Translate

domenica 31 luglio 2016

A proposito di "aria fritta"...

Tanto più grande è un uomo, tanto più si espone a essere ferito da tutti: la tranquillità è solo per i mediocri, la cui testa sparisce nella folla...
(Pensiero dedicato a "Giovanni": anonimo  e scialbo commentatore di LiveSicilia Catania...)

venerdì 29 luglio 2016

Gli adolescenti... si danno alla politica!!!


Tutto mi sarei aspettato, tranne che mia figlia (di sua spontanea volontà), insieme ad alcuni amici, si recasse presso l'Hilton di Giardini Naxos, per partecipare alla "Summer school" della fondazione "Costruiamo il futuro"...
Ospite d'onore il Ministro degli interni, Angelino Alfano, insieme ai suoi collaboratori più stretti... che con il suo intervento, ha voluto precisare che è giunto il momento di costruire un nuovo soggetto politico, moderato, liberale e popolare...
Si stratta di riunire quel Centro-destra completamente distrutto dal M5Stelle e ridotto ormai, a semplice stampella del Pd... 
Debbo dire che la sorpresa è stata grande... anche perché quando si pensa ai nostri ragazzi, si ha la sensazione che non sono interessati alla politica, ma che preferiscono social network, divertimenti e reality a modello "Tempetion Island"...
Non si tratta di essere sfiduciati, quello è un sentimento più d'adulti, legato principalmente a quello stato di precarietà che li attanaglia e a quella incertezza sul lavoro, dato dalla sfiducia nelle istituzioni e sui suoi governanti...    
Ma i ragazzi, alla loro età, non hanno ancora di quei problemi... e diventa raro quindi... vederli discutere di politica o di quanto avviene intorno ad essi... 
I telegiornali sono un optional, come la lettura di quotidiani o di pagine web d'attualità... ancor più, diventa ostico... argomentare pensieri d'ispirazione politica... quello è un tema profondamente sconosciuto... 
La politica dopotutto non deve per forza piacere, sappiamo bene infatti, come nel corso della propria  vita, se ne può fare anche a meno...
Ciò di cui invece non si può evitare, è comprenderla, capire cioè di cosa si tratta... valutare quindi le diverse ideologie e fare in modo che le nostre aspirazioni, confluiscano con quelle del governo che dovrà rappresentarci...
Si è consapevoli che soltanto così... è possibile cambiare lo stato di fatto!!! 
Oggi però la crisi si è ampliata ed è andata a toccare quelle poche certezze che avevamo... 
La famiglia, la scuola, la formazione, il lavoro... ed allora, ecco che questi giovani, comprendono che quella protezione che dava loro un mondo dorato... si sta frantumando e le certezze vengono sostituite dai problemi...
Ed è questa nuova realtà, nella quale vengono catapultati, che fa si che comprendano e scoprano questi nuovi aspetti innovativi. 
Si passa quindi da quella incertezza e indecisione, ad un momento di riflessione, alle prime domande ai genitori o ai parenti, sulla politica, i suoi uomini, le implicazioni, ed anche quanto avviene in fatto di collusioni, corruzioni ecc...
Un momento importante della loro vita... che li avvicina alla loro prima votazione, quel momento delle elezioni, di cui finora hanno fatto a meno...
Poi c'è anche chi -tra loro - vive da sempre la politica, sono quelli più accaniti e molto spesso perché influenzati a seguire le orme dei propri familiari... genitori, nonni, zii anch'essi politici e che ora si accingono ad aprire le strade a questi giovani...
Comunque, in questo ventennio, la distanza tra giovani e politica è andata sempre più ampliando... come è direttamente aumentato ad ogni elezione,  il numero degli astenuti.... 

Purtroppo la colpa è stata proprio della politica, di quegli uomini collusi che non hanno fatto gli interessi dei cittadini, al benessere del nostro paese... ma si sono interessati principalmente al proprio benessere...
Quindi... come dargli torto a questi giovani che vedono oggi la politica, come qualcosa di sporco... una casta in cui regna la corruzione e gli interessi personali e dove si assiste ad una totale strafottenza dei problemi della gente... 
I giovani sono da troppo tempo distaccati dal mondo della politica perché delusi dal vergognoso esempio dato proprio da chi governa l’Italia. 
Sì è vero... è importante capire la politica per poter comprendere quanto sta accadendo attorno a loro... ed è giusto quindi che oggi, proprio questi uomini politici, possano dedicare un po del loro tempo, affinché questi giovani adolescenti, comincino a partecipare e a interessarsi a quel mondo, che un giorno potrebbe un giorno essere anche il loro... sperando che questa loro aspirazione, possa essere vissuta con quell'unico sentimento, nobile e puro, che costituisce la vera politica.

giovedì 28 luglio 2016

La mafia oggi è esattamente quella che era 5 anni fa e alle prossime elezioni regionali serve un candidato nuovo!!!

A dirlo è stato Totò Cuffaro... (ex presidente della regione Sicilia) intervistato alcuni giorni fa, da Sudpress...
Nel video sono stati toccati tanti argomenti...
Si è parlato di politica, di mafia, delle condizioni disumane dei detenuti e dei rapporti familiari... 
Un racconto che partendo da lontano... tenta di rivolgersi ai nuovi giovani "costruttivi" di questa terra...
Sulla parete... c'è un enorme crocifisso e posto a fianco della sua scrivania, tra foto e libri ovunque...
Ha voluto evidenziare il problema della gestione carceraria... per poi passare al suo argomento principe, lo stesso per il quale, ha dovuto scontare la pena... 
Riporta l'ex presidente: “ho sbattuto contro la mafia, credo di essere nella mia coscienza assolutamente sincero quando dico di non aver voluto favorire la mafia; per me la mafia oggi è esattamente quello che era 5 anni fa un fenomeno criminale, schifoso, dissacrante, pericolosissimo che fa pagare alla sicilia e ai siciliani un prezzo altissimo, non soltanto in termini di vite umane ma anche in termini di cultura, di immagine ed economici”!!!
Continuando... "se quasi tutti i presidenti siciliani hanno avuto qualche problema con la mafia bisogna porsi un interrogativo, la mafia cerca di infiltrarsi e bisogna trovare il vaccino giusto, gli anticorpi giusti; gli uomini della mafia utilizzano i volti puliti per fare i loro affari”!!!
Il pensiero prosegue quindi sull'attuale presidente della Regione Siciliana... Rosario Crocetta, che, pur riconoscendogli il merito di essere persona onesta, non ne condivide la gestione, in particolare quanto compiuto sulla vicenda dei termo-valorizzatori... che secondo molti, dovrebbe far superare l'emergenza rifiuti...
Il sottoscritto se pur condivide in parte quella soluzione (oggi ci sono difatti sistemi più innovativi ed ecologici...), ritiene comunque che quest'ultima soluzione, per poter essere realizzata, deve essere "blindata" e controllata da una struttura autoritaria e fuori da controlli politici o privati, ma vigilata quotidianamente da militari, per non permettere con i fatti alla mafia di mettere le mani...perché altrimenti - con l'attuale condizione - è meglio abbandonare sin da subito l'idea...)!
Quindi ad un Crocetta inadeguato e "burattino"... con qualcuno che dietro di lui ne muove le fila... vi sono altri due pretendenti, Musumeci e Miccichè, che ad oggi non sono mai stati scelti dai siciliani, in quanto chissà, non ritenuti all'altezza di essere le persone giuste... dopotutto se il 51% dei siciliani non si è riconosciuto in loro... non è certamente per protesta, ma perché volutamente indifferenti a quei candidati!!!
Ora affinché la parte moderata vuole ritornare a vincere... bisogna che trovi un candidato credibile... e soprattutto onesto!!!
Su quest'ultimo punto ho dei forti dubbi...
Trovare un soggetto che non appartenga a quegli schemi politici, incorruttibile, senza scheletri nell'armadio e che negli anni si sia dimostrato integerrimo, aggiungerei, senza tessera elettorale e se possibile, senza alcuna averlo visto in qualche foto compromettente... non sarebbe male...
Certo... il problema è trovarlo (già... come trovare "un ago in un pagliaio")!!!    
Infine... ricorda che (se pur interdetto dai pubblici uffici), non gli è vietato continuare a fare il dirigente in un partito o di poter esprimere giudizi di pensiero...
Dopotutto se pensiamo a tutti quei soggetti che, se pur condannati o con processi a loro carico, fanno parte ancora di quei partiti... come dargli torto.
Io certamente da quel partito starei molto lontano, come mi guardo da stare distante da quei suoi giudizi di merito, tanto inutili e di cui sono sicuro... poterne fare a meno.
Non mi convinceva allora e non mi sembra oggi, quella persona adeguata dalla quale avrei potuto prendere consigli, dopotutto per come egli stesso dice... “la politica o la si fa o la si subisce"!!!
Ecco... nel suo caso specifico dovrà subirla e dovrà subire anche l'atteggiamento repulsivo e distaccato di chi... proprio come me, da sempre, tenta di combattere quelle schifose collusioni e quei modi infidi e criminali, che hanno di fatto permesso a pochi soggetti ignoranti... di distruggere fino ad oggi, questa nostra terra...
La mafia non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine: Lei... e tutti quelli come Lei (siete purtroppo ancora in tanti...) fa ormai parte dell'inizio, sì l'INIZIO DI QUELLA FINE!!!
So che abbiamo molto da fare, ma vedrà... alla fine, questa terra verrà ripulita!!!

lunedì 25 luglio 2016

Non dire "gatto"... se non ce l'hai nel sacco!!!


Ho ricevuto una email in cui mi viene chiesto, di far emergere un problema attuale, che va a ricollegarsi su quanto sta accadendo sulle nostre strade a causa della raccolta dei rifiuti:

Salve Assessore,
Le scrivo questa email dopo aver letto l'articolo che parla della riqualificazione delle periferie di Catania.
La Vostra proposta è  ottima ma vorrei porLe una domanda;
Perché riqualificare le periferie quando il centro storico è totalmente abbandonato al degrado?
Le spiego, io sono residente  in via Costantino e da sabato 23 provo a chiamare la "Nettezza urbana" perché c'è un gatto morto a due passi dal mio portone, capisce benissimo che con questo caldo la carcassa è andata in decomposizione in maniera assai veloce, ed essendo il sottoscritto, residente al primo piano, con il balcone che da proprio sul lato della carcassa, sono costretto a restare con le finestre chiuse avendo tre bambine piccolissime.
Come Le ho già scritto dopo svariate chiamate alle nettezza urbana e due chiamate anche ai vigili urbani (che hanno esclusivamente inviato un fax di segnalazione) tutt'oggi il gatto morto è ancora la. 
In più, Le aggiungo che dopo svariate segnalazioni, la via non viene mai ne spazzata ne pulita, ritrovandoci tutti con l'erba alta più di 50 centimetri dinnanzi ai portoni e con le carte e la spazzatura, che con il vento, ci giungono da tutte le parti.
Le allego le foto della strada e (sperando di non ledere la Sua sensibilità) anche quella del gatto morto.
Sperando in un suo celere riscontro, nonché in un immediata pulizia della strada, Le invio distinti saluti...
G.S.
Quando ho letto l'email... mi sono ricordato di una famosa barzelletta, su un'asino "morto":
Una mattina, il parroco di un paesino di campagna, nell'uscire dalla canonica, trova un asino morto nel piazzale antistante il sagrato della sua chiesa. Non sapendo cosa fare, si reca in Comune e, caso strano per essere così di buonora, incontra il sindaco in persona. - Buongiorno, signor sindaco! - Buongiorno reverendo! A che debbo la sua visita così mattiniera? - Niente di grave, stia tranquillo, signor sindaco. 
Noi parroci abbiamo la brutta abitudine di saltar giù dal letto abbastanza presto. Ma vede, questa mattina, aprendo la chiesa, ho trovato un asino morto davanti al sagrato. Avrei pensato... - C’è poco da pensare, reverendo; lei sa molto bene che i funerali sono di competenza del parroco. Lei conosce molto bene i suoi doveri, immagino. - Per l’appunto, signor sindaco. Ho pensato, infatti, che sarebbe stato mio preciso dovere avvisare anzitutto i parenti più stretti del defunto.


Sono passati due giorni... ed ecco i risultati:
strada ripulita, niente erbacce, gatto... nel sacco e disinfestazione completata!!!
Come si dice... basta poco...







giovedì 21 luglio 2016

Tari... e basta!!!

Ho letto su change.org... un articolo interessante:
Sono proprietario di un immobile vuoto che personalmente non utilizzo e che non affitto da anni perché non riesco a trovare un inquilino... 
Puntualmente, ogni anno, devo pagare la Tari (Tassa sui Rifiuti) che oltretutto, nel comune dove sorge l'immobile, dal 2013 a oggi è quasi quadruplicata. 
Ma il mio immobile, poiché è inutilizzato e sfitto, non produce alcun rifiuto. 
Nonostante ciò, devo pagare ugualmente la Tari in virtù del comma 642 della legge 147 del 27 dicembre 2013 (la cosiddetta "Legge di Stabilità 2014). 
Ecco che cosa dice il testo del comma 642:
"La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani: in caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria".
In altre parole la tassa va pagata per tutti gli immobili che potenzialmente "potrebbero" produrre rifiuti, indipendentemente dal fatto che li producano davvero oppure no. 
Eppure, la logica vorrebbe che se la fornitura di un servizio prevede il pagamento di un corrispettivo, qualora il servizio non venga fornito, il fornitore non dovrebbe pretendere alcun corrispettivo.
Il mio problema è comune a centinaia di migliaia di italiani che posseggono un immobile e che, per motivi personali, decidono di non usarlo oppure non intendono o non riescono ad affittarlo.
Il testo del comma 642 andrebbe modificato per consentire ai proprietari di un immobile soggetto alla Tari di non pagarla se non ne fanno uso oppure non ne ricavano alcun introito in quanto non affittato.
In caso contrario, le amministrazioni comunali continueranno a percepire gli introiti della Tari anche a fronte di un servizio di rimozione dei rifiuti che non viene prestato.
Penso che in Italia, se dovessimo pagare in proporzione per i servizi reali che riceviamo, molto probabilmente avremmo tanti soldi in tasca...
Ma la disgrazia è che si paga tutto... anche quello che non ci viene dato o ancor peggio, ci viene fornito male!!!
Ma in questo caso, il pagamento della tassa è relativo alla raccolta dei rifiuti e difatti serve principalmente a tenere "riunito" in un quel unico ambiente... la nostra classe politica!!!
Dicono che il novanta per cento dei programmi in TV sia spazzatura... ma, non è che forse il novanta per cento di quanto avviene ne nostro paese... è spazzatura???


mercoledì 20 luglio 2016

Il segreto per stare bene...??? "Lido America"!!!

Si dice che "il piacere è un modo di sentirsi, mentre la gioia è un modo di vivere...".
Beh... se si vuole usufruire d'entrambi bisogna fare la scelta giusta, per esempio... andare d'estate al Lido America!!!
Come ben sapete non è mia consuetudine fare propaganda (o pubblicità...) ma occasionalmente, quanto cioè in prima persona mi ritrovo coinvolto in qualcosa che trovo interessante, gradevole o professionale... non lesino mai il mio tempo, per portala in evidenza...
Credo di aver avuto circa 24 anni, quando sono stato invitato presso un lido della playa da mio cugino Daniele e dall'allora sua fidanzata Loredana - oggi felicemente sposati da vent'anni, con tre bellissimi figli: Alessandro, Fabrizio e l'ultima arrivata... la piccola Alice) e quella fu la mia unica (e ultima volta) poi... sempre in giro!!!
Quindi, pochi giorni fa, dopo quasi 25 anni, mi sono recato nuovamente in un Lido della nostra Playa... per l'appunto il "Lido America" (è uno di quelli posti alla fine della strada...) e sono rimasto lì, fino a sera...
Gli stabilimenti della "Playa" mi ricordano un po... quei modelli tanto in voga a Riccione, Iesolo, Viareggio, con quelle spiagge dorate e certamente con quel loro modo diverso di fare trascorrere il periodo estivo...

Sì... passeggiare per esempio sul bagnasciuga, buttarsi in acqua... sapendo che questa non è immediatamente profonda... fintanto che non ci si allontana, oppure stare sdraiati sulla sabbia sotto il sole cocente per abbronzarsi o rimanere (come me) sotto l'ombrellone, disteso in quei lettini, lasciandosi accarezzare dalla brezza marina nel più totale relax, al limite, leggendo un libro...

La cosa che maggiormente mi ha sorpreso di questo "lido" è la cordialità dei propri collaboratori e di quanti operano all'interno dello stabilimento...
Questa espressa manifestazione di gentilezza, ho scoperto poco dopo... essere proprio l'essenza stessa dei suoi titolari, che ho avuto personalmente il piacere di conoscere, in modo del tutto fortuito...
L'organizzazione e la sicurezza è perfetta: si può chiedere a chiunque di loro... che in pochi minuti, risolvono ogni nostra richiesta...
Ed ancora, il lido è suddiviso in varie zone: c'è chi si dedica alle lezioni di zumba e chi preferisce farsi accompagnare dai maestri dei balli di gruppo o quelli di latino-americano...
Poi c'è chi è amante dello sport e chi si dedica al proprio corpo... facendo "fitnes" con gli attrezzi di palestra o chi fa sport in spiaggia con lezioni di soft gym o aquagym...
C'è poi chi preferisce l'agonismo e si dedica ai tornei sportivi tra partite a tamburelli o beach volley... biliardino o ping pong, mentre quelli un po' meno agonisti, ma non meno caparbi, sono lì in quella pista a "scontrare" quelle loro bocce...
Quindi tra arredi giardino, statue, giardini fioriti e bellissime palme, ecco che in quella splendida atmosfera c'è chi si dedica anche a giocare a carte...
Niente è lasciato al caso, in particolare quelli del "miniclub": tutti i bambini sono seguiti da bravissime animatrici di "Angels of Smile" che ogni giorno si dedicano al divertimento dei piccoli ospiti... con un ricchissimo calendario delle attività che spaziano da lavoretti con materiale riciclato, a workshop con il fimo, pitture, caccia al tesoro, balli in maschera, trucca-bimbo, tatuaggi lavabili e teatro in cui vengono coinvolte anche le mamme.
L’attenzione comunque per i piccoli ospiti passa anche attraverso la presenza di appositi servizi (nursery con fasciatoio, cucinotto con scalda-pappe, frigorifero e microonde) ed anche un ampio parco giochi...
Poi c'è anche chi come me, con... "leggere tendenze alla vita comoda", preferisce dialogare seduto con qualche amico (ritrovato dopo tanti anni...) con in mano un calice di vino bianco "freddo" e qualche specialità di pesce fresco, preparato dall'ottimo chef di "Menza".
La bellezza del tramonto... mi ricorda che la mia giornata sta terminando ma non quella del "Lido America"; la struttura infatti si sta pian piano trasformando in un ultimo palcoscenico sotto le stelle, con feste a tema, balli, musica e spettacoli...
Io comunque... prima d'andar via, concludo quella mia bellissima giornata, sorseggiando un ottima "Piña Colada"... preparata dal loro bravissimo barman!!!
Un tempo... quando la vita era davvero dura, si soffriva perché si viveva male; di contro oggi, ci si può permettere di vivere bene, divertendosi e usufruendo di tutte le comodità possibili... si tratta esclusivamente di scegliere: LIDO AMERICA!!!


martedì 19 luglio 2016

NO... alla "manomissione" della Costituzione!!!

Riprendendo l'appello straordinario lanciato su Change.org, da Marco Travaglio Comitato per il comitato del NO al referendum sulle modifiche della Costituzione, che ha visto ad oggi 185.960 sostenitori... e mancano soltanto poche firme le vostre (14.040) per raggiungere i 200.000, !!!
Bisogna fare in fretta!!!
La sproporzione delle forze in campo è evidente. 
Da un lato abbiamo il Governo che ha reclutato i migliori professionisti internazionali della persuasione, ha dalla propria parte una larga parte della carta stampata ed attua una pervasiva informazione sulle reti televisive pubbliche. 
Fondi illimitati, mezzi illimitati, ed una pervicace decisione di imporre al Paese le nuove regole che ha fatto approvare dal parlamento.
Dall'altra parte c'è un gruppo di volontari. Molta forza ideale, un impegno fisico quotidiano che sta diventando difficile da sostenere, perché tutti hanno una vita, lavoro, famiglie.
​Tuttavia i volontari stanno affluendo sempre più numerosi. 
Ogni giorno nascono mediamente due comitati locali, il numero supera ormai i 400.
E' un fenomeno di partecipazione straordinario, che testimonia quanto ancora ci sia di sano nel nostro Paese.
Tuttavia, come detto, la lotta è ìmpari...
 Non abbiamo soldi per stampare i materiali, per affittare gli spazi; se vogliamo organizzare un concerto non abbiamo soldi per montare un palco, vorremmo organizzare concerti, manifestazioni, convegni.
Se i nostri avversari suonano il loro piffero alla Rai, noi dobbiamo almeno suonare le campane nelle piazze.
Dunque, a fianco della folta brigata di volontari che si stanno battendo per la Democrazia futura, ci rivolgiamo ad un gruppo di donatori a cui chiediamo un sacrificio straordinario. 
Sono 139 , come gli articoli della Costituzione che dobbiamo salvare, idealmente uno per ogni articolo della Costituzione originaria, a cui chiediamo di donare, ciascuno, 1.000 euro a testa per sostenere il nostro impegno per il No nel referendum costituzionale. 
E' una somma molto elevata, è chiaro.
Tuttavia abbiamo capito che in queste ore decisive per il nostro Paese le persone vogliono fare cose straordinarie, per dimostrare, prima di tutto a se stesse, di non aver lasciato nulla di intentato, per fermare questa deformazione ad orologeria della Costituzione.
Nei prossimi 10 giorni contiamo di raccogliere anzitutto le adesioni di questi sottoscrittori, da inviare con mail a salvalacostituzione@gmail.com indicando il nome e l' indirizzo completo di chi aderisce. 
Contestualmente, o entro qualche giorno, potete effettuare il versamento tramite bonifico bancario intestato a:
Comitato per il NO nel referendum sulle modifiche della Costituzione
Codice IBAN: IT50 H010 1003 2011 0000 0015 772
BIC (per l'estero) : IBSPITNA
Causale: "Atto di liberalità: Campagna regala una Costituzione".
Se possibile, vi chiediamo di farlo entro il 31 luglio 2016.
Naturalmente chiediamo a tutti di contribuire secondo le loro possibilità, quindi sono altrettanto importanti 1.000 sottoscrittori da 100 euro e tanti altri che sottoscriveranno quello che possono dare.
I contributi che abbiamo già ricevuto sono serviti nella campagna di raccolta delle firme. 
Ora inizia la campagna elettorale per il referendum e queste risorse servono a questo scopo e occorrono in tempi brevi per produrre gli strumenti di informazione e di propaganda necessari.
Abbiamo poi deciso di dare un riconoscimento come particolare segno della gratitudine del Comitato per il No nel referendum costituzionale a quanti sottoscriveranno per questa raccolta straordinaria di fondi.
Stamperemo copie della Costituzione numerate, con una premessa, una lettera ai discendenti, per spiegare le ragioni del presente impegno straordinario.
Le future generazioni potranno anche farsi sottrarre i diritti democratici che noi ora difendiamo, ma almeno noi sapremo di avergli trasmesso le ragioni ideali della difesa dei valori costituzionali, e la testimonianza di un impegno, che ha saputo anche farsi straordinario nei momenti eccezionali.
Questa è la battaglia popolare di oggi. 
Chiunque deve contribuire con quello che ha, attingendo a risorse che forse neanche pensava di avere.
Si può vincere, si può perdere, la nostra generazione avrà comunque testimoniato la vitalità dei valori costituzionali. 
Regaliamo una Costituzione ai nostri figli...
In un discorso del 57' diceva luigi Sturzo: La Costituzione è il fondamento della Repubblica. Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà!!!

domenica 17 luglio 2016

Nizza... per sempre...

Entrando a casa mia, vi è appeso questo quadro... rappresenta uno scorcio della città in particolare si vede l'Hotel "Negresco" e la sua "Promenade des Anglais"...
In questi giorni abbiamo dovuto assistere ad un'ennesima violenza da parte di un "folle"... che con gravi disturbi psichiatrici ha massacrato intere famiglie, additando quel suo gesto, in nome e per conto di un Dio... che certamente per quanto compiuto... rifiuterà di accettare quel suo adoratore in "paradiso"...
Perché non si tratta di essere fedeli o di credere in una determinata religione, non si tratta di nulla di ciò...
Quella è la giustificazione alla propria pochezza... a quel sentirsi incapaci di vivere e confrontarsi con gli altri, a quell'essere sconclusionati, dei veri e buoni a nulla che sperano attraverso folli gesti, di dare un segno a quella loro vita inutile... senza alcun costrutto!!!
Poiché in conclusione di questo si parla... anche se c'è chi coglie e approfitta di quei gesti - ripeto d'insania follia - per pronunciare nuovi proclami, ma con questi annunci non si ottiene il vero scopo del messaggio...
Già incoraggiando questi folli gesti, ci si troverà sempre più isolati e vedrete alla fine di quel terrorismo mediatico non resterà nulla, anzi verranno completamente dimenticati, come se non ci fossero mai stati!!!
Ma oggi voglio parlare di una città che conosco perfettamente... 
Una città dove la gentilezza e la cordialità dei suoi abitanti, non si trova da nessuna parte del mondo...
Una località che conserva quel fascino unico, con una passeggiata... la famosa "Baia degli angeli", diventata luogo preferito dei turisti non solo nel periodo estivo, ma anche in quello invernale, tutti appassionati a villeggiare in quella che è considerata... la passeggiata più celebre al mondo!!!
Nizza con i suoi colori e con i suoi profumi, con quel mare limpido ed un spiaggia pulitissima piena di ciottoli che quando sono immersi nell'acqua cristallina, danno uno strano riflesso alla luce...
E poi quei locali tipici, quei ristoranti e alberghi che si prospettano su quell'azzurro mare, ed ancora, il mercatino dei fiori, della frutta e degli antiquari...
Ed infine la notte... con la sua vita notturna piena di locali aperti fino alle cinque... gastronomie ed enoteche colme di quegli ottimi vini francesi... attorniati da musicanti, attori di strada, che si fondono per diventare quel unico cuore pulsante per una notte irreale... 
Quando mi si chiede in quale città mi piacerebbe vivere, ripeto che se potessi scegliere... quella sarebbe Nizza!!!   
Comprenderete quindi con quanta sofferenza ho ascoltato quell'atto vile compiuto a danno dei suoi cittadini e di quanti si trovavano lì a villeggiare!!!
Non sembra possibile che quel paradiso potesse essere stato violentato in questo modo!!!
Una città multiculturale che non merita quanto le è stato fatto... soprattutto perché quell'azione è stata commessa da un cittadino musulmano, uno di quelli che rappresenta quasi il 20% della popolazione musulmana presente...
Ed è per questi motivi che oggi, gli stessi suoi confratelli si dissociano con sdegno e rigettano quanto è stato commesso... con quel vergognoso atto criminale...
Nizza lo so... continuerà a sopravvivere ed io ho deciso che quest'anno, durante le vacanze estive, mi recherò lì a soggiornare... senza farmi intimorire per quanto successo, ma anzi, aspettando proprio il giorno in cui forse... riuscirò a trasferirmi definitivamente lì!!!
Je suis Nice...


   

sabato 16 luglio 2016

Saranno forse degli appassionati piloti di Monster Truck... coloro che ribaltano i processi???

I Monster Truck... sono dei grossi veicoli equipaggiati con gigantesche ruote dal diametro di circa un metro e sessanta centimetri e vengono utilizzati per le esibizioni, in particolare negli Stati Uniti... 
Sono uno spettacolo motoristico che ha per protagonisti dei piloti "temerari", perché con quei mezzi si esibiscono in salti, piroette e spettacolari evoluzioni, tra cui... ribaltamenti.
Osservando loro... mi è venuto in mente quanto avviene da noi... già nel nostro paese, dove sentenze controverse, vengono anch'esse "ribaltate" in modo assurdo... per non dire spettacolare, ecco quindi che rileggendo quei procedimenti, non ho potuto far altro che paragonare alcuni di quei giudizi... a quelle corse!!!
Tutti noi sappiamo come il nostro ordinamento fa di tutto affinché si possa raggiungere una sentenza che possa definirsi “giusta”, ma quanto poi avvenga di ciò è tutt'altra cosa...
Certo, il nostro sistema giudiziario è tra i più garantisti, in quanto prevede nel processo, tre gradi di giudizio, proprio per poter tutelare sia l’imputato che per garantire le parti offese…
Ciò che però non si riesce a comprendere è in quali modi si giunga a certe sentenze, che per come accade, vengono per ogni grado d giudizio, totalmente ribaltate…
E quindi… per i primi giudici si è colpevoli, per i secondi innocenti… per i giudici della cassazione... nuovamente colpevoli (o viceversa…).
Troppo spesso inoltre le sentenze, vengono ribaltate con una superficialità che definirla “sospettosa” rappresenta di per se un'espressione quasi favorevole, ma che sin da subito, si sa... non è così, in quanto dà all'opinione pubblica, la sensazione che qualcosa all'interno di quei palazzi non funzioni, che la legge non venga pienamente applicata o ancor peggio che quest’ultima, non sia eguale per tutti, bensì permette ad alcuni soggetti la possibile d'individuare degli escamotage che faranno sì che non vengano mai condannati… 
Qualcuno parla di “mala giustizia” e come dargli torto… quando accadono situazioni che vedono imputati prima assolti, poi condannati, poi nuovamente assolti, amplificando quei giudizi critici sul operato di alcuni giudici…
Intanto ritengo che molti di essi… prossimi alla pensione, non dovrebbero nemmeno partecipare a processi di carattere penale (quali per esempio quelli di natura processuale per mafia), per evitare che si possano creare sospetti su giudizi corrotti o condizionati da fattori esterni…
In questi cinquant'anni... si è passati da un 40% di sentenze di primo grado “ribaltate” in appello… ad un attuale 60%. 
E nei casi di giudizi di cassazione, si raggiungono valori ancora più alti… tanto che ormai, è diventata una consuetudine degli studi legali, rivolgersi ai successivi gradi di giudizio… ormai portati ad impugnare le sentenze sfavorevoli, anche quando non esistono di fatto, elementi sufficienti per prendere in considerazione eventuali ricorsi… 
Ed allora, non si comprende il perché con elementi di prova analoghe o con l’inserimento di nuovi elementi sopraggiunti, si possa comunque addivenire a valutazioni opposte se non  differenti… 
Sappiamo quanto a volte i media possano condizionare quei processi… e soprattutto quanto certi particolari “imputati” (legati al mondo criminale) possano influenzare la corte… provocando cambiamenti nei giudizi e quindi nelle sentenze, mettendo così in dubbio la stessa certezza del diritto…
Tentare di convincerci che in questi anni, si sia raggiunto attraverso il nostro ordinamento, quella giusta verità processuale… credo sia una valutazione di parte perché la sensazione che si riceve è più che altro... di una definizione “eufemistica”... in particolare se poi, a quella effettiva applicazione della sanzione, non seguirà mai la certezza di una pena!!!
Credo, che i tre gradi di giudizio siano ancora necessari, in quanto garantiscono l’individuo su un corretto giudizio… ma è altrettanto vero che bisogna eliminare definitivamente la possibilità di poter impugnare tutte le sentenze, anche quelle che si sa a priori, non essere supportate da prove e/o motivazioni realmente giustificate sia nella forma che soprattutto nella sostanza!!!
Diceva Anatole France: La giustizia è sancire l’ingiustizia esistente!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo