Translate

martedì 26 febbraio 2013

Finalmente fuori...

È bellissima la lista degli esclusi dal Parlamento...
Innanzitutto il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, che con il suo FLI non ha superato neanche la soglia minima del 2%, necessaria ad ottenere i seggi per quei partiti facenti parte di una coalizione... alla fine ha raggiunto soltanto lo 0,46%, una miseria..., il suo tempo è finalmente finito, come è finito anche il tempo di   Italo Bocchino e della Giulia Bongiorno!!!
Della destra, nessuno vuole più sentirne parlare, e quindi salta pure Francesco Storace...
Mi dispiace per Ingroia, penso che come gli avevo scritto in un mio precedente post, avrebbe dovuto fare pulizia all'interno del suo movimento ed ovviamente mi riferivo a quel Sig. A. Di Pietro, che ormai era palese fosse fuori da tutti i giochi politici..., credo che quanto trasmesso da Report ( Rai Tre ) non sia passato inosservato e soprattutto quell'IDV che di valori ne ha mostrati pochi e niente!!!
Finisce anche quel Movimento per le Autonomie, con quello 0.15% al Senato che lascia a casa, proprio il suo leader, Raffaele Lombardo.
Anche il Grande Sud perde, ma almeno al Senato salva un seggio, quello di Gianni Bilardi, eletto in Calabria
E cosa dire di Giannino, dopo quei falsi titoli accademici di cui si pregiava, eccolo uscire fuori da entrambe le Camere, altro che fare, questo è stato un completo decadimento... appunto, un vero declino...!!!
Sono altrettanto fuori Rocco Buttiglione, Mario Catania,  Giuseppe De Mita, l'ex grillino Giovanni Favia e Ilaria Cucchi ed escono anche fuori Pannella e la Bonino...
Si salva invece, Pierferdinando Casini ( si vede come l'appoggio della Chiesa gli sia servito... ), Giulio Tremonti con la Lega, Vendola che ottiene buoni risultati con Sinistra - Ecologia - Libertà, e anche se perdenti, si salvano con quel 1,95% ( terzo partito della coalizione di Centro Destra di Silvio Berlusconi ) Giorgia Meloni e Ignazio La Russa, mentre per la coalizione di Centro Sinistra di Bersani, vengono ripescati Massimo Donati ( appena in tempo..., per fortuna che si era allontanato dal quell'Italia dei Valori) e Bruno Tabacci.
Riepilogando la coalizione di Centro Sinistra di Bersani vince in entrambe le camere, infatti al senato vanno 120 Seggi ( 113 seggi più vanno aggiunti 6 seggi del Trentino ed 1 dall'Alto Adige ) mentre alla Camera dei deputati, grazie al premio di maggioranza vanno 340 Seggi...
Certo per Bersani la vittoria è un po amara, ma l'importante è avere vinto, essere riusciti a ribaltare la coalizione di Centro-Destra, poter iniziare a lavorare seriamente e salvare questo paese dallo sfacelo...
Cosa dire, Mario Monti per quello 0,56% in più si salva dal fallimento, ma certamente non avrebbe potuto pensare che, dopo averci massacrati con tasse e leggi impopolari, avrebbe potuto godere del nostro consenso...
Il PDL , grazie soprattutto alla rimonta di Berlusconi è riuscito attraverso una vera e propria battaglia all'ultima audience, a prendere quei voti insperati, già persi ed orientati verso altri movimenti, che ripresi all'ultimo per i capelli sono rientrati nell'ovile..., perché alla fine poi di questo si tratta..., le pecore per muoversi, hanno sempre bisogno del loro cane pastore!!!
Un plauso ovviamente va a Beppe Grillo, a quel Movimento Cinque Stelle, che rappresenta da solo,  il PRIMO PARTITO, se non ci fossero state le coalizioni, oggi, sarebbe a governare da solo!!!
Uno smacco per tutti, per quanti credevano fosse un partito di incompetenti, sottovalutato da quei giornalisti ( a pagamento ) che lo hanno infangato, a quella politica sterile che lo criticava, opponendo ad esso soltanto chiacchiere e ruberie, un movimento nato in maniera spontaneo, costituito da ragazzi e portato avanti da volontari, un vero trionfo per chi ha saputo lavorare da dietro le quinte, senza proclami e grazie ad un programma chiaro e limpido, fatto per gente onesta, senza persone indagate, condannate o in fase di giudizio, un modello da prendere ad esempio, che ha invaso, proprio come uno tzunami, i palazzi della politica...
Il tempo dei comici della politica è finito, un po' di pulizia è stata fatta..., purtroppo ancora poca, ma state certi che questo, rappresenta soltanto l'inizio di un cambiamento radicale, che non può più tornare indietro!!!      

lunedì 25 febbraio 2013

Relationem... ed il Maligno in casa...

Il Maligno vuole sporcare la creazione..., con questa riflessione Benedetto XVI ha concluso gli esercizi spirituali parlando ai cardinali, ed ancora..., il Maligno vuole sempre contraddire Dio per rendere irriconoscibile la sua verità e la sua bellezza...
Chissà perché si tenta di cercare all'esterno, ciò che non va all'interno della propria casa...
Quando non si sa a cosa appigliarsi, ecco tirare fuori dal cilindro lo spirito del male..., quel voler sempre additare la colpa ad un essere inesistente, che continua a vivere grazie alla cultura dell'ignoranza, della falsità e nello specifico... proprio grazie alla Chiesa!!!
Duemila anni, trascorsi a realizzare crimini sotto il nome di Cristo, ed alla fine si vuole dare la colpa di quanto avviene, a quel povero piccolo diavolo ( già come nel film di Benigni...), adducendo ad esso colpe, per quanto perpetrato in questi anni ed a cui oggi, anche il padre della nostra Chiesa..., ha dovuto fare i conti... sottomettendosi alla Sua o forse ancor peggio, alla volontà dei propri cardinali...
Già, si cerca di dare la colpa ai giornalisti ed alla stampa, manifestando il tentativo da parte di questi, nel voler condizionare ed influenzare il Conclave, attraverso la pubblicazione di notizie false...
Ma se si considera che, storicamente quanto è stato scritto nei " selezionati " prescelti vangeli è servito soltanto a condizionare la storia dell'uomo, trasformando quel messaggio d'amore per tutti gli uomini, in qualcosa di criminale, per poter attuare ogni abuso sotto il Suo nome..., trasformando un semplice uomo in un  Dio o ancor peggio in un perverso Trino al quale Lui certamente per primo non aveva  pensato...
Un uomo, anzi potremmo anche dire un grand'uomo, avendo Egli anticipato con il proprio messaggio, quella solidarietà tra i popoli, concetti di pace e fratellanza, quell'amare il prossimo tuo come te stesso, messaggio di un grande amore a cui però, nel corso di questi secoli, l'uomo non ha saputo conformarsi...
Si parla di momento spirituale della Chiesa, quando invece poco vediamo in devozione e religiosità,  dove anzi emergono tutte quelle contraddizioni, falsità, realizzate all'interno delle stanze del Vaticano, risultato di lotte intestine, evidenti a tutti, per il potere ed il denaro...
Si parla di disorientamento dello spirito, di un Papa affaticato, ma se guardiamo l'Angelus di Domenica, vediamo un Papa in grande spolvero, fisicamente perfetto, a guardarlo... in confronto alle ultime condizioni di Papa Giovanni II, potremmo dire un " giovanotto ". 
Comunque sembra che esista un dossier, circa 300 pagine, richiesto espressamente da Ratzinger, in cui sono evidenti prove, sugli scandali avvenuti in questi anni; lettere, intercettazioni, ammissioni,  che nascondono i veri motivi per cui Benedetto XVI ha dovuto rassegnare le proprie dimissioni..., situazioni nelle quali potrebbe essere anch'esso coinvolto...
Sembra che uno dei punti messo maggiormente in risalto, sia la mancata osservanza del sesto e settimo comandamento e cioè " Non commettere atti impuri e Non rubare "!!!
Ovviamente abbiamo già in questi anni esaminato gli scandali "schifosi" sulla pedofilia e su atti sessuali realizzati a tutti i livelli, mentre nel secondo si fa riferimento a quanto accaduto all'interno della Banca IOR..., ai suoi conti correnti " neri " a cui soltanto il Camerlengo ( Cardinal Bertone ) e il Direttore Generale ( Paolo Cipriani ), hanno possibilità d'accesso...; denaro questo che potrebbe essere di provenienza illecita, lavanderia di riciclaggio per mafia, narcotrafficanti, politici, industriali, partiti e secondo qualcuno anche di terroristi appartenenti al gruppo fondato da Osama Bin Laden...
Milioni di euro che viaggiano da una parte all'altra dei continenti, evasioni e conti cifrati aperti nei  paradisi fiscali, trasformazione di quel denaro macchiato di sangue, in lucidi e scintillanti metalli e pietre preziose, da potersi conservare all'interno dei Bunker del Vaticano
Una Chiesa da sempre corrotta e dove nessun Papa è riuscito nell'intento di modificarne la rotta e chi ci ha provato, non è durato il tempo necessario per poterlo raccontare...; altri invece hanno mediato, chi per salvaguardare se stessi, chi per quel potere prestigioso e del tutto personale e chi invece per il proprio paese..., vedasi l'appoggio dato a Solidarnosc per la liberazione della Polonia...
La Chiesa è un potere che con la fede centra ben poco...; si gioca tutto sulla fragilità della natura umana, sulla paura di ciò che riserva l'aldilà, sul giudizio di un Dio, chissà forse anche vendicatore, ma comunque finché sono questi gli uomini che la rappresentano, possiamo stare tranquilli, che se esiste..., noi semplici uomini, andremo certamente tutti in Paradiso!!!

sabato 23 febbraio 2013

E' finita...!!!

Ah..., finalmente dalle 8.00 di domani si può iniziare a votare...
Non se ne poteva più, di tutta questa propaganda elettorale, di trasmissioni televisive, dove è stato promesso di tutto e di più...
Chissà, quante di queste promesse non saranno mantenute, saranno quindi ricordate come false, ma soprattutto quanti resteranno delusi, per aver contribuito, con il proprio voto, ad una situazione che è rimasta inalterata...
E noi... già poveri noi, spettatori inermi, di uno stato di fatto, a cui si è sperato dare una svolta,  un cambiamento..., ma che forse non arriverà mai...
Comunque, intanto andiamo a votare, ognuno in coscienza, voti chi meglio reputi, possa esprimere quei principi di moralità e legalità, che ormai da tutte sono richiesti...
Sono curioso di vedere come andranno queste votazioni, chi vincerà, come saranno suddivisi i seggi e quali coalizioni si formeranno...
L'importante comunque è che tutto questo trambusto sia finito e che a breve si cominci a lavorare sul serio, visto che finora si è soltanto parlato e giocato!!!
A differenza di ciò che ci vogliono raccontare, siamo ritornati in piena crisi economica, la disoccupazione tocca livelli critici, le imprese sono ferme, manca la circolazione del denaro e diventiamo ogni giorno di più, sempre più poveri...
Bisogna ripartire, con nuovi programmi di sviluppo, che permettano una ripresa immediata, c'è la necessità di dare finalmente una svolta..., provando a riallinearci a quei paesi come la Germania e la Francia..., rappresentanti oggi di modelli di sviluppo...
Assistiamo a queste elezioni, partecipando al voto, in maniera seria e scegliendo quanto si ritiene giusto..., tanto alla fine sarà qualcosa, con cui dovremmo ovviamente confrontarci...
Sapremo quindi se abbiamo fatto bene oppure se abbiamo sbagliato!!!
Ai posteri ardua sentenza...

mercoledì 20 febbraio 2013

Voler guardare ancora indietro...

Ricordate la distruzione da parte di Dio della città di Sodoma...
La Bibbia racconta che Dio mandò due angeli in sembianze umane ad avvertire Lot ( nipote di Abramo ) perché fuggisse da quel paese, ma una volta che egli li accolse nella sua casa e li ebbe rifocillati, i cittadini Sodomiti bussarono alla sua porta per prendere i due visitatori per poter abusare di loro...
A quel punto Lot, per fermare la folla, offrì loro le sue due figlie vergini, perché venissero violentate al posto degli angeli..., e fu allora che Dio intervenne con un lampo accecante, facendo perdere la vista a quella folla  inferocita e permettendo a Lot ed alla sua famiglia di scappare via, ed in quella loro fuga di non guardare mai più indietro.... pena il castigo divino!!!
Ma durante la fuga la moglie di Lot, si girò, quasi volesse ripercorrere con la mente gli anni passati, e per aver contravvenuto all'ordine di non voltarsi a guardare, fu tramutata in una statua di sale (Genesi 19,1-26).
Tranquilli, non mi sono trasformato in predicatore, ma volevo paragonare un episodio biblico a quanto sta avvenendo in questi giorni nel nostro Paese...
Mi chiedevo quanti ancora in Italia sono disponibili a girarsi e guardare indietro, a ripercorrere nuovamente gli anni appena trascorsi e convincersi che, quanto svolto in tutti questi anni, dai nostri rappresentanti politici, potesse rappresentare qualcosa con cui ancora convivere...
Girarsi e guardare indietro, tentare di vedere qualcosa di sano, di accettabile, qualcosa che si potesse salvare, che possa rappresentare un momento diverso, una svolta da quel sistema basato su ruberie e malaffare, dove la corruzioni sono ovunque ed il giro di tangenti è diventato consuetudine, percepibile a tutti i livelli, dal più basso al più alto, ed ancora i ricatti e gli scheletri nascosti, che vengono a seconda delle circostanze pubblicati e dove certe costrizioni sono create appositamente, vedasi tutte quelle prestazioni sessuali offerte..., che non fanno altro che costringere alle dimissioni, l'avversario scomodo di turno...    
Io vorrei sapere, ma dove si vuole andare con questo stato di cose... ed è normale che si guardi ancora indietro, dove si vede solo e soltanto spazzatura, la stessa che finora ci è stata gettata addosso...
Mi piacerebbe ritrovare nelle persone quei valori ormai scomparsi, vorrei  nuotare in un paese limpido e  respirare un'aria pulita, ritrovare l'essenza di quelle scomparse virtù, dove i meriti e le competenze, riprendano quella giuste posizioni, una nuova scala di valori non più basata sulle raccomandazioni e sui favoritismi, ma sui meriti e capacità degli individui...
Cosa dire..., un paese il nostro che non garantisce i cittadini, che non salvaguarda gli interessi di tutti ma soltanto di qualcuno, un paese di politicanti che sanno soltanto chiederci il voto, senza però proporre alcuna soluzione definitiva a tutti quei problemi che quotidianamente vengono loro proposti ed a cui non sanno dare alcuna soluzione..., un paese gestito da vecchi che non permette ricambio generazionale se non affidandoli direttamente ai propri figli, un paese che muore scontando i propri giorni...
Voglio quindi guardare avanti e certamente non voglio tornare più indietro..., non desidero più assistere a questo stato di cose e per quanto possa valere, farò in modo che questo mio "piccolo e singolo voto", continui a valere, esprimendolo in maniera incondizionata, ma soprattutto "libero", dai soliti giochi meschini offerti di baratto!!!

martedì 19 febbraio 2013

Oro e argento ai propri concittadini...


Mentre da noi i cittadini diventano sempre più poveri, in altri posti nel mondo, si affida la propria crescita, alle cosiddette risorse umane...
Già, da noi la consuetudine che viene sempre applicata, sia che si tratta di amministrazioni pubbliche, che di società private, è sempre quella di "sfruttare" al massimo i lavoratori e non concedere mai premi per meriti o gratificazioni economiche personali...
Qualunque cosa tu voglia dimostrare, attraverso il tuo costante impegno, ad iniziare da quel sentirsi attaccato alla società dimostrazione di una sentita fedeltà, fiero di appartenere a quel gruppo, ma soprattutto stacanovista nel voler essere sempre presente, non curandosi dell'orario di lavoro, ma anzi, evitando di creare eventuali difficoltà, derivanti dall'utilizzo esagerato ed improprio di permessi, malattie, assenze, ecc..., ecco che purtroppo ci si accorge, che purtroppo quanto finora svolto non è servito a nulla, si... diciamo che ti sei saputo salvaguardare il proprio posto di lavoro e forse con i tempi che corrono non è male..., ma soltanto quello e niente più...
Dicevo all'inizio, che in altri paesi qualcuno ha pensato invece, di premiare i propri lavoratori...
Si è il caso di un cittadina nella Cina, Changjiang, nella provincia di Jinagsu, che per festeggiare il 40 anniversario di un’impresa di proprietà dell'Amministrazione Comunale, ha donato ad ogni cittadino in regalo, un lingotto d’argento e uno d’oro, da 100 grammi ciascuno...
Se considerate che l’impresa in questione, la Jiangsu Xin Chang Jiang Group, è diventata nel corso degli anni una delle prime 20 imprese cinesi, ed oggi opera in quasi tutti i settori, dalle costruzioni, alla produzione d'energia, passando per le industrie di metalmeccanica e chimica, ecco che si è deciso di premiare tutti, con questo regalo importante...
Già inoltre, se si pensa che in Cina le famiglie sono parecchie numerose, ed una famiglia media è costituita da 5 persone, si capisce che questi hanno ricevuto 1 kg tra lingotti d'oro e d'argento..., per un controvalore di circa 25-30.000/euro...
Quindi mentre da noi, le nostre amministrazioni ci dissanguano e le nostre imprese ci licenziano, ecco che ci troviamo a dover invidiare altri paesi nel mondo, dove vengono detratti una parte di utili, per suddividere parte di questi maggiori profitti con tutto il proprio personale...

Un bel esempio di civiltà e di crescita, così lontana da quel modo ancora feudale di gestire invece il nostro Paese, dove ciò che è Suo... resta Suo, mentre ciò che è mio... è sempre Suo!!!

lunedì 18 febbraio 2013

Povertà in Sicilia...

Mentre i nostri politici litigano per accaparrarsi qualche voto in più, dando nel frattempo il meglio di loro in promesse, che già si sa non potranno mantenere... ( ma a loro tanto non costano nulla farle, sono gratuite e non debbono essere garantite, come le stesse mancate garanzia che danno a questa nostra Regione, che continua sempre più a sprofondare nella miseria...
Proprio di qualche giorno fa, l'affermazione del presidente di Confcommercio Palermo, Roberto Helg, sullo stato di povertà in Sicilia ed in particolare dove nel capoluogo siciliano nel 2013 le persone totalmente povere raggiungeranno il 10% della popolazione!!! 
Ed ancora, i consumi sono fermi alle percentuali di 15 anni fa, diminuendo mediamente del 3% ogni anno e dove secondo uno studio condotto da Unioncamere Sicilia, nei primi tre mesi del 2012 in Sicilia, hanno chiuso ben 10.865 imprese...
Disoccupazione, cassa integrazione, mobilità, licenziamento, richieste di indennità, queste sono le uniche parole che ovunque si sentono dire, dove le imprese che falliscono sono a centinaia ed a queste vanno ad aggiungersi quelle sotto amministrazione controllata e/o confiscate, che anch'esse ormai, hanno preso la strada, della discesa rapida... 
Molti, parlando per strada, mi dicono che è colpa delle votazioni, che fra un po' le cose si sistemano, che questa crisi a breve passerà e che si troverà finalmente una soluzione... e debbo dire che a questa speranza mi ci aggrappo anch'io...
Ma come si dice... chi di speranza vive... disperato muore!!!
Leggevo inoltre che nel 2012, le cessazioni tra le imprese artigiane sono state 6.195..., ma ciò che risulta più grave è il numero di disoccupati, che è aumentato di 30 mila unità, cioè coloro che lavorano ammontano a circa 1.400.000 mentre più del 50% rappresentato da ragazzi è a casa..., ed allora ecco giustificato il motivo, perché tutti si affidano ai favori del politico di turno, come se tra i disoccupati, questi non abbiano già di loro, una lista lunga, rappresentata da familiari, parenti, amici e conoscenti...
E per tutti coloro che ancora insistono ad inseguire quel politico considerato loro amico..., niente di niente, continueranno ad attendere inutilmente il loro turno, che non giungerà mai!!!
L'assurdità è che in questo dramma generale, ho sentito esprimere il giudizio dove " questa situazione fa passare il messaggio che sotto la Mafia si stava meglio...", cosa dire queste frasi mi fanno rivoltare e soprattutto vergognare di essere Siciliano!!!
Ormai non se ne può più, sarebbe bello se per un momento ci fermassimo tutti, in maniera pacifica  a protestare, questo sistema che ormai ci ha abbandonato e dove non si vede alcuna programmazione per il futuro..., si sentono soltanto chiacchiere e soltanto chiacchiere, questo hanno saputo fare, coloro che finora ci hanno amministrato...
Mentre uscivo stasera dall'ufficio in Corso Sicilia, guardavo alcuni clochard, che accovacciati in quei cartoni per terra e ricoperti da coperte, avevano trasformato un passaggio in una dimora, dove passare questa fredda notte...; ciò che pochi sanno è che fra i motivi che spingono queste persone a vivere in tali condizioni ci sono in particolare, la crisi finanziaria, l'accumulo di debiti ma soprattutto la mancanza di salari che consentano una vita decente..., sembrerebbe assurdo ma è quanto tra breve, potrebbe accadere ad ognuno di noi!!!
Insomma, credo che veramente sia giunto il momento di decidere da quale parte stare... e non mi riferisco ad un orientamento politico... me ne guarderei bene, ma a quell'unico bisogno intrinseco dell'uomo, di decidere sempre in maniera onesta, per potersi vedere costruire quelle condizioni, che gli permetteranno di restarci.
Ormai siamo giunti al bivio... e tocca a noi scegliere dove voler andare!!!

sabato 16 febbraio 2013

Petrus Romanus ed il nostro Camerlengo...


Quando si parla di "camerlengo" si intende il cardinale Camerlengo di Santa Romana Chiesa, che ha il compito principale di presiedere la Sede vacante nel periodo tra la fine di un pontificato e la conclusione del conclave in cui viene eletto il nuovo pontefice....
Il nome " camerlengo "deriva dal latino camarlingus, che significa "addetto alla camera del sovrano", ed era responsabile dell'amministrazione e dei beni temporali della Santa Sede, ed il suo incarico è sempre stato ricoperto da un cardinale...

Riprendendo quanto avevo scritto qualche giorno fa..., la profezia di S. Malachia presagisce un Papa, precisamente il 112 che definisce... Petrus Romanus, cioè si chiamerà Pietro e sarà Romano...
Ora considerate le ultime vicende scomode, nel quale dietro la famosa vicenda Vatileaks si nascondesse un gruppo di cardinali, che avrebbe sferrato il colpo di grazia a Benedetto XVI, ed inoltre fra questi, un cardinale in particolare ne era stato considerato l'artefice... e poi come sempre, all'interno dello Stato Vaticano, tutto fu insabbiato, ecco che si fa strada una nuova ipotesi...
Già, viste le ultime vicende, chi poteva avere oggi interesse di sovvertire l'ordine, destabilizzando e minando alle sue fondamenta, quel sistema millenario, se non per volerne prendere il suo posto...??? Ed ancora come fare rinunciare in maniera celere ( chissà forse perché l'eventuale sostituto è anch'esso in età avanzata...??? ) questo Papa dal proseguo della sua missione...??? Come poterlo far dimettere dal proprio incarico se non attraverso soluzioni estreme... e chi potrebbe essere l'artefice...???
Mi sembra di rileggere Dan Brown nel suo " Angeli e Demoni ", dove il camerlengo rimuove l'anello del Pescatore dal dito anulare della mano destra ed ordina che il sigillo papale presente sull'anello venga infranto...; quindi subito dopo la tumulazione, da l’avvio del Conclave, che deriva dal latino cum clave, cioè chiusi a chiave ed indica  proprio la sala in cui chiusi dall'esterno, si riuniscono i cardinali per eleggere il nuovo Papa, mentre la gente resta fuori in Piazza S. Pietro, in attesa del verdetto, cioè di quella fumata bianca o nera...; proprio su questo punto, vorrei ricordarvi che nel caso di Benedetto XVI la fumata fu grigia..., infatti soltanto dopo ore, si comprese che era stato eletto il nuovo Papa...!!! Chissà se anche quello non fosse un segno premonitore...
E chi era nel libro e/o film, la persona che aveva realizzato quanto, per sostituirsi al pontefice... proprio il camerlengo!!! 
Non bisogna dimenticare inoltre che in questi periodi la Santa Sede, usufruisce di grandi introiti derivanti, dalla mole di fedeli che intervengono nella città santa ( per la morte del pontefice o come oggi a causa della rinuncia), dagli incassi delle donazioni da parte dei fedeli, dalla vendita di articoli sacri, quali immagini, gadget, rosari, statue, preghiere, croci e quant'altro possa ricordarne la figura del Papa, ma soprattutto i maggiori introiti si hanno perché, il camerlengo dispone della facoltà di battere "moneta" che, pur avendo corso legale, non si troverà mai in circolazione, essendo destinata esclusivamente all'acquisto da parte dei collezionisti di tutto il mondo, a prezzi inavvicinabili, su cui inoltre è riportato il suo stemma con la dicitura "Sede vacante" ed in latino l'anno di conio...
Possiamo ben dire di essere all'opposto di quanto riportato nel I° Comandamento e cioè: non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra - non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai ( Esodo 20,2-5 ) ed ancora sta scritto: Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi culto ( Matteo 4,10 ).
Quindi forse alla fine Petrus Romanus non è riferito a un papa, bensì al cardinale camerlengo, cioè a quella figura che amministra la Chiesa in assenza del papa... e difatti l'attuale camerlengo, Cardinale Tarcisio Bertone, si chiama precisamente Tarcisio PIETRO Evasio Bertone  e strano a dirsi il suo luogo di origine "Romanus" potrebbe essere la città in cui è nato che... indovinate un po'... è ROMANO Canavese.
Considerato che questo nuovo Papa dovrebbe aprire le porte ad un evento di tolleranza che metterà d’accordo tutti gli uomini e assicurerà anni di pace sulla terra..., ciò  potrebbe essere la prosecuzione di quanto da giovane andava esponendo, in particolare nella tesi alla sua licenza in teologia, presentata con il  titolo: " Dissertazione sulla tolleranza e la libertà religiosa... ".
  

venerdì 15 febbraio 2013

Ratzinger e le Sue verità nascoste...

A differenza di quanto abbiamo sentito in televisione da parte del diretto interessato, sembra che ci sia stato un complotto per convincere alle dimissioni Benedetto XVI... Certamente a contribuire ad alimentare i misteri intorno alla abdicazione del Papa, ci sono stati in questi anni, tutta una serie di scandali che hanno amplificato il coinvolgimento del Vaticano e del suo maggiore esponente...
Dalla Pedofilia con gli abusi sessuali sui minori da parte di sacerdoti cattolici Irlandesi e degli Stati Uniti, a quelle frasi dichiarate all'Università di Ratisbona che tanta collera avevano provocato nel mondo islamico, alle accuse che hanno colpito la Banca Vaticana dello IOR sul mancato rispetto delle norme antiriciclaggio, allo scandalo Vatileaks con quei documenti segreti  trafugati nella sua stanza dal proprio maggiordomo ( per ordine diretto di chi...??? non si saprà mai...) e poi come ben sappiamo pubblicati... 
Un periodo certamente travagliato, dove è rimasto coinvolto, sia per quei conflitti che nel mondo si sono accesi ed anche per quegli intrighi di palazzo, a cui non ha saputo dare risposte..., le stesse risposte che in molti si aspettavano, sulle unioni di fatto e/o matrimonio tra omosessuali e sull'uso del preservativo nella lotta all'Aids...
Anche quel voler trasmettere tramite Twitter il proprio messaggio, risultato che da un lato è stato un successo visto il numero di utenti follower raggiunto, che ha superato i 2,5 milioni in poche ore, ma se analizziamo i twitt inviati, possiamo costatare come alle migliaia di richieste... non si è saputo dare data una risposta, in particolare su tutti quei problemi, che quotidianamente investono proprio il nostro paese, quali: anti-politica, legalità, corruzione, massoneria, criminalità, scandali finanziari, malaffare, gossip, disonestà, malcostume, dissolutezza, immoralità... e via discorrendo, che non vengono mai affrontati in maniera decisa..., ma schivati, proprio per voler rimandare e sfuggire a quelle proprie responsabilità..., che poi se analizziamo bene, è ciò che da sempre fa storicamente la Santa Sede, con i propri silenzi... 
Ed ecco uscire da un cilindro, un rapporto segreto, che coinvolge personalmente Ratzinger, il suo staff, la stessa Chiesa...
Già qualche anno fa, il Fatto Quotidiano dava notizia di un documento riservato, in cui si parlava della morte dello stesso Papa, ipotizzando un delitto premeditato, da svolgersi entro dodici mesi... ed inoltre vi erano rivelazioni su interessi politici che condizionavano anche le scelte degli stessi cattolici alle prossime elezioni...
Inoltre, se analizziamo lo stesso pontificato, sono in molti a riconoscere che in questi anni è venuta a mancare una vera e propria pianificazione, una direzione su quali programmi adottare, in un mondo che va sempre più evolvendosi e dove un miliardo di cattolici, attende risposte pratiche e non più spirituali...
Un uomo ricattabile, che viene esiliato dalla sua stessa congregazione, ed a cui non è permesso di trascorrere gli ultimi anni di vita, nel proprio paese natio, con i suoi familiari e concittadini, quella terra che lo ha visto nascere, ma a cui non è più permesso di rientrare!!!
Già come Mosè..., resterà in questa terrà promessa, ad osservare dal suo balcone questa città a cui da giovane sperava di giungere, ma che per Lui straniero sembrava così lontana...
Ma in quel altrui deciso castigo, ora dovrà restare segretato,  abbandonato in quel profondo silenzio degli innocenti, controllato a vista e servito da monache di clausura con cui non potrà dialogare, tenuto a bada da un servizio di sicurezza, che oltre che proteggerlo, farà in modo di sorvegliarlo affiché nulla possa mai trapelare fuori da quelle mura!!!
Povero Ratzinger..., transitato da leader del mondo ad ignorato e dimenticato da tutti!!!

mercoledì 13 febbraio 2013

Vecchi Politici... prendete esempio da Ratzinger: dimettetevi!!!

In questo desolante panorama politico, quasi fossimo dei risparmiatori decisi ad acquistare dei titoli in Borsa, ecco che ci vengono riproposte, quasi fossero in costante rialzo, le " azioni " di quei politicanti, che finora hanno soltanto dimostrato, quanto fossero attenti ai propri interessi personali, dimenticando però quelli della comunità. 
Una classe politica assai datata, che continua a bloccare le ispirazioni di quei giovani che vorrebbero assumersi l’onere e l’onore, di poter essere protagonisti nel futuro del nostro Paese. 
Vecchi politicanti, incapaci di altruismo e di una qualunque sensibilità sociale, indirizzati soltanto a quelle logiche di denaro, dove la fanno da padroni le tangenti ed i finanziamenti ai partiti, associazioni, fondazioni, dei soliti, amici degli amici..., meschini faccendieri di basso profilo muniti di auto blu, che in cambio di favori, ottengono vacanze lussuose, disponibilità di yacht e aerei, migliaia di euro per sovvenzionare le loro campagne elettorali...
Pur di ottenere i loro scopi, ricorrono ad ogni mezzo illecito, per l'unico fine condiviso da tutti, quella maledetta poltrona, che li ha resi responsabili e criminali, del decadimento della cosa pubblica...
Un dramma, se si pensa che molti di questi, sono oggi indagati in processi, ed utilizzano la propria candidatura alle prossime elezioni, soltanto per garantirsi personalmente utilizzando quella vergognosa immunità parlamentare..., senza dimenticare, tutti quegli stratagemmi che vengono adoperati per difendere la loro instabile posizione e dove avvocati azzeccagarbugli, provano con acrobatici tentativi, a difenderli non soltanto con la loro loquacità, ma soprattutto grazie ai soliti appoggi..., incantano e corrompono, sperando di poter fare assolvere i propri assistiti...
Eppure tutti questi vecchi..., riuniti all'interno di un arco temporale trentennale, che va da destra a sinistra, ha bloccato quell'unico investimento concreto, basato su giovani generazioni meritevoli, che avrebbero potuto rappresentare la nostra nuova classe dirigente
Ma noi siamo in Italia e coloro che ci governano hanno ben pensato di trasmettere, quasi fosse un principio ereditario, il proprio posto.., non per niente se li andiamo ad analizzare, questi cosiddetti giovani in politica, non sono altro che figli, fratelli, nipoti, cugini, dei nostri ex compassati politici, classici raccomandati di quel sistema creato ad hoc, per riciclare incapaci e soprattutto voti...
Quindi ben venga l'abdicazione di Ratzinger, sperando che ciò possa essere preso ad esempio, da quanti finora, coetanei dello stesso Papa, non desiderano neanche parlarne, di eventuali dimissioni!!!
Ma ormai queste sono nell'aria, se ne sente già l'odore.. già, saranno i nostri voti a mandarvi a casa, non tutti purtroppo si sa..., qualcuno resisterà, ma state certi che dove il nostro voto non arriva, ci penserà chissà forse, prima la Magistratura e poi certamente... madre natura!!!

martedì 12 febbraio 2013

La Profezia di Malachia....

Le dimissioni di Papa Benedetto XVI hanno riportato alla mente di molti la “profezia di Malachia”... 
Secondo questa profezia infatti, il successore di Papa Ratzinger potrebbe essere l'ultimo papa della storia... e poi dovrebbe giungere la fine del mondo...
Tutto inizio intorno al 1140 quando il Vescovo Irlandese Malachia, profetizzò le successioni papali, sino al tempo in cui Pietro sarebbe ritornato sulla terra per riprendere le chiavi della Chiesa...
Queste profezie vanno sotto il nome di “Profezie sui Pontefici”  ed iniziarono a circolare verso la fine del 1500 e furono pubblicate per la prima volta dal benedettino Dom Arnold Wion nel 1595, nel suo libro "Lignum Vitae" e riguarderebbero il destino della Chiesa Cristiano-Cattolica...
Le Profezie di San Malachia, contengono 111 iscrizioni latine che descrivono quelli che in realtà, sarebbero stati i rispettivi 111 motti e stemmi dei successivi 111 Papi della Chiesa Cattolica.
Ora se da un lato, essendo stato pubblicati 500 anni dopo la sua morte, i Papi descritti fino a quel anno erano già spirati in altra vita è altrettanto vero, che per quelli successivi, la descrizione risulta molto precisa....
Ed è proprio nei giorni nostri, che viene collocato l’ultimo Papa, quello cioè a cui seguirà poi il ritorno di Cristo sulla terra.
Ma cosa centra Benedetto XVI con tutta questa storia???
Secondo San Malachia, Benedetto XVI sarebbe il 111° Papa, ossia …l’ultimo!!!
Ma l'ultimo non doveva essere nero??? 
Seguitemi e vedrete qualcosa di veramente strano...
Sappiamo che ogni Papa viene descritto attraverso il suo stemma o un suo motto...
Tralasciando l'elenco ed esaminando soltanto gli ultimi tre Papi..., possiamo vedere che, per la profezia sul Papa 109° e cioè Papa Giovanni Paolo I, detto anche Papa Luciani, San Malachia descrive questo Papa come “ De medietate lunae ” ossia durerà il tempo di una lunazione... , Papa Giovanni Paolo I, durò esattamente 33 giorni ossia quanto una lunazione!
Ancora più straordinaria, appare la profezia sul 110° Papa definito “ De labore solis ” cioè dal levante del Sole e come sappiamo il sole sorge ad est  e difatti Giovanni Paolo II era di un paese dell’est, la Polonia... ma consultando il registro delle eclissi solari si è scoperto inoltre un fatto molto curioso, risulta infatti che papa Giovanni Paolo II, nato il 18 maggio 1920, è nato proprio il giorno di una eclissi solare, ed è morto il 2 aprile 2005, giorno in cui non è avvenuta alcuna eclissi..., ma a causa dell'eccezionale numero di fedeli presentatisi per rendere l'ultimo saluto, la salma del pontefice è dovuta rimanere esposta alle folle per un periodo insolitamente lungo, e per tale ragione il funerale e la tumulazione sono avvenuti solo l'8 aprile 2005..., giorno  anch'esso di eclissi solare!!!
E siamo quindi giunti al ultimo Papa descritto, il 111° che San Malachia descrive come “ De gloria olivae ”, a questa profezia, in molti pensarono che si fosse sbagliato, poiché di "colore olivastro" certamente il nostro papa aveva poco, ma, se si osserva attentamente, ci sono dei dettagli che mettono in relazione il motto di San Malachia con Bendetto XVI:
- Il primo è lo stemma scelto dallo stesso Papa, possiamo vedere che nel  cantone in alto a sinistra troneggia la testa di un Re (con tanto di corona) nero e con collana rossa.
- il secondo, deriva dalla parola “De gloria olivae”, la gloria dell’ulivo, che avrebbe una relazione diretta con il nome che il Papa si è imposto e cioè Bendetto che fu il fondatore dell’ordine benedettino, chiamati anche “monaci olivetani”, inoltre nello stemma adottato da benedetto XVI, lo scudo del tipo a calice è rosso cappato di oro, presenta cioè il campo principale rosso, con due campiture laterali color oro, negli angoli superiori a mò di "cappa"; quest'ultimo è un simbolo religioso che si riferisce alla spiritualità monastica, in particolare quella Benedettina!!!.
- il terzo è quello che viene indicato attraverso il segno dell'ulivo, cioè un simbolo di pace... e proprio Ratzinger,  nella sua prima Udienza Generale del 27 aprile 2005 ha voluto richiamarsi a Benedetto XV, il Papa che tentò in ogni modo di porre fine alla prima guerra mondiale: " Egli ", ha detto , " fu coraggioso e autentico profeta di pace, e si adoperò con strenuo coraggio dapprima per evitare il dramma della guerra, e poi per limitarne le conseguenze nefaste ed è sulle sue orme, che desidero porre il mio ministero a servizio della riconciliazione e dell'armonia tra gli uomini e i popoli, profondamente convinto che il grande bene della pace è innanzitutto dono di Dio ".
Quindi secondo le profezie di San Malachia Benedetto XVI sarebbe il 111° ed ultimo Papa prima dell’inizio della grande tribolazione della Chiesa....
Secondo alcuni il nuovo papa siederà sulla cattedra che fu di S. Pietro e si chiamerà Pietro, sarà romano e guiderà la Chiesa attraverso una fase difficilissima.
A costui Malachia non ha dedicato un semplice motto, bensì alcuni versi latini: " In persecuione extrema sacrae romanae ecclesiae sedebit Petrus romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus; quibi transactis, civitas septis collis diruetur, ed Judex tremendus judicabit populum suum. Amen e cioè " Durante l'ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa, siederà Pietro il romano, che pascerà il suo gregge tra molte tribolazioni; quando queste saranno terminate, la città dai sette colli sarà distrutta, ed il temibile giudice giudicherà il suo popolo. E così sia "...
Tutto ciò coinciderebbe con le profezie di Nostradamus che prevedeva un evento che metterà d’accordo tutti gli uomini e assicurerà 400 anni di pace sulla terra.... e se a ciò aggiungiamo anche la profezia dei Maya che descrivevano di una nuova era che inizierebbe proprio il 21 dicembre 2012, possiamo dire che  forse le coincidenze sono diventano un po' troppe...






domenica 10 febbraio 2013

Auguri... Gianfranco.


Ci sono tanti modi per conoscere una persona, ovviamente il più semplice è quello di frequentarla personalmente, scoprirla, conversare... guardandola negli occhi, ma ovviamente, se fosse così semplice, tutti noi saremmo capace di capire i nostri interlocutori...., mentre sappiamo bene che poi nella realtà, non è mai così..., anzi a volte non basta una vita intera, per aver cognizione di una  persona...
Esiste anche un'altro modo di intendere una conoscenza, un modo diverso ed unico, che non tiene conto del contatto, ma che si basa principalmente sui dialoghi e sugli scritti, con cui questo soggetto si sia fatto conoscere....
Quindi, quasi fossimo dei lettori o degli spettatori tentiamo di, comprenderne i contenuti, analizzarne i temi, esplorarne i messaggi, monitorare anche attraverso una pagina web, quanto egli  possa esprimere d'interessante...
Si, a volte ciò, potrà risultare in contrasto con le nostre opinioni, ma il giudizio su un pensiero altrui, deve sempre essere espresso in maniera corretta, valutato in modo meritevole e mai essere influenzato da pregiudizi o ancor peggio da compromessi...
Questo infatti è alla base di quanto cerco di fare quotidianamente, purtroppo non sempre ci riesco, anzi il più delle volte do l'impressione di essere di parte, ma ciò dipende dal mio modo di essere, dal fatto che apprezzo e ricerco sempre la chiarezza, proprio in contrasto con certe situazioni poco chiare, che vado osservando ed a cui tendo in tutti i modi di oppormi, esprimendo giudizi che risultano a volte aggressivi e drastici...
Qualche amico mi dice che manco di conciliazione, che sono impetuoso e che a volte, con i compromessi bisogna convivere, perché essi... fanno parte della vita di ognuno di noi, ma io non sono fatto così..., ed una volta fattami un'opinione e presa una decisione, mi piace andare fino in fondo!!!
Quando allora mi ritrovo in questo mio Blog, ad esprimere giudizi in contrasto con qualche personaggio pubblico ( ultimamente più soggetti politici... ), tento sempre di tenere distinte, la celebrità... dall'individuo, ed è per questo che oggi, mi rivolgo all'uomo Gianfranco Miccichè e non al politico..., a quell'uomo che ho anche a volte criticato, ma ad un'uomo oggi, che affronta purtroppo improvvisamente, la vulnerabilità della vita...
Oggi quindi, in questo mio volergli scrivere, scopro quanto sia difficile, trovare le parole giuste, quelle più appropriate e tentando di manifestare il proprio augurio di ripresa, provo a trasmettere in modo alquanto spontaneo, quel sostegno morale ed affettivo, che potrà indubbiamente sembrare scontato... per quanti ne sono intimi, ma certamente non lo è per il sottoscritto...
Dubito persino di esserne all'altezza ed in questo mio frastornato abbraccio, mi rendo conto di quanto il disagio che provo, riduca la mia capacità di esprimere quanto sento, ma vorrei comunque che giunga questo mio spontaneo abbraccio, che farà certamente meglio, di queste mie... mille parole. 
Oggi comunque non è tempo di sfide, oggi le nostre divisioni non contano, oggi ci sei soltanto Tu e la tua famiglia... ed è questo ciò che conta!!!
Io staro qui ad aspettarti..., con calma senza fretta, il tempo che riterrai necessario, finché, sorretto nella mente e soprattutto energico nel corpo, riprenderai ad esprimere nuovamente i tuoi pensieri...
Per adesso comunque auguri... Gianfranco.

venerdì 8 febbraio 2013

Comici dedicati alla politica...

Alcide De Gasperi, un tempo diceva: ci sono molti che nella politica fanno solo una piccola escursione, come dilettanti... ed altri che la considerano e tale è per loro, come un accessorio di secondarissima importanza. Ma per me, fin da ragazzo, era la mia carriera, la mia missione...
Sono passati un po di anni e di quella politica non è rimasto più niente...; già, sono stati capaci di distruggere quanto di buono era stato fatto...e di quella politica, ritroviamo oggi, una nuova classe, dedita a propaganda, battute ed ironia...
Ogni giorno assistiamo, da parte dei nostri candidati, a promesse di ogni tipo, pur di convincerci a cambiare il nostro indirizzo di voto, presentando contenuti e proposte che di serio nulla possiedono, se non l'inganno datoci attraverso quegli " effetti speciali ", che hanno come unico scopo, quello di attirare più sciocchi, nelle loro reti...
Ed allora sentiamo promesse del tipo: vi verrà restituita l'IMU, il lavoro sarà per tutti, i carburanti scenderanno ad 1,00 Euro, ridurremo le tasse, via il bollo auto, aboliremo l'IRAP, diminuiremo la pressione fiscale, e via discorrendo...
Già promesse..., quante se ne sono fatte..., tante, tantissime, provate a rivederle tutte, quelle dichiarate e mai mantenute, anni di campagne elettorali, dove si gridava il sostegno alle imprese, la riduzione delle tasse, aiuti alle famiglia, riforme sulla giustizia, sulla scuola, sulla sanità..., e tutte quelle cazz... sulla riduzione dei parlamentari e sui costi dell'amministrazione pubblica...
Niente... non si è fatto niente ( perdonatemi ma sono talmente nauseato, da non volervi stancare, riepilogando tutti quei propositi, che hanno disatteso ), anzi forse no..., qualcosa l'hanno fatto e cioè..., tutto l'opposto di quanto promesso!!!  
Mancherà poco, che ci prometteranno anche di mandarci in casa, escort e/o gigolò, così da poter provare l'esperienza del Bunga-Bunga, accompagnati dalle musiche del " ballo della cavalcata " del Gangnam Style...
Ed allora da questo palcoscenico televisivo, ecco che i nostri politici prendono spunto dai nostri comici, utilizzando la satira per fare audience... e cercando così di coinvolgere quei giovani scontenti, facendoli appunto sorridere ( si... oggi ridi... ma domani sicuramente piangerai...), utilizzando battute, umorismo, sagacia, barzellette e quanta più idiozia si possa fare, ed inizi a credere che, non possono essere costoro, quelli destinati tra un po a governare il nostro Paese...
Sembrerà strano, ma da questi comici, debbo escludere l'unico vero comico..., parlo di Beppe Grillo, che da quando ha deciso di voler scendere in Politica..., purtroppo per Lui,  non l'ho più visto ridere!!!
E quindi a questo punto pensavo, che mi dispiace che a candidarsi non siano i veri comici..., cioè vi immaginate al Governo, Presidente del Consiglio Roberto Benigni e Ministri, Luciana Littizzetto, Fabio Fazio, Serena Dandini, Maurizio Crozza, Leonardo Pieraccioni, Raul Cremona, Checco Zalone, Aldo Giovanni e Giacomo, Gigi Proietti, Greggio e Iacchetti, Ficarra e Picone, Enrico Brignano, Mago Forrest, Corrado Guzzanti, Alessandro Di Carlo e molti altri che ora vado dimenticando..., perché tanto alla fine sono certo, che ognuno di loro farebbe certamente meglio, di quanto finora svolto da questi nostri abili politici!!!
Ma soprattutto, premiamo quanto ognuno di loro rappresenta..., modello di trasparenza e moralità, persone oneste che nulla hanno a che fare con la giustizia, nessuna condanne o rinvii a giudizio o ancora gravi pendenze giudiziarie, che  visti i tempi, non è certamente poco, anzi tutt'altro...
Ed infine, v'immaginate un paese ideale, dove a questo teatrino di cabaret si sostituiscono, questi anziani e sorpassati politici, con giovani ed esuberanti comici, che ovviamente cambiando professione, smetteranno ahimè... di provocare ed attaccare con la loro satira, ma dedicandosi al loro paese, faranno sicuramente meglio ( basterà poco... ), di quanto malamente svolto in questi trent'anni, da coloro che oggi vorrebbero riciclarsi come nuovi, mentre rappresentano negativamente quanto di più sgradito, possano vedere purtroppo i nostri occhi...


mercoledì 6 febbraio 2013

Il... legittimo impedimento...


Sentiamo da un po' di tempo parlare di legittimo impedimento, cioè di quanto il nostro diritto processuale permette ad un imputato, di giustificare la propria assenza in aula. 
Andrebbe distinto, se si tratta della prima udienza o di una successiva, ma a me interessa poco entrare nei particolari del procedimento o delle sue conseguenza, mi interessa valutare meglio la volontarietà di un imputato, di presentarsi all'eventuale udienza...
Le disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza, permettono ad ogni cittadino di poter far spostare un'udienza, se il cosiddetto " impedimento è effettivo ed assoluto..., per esempio un caso potrebbe essere la malattia...
Il tribunale che riceve la richiesta dell’imputato, è tenuto a rinviare il processo a udienza, in un periodo non superiore ai sei mesi..., ma la decisione sulla corretta interpretazione e sulla sua legittimità resta ancora a discrezione dei giudici...
Ovviamente questa legge creata ad hoc, permette alle due cariche più alte dello Stato e cioè al Presidente della Repubblica ed al presidente del Consiglio, di poter rinviare l'udienza per qualsivoglia impegno istituzionale...
Quindi, conoscendo in anticipo il giorno dell'udienza, basta fissare un nuovo impegno e l'udienza viene fatta slittare..., ma per non sbagliare, basterebbe programmare la propria agenda in modo tale che ogni giorno, si abbia un impegno, che debba richiederne la presenza, ed il gioco è fatto...
E' evidente a tutti, che se per esigenze personali è necessario non presentarsi in aula , questa legge..., può essere applicata e direi sfruttata, anche da quei soggetti, che possiedono quelle cariche istituzionali necessarie, per godere di riflesso di una legge, divenuta ormai " ad personam ".
La verità e che nel nostro paese esistono dei cittadini che hanno dei privilegi che sono al di sopra degli altri cittadini..., sembra di essere tornati ai tempi delle monarchie e delle loro classi sociali..., violazione palese del principio di eguaglianza tra i cittadini sancito dalla nostra Costituzione all’Articolo 3 dove tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
Che poi questa fosse stata parzialmente bocciata dalla Consulta è servito a poco, fin quando continua ad esistere e soprattutto ad essere utilizzata in questa maniera...
Qualcuno sperava che questa norma transitoria ( varata per un periodo prestabilito di 18 mesi), sarebbe divenuta entro quei mesi, provvedimento costituzionale, ma come sempre avviene... non arrivò mai al Parlamento e la limitazione venne così di fatto cancellata, così doveva essere e così è stato!!!
La verità in parole povere è che in Italia, i cittadini, non sono tutti uguali davanti alla legge...
Già, per alcuni c'è sempre la possibilità di non presentarsi quando chiamati alle udienze e di godere di un privilegio, volgarmente chiamato legittimo, che permette loro, di poter bloccare la nostra giustizia, grazie ad un volontario e ricercato... impedimento!!!

lunedì 4 febbraio 2013

Corrotti per l'IMU...

In un periodo di crisi, come quello che stiamo vivendo, pur di recuperare qualche centinaio di euro, tutti si mettono ad ascoltare questi nostri politici, che vanno promettendo la restituzione dell'IMU...
Già una maledetta tassa sulle abitazioni, in particolare sulla prima casa, che da sempre a fatto arrabbiare noi Italiani, una tassa iniqua in quanto fatta con sacrifici del tutto personali, dove lo Stato non è mai intervenuto con agevolazioni, dove le Banche hanno guadagnato con i mutui ( sia che fossero a tasso variabile, che fisso ), dove si è rischiato d'incorrere nei problemi legati all'acquisto, come il dover accertare: che il venditore non sia un soggetto protestato o fallito, che l’unità immobiliare in questione sia stata costruita nel rispetto della normativa edilizia, che non siano stati effettuati lavori abusivi, che non ci siano aggravi sul immobile stesso, ecco tutta una serie di problemi a cui si è dovuto fare fronte da soli..., senza che questo nostro Paese ci abbia  protetto, nel limitare i rischi di cui sopra...
Oggi comunque, mentre facevo zapping, sono finito nel programma di La7 " L'aria che tira ", ospite d'eccezione Silvio Berlusconi ( tanto ormai..., cambiando canale c'è lo ritroviamo in tutte le trasmissioni televisive... ) e dove stava dichiarando che l'IMU fosse un'imposta ingiusta è stupida..., motivando che questa tassa, non ha soltanto provocato l'aumento di 4,5 Miliardi della nostra spesa pubblica, ma ha abbassato il valore delle proprietà immobiliari dal 5 al 20 %, ed ancora, ha bloccato il mercato delle costruzioni residenziali e messo sul lastrico 360.000 lavoratori, rappresentando un primo passo, verso la discesa della recessione, in cui siamo finiti con il governo del Prof. Monti...
Il problema però ( come sottoponeva l'ospite Vittorio Feltri - obbiettando all'ex premier), è che lo Stato non ha i soldi per pagare i propri fornitori, non ha i soldi per pagare i rimborsi Iva e soprattutto si chiedeva: come mai, avendo ormai certezza che la Spesa Pubblica rappresenta la voce più alta del disavanzo.., ad oggi e non si capisce perché, su questa nessuno agisce o interviene???
Berlusconi allora sfoggia con ostentazione la figura del grande manager, replicando con la Scienza dell'Organizzazione,  spiegando quindi  quali fattori incidono nell'organizzazione di una impresa, dove per ridurre i costi, si può intervenire attraverso l'aumento della produttività, fino a giungere ad un risparmio del 30%...
Purtroppo il Cavaliere dimentica che, quanto egli rappresenta è soltanto teoria,  in quanto la realtà è un'altra cosa... poichè per risolvere certe problematiche, bisogna inserire tutti quelle variabili connesse con quel sistema, in particolare si dovranno, analizzare i processi decisionali, la progettazione organizzativa, la valorizzazione del capitale umano, la gestione di relazioni di cooperazione e di conflitto, dello  scambio, dei processi comunicativi alle strategie di networking sociale, ognuno dei quali rappresenta un fattore determinante, per far si che possa aumentare il livello di competitività, su qualsivoglia tipo di organizzazione. 
Ed ancora, questa gestione richiede definizione di metodologie certe che, per essere altrettanto rigorose e precise, presuppongono l’analisi oltre che di criteri economici, anche e soprattutto di quelli psicologici e sociologici, che non possono essere inquadrati attraverso metodologi e schemi,  soltanto scientifici.
Per cui, di quale scienza parla il Cavaliere???
E poi, in questi 10 anni del suo governo, perché non l'ha messa in pratica questa meravigliosa scienza...???
Perché viene a raccontarcela soltanto ora??? ma veramente pensa che qualcuno creda ancora alle Sue fandonie...??? 
Quello che oggi si sta cercando di fare è di corrompere gli Italiani con un voto di scambio..., tu dai un voto a me ed io prometto di restituirti l'IMU...
Mi sorge quindi un dubbio: ma questa tassa lo pagata IO o Lui???
Quindi di quale soldi si parla, certamente non dei Suoi ma dei miei..., cioè di quelli che il sottoscritto con sacrificio ha pagato...
Ovviamente il Cavaliere è talmente abituato a pagare..., che ormai crede che tutti abbiano un prezzo e quindi pensa o di poter comprare chiunque o forse che noi... ci possiamo far corrompere per quelle centinaia di Euro, dati per l'IMU...
Vede Presidente, NOI preferiamo morire di fame, che pensare di dover mediare il nostro voto per un ricatto...
Noi l'IMU l'abbiamo pagata e siamo ancora qui con la nostra dignità, perché siamo persone coerenti e leali, ma soprattutto orgogliosi e fieri di essere Italiani, desiderosi attraverso ogni nostro piccolo sacrificio, di poter far qualcosa per salvare dallo sfacelo questo nostro Paese, per colpa di coloro che in questi anni, hanno soltanto causato danni con la loro cattiva gestione, ma soprattutto con quella pratica politica del malaffare...
Perché vede..., per quanto Lei possa pensarne il contrario, questo è ancora il nostro Paese!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo