin dall'inizio sapeva già di non poter realizzare: quella di unire la coalizione di centrodestra, con il movimento pentastellato!!!
D'altronde come si poteva chiedere ad un movimento così giovane, che ha puntato tutto sulla legalità, di legarsi ad un altro che ha nel suo Dna corruzione, malaffare e clientelismo, e che di queste ha fatto la sua arma vincente!!!
Il leader della Lega si è visto... ha giocato male  le sue carte... in quanto non ha tenuto conto di tutti quei possibili rischi che a breve potrebbero emergere...
Difatti, questa unione di centrodestra improvvisata e senza proposte in comune, dovrà a breve fare i conti con un suo partito di coalizione...
Mi riferisco, a tutti quei procedimenti giuridici, che avranno quale bersaglio, proprio quel suo alleato "cavaliere" ed in particolare quel suo partito... ultimamente finito nell'inchiesta della trattativa Stato-mafia!!!
Vedrete... senza più quella necessaria forza politica ed anche imprenditoriale messa a disposizione di quel suo leader, ma soprattutto, senza più quegli incarichi di governo e quelle norme modificate a seconda delle circostanze, grazie alle quali è riuscito a bypassare tutti quei procedimenti che l'hanno visto, di volta in volta, imputato nei nostri tribunali...
Senza quelle necessarie protezioni, senza più quelle leggi "ad personam" che a breve - grazie al prossimo governo- verranno (mi auguro...) nuovamente modificate, quanto attende a breve quel leader -prevedo- sia comparabile, con quanto subito alcuni anni fa, da quel suo caro amico e testimone di nozze, Bettino Craxi... 
A nulla serviranno quei suoi esimi legali... niente sarà più pilotato a suo favore... il "tempo delle fich... pardon mele" è finito... ora lo aspettano le banane!!!
Sono certo che il primo a deluderlo sarà il Tribunale di Strasburgo, dal quale ancora oggi attende quel suo ricorso pendente davanti alla Corte europea dei diritti umani...
Vedrete come l'esito di quel tribunale, confermerà la sentenza d'incandidabilità del "cavaliere", ritenendo corretto quanto compiuto dalla nostra magistratura nel nostro paese!!!
Vedrete, quando egli finalmente sara costretto ad uscire ("DEFINITIVAMENTE") dalla scena politica di questo paese, ecco finalmente potremmo acquisire nuovamente quella democrazia perduta... 
Caro Salvini... mi dispiace, ma credo che tu abbia avuto la tua occasione e l'hai giocata certamente male... 
Mi permetto inoltre di aggiungere che serviranno a poco quelle dichiarazioni su possibili minacce di secessione o eventuali proposte di "marciare su Roma" a modello "Dux"... perché, per come Lei pensa di scendere dalla sua "padania" verso la capitale, può star fin d'ora tranquillo... che in egual maniera (o forse con qualche leggera pressione...)  tornerà nuovamente oltre quel  Po'!!!



mercoledì 25 aprile 2018

25 Aprile 1945: Liberati da cosa, se non da noi stessi...


Sono in pochi a sapere che la data del 25 aprile venne decisa solo quattro anni dopo e precisamente nel 1949...
La scelta cadde su quel giorno, perché era il giorno della liberazione dei partigiani delle città di Milano e Torino, ma pochi sanno che la guerra continuò ancora per qualche giorno e precisamente fino ai primi giorni di maggio.
L'hanno definita "festa della liberazione"... ma liberazione da cosa, dal fascismo forse???
Ma se in quel periodo erano tutti fascisti ed erano pochi gli italiani che avevano avuto il coraggio di ribellarsi a quel governo fascista del Duce, tanto da venire deportati o essere emarginati dalla società...
In quell'analisi, non si tiene conto delle vicissitudini italiane e di quel periodo storico, si viole esclusivamente premiare i partigiani, ma dimenticano volontariamente quanto accaduto a causa loro, mi riferisco alle vittime decedute a seguito di attentati commessi dal loro gruppo di resistenza... oppure di quel successivo periodo di fine della guerra ,che condusse - attraverso un gruppo ristretto ai partigiani - ad una insensata guerra civile, fatta di saccheggi e di violenze gratuite  da parte di quei partigiani che potremmo equiparare per condotta, ai peggiori nazisti delle SS...
Per favore quindi... non mi parlate di lotta di liberazione dai tedeschi o dal fascismo, di un momento di riscatto politico e militare della nostra nazione, di una riconquista della libertà e della democrazia!!!
Gli italiani avevano scelto il "fascismo", ci credevano, erano esaltati nel vedere il DUX da quel balcone , ed oggi, dopo che sono trascorsi più di settant'anni, non si ha minimamente il coraggio di raccontare all'opinione pubblica quella verità scomoda e cioè, descrivere uanto accaduto realmente, senza liquidare quel periodo, quasi fosse stato un infortunio storico...
Si sa... nei successivi anni si è cercato di portare avanti una nuova costruzione della memoria, in particolare grazie alla pubblicazione di libri (scritti da social-comunisti) o sulla quella carta stampata (di quotidiani d'ispirazione cattolico-democristiana), dove si è creato uno stereotipo di quella Resistenza, divenuta con gli anni - in particolare fra gli strati meno acculturati - l'unica vera componente, che determinò la liberazione del nostro paese...
Ma se per un istante ci fermassimo a rileggere la storia o quantomeno nutrissimo riserve sulla loro fondatezza, ci accorgeremo di come una grossa parte del paese, durante il referendum istituzionale del 2 giugno 1946, avesse espresso per l'ennesima volta, la propria fiducia a quel re fedifrago!!!
Monarchia o Repubblica... fu la domanda posta agli italiani con quel referendum e sappiamo bene come poco più della metà di quel 54,3% degli elettori (furono ammesse per l'occasione al voto le donne, altrimenti non si sarebbe raggiunta la maggioranza...) votò per la Repubblica, con un scarto minimo di appena due milioni di voti, decretando così la fine della Monarchia... 
Viene quindi da chiedersi: Ma come... metà degli italiani votarono per quella monarchia (la stessa che aveva permesso a Mussolini di diventare dittatore, una monarchia che nel momento del pericolo era fuggita via saccheggiando i forzieri del nostro paese),  invece di premiare i partigiani e la resistenza da essi compiuta, ad appena un anno dalla liberazione???
Quanto sopra insegna come i ricorsi storici si ripetano... 
Ad esempio vedasi quanto sta accadendo in questi giorni... e di come la paura dell'italiano di allora venga riproposta oggi, già... quel timore per tutto ciò che è il nuovo e quella desiderata riproposizione di continuità, che suona come implicita sconfessione delle istanze di rinnovamento incarnate allora dal movimento di liberazione ed oggi dai movimenti politici definiti "populisti"...
Ancora una volta, a distanza di tanti anni, le nostre forze istituzionali provano a influenzare l’opinione pubblica descrivendo quel periodo in maniera difforme, ignorando appositamente quanto accaduto e cioè che allora il nostro paese aveva molto da farsi perdonare dai vincitori, perché con se, portava le colpe non solo del fascismo, ma anche della guerra rovinosa da esso dichiarata.
Ecco perché oggi dobbiamo rivalutare quel periodo e la sua resistenza, dobbiamo guardare a tutta la vicenda che inizia con il periodo prefascista e si conclude con la guerra di liberazione e con tutte quelle migliaia di vittime decedute a causa di "giustizie sommarie" improvvisate dai tribunali militari partigiani... 
Cerchiamo prima di tutto quindi di capire, di comprendere cosa ha significato vivere in quel periodo, coglierne tutte le diversità morali e collocarle in un'epoca di guerra, imbarbarito da una violenza estrema perpetrata sulla popolazione civile, senza precedenti nell'età contemporanea... 
Il tempo della resa dei conti è finito... e il nostro Paese deve saper andare avanti, ammettendo ahimè anche le proprie colpe, che come sappiamo sono state tante!!!
Nasconderci ancora una volta... non servirà a nulla, come provare a festeggiare una liberazione che non vi è mai stata, non darà al nostro paese nuova dignità o il rispetto di coloro che oggi siedono insieme a noi come partner europei o in quanto inseriti in quella organizzazione internazionale per la collaborazione nel settore della difesa....
Di contro, riuscire ad ammettere i nostri errori, farà crescere le coscienze dei nostri giovani (peraltro sono gli stessi che oggi - quantomeno due su tre - non sanno minimamente cosa si stia festeggiando...), affinché gli errori d'allora, non abbiano a ripetersi... 

martedì 24 aprile 2018

Silvio... ma tu cosa ne puoi sapere!!! Meglio vivere onestamente, magari pulendo tutta la vita cessi, piuttosto che essere complice dei mafiosi!!!


Mi permetto di riprendere quanto ho letto sul web, in merito ad una dichiarazione espressa dall'incandidato  Silvio Berlusconi, sui rappresentanti al parlamento del M5Stelle: "E' gente che non ha mai fatto nulla nella vita: nella mia azienda li prenderei per pulire i cessi". 
Soltanto in questo paese, un soggetto condannato si può permettere ancora di esprimere giudizi durante un comizio, quello per l'appunto di Casacalenda in Molise!!!
Se fosse stato in Giappone, come minimo gli avrebbero concesso una katana... per poter fare harakiri, ma come sappiamo, qui siamo in Italia e tutto è permesso, tanto che, invece di essere limitato dal punto di vista quantomeno politico, viene per di più invitato al Quirinale...
Ma..  per fortuna che qualche suo ex socio è stato condotto in un nostro penitenziario e chissà se forse un giorno, quando la giustizia inizierà a fare finalmente il suo corso - senza sottostare a compromessi e/o metodologie collusive e certamente ambigue - potremmo finalmente, non sentire parlare più questo individuo...
Ecco, quando dice sul leader del M5stelle, Luigi Di Maio: "Ha una buona parlantina, non posso negarlo, ma non ha mai combinato niente di buono per sé, per la sua famiglia, per il Paese. Non possiamo affidare l'Italia a gente come lui"... mi consenta, ma vorrei proseguire questo suo pensiero... 
Vede, pur ammettendo quella sua premessa per la quale, il Sig. Di Maio, nel corso della propria esperienza professionale, non abbia concluso nulla di buono per sé o per la sua famiglia... ma a questo punto la sua frase va terminata, in particolare quando parla del paese, già... di questo non possiamo incolparlo... la sua esperienza politica e soprattutto quella eventuale di governo non è ancora iniziata, questo sua valutazione andrebbe fatta eventualmente fra cinque anni, nel caso in cui egli dovesse diventare per questo paese, il nuovo Presidente del Consiglio!!!
Ma lei invece... che di contro lo è stato per ben quattro volte, lei che ha condotto allo sfacelo questo paese, lei che è stato in grado di distruggere la "BUONA SCUOLA", lei che ha fatto aumentare a livelli intolleranti la corruzione ed il malaffare, lei che ha avuto rapporti diretti con alcuni affiliati noti di quella criminalità organizzata e con la quale è sceso a patti - basti vedere dove si trova quel suo fondatore di partito o quanto espresso subito dopo la sentenza sulla trattativa Stato-mafia dal PM Nino Di Matteo - lei che ha utilizzato quegli anni di governo, per far crescere a dismisura le sue società... valutate in percentuale oggi... grazie a quel suo personale interessamento, migliaia e migliaia di volte in più, rispetto a quel valore iniziale ed ancora...
Come dimenticare il suo essere inserito in quella massoneria meglio conosciuta come P2, del venerabile e pluri-condannato maestro Licio Gelli, oppure di quelle sue strette amicizie con il suo testimone Bettino Craxi, finito come sappiamo a trascorrere quei suoi ultimi giorni in Tunisia...
Ecco dopo quanto sopra... cosa dovremmo dire su di lei e su quanto ha fatto in maniera negativa, a questo NOSTRO paese???
Ma lei come può permettersi, dopo quanto ha a saputo compiere nel corso della sua vita - non sto qui a ripetere quanto ho già scritto ampiamente sulla sua persona - di guardare la pagliuzza che è nell'occhio di quel suo fratello... Luigi Di Maio e non si accorge della trave che è nel suo occhio?
Come può giudicare Di Maio o quei suoi colleghi del M5Stelle o ancora, tutti coloro che hanno votato quel movimento, che ricordo - visto che con l'età inizia forse a soffrire di demenza senile... - rappresenta il 32,5% degli italiani!!!
Mi consenta... lei guarda la semplice pagliuzza nell'occhio dei "pentastellati" e non vede la trave che è nel suo? Ipocrita, tolga prima la trave dal suo occhio e allora forse potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza ...
Vede, lei in tutti questi anni di politica non ha compreso nulla!!!
Avesse quantomeno, preso esempio da alcuni suoi predecessori, penso ad esempio a Benedetto Croce o meglio ad una sua frase: Non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini. Abbiamo solo bisogno di più gente onesta!!!
"Onesta"... riporta il vocabolario": La disposizione d’animo e il comportamento, spec. abituale, di chi è onesto, nelle varie accezioni dell’agg.: uomo di grande, provata, specchiata, rara, integerrima; l’onestà di un politico, di un funzionario, di un commerciante, di un pubblico ufficiale, di un collaboratore; con senso più generico, riferito a soggetto astratto, il fatto di essere onesto: di vita, di costumi; operare con onestà, propositi; sono certo dell’onestà delle sue intenzioni. 
Nell'uso ant., anche decoro, dignità: atti ornati di tutte onestà di gentilezza, nobiltà d’animo: modestia, cioè compostezza e riservatezza nel contegno...
E' strano... ma rileggendo quanto riportato in quel vocabolario, non vedo alcuna correlazione con quanto compiuto nel corso della sua vita... anzi, ravviso tutt'altro!!!  
Ed allora mi viene spontaneo esprimerle questo pensiero: "Meglio vivere onestamente per cent'anni, magari pulendo ogni giorno cessi, che pensare di sostituir un sol giorno della nostra vita, per essere paragonato a lei!!!

lunedì 23 aprile 2018

Il Pm, Nino Di Matteo, spiega in "30 minuti" la trattativa "Stato-mafia"!!!


Su Rai Tre, durante la trasmissione "In mezz'ora in più", il sostituto procuratore titolare dell'inchiesta, Nino Di Matteo, ha illustrato la portata della sentenza: "Gli ufficiali dei carabinieri sono stati condannati per avere svolto un ruolo di cinghia di trasmissione delle richieste della mafia nel 92 rispetto ai governi Amato e Ciampi, mentre l'ex senatore e co-fondatore di "FORZA ITALIA" ha svolto il medesimo ruolo nel primo governo Berlusconi, ed infine, il magistrato ha accusato Csm e Anm per quel loro "silenzio assordante"!!!
La sentenza ha detto che, mentre la mafia faceva le stragi in Italia, c’era qualcun'altro all'interno delle istituzioni che trattava con i vertici di cosa-nostra... 
Come sappiano la Corte d’Assise di Palermo ha condannato a 12 anni Marcello Dell’Utri e gli ex vertici del Ros Mario Mori e Antonio Subranni ed ha assolto l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino dall'accusa di falsa testimonianza.
Non va dimentico d'altronde che esiste già una sentenza definitiva che affermava di come, 1974 al 1992, Marcello Dell’Utri si fece garante di un patto tra Berlusconi e le famiglie mafiose palermitane... con la sentenza di alcuni giorni fa, si comprende come intermediazione non si fermò al ’92, ma proseguì, con il primo governo Berlusconi. 
Questo fatto grave, oltre a non essere stato portato adeguatamente a conoscenza di tutti... non sempre è stato adeguatamente sottolineato... ed inoltre resta da capire, il cambio di strategia fino ad allora utilizzato da Riina & Co., abbandonando all'improvviso quel programmato attentato nello stadio Olimpico di Roma, il 23 gennaio 1994, per avviare una lunga tregua con lo Stato... certamente a causa di quella trattativa!!!
La cosa assurda è che vengono condannati gli ufficiali dei carabinieri, quasi fossero loro ad avere avuto un particolare interesse in quella trattativa e di contro, non sono stati minimamente giudicati quanti in quegli anni, avevano incarichi istituzionali di governo... 
Dice bene la conduttrice: Perché ad esempio per il primo periodo la sentenza non ha riportato i nomi dei due presidenti Amato e Ciampi?
La risposta e semplice... e purtroppo è sempre la stessa, quando si toccano "livelli alti" della Repubblica...  d'altronde non sono state trovate (o non si sono volute trovare...) prove concrete per agire contro di essi... ma, che quei carabinieri, siano stati mandati, incoraggiati e sicuramente ricompensati con carriere luminose, è quantomeno certo!!!
Sono convinto che questa vicenda non sia ancora conclusa, se pur in molti vorrebbero porre la parola fine, a quel vergognoso evento storico...
Speriamo che prima o poi qualcuno in possesso di quei documenti ufficiali e/o ufficiosi, decida finalmente di portarli a conoscenza dell'opinione pubblica; forse così finalmente conosceremo i nomi di quanti sono stati da questo sistema... ben protetti!!! 

domenica 22 aprile 2018

Caro Berlusconi... gli Italiani hanno imparato a votare!!! Non scegliendo più te e quel tuo colluso partito!!!

Minch... ci vuole coraggio a dire a noi Italiani che non sappiamo votare!!!
Sì...certo, secondo il "cavaliere", durante queste ultime consultazioni elettorali, avremmo dovuto votare per quel suo partito... "Forza Italia" che conta al suo interno, più indagati e condannati di chiunque altro... 
Egli vorrebbe farci dimenticare che, se non fosse stato per tutte quelle leggi "ad personam" approvate da quei suoi governi, a cui andrebbero sommate tutte le vergognose sentenze passate ingiudicate a causa di quella cosiddetta "prescrizione", utilizzata per l'appunto da quei suoi deputati e senatori, molti di essi oggi probabilmente, starebbero facendo compagnia a Rebibbia a quel loro fondatore del partito!!!
Vede caro "cavaliere", lei ancora oggi va dichiarando d'essere qui per noi, per salvare il nostro paese, ma la verità è tutt'altra... ed il sottoscritto l'aveva riportata in tempi non sospetti " http://nicola-costanzo.blogspot.it/2016/07/berlusconi-spero-di-potere-essere.html ", dove già allora anticipavo il verdetto appena emesso su quelle collusioni politico-mafiose, evidenziate dal suo partito e in particolare dai suoi esponenti, lei compreso!!!
Oggi, si sa... sta provando in tutti i modi (anche ricattando quel suo alleato della Lega) d'impadronirsi per l'ennesima volta di questo Paese, affinché possa mettere in pratica quanto fondamentale per salvaguardare la sua persona (da probabili condanne giudiziarie...) e soprattutto le società familiari!!!
Per cui, se Lei oggi è sceso (come si dice... ) "in piazza", è solo perché ha necessità di farlo per i sopraddetti motivi, perché nel suo animo... non vi è neppure la più piccola briciola d'interesse per questo paese e ancor meno per i suoi compaesani!!!
Quanto dico d'altronde lo si è visto negli anni durante i suoi quattro governi, dove l'unica crescita sociale è stata rappresentata dal livello di illegalità e malaffare, che ci ha portato ad essere considerati nel mondo, come uno dei paesi a più alto livello di corruzione e criminalità!!!
Strano vero... per uno come lei che va dichiarando in queste ore, d'aver contrastato le mafie in tutti i modi, sì... c'è qualcosa che non torna!!!
Peraltro... chi pensa oggi di votare per quel suo partito, lo fa esclusivamente per un interesse personale, non si spiega altrimenti...
Forse perché crede ancora in quel meccanismo clientelare a modello "Dc", di chi sa che attraverso quel voto, potrà ricevere qualcosa in cambio, un vero e proprio - neppure tanto celato - "scambio di voto"...
D'altro canto, se esaminiamo quei suoi referenti e quanti in questo periodo si stanno per candidare sotto la sua insegna, già... se verifichiamo - in maniera obiettiva - quanto hanno compiuto in quel loro ruolo di "professionisti della politica", vedremo come quest'ultimi suoi collaboratori, siano stati inconcludenti, ma soprattutto hanno saputo far emergere esclusivamente... collusioni e legami con soggetti discutibili, che hanno condotto a nuove indagini, molte delle quali -mi riferisco alla mia città di Catania - sentiamo già parlare, ma le cui inchieste devono ancora emergere in tutta la loro gravità, anche se sono certo che a breve queste indagini, saranno portate in evidenza dai nostri organi giudiziari!!!
In questa mia nota però non prendo in esame chi ha votato nei primi anni quel partito di "Forza Italia"... 
In quel periodo, molti... me compreso, credevano in Lei... in quel "miracolo italiano", già... quell'imprenditore che dal nulla era riuscito a creare un impero finanziario e dove con la sua presenza televisiva, era riuscito a sedurci... e soprattutto a ingannarci!!!
Era stato tutto preparato alla perfezione, noi... si molti tra noi, abbiamo voluto affidare quel nostro voto a quel signore tanto distinto; e dire che ripensando a quel periodo... siamo stati dei veri allocchi, ma era il frangente a condizionarci... e se quell'errore infausto, è stato per di più ripetuto, è stato solo perché non si voleva affidare questo nostro paese, nelle mani di soggetti... ancor peggiore di lei!!! 
Ma in quel periodo si sa... c'erano le stragi, c'era stata tangentopoli e noi tutti desideravamo sicurezza e cambiamento, e lei - presa la palla al balzo - ci ha saputo illudere con quella sua immagine "truccata" e quel partito, rappresentante per ciascuno di noi, cambiamento e rinascita...
Già speravamo... e quel nome (così ben studiato a tavolino) "FORZA ITALIA"... dava a ciascuno di noi, nuovo coraggio e vigore!!!
Ma oggi... finalmente abbiamo aperto gli occhi, ed ora si è compreso bene chi fosse quel nostro interlocutore politico... di lui ormai sappiamo bene tutto e non può più ingannarci!!!
A dir il vero qualcuno che lo conosceva bene ci aveva avvisato, su chi fosse il signor Berlusconi, da dove aveva iniziato e cosa fosse diventato grazie a quei suoi amici politici...ma in quel periodo non eravamo disponibili a scoprirlo!!!
Potremmo raffigurare tutta la sua vita ad un'immagine classica, quella del "fiaschetto" di vino...
C'è stato un tempo in cui egli "contava" poco o nulla... tanto da poter entrare come molti nel collo di quella bottiglia (rappresentazione del nostro paese); nel corso degli anni, abbiamo visto quanto si è allargato, ma soprattutto ha saputo "usare" bene il contenuto di quel "fiaschetto": Ecco... ora è giunto il tempo che egli esca nuovamente da quella bottiglia, sì... ma questa volta in maniera definitiva, ricordandosi però prima d'uscire, di lasciare lì dentro... tutto il maltolto estorto di questi ultimi vent'anni!!!
Ah... dimenticavo, l'86% degli elettori di questo paese, sin d'ora la ringraziano affettuosamente!!! 

sabato 21 aprile 2018

Dell’Utri, tramite tra Cosa nostra e Berlusconi - Mancino assolto sicuramente per difendere Napolitano!!!


Avevo scritto ieri una provocazione "Tutti assolti perché il fatto non sussiste...", ma completavo il mio post dicendo che "si fosse scelto di passare alla trattativa e ceduti al ricatto lo Stato si era messo nelle mani della mafia!!!".
A differenza di quanto solitamente accade nelle ultime sentenze politico - mafiose, questa volta una parte di verità ci è stata confermata... la restante ahimè, intaccava interessi troppo alti che prendevano di mira le nostre istituzioni, dal ministro Mancino all'ex presidente della Repubblica Napolitano  e con l'attuale condizione incerta di governo, era preferibile non fare emergere verità scottanti, che minassero le fondamenta stesse della nostra repubblica!!!
Ecco perchè l'ex Ministro Mancino è stato assolto e di contro Marcello  Dell'Utri e quel suo partito Forza Italia, insieme al suo co-fondatore Silvio Berlusconi, sono stati accostati a quella nota trattativa ed a quei legami mafiosi intavolati con l'allora boss di cosa nostra, Totò Riina...
Il giudice Di Matteo ha parlato chiaro nell'intervista subito dopo il verdetto, collegando quei fatti gravi delle stragi e la sua evoluzione in quella nota trattativa, nel nome di Forza Italia e di quel suo leader... che ancora oggi dichiara di essere sceso in campo - alla sua veneranda età - per salvarci!!!
Certo oggi da quel partito si dichiara che “Ogni atto politico e di governo” del presidente Berlusconi, di Forza Italia nel suo complesso e di ogni suo singolo esponente è sempre andato nel senso di un contrasto fortissimo alla criminalità mafiosa”.... peccato che la storia abbia finora detto altro e che proprio quel suo co-fondatore, si trovi attualmente detenuto nel penitenziario di Rebibbia...
Ovviamente quanto dichiarato sull'assoluzione di Nicola Mancino, da parte del presidente emerito Giorgio Napolitano e cioè “L’assoluzione del senatore Mancino da grossolane accuse”, conferma quanto conclusivamente chiarito già dalla Corte costituzionale nel conflitto di attribuzione tra me e la procura di Palermo e sono ben lieto che finalmente gli sia stata restituita personale serenità e solennemente riconosciuta la correttezza del suo operato”, trova una sua collocazione - per come dicevo sopra - con quanto sta accadendo in questa fase di mancato governo... d'altronde come dimenticare le intercettazione telefoniche fatte sparire... o meglio distrutte, da parte di entrambi, perché???
Se non ci fosse stato nulla da nascondere, perché non farle ascoltare e lasciare quindi a noi la  valutazione e interpretazione di quelle registrazioni??? 
La verità è che forse erano proprio lì le prove di quelle collusioni, che si è deciso d'insabbiare...
Peraltro, il "Silenzio degli innocenti del Pd" e quella dichiarazione rilasciata dalla deputata  Laura Garavini "La sentenza stabilisce alcuni punti fermi, ma lascia anche ancora molti dubbi su tutto il periodo prima e dopo le stragi del 92-93...”, esprime in maniera chiara ed inequivocabile, di come la storia di quel periodo non è stata ancora completamente riscritta!!!
Fateci caso... si è aspettato che il Boss Totò Riina fosse morto per giungere ad un verdetto parziale... che si raccontasse una parte di verità e chissà forse un giorno, alla morte di qualche altro personaggio, questa volta istituzionale, ci verrà fatto sapere cosa realmente è accaduto in quegli anni...
La cosa assurda di questa vicenda che ancora non comprendo è perché... Massimo Ciancimino, il figlio del politico democristiano Vito Ciancimino, legato in maniera diretta alla cosca mafiosa di Salvatore Riina e Bernando Provenzano, con un ruolo chiave in questo processo... è stato condannato a sei anni per calunnia, per aver incolpato falsamente l’ex funzionario del Sisde Lorenzo Narracci, d'aver avuto un ruolo di intermediario tra suo padre Vito e il boss Bernardo Provenzano e quel fantomatico «signor Franco»...
Anche qui qualcosa non quadra; non è che si vuole a tutti i costi oltraggiare quella sua figura, per mettere in discussione una verità scomoda in  quanto legata direttamente a quanto da egli vissuto dall'interno, e che potrebbe ancora una volta incrinare la figura di coloro che hanno, di fatto, partecipato a quella incresciosa  vicenda???
Ed allora - pur comprendendo i rischi che correrà nel mettere in pratica questo mio consiglio - sono a chiedergli:  Massimo... è giunto il tempo di far pubblicare ad un quotidiano, tutte le carte in tuo possesso!!! In attesa di un tuo cortese riscontro, anticipatamente ringrazio...  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo