Translate

sabato 21 luglio 2018

Cosa nostra: Chi comanda in Sicilia???

Ecco l'ultima fotografia della Direzione Antimafia, nella sua ultima relazione al parlamento, che spiega con chiarezza quanto ancora forte sia il dominio territoriale delle cosche mafiose.
D'altronde dimenticare di come "cosa nostra" abbia fondato il suo potere (violenza e armi) è cosa folle... come peraltro non voler tenere in considerazione un fattore altrettanto importante qual'e stato quello del controllo del voto elettorale, determina un giudizio sul fenomeno errato... 
Come...  d'altro canto non si può comprendere la sua forza, la sua durata, la sua potenza, se il fenomeno non viene ricondotto ad una dimensione più estesa, qual'è quella nazionale, dove grazie a politiche di governo, si è potuti usufruire di fondi a fondo perduto, senza alcun controllo sulla loro reale destinazione...
Quei comitati d'affari hanno gestito da Roma verso la Sicilia, decine e decine di migliaia di miliardi, che in larga misura sono stati intercettati dalla criminalità organizzata, mentre le leggi sulle procedure di appalto e le relative deroghe hanno reso normale, ovvio, visibile e non sanzionabile, l’accaparramento mafioso del mercato delle costruzioni!!!
A quanto sopra, vanno sommate le politiche compiute dall'ARS in questi lunghi anni, centinaia di leggi regionali di spesa, contrattate fra maggioranza e opposizione, che hanno permesso stanziamenti straordinari per il Mezzogiorno affinché quest'ultimi affluissero direttamente nelle casse della mafia, ingrassando di conseguenza quel regime politico-mafioso...
Il fatto che qualcosa in questi anni sia cambiato, non significa che la forza militare della mafia sia diminuita, farlo d'altronde significherebbe perdere l'unica occasione che abbiamo di sconfiggere definitivamente la mafia....
Certo in questo periodo ci viene raccontato dai media ed anche dalle nostre istituzioni che l’attuale mafia si sta indebolendo ed il merito di quanto sta accadendo è il risultato di una attenta lotta da parte dello Stato...
Il sottoscritto ritiene però che se oggi la mafia è in difficoltà, ciò è dovuto non all'accentuarsi della lotta dello Stato contro la mafia, ma bensì a un indebolimento del sistema partitocratico del nostro Paese, in particolare a causa della formazione di nuovi movimenti populisti come il M5Stelle e di partiti del nord come la Lega, così lontani territorialmente, da non conoscere quegli stretti legami presenti nella nostra isola: Mafia e partitocrazia, due facce della stessa medaglia!!!
Vedrete, se pur con mille difficoltà saranno questi i partiti a cambiare le sorti di questa nostra regione... ancora fortemente interconnessi ad alcuni uomini politici, noti per essere stati da sempre in connubio con l'associazione cosa nostra...
Ma i siciliani purtroppo sono lenti a cambiare le proprie abitudini e soprattutto mancano di quel coraggio mostrato loro da alcuni conterranei, che viceversa, hanno saputo donare la loro vita per questa terra.
Ah... nel frattempo i mandamenti, continuano comodamente a spartirsi gli affari di questa nostra isola...

venerdì 20 luglio 2018

SENTI DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA...

Ho letto un articolo http://catania.livesicilia.it/2018/07/19/inchiesta-sulloda-4-indagati-larcivescovo-accusato-di-peculato_467268/ a firma di Laura Distefano e Antonio Condorelli, sulla accusa di Peculato mossa all'Arcivescovo di Catania Salvatore Gristina e ad altre tre persone...
"Superbia, avarizia, lussuria, calunnia, pedofilia, omicidi, corruzione, sequestri, traffico di denaro sporco, ecco parte degli scandali e dei segreti, di cui finora la Chiesa cattolica deve rispondere"...
Avevo scritto alcuni anni fa un post: "Duemila anni di crimini compiuti sotto il nome di Cristo"!!!
Quindi ormai non mi meraviglio più di niente, soprattutto quando si parla della Chiesa Cattolica e di quei suoi uomini togati...
A proposito di Arcivescovi di Catania... vorrei raccontarvi una esperienza nella quale mi sono trovato casualmente parecchi anni fa...
Premetto che era un periodo nel quale, non esisteva neppure l'ombra dell'emergenza dei migranti...
Per cui, ero andato a trovare i miei genitori presso un Villaggio turistico chiamato "Madonna degli Ulivi", nel quale essi stavano pernottando... 
La sera, insieme all'allora mia fidanzata (oggi mia moglie...) e ai miei stessi genitori, ci siamo seduti al ristorante, quando improvvisamente si è notato come un trambusto...
Chi correva di qua, chi di là, tutti a sistemare celermente alcuni tavoli, per unirli e farne un intero a forma di U, per circa 30 persone...
Scherzando ho chiesto: Ma chi sta venendo il papa??? Ed un responsabile della sala nella concitazione mi ha risposto: "come se fosse"!!!
In quel momento così insolito, debbo dire che la curiosità aveva preso il sopravvento...
Ed ecco che all'improvviso abbiamo visto entrare un uomo massiccio, accompagnato da tutta una serie di uomini e donne, i primi vestiti con quegli abiti scuri talari, mentre le suore con quelle abituali tonache a modello "sister act" ed infine lui, sì lui... l'Arcivescovo, tutto agghindato in quel suo paramento dai fili d'oro... e di come si muoveva in quella sala, sembrava fosse Papa Woityla...
Comunque... non sto qui a raccontarvi tutta la serata, ma desideravo riprendere un passaggio e cioè quando hanno iniziato a parlare della fame nel mondo: Cause, conseguenze e possibili rimedi... 
Erano tutti li a manifestare i propri pensieri su quei poveri bambini denutriti, sulla eccessiva espansione demografica in quei paesi, sullo sfruttamento di quelle terre da parte dei paesi più ricchi e poi la corruzione e la mal distribuzione delle ricchezze e via discorrendo...   
Sentendo parlare di un argomento così grave... mi sono girato un istante a guardarli... ed ecco la sorpresa: Quel tavolo era così imbandito che sembrava di essere ad un matrimonio!!!
Minch... parlavano di fame, ma nel frattempo si stavano "mangiando la valle"... e a mangiare più di tutti, pensate un po' chi era... l'Arcivescovo!!!
Alla faccia della fame nel mondo, con quello che si erano mangiati quella sera, una famiglia africana sopravviveva un mese!!!
Era il classico esempio di chi predica bene e poi razzola male!!!
Quindi, sentir parlare oggi di peculato, lo ritengo quanto di più scontato avrei potuto prevedere... sapendo d'altro canto che si sta parlando d'individui legati allo Stato Vaticano...
D'altronde sono gli stessi uomini che proprio ieri hanno manifestato contro il governo in nome dei diritti dei migranti...
Ma poi dimenticano o fanno finta di scordare, che molte di quelle loro strutture, sarebbero perfette per essere utilizzate all'accoglienza dei migranti, ma disgraziatamente, quelle stesse, sono state in questi anni trasformate vergognosamente in B&B... oppure sono state concesse a note Università Private e Associazioni varie... il tutto ovviamente esentasse, eppure da quei locali si stanno realizzando profitti milionari!!! 
E dire che queste organizzazioni, fondazioni, strutture ecclesiastiche sono enti senza fine di lucro!!!
Alla faccia dell'evasione...
Al sottoscritto sembrano enti di riciclaggio, peraltro se pensate a tutti i soldi in contanti incassati quotidianamente dalle parrocchie... io stesso ad esempio, proprio alcuni minuti fa sono uscito da una Chiesa, avendo partecipato ad un funerale e di quella donazione (chiamata cartella... ) in contanti... non vi è alcuna traccia!!!    
Certo dispiace leggere di come il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Catania, coordinata dal Procuratore della Repubblica Carmelo Zuccaro e dal pm Fabio Regolo,  debba indagare sulla "governance" dell'ODA (Opera Diocesana Assistenza...), sulla quale avrei da raccontare una circostanza non molto gradevole, ai tempi in cui a dirigere l'Ente vi era un certo padre "C......a"!!! Chissà può essere pure che un giorno la racconterò...
Per quanto riguarda l'indagine, consiglio di leggere il link... d'altronde i due giornalisti d'inchiesta, sono professionalmente più preparati del sottoscritto e descrivono in maniera perfetta quanto accaduto...
Certo, è assurdo che proprio quei soggetti, posti solitamente da quel pulpito... predichino ogni giorno parole come onestà, morale, misericordia, povertà, rispetto e poi nella pratica si comportino come veri e propri delinquenti...
Viene da chiedersi: "Come è possibile che uomini di chiesa, possano adottare comportamenti così aberranti???".
Forse la verità e che essi sono uomini come tutti gli altri e peccano nella stessa maniera come ciascuno di noi... "scusate, ma in questo caso devo distaccarmi e usare un termine diverso "Voi" .
Si voi, perché ponete ciascuno di loro in un ruolo "elevato", come se in un qualche modo, potessero avere un rapporto diretto con il divino, mentre sono soltanto degli esseri umani, con le loro debolezze, tanto fragili da lasciarsi influenzare dal vile denaro...
Non credo nell'aldilà... ma se dovesse esistere spero solo che ci sia l'inferno!!!
Sì, affinché questi uomini miserabili, possano bruciare nel fuoco eterno!!!

giovedì 19 luglio 2018

Borsellino: Una storia da riscrivere!!!

Ho sempre scritto sull'argomento dicendo che c'era ancora tanto da compilare e soprattutto, che la storia che mi avevano raccontato, non mi convinceva affatto...
Sì... era palese che ci avessero raccontato una "balla", d'altronde erano troppe le cose che non coincidevano, il tutto esclusivamente per dare la colpa di quanto accaduto alla mafia... 
La cosa assurda è che alla fine ci sono pure riusciti, e difatti tra il '92 e il '94 abbiamo assistito al più clamoroso depistaggio che la storia di questo paese ricordi... 
Grazie a quella strage, seguita a quella di Capaci del collega Falcone, si è riusciti a ribaltare la democrazia di questo paese, che si è trovata improvvisamente governata da nuove facce, nuovi partiti, e soprattutto con l'annullamento di tutte quelle formazioni politiche che dal dopoguerra avevano dominato ogni azione dei cittadini...         
Ed infine c'erano loro... quei servizi segreti (certamente deviati...) che insieme ad alcuni magistrati hanno fatto male il proprio lavoro, ed oggi, proprio la figlia di Paolo, Fiammetta Borsellino ha voluto esprimere il proprio pensiero: "Le motivazione del Borsellino quater hanno avvalorato quanto sapevamo sui depistaggi cominciati a partire dal '92. Io racconto fatti, mi riferisco a dati contenuti nelle carte processuali. Le mie non sono opinioni. I nomi non li faccio io, ma sono negli atti. Se la procura di Caltanissetta e i magistrati del tempo hanno fatto male, è giusto che rendano conto del loro operato"!!!
Quanto accaduto allora non era giusto, quanto compiuto successivamente fu ancora peggio... perché a causa di quelle scelte infauste, è stata offesa non solo la verità, ma anche l'onorabilità della magistratura...
Aveva ragione il giudice Borsellino quando dichiarava: "Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri".


mercoledì 18 luglio 2018

E' finito il tempo in cui il credo più recitato dai mafiosi a Catania era: "Bisogna avere fiducia nella giustizia"!!!

Minch... cumpare, iaiu comu l'impressioni can'du tribbunali i Catania... qualcosa sta cangiannu...
Facci casu... non si virunu chiù di processi ballerini...
Tu scuddasti quanni na voti ti ricevunu ca ieri colpevole, ie'appoi... dopo na para d'anni -che novi processi- vinevi assoltu??? 
Tu ricoddi quannu nuatri... sì tutti nuatri, speravamo na giustizia???
Minch... chiddi si ca ierunu iorna magnifici... ma rimmi, quantu tempu ha passato di tannu???
Cettu, a quacchiruno intra du palazzu ci mangiatu i corna... pinsari di canciari di cristiani giusti, cu stautri novi...
Ma chi minch... su sciemuniti d'aintra??? Veramente cumpari... mi veni d'impazziri: Chiddi boni fora e chiddi tinti intra...
Ie diri ca propriu chiddi ierunu carusi boni, amici... sì... veri e propri amici (spatti... amici di l'amici...), gente ca si sapeva passari a manu supra a cuscienza prima di pigghiari na ricisione... e uora, si ni stu mumentu, chi truvamu: Infami... 
Chiddi si ca ieruno signori che badd... no chisti d'ora.
Iappoi...quannu i chiamavi c'erunu sempre, comu si rici, ieruni pronti pi l'usu... cchi ci vulevi riri: ierunu cristiani responsabili!!!
Ma poi tu ricordi pi ccosa???
Minch... veramente, tu scuddasti... pi na mangiata i pasta: pinfavuri a n'amico, pa festa da figghia, pin rialu pà so fimmina, oppuri pinpezzu i travagghio pi du "fros..." do figghiu... 
Mai...mai... Minch... MAI... ie u putemu riri forti... mai naddumannau na lira!!! 
Genti comu a chiddi cinnera picca... ora inveci... non c'nne chiu!!!
Chisti cavemu ora... sti nordici ca s'assittanu dà... intra d'uffici, ni talianu di supra a sutta, ianu a puzza suttu u nasu... non ni parrunu, ie mancu cu l'avvucati nostri parrari... anzi... i pigghiunu po cul.... A virità??? Sti novi magistrati, niiii schifiiunu... sì schifiunu i nuatri!!!
Ie diri ca quacchirunu de so colleghi... ie ancora dà!!! 
Cettu i spustani... ci resuru auntri incarichi unni non ponu fari chiù autru dannu...
Però magari iddi... minch... su scuddau ca nuatri mangiavunu... ie ora fanu finta ca non ni canusciunu chiù, anzi peggiu... non n'aiutunu ie si girunu dall'autru latu!!!
Minch... passau u tempu quannu vinevunu o mannavunu l'amici... paddumannari!!! 
Non ciabbastavunu mai... ogni vota ni vulevunu  sempre chiassai, "buttana da miseria" tutti li vizi avevano, a crociera, a machina, u casinò... u burdellu!!!
Ie nuatri... si sempri nuotri, comu tanti curnuti... i piaciri... tutti... ci facivamu passari!!!  
Ie uora... uora ca semu nuatri ad aviri di bisogno di iddi, minch... si furrianu di l'autro latu, ie non ni salutunu chiù...!!! 
Sì... semu di ittari, minch... ni ittanu comu a munnizzi... cettu picchi uora, pi iddi, semu cosa di teneri luntanu!!! 
Uora ca i cosi cangianu... fanu finta di non canuscirini chiù... bastar.... !!!
U capisti ora picchi i processi su da rifari... picchi venunu annullati???
Ah verità...??? Ah... voi sapiri a verita quali'è??? 
Ni volunu teniri caintra...??? No... NO... chiassai: Ni volunu fari moriri caintra!!!
Ie chiddi ca su fori??? Tranquillu... a picca a picca, si tirunu tutti! 
Sì... tutti... sia chiddi ca non parrunu... ca chiddi ca s'addivettunu a parrari, c'addivintanu comu i sbirri... e caintra non ci volunu stari. 
Iecco picchi macari d'autri infami, stanu parrannu!!! 
Picchi su comu a iddi... "indegni"!!! 
Ie dire ca na vota... c'era a parola, c'erunu l'omuni... chiddi veri, c'erunu l'amici... e pi l'amici si mureva: No comu ora... cu tutti sti pigghianculo e quaraquaquà!!!
Sì... uora ca, non c'è chiu nuddu, c'è sulu u votu intornu a mia ie a Tia... 
Nenti di nenti.... non putemu chiuù cuntari supra a nuddu, mancu chiù firucia na giustizia putemu aviri!!!
Iallura chi facemu??? 
Minch... cumpari, allura non l'ha caputo... non putemu fare chiù nenti: Semu pessi!!!         

martedì 17 luglio 2018

Questa propagandata "compassione" è peggiore di quegli stessi criminali!!!

Quanta ipocrisia vi è in questo paese...
Insopportabili quei nostri politici che pur di manifestare contro l'attuale governo, sono lì subito a dichiarare: "Bisogna salvaguardare innanzitutto le vite umane...".
Ma nessuno di loro ci dice in quali modi e come interrompere questo flusso migratorio che ha creato il più grande business di traffico d'esseri umani, dopo quello compiuto con la tratta degli schiavi africani nel XVI secolo...
Se si osserva in maniera obiettiva quanto sta accadendo, si potrà scoprire di come la similitudine è sconcertante... 
I moderni mercanti di uomini usano le stesse tecniche usate trecento anni fa e sono guidati dalla stessa mentalità come se, per loro, si fosse fermato il tempo!!!
Quanto sta accadendo oggi... non ha nulla a che fare con il salvare delle vite.
Nessuno, neppure quelle cosiddette ONG hanno interesse affinché qual flusso migratorio diminuisca. Anzi, tutt'altro... per loro quella sorveglianza imposta ora dal nostro paese sulla migrazione irregolare, crea non pochi problemi finanziari...
Se pensate per un istante a cosa ha dichiarato alcune ore fa un paese come l'Irlanda, che ha deciso di aprire le porte ai migranti... fino ad un massimo di venti unità, mi fa venir da ridere!!!
Ma di cosa stiamo parlando... chi ne vuole venti, chi dieci, chi ha preso una barca e sembra essere diventato il salvatore dei migranti e chi li ha fatti sostare per alcuni giorni nei propri porti, ed ha il coraggio di dichiarare d'aver fatto un'importante azione umanitaria...
Nel frattempo l'Italia si ritrova con mezzo milione di migranti, senza avere nel contempo alcun conoscenza reale della situazione, di dove questi siano realmente dislocati, a causa di quelle politiche sconclusionate dei governi Renzi & Gentiloni, che hanno permesso a chiunque di entrare in questo paese, senza aver valutato anticipatamente se, quanti giunti presso le nostre coste, fossero realmente profughi poiché scappati da quei territori ove sono presenti conflitti sociali o di guerra o se erano dei semplici criminali, che hanno deciso di fuggire dai loro paesi per non scontare pene o quant'altro a cui erano destinati... 
Il messaggio che si vuole fare passare e che tutte le vite vanno protette, ma come e in quali modi nessuno sa dirlo...
Secondo alcuni nostri politici, "incapaci" (sotto tutti i punti di vista..) di accogliere in casa propria uno solo di quei migranti, quest'ultimi, indipendentemente dallo status di immigrazione, dovrebbero avere accesso ai nostri servizi umanitari e ad un'assistenza sanitaria...
Non è giusto - secondo loro - maltrattare le persone per avere un adeguato controllo di frontiera, quanto compiuto oggi dal nostro governo è inaccettabile...
Strano, perché proprio le Nazioni Unite in una ricerca pubblicata, ha parlato di "criminalizzazione" di individui ed organizzazioni che forniscono assistenza umanitaria!!!
Si parla della Francia dove è stata vietata la distribuzione del cibo in alcuni campo profughi, oppure di molti paesi europei che hanno introdotto in questi anni leggi e barriere, che hanno di fatto limitano gli aiuti a chi era nel bisogno, mettendo così quelle persone in pericolo di vita...
Come dimenticare i migranti che si sono trovati di fronte ad un "muro" o a ostacoli sollevati appositamente per limitarne l'ingresso, limitando quegli aiuti essenziali, in particolare nei confronti dei bambini e degli anziani...
Ed ora, dopo che tutta l'Europa si è vista da lontano i problemi ed i costi derivanti da quel flusso migratorio, dopo aver osservato in maniera indifferente quanto accadeva nel nostro paese, ora dopo che il nostro Ministro degli esteri, Matteo Salvini, ha saputo far emergere il problema, tutti hanno "compassione" dei migranti che provano a giungere nel nostro territorio...
Mentre di quegli altri bloccati dinnanzi ai confini, spagnoli, turchi, bulgari, rumeni, ed anche sloveni e polacchi... o di quei paesi come il Regno Unito che  ha preferito uscire dall'Eu pur non sottostare al trattato di Schengen, nessuna parola d'indignazione!!!
Questa "criminalizzazione" manifestata nel nostro paese sotto forma di "compassione" è estremamente preoccupante!!!
D'altronde, celare le vere intenzioni dei migranti non è giusto, in quanto nascondono le reali intenzioni che spingono molti di essi a trasferirsi nei nostri territori, per ragioni che il più delle volte nulla centrano con la guerra o con l'instabilità sociale di quei loro paesi, ma sono ragioni prettamente personali, delle quali, il più delle volte, non siamo neppure noi a conoscenza....
Questa propaganda meschina compiuta oggi da quanti siedono al parlamento stando all'opposizione, insieme a quegli uomini di cultura, scrittori e giornalisti, che da sempre cavalcano l'onda del buonismo di sinistra, mi hanno fortemente stancato (per none essere ineducato...)!!! 
Sono come buffoni di corte, messi lì a servire il proprio padrone, osteggiando a seconda delle circostanze, il clima sociale di questo paese, sempre disponibile a rendersi ridicolo, quando si tratta di mostrare i muscoli e debole quando si tratta d'affrontare i problemi, come ad esempio quello di chiedere ai migranti, di dimostrare il loro status d'immigrazione prima di accedere in questo nostro paese... 
Peraltro, provate a recarvi nei loro paesi di provenienza e vedrete quante difficoltà vi sono, prima che vi permettano d'entrarvi liberamente... 
Ma si sa... parlare da noi è estremamente facile e ancora più spararle grosse: Non per nulla si diventa popolari!!! 

lunedì 16 luglio 2018

Perché la "Cosa pubblica"... è soprattutto "Cosa nostra"!!!


Sembra incredibile lo so... eppure a differenza di ciò che viene detto, la mafia ha dimostrato non solo di rimanere presente su tutto il territorio regionale, ma soprattutto ha saputo mettere in atto una opera d'infiltrazione in ogni settore dell'attività economica e finanziaria di questo paese...
Il fruttuoso reinvestimento dei proventi illeciti, le ha permesso inoltre d'inserirsi all'interno di quei meccanismi di funzionamento della Pubblica Amministrazione ed in particolare nell'ambito di quegli Enti Locali. 
Insomma, le cosche mafiose non sparano più... ma sono ben presenti, tanto da aver saputo infettare la "Cosa pubblica"!!! 
Dopo tutti quegli anni di "sommersione" (una strategia iniziata da Bernardo Provenzano e seguita dopo la sua cattura...), "cosa nostra" ha attraversato una fase di transizione, iniziando a individuare la figura di un nuovo leader, decisione che è stata presa, senza bisogno di dover dare il via, ad un conflitto violento tra le varie famiglie.
D'altronde la stessa figura del suo nuovo capo, Matteo Messina Denaro, si sa... non è stata mai "ufficializzata"!!!
Non per nulla quella figura, è stata più volte screditata proprio dal "Capo dei Capi", Totò Riina, che non ne ha mai riconosciuto l'investitura... 
Comunque, quella cosiddetta costituzione formale, ha permesso all'organizzazione di risollevarsi dalle ceneri e riprendere il posto che aveva all'interno della società... 
Ecco perché cosa nostra si presenta tuttora come un'organizzazione solida, fortemente strutturata nel territorio, riconosciuta per autorevolezza dai vari strati della popolazione, dotata ancora di risorse economiche sconfinate ed intatte, dunque più che mai in grado di esercitare un forte controllo sociale ed una presenza diffusa e pervasiva...
E' il motivo per cui a guidare ancora quei clan ci sono spesso esponenti storici di quelle cosche, che finita di scontare la pena tornano alle loro vecchie attività, reiterando in tal modo la capacità criminale propria e dell'organizzazione. 
Certo la speranza è quella di vedere riappropriare i Siciliani della propria coscienza, ciascuno di essi deve dimostrare una vera azione di contrasto nei confronti di quella associazione criminale e di tutti quei soggetti legati ad essa, siano essi politici, funzionari, imprenditori, mafiosi e via discorrendo... 
Sì... se si è tutti uniti, si potranno determinare quelle condizioni favorevoli, affinché il consenso, l'acquiescenza e la sudditanza di cui quella organizzazione ha goduto, in passato e ancora oggi, vengano definitivamente a mancare!!!
Se ci vogliamo riappropriare di ciò che è nostro, dobbiamo iniziare a sognare!!! 

domenica 15 luglio 2018

Solo con una buona politica sociale, si può fare in modo che la criminalità venga per sempre eliminata!!!

I fattori ambientali, sociali e personali, sono essenziali nella determinazione del processo di socializzazione e di interiorizzazione delle norme giuridiche... 
Difatti, se questi ultimi portano ad atteggiamenti e/o a comportamenti antigiuridici, la condotta di quel uomo risulterà essere, ahimè, socialmente deviante. 
D'altro canto, i migliori tentativi di spiegazione del reato sotto il profilo sociale ruotano precisamente  intorno alla comprensione di questo fenomeno, quindi, sotto l'aspetto della profilassi del reato, la socializzazione finisce per divenire cardine di ogni sforzo teso alla prevenzione...
Tenendo quindi conto di quanto sopra, si riesce a comprendere come la sanzione e l'intero sistema penale, presentino dei limiti insuperabili qualora quest'ultimi siano lasciati soli a combattere il complesso fenomeno della criminalità. 
Infatti, in taluni casi, la pena può ben operare in senso preventivo a livello di intimidazione poiché è compresa ed accettata nella sua piena valutazione negativa. 
Ma in altri casi, la prevenzione auspicata non è sufficiente o addirittura non può attecchire su determinati soggetti, poiché questi non sono influenzabili dal contrasto giuridico e/o morale, proveniente dall'esterno. 
Questi sono individui del tutto incapaci di intendere e di volere, in quanto fanno parte di quell'apparato criminale, pertanto, difficilmente potranno essere inseriti in un programma di recupero sociale e dovranno di conseguenza essere condotti purtroppo in strutture detentive!!!
Esiste però un altro individuo definito "delinquente", quello cioè capace di comprendere le scelte fatte e assumersi la responsabilità di quanto compiuto... ancor prima dell'intervento giudiziario esterno;, egli difatti decide o per meglio dire comprende, che sia venuto il momento di cambiare da quella strada (errata...) intrapresa.
Ecco i soggetti che meritano allora una nuova possibilità!!! 
D'altronde se andassimo ad esaminare la loro vita, potremmo vedere che è stata segnata sin dall'infanzia da tutta una serie d'impedimenti di natura sociale, economica e culturale, che si sono egualmente frapposti, in quella presunta "libertà" di crescita... 
Ecco perché prima di poter procedere con l'analisi delle cause che sono alla base dei processi di criminalizzazione, è essenziale stabilire in che modo i contatti sociali possano aver determinato in quell'essere umano effetti comportamentali indotti....
Si sa... un individuo, sin dalla sua nascita è guidato verso determinati comportamenti, principalmente dalla famiglia.
Con il passare del tempo egli assimila quelle regole comportamentali trasmesse da quei propri familiari e s'instrada verso quei valori dominante... 
Raggiunta la maturità, inizia a sviluppare delle proprie caratteristiche, nei limiti ovviamente di quel contesto culturale e sociale, in cui ha vissuto... 
Sì... è' in questo periodo che si verifica l'accettazione o il rifiuto delle norme della comunità, si comincia a formare in egli un sistema di valori, che gli farà comprendere a quale orientamento sarà predisposto...
Ecco perché i fattori di evoluzione sono così importanti... a cominciare dalla famiglia, quale luogo principale di esperienza pedagogica, per passare alla scuola, vera e propria comunità con cui però instaurare un nuovo concetto di sistema sociale; passare quindi al mondo del lavoro, quale mezzo di realizzazione delle proprie aspirazioni... 
Sono questi gli elementi fondamentali che determinano la crescita di un individuo ed incidono sulla sua formazione morale, sulla preparazione culturale e soprattutto sull'atteggiamento personale che egli avrà nel sociale, fattori che faranno comprendere a quel soggetto, ciò che è "bene" da ciò che è "male"!!!
Perché solo in questo caso, e cioè nel momento in cui il sistema individuale dei valori personali coincidono con quanto previsto dalle norme di legge, si può sperare di avere piena ed effettiva efficacia su quel soggetto, altrimenti - per come solitamente avviene - lo Stato se lo ritroverà contro!!!
Ed allora, affinché questa società possa diventare perfetta, occorre che il maggior numero dei suoi cittadini... diventi onesto!!!

sabato 14 luglio 2018

I Corrotti!!!

Se cercate nel blog (tramite la casella in basso a destra) la frase "poliziotti", vedrete i post che ho scritto negli anni su quest'argomento, riferendomi in particolare, su quei cosiddetti servitori dello Stato... poco "servitori", ma molti "infedeli"!!! 
Sono tre giorni che assistiamo (se pur in maniera contenuta o certamente poco visibile...) ad alcune indagini nei confronti di talune organizzazioni criminali che operavano nel centro-nord Italia, ma a differenza dei soliti arresti delinquenziali, in queste circostanze vi erano coinvolti uomini e donne delle nostre istituzioni...
Ci si accorti ad esempio che a Roma, durante le intercettazioni, una cancelliera del tribunale della capitale, spifferava i dettagli delle indagine ad un pregiudicato, che ovviamente ne beneficiava...
Inoltre, durante le perquisizioni, capitava spesso di assistere a strane sparizioni, sia di denaro contante che di stupefacenti... 
Inoltre, dall'inchiesta è emerso che ben sei poliziotti, erano entrati direttamente in affari (illeciti) con alcuni uomini di quelle cosche, grazie ad esempio all'apertura di locali, quali bar o slot machine... 
Quindi non solo regali ricevuti per quella collaborazione, bensì un vero e proprio sistema che fruttava migliaia e migliaia di euro ogni mese...
Analoga circostanza nel nord Italia, dove sono state colpite delle bande criminali che gestivano le piazze dello spaccio di droga e dove anche in questa circostanza, ad essere coinvolti erano 4 poliziotti, i quali, oltre ad incassare un mensile, ricevevano in cambio delle soffiate, partite di cocaina (da rivendere a prezzi di favore...), serate in noti locali (offerte dai pusher) e weekend o viaggi all'estero...
Ora, pur comprendendo quanto sia difficile valutare queste inchieste, ma soprattutto quanto dolorose esse siano sul piano morale e personale, nessuno cittadino può pensarsi di porsi al di sopra della legge!!!
Ancor di più se quei reati commessi, vengono compiuti da coloro che per loro scelta, hanno deciso di sacrificarsi per lo Stato!!!
Mi permetto quindi di concludere quest doloroso post, con quanto riportato lo scorso anno da un magistrato che si era di fatto occupato di una inchiesta delicata, avendo essa come imputati, proprio alcuni servitori dello Stato: "Non è consentito in uno stato di diritto quale è il nostro, che la sola appartenenza a una categoria sociale oppure a un corpo meritevole qual'è quello delle nostre forze dell'ordine, renda immuni da ogni responsabilità e autorizzi persino la commissione di reati, mettendosi al riparo dal subire indagini Sono soddisfatto che le misure abbiano colpito un numero ristretto di militari, a dimostrazione dell’impegno, della correttezza, del senso delle istituzioni e dello spirito di sacrificio che normalmente pongono nell'adempimento dei loro molteplici e delicati compiti i militari delle nostre forse dell'ordine, verso i quali esprimo ancora una volta, unitamente ai sostituti procuratori tutti, il più incondizionato e alto apprezzamento"...
Un'ultima incertezza: "Ho sentito dire che questi poliziotti "marci" sono stati trasferiti presso altri uffici??? Scusate... ma non sarebbe il caso di licenziarli, prima che possano realizzare ulteriori danni presso queste altre sedi???".


venerdì 13 luglio 2018

Bye, Bye... "Vitalizi"!!!

Si festeggia dinnanzi al Parlamento... con bottiglie di champagne!!!
Si festeggia finalmente l'abolizione dei vitalizi... uno dei tanti vergognosi privilegi che la nostra politica è riuscita a compiere con l'appoggio di tutti i partiti!!!
Certo, un primo passo... tra le centinaia, anzi che dico... migliaia di privilegi, che questo paese ha saputo dispensare negli anni...
Costi inutili della politica, per come d'altronde sono stati "inutili" quegli stessi politici che hanno distrutto questo meraviglioso Paese...
Se pensiamo soltanto a quanto tempo è passato prima che ciò accadesse, già... 
Quanto abbiamo dovuto aspettare prima che questi privilegi venissero cancellati...
Ora, molti di quei parlamentari sono come storditi... e già, avrebbero voluto che il sistema continuasse nei modi visti... 
Un Italia divisa tra ladri e gente perbene, da un lato cittadini che pagano i contributi e dall'altro ladri lestofanti che senza aver fatto mai nulla, godevano di vitalizi ingiusti!!!
Certo la lotta ai privilegi è soltanto all'inizio, c'è ancora tanto da fare, mi permetto di suggerire il prossimo provvedimento: Quei decrepiti... senatori a vita!!! 
E' tempo ora di passare altre riforme: Dalla legge Fornero,  alla flax tax, al reddito di cittadinanza, al contrasto all'evasione, abolendo definitivamente l'uso del contante e via discorrendo...
Finalmente un governo serio, un plauso al M5Stelle e alla Lega, che hanno saputo ridare dignità a questo paese e ai suoi cittadini, dopo aver assistito ad anni di malgoverno, corruzione, collusioni, clientelismi e raggiri a vario titolo, sempre a scapito di coloro che con i propri sacrifici, hanno sorretto da una vita, questo paese ingrato!!!
Festeggiamo quindi... perché questo è soltanto l'inizio finalmente, di una grande rivoluzione morale!!!
  

giovedì 12 luglio 2018

Nuddu si pigghia si nun s'assumigghia!!!

Sì... questo proverbio è l'espressione più adatta per rappresentare molti miei conterranei!!!
Significa, "nessuna persona sceglie un'altra, se non ha qualcosa in comune"...
Certo, a prima vista sembra una cosa ovvia, ma in quella frase vi è celato il vero significato intrinseco... 
Le persone che si accoppiano, non mostrano solamente d'avere le medesime inclinazioni, hanno come quale specifica attitudine, quella di voler compiere qualcosa d'illegale...
Eccoli quindi finalmente insieme... si sono incontrati, riconosciuti, perché come ripeto sempre, per compiere una truffa, un raggiro o qualunque altra circostanza ambigua, vi è bisogno di qualcuno che svolga la funzione di complice, qualcuno ben disponibile a partecipare a quelle metodologie corruttive...
Ed allora, ricerchiamoli questi soggetti: Chi sono, dove operano, quanto sono legati a quel sistema??? 
Alcuni di essi svolgono i loro incarichi all'interno di quegli apparati burocratici... già, lì troviamo come dirigenti, funzionari ed anche semplici commessi...
Sono certamente dipendenti "infedeli", che dimostrano essere collusi non solo con quel sistema corruttivo, ma a volte anche con quello mafioso, in quanto alcuni di loro, sono strettamente affiliati a quella associazione, attraverso legami di parentela con personaggi di quelle cosche... 
Continuando troviamo la categoria degli imprenditori, di quei soggetti che per compiere le loro frodi si circondano di familiari e parenti vari, ai quali poter affidare metodologie illegali necessarie per mettere in campo un sistema "occulto" societario, che permetta grazie ad alcuni sotterfugi di "evadere" quegli extra-utili, dai bilanci amministrativi della società...
Nel compiere questo, ovviamente si affiancano a veri e propri professionisti, consulenti esterni qualificati che naturalmente si prestano a mettere in pratica quanto richiesto da quel loro cliente, senza mai esortare quest'ultimo, ad adoperarsi affinché si metta in riga o quantomeno rientri in quelle modalità previste dalle normative vigenti...
Eguale considerazione viene compiuta peraltro da quei propri legali, chiamati in causa dai loro clienti, quando si ritrovano a soccombere sotto la scure delle forze dell'ordine o degli organi giudiziari...   
Pensare d'altronde che queste categorie professionali, possano consigliare quei loro clienti ad intraprendere una strada diversa, quella della legalità, è follia pura!!! 
Già, nessuno di loro suggerisce di adempiere a quanto previsto, perché ciò condurrebbe sicuramente alla perdita non solo del cliente, ma di ciò che più interessa: Il pagamento a fine mese della parcella!!! 
E sì, perché a differenza di ciò che uno potrebbe pensare, non vi è alcuna differenza tra questi professionisti e i loro clienti: Ciascuno di essi punta esclusivamente ad una cosa... al proprio tornaconto!!!
D'altro canto vorrei fare una considerazione: Se l'imprenditore evade le tasse previste... lo fa perché capace da solo di alterare i valori di quella falsa contabilità oppure perché quest'individuo, certamente "sprovveduto", si è fatto assistere da qualcuno all'interno del proprio ufficio o da qualche competente professionista esterno???
Ed allora come potete comprendere, c'è sempre qualcuno che si presta a partecipare a quelle astuzie, che si adopera affinché quelle richieste vengano esaudito in cambio del vile denaro e soprattutto per continuare a sfruttare quella "gallina dalle uova d'oro"!!!
Pensateci... se non ci fosse la disponibilità di molti di loro a questa volontaria partecipazione, non vi sarebbe alcun meccanismo illegale nel nostro Paese... 
Ma per far ciò - come vado da sempre ripetendo -  bisognerebbe iniziare educando al rispetto di ciò che è di tutti, dallo Stato ai rapporti con politici, amministratori, dirigenti, funzionari, professionisti, imprenditori, fino al più ordinario dipendente di una struttura, sia essa pubblica che privata, passando attraverso la costruzione di legami autentici e trasparenti, senza alcun interesse personale e non per come sono oggi avviene, improntati esclusivamente sull'astuzia e la scaltrezza. 
La furbizia si sa... non paga: Crea l’illusione di "avercela fatta", ma i mezzi con cui si è agito prima o poi, si ritorceranno contro!!!
"Nuddu si pigghia si nun s'assumigghia"... e se oggi vi sentite "circondati o assediati" da tutti questi numerosi furbi, ricordatevi che potete fare la differenza: scegliere di essere onesti, leali e retti... e non più falsi per come saranno per sepre loro!!!

mercoledì 11 luglio 2018

La massoneria a Catania??? Ma guarda un po'...


Non ricordo più quante volte ho parlato nei miei post di "massoneria", in particolare proprio di quella nostra "Catanese"!!! 
Già, proprio alcuni giorni fa, rivolgendomi al nostro Governatore Musumeci, ho ricordato questo sistema criminale che lega tra loro personaggi a prima vista certamente irreprensibili, ma che nei fatti opera - direttamente o indirettamente - affinchè si possano compiere affari prettamente illegali... 
E' un sistema "celato" che unisce le potenzialità di ciascun iscritto alla loggia, in cambio di benefici personali o collettivi...
Sono uomini e donne ben inseriti all'interno di quegli uffici istituzionali oppure sono professionisti che operano all'interno di noti studi legali, a cui si aggiungono molti provenienti dal mondo accademico e per finire gli esperti... specializzati nel settore dei servizi, quali ad esempio quello delle consulenze di amministrazioni societarie, contabilità, dichiarazioni fiscali e quant'altro, metodologie utilizzate solitamente per eludere il sistema tributario...
A quel connubio partecipano inoltre abituali personaggi legati a quel mondo imprenditoriale, di cui molti di loro si è visto nel tempo essere semplici "prestanome", che operano sottostando agli ordini ricevuti... 
Si uniscono, ma quelli si sa non mancano mai, i politici e quanti rappresentano all'interno di quei consigli comunali, la parte componente dell'organo esecutivo...
Ciascuno di loro inter-scambia favori, riporta notizia, favorisce gli amici, insabbia documenti scottanti e avvisa su eventuali indagini in corso da parte delle procure...
Il sistema si potrebbe definire marchiato... e chi appartiene a quella massoneria è come fosse marchiato con il fuoco...
Uno schifo... sì perché la cosa assurda è che tutti sanno di questo mondo clientelare e cosa incredibile è che molti di quei seguaci, sono convinti d'appartenere a chissà quale gruppo eletto... a modello "Bilderberg", senza comprendere di essere stati semplicemente inseriti in una società massone, che non da loro alcuna capacità, ne personale e ancor meno... divina!!!
Come d'altronde servono a ben poco, anzi direi a nulla, quei titoli del caz... di "gran commendatore, sublime principe, cavaliere dell'ascia reale, gran pontefice, capo del tabernacolo, prevosto e giudice, ecc...", attraverso i quali ci si vorrebbe atteggiare a chissà quali personaggi illustri... 
Peraltro è lo stesso atteggiamento utilizzato dal loro gran maestro, un emerito ignorante che si ritiene essere stato "illuminato" (sì forse da qualche lampada... ), ma la cui aurea purtroppo non è ben visibile e difatti, quei suoi stessi referenti (d'altrettanta bassezza culturale),  non comprendono minimamente nulla di quanto egli espone in quelle convocazioni...
La cosa comunque che più di tutte mi fa sorridere, è vederli così, già legati tutti "appassionatamente", sapere di vivere quelle loro vite in maniera "simbolica", con la convinzione di essere, veri e propri "eletti"... 
In quel loro mondo auto-celebrativo, dimenticano però che ci sono regole da rispettare, ed ogni tanto capita anche a loro di scontrarsi con la giustizia (quella terrena...), sì... proprio quella che tanto professano, ma che poco rispettano...
Ma d'altronde si sa... una persona incompetente alla guida di una Loggia è come un falco in volo dal quale tutti gli uccelli inferiori s’affrettano a sfuggire e lo lasciano come il solo inquilino del cielo. Allo stesso modo un tale Maestro Venerabile farà sì che la Loggia sia disertata dai suoi membri ed egli resterà solo nella sua gloria...

martedì 10 luglio 2018

Se la magistratura non difende più la giustizia... a chi dobbiamo rivolgerci???


Ho ricevuto un link interessante, grazie ad un amico di facebook "Capitano", a firma di Otello Lupacchini: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/09/tribunali-il-vizio-si-chiama-virtu-cosa-succede-se-la-magistratura-non-difende-piu-la-giustizia/4480008/ che in maniera chiara, esprime quanto sta accadendo all'interno dei tribunali e di quella autorità chiamata magistratura...  
Scrive il magistrato: "Viviamo in tempi calamitosi. Accade, ahimè, di dover constatare che nei palazzi di giustizia alloggiano – comodamente incistati da grassi parassiti – malviventi in toga e tocco, usi a inventare complotti, screditare o minacciare colleghi, scippare dossier ad altre autorità giudiziarie, simulare indagini su fatti estremamente delicati, per poi archiviarle prontamente, svendendo la funzione giudiziale, in cambio di soldi e altri vantaggi, personali e familiari per favorire i clienti di avvocati “amici”!!!
In queste righe vi è contenuto quanto di più grave ci possa essere nel mettere in campo tutta una serie di stratagemmi, affinché vengano soddisfatti i propri interessi personali o nel mettere in cattiva luce, coloro che si suole di fatto distruggere... 
Ecco perché per raggiungere i propri biechi interessi, costoro procedono con la "creazione di fascicoli":  a “specchio”, quando il pubblico ministero si auto assegna al solo scopo di monitorare ulteriori fascicoli di indagine assegnati ad altri colleghi; a “minaccia”, in cui finiscono per essere iscritti soggetti “ostili” agli interessi della consorteria; e infine sempre col metodo dei fascicoli... a “sponda”, cioè tenuti in vita per creare una legittimazione formale al conferimento di consulenze, il cui reale scopo era quello di servire gli interessi dei soliti sodali.
Se pensate che a riferire ciò è un loro collega magistrato, vine da rabbrividire, in particolare quando descrive "affari immobiliari" o quando racconta di telefonate a prostitute minorenni o quando vi sono sospetti di pedofilia, oppure quando un procuratore della Repubblica, ha suggerito ad un collaboratore di giustizia, di accusare "qualcuno" nella ricostruzione di una strage...
Continuando dichiara: "Essi impiccano, bruciano, squartano, decapitano, massacrano, imprigionano, minacciano e distruggono tutto senza distinzione di bene e di male. Perché presso di loro il vizio si chiama virtù; la nequizia è soprannominata bontà; il tradimento ha nome fedeltà, il latrocinio è detto liberalità; il saccheggio è la loro divisa e, se compiuto da loro, tutti gli umani lo trovano buono, eccetto gli eretici; e il tutto fanno con sovrana e irrefragabile autorità"!!!
Certo... è vero, viviamo in tempi in cui non ci si può fidare di nessuno ed anche la persona più integerrima, si dimostra corrotta o quantomeno ricattabile...
Ma devo dire che il sottoscritto ha fiducia nella magistratura, crede nel lavoro di quei magistrati onesti che ho avuto l'onore di conoscere...
Sono uomini e donne che fanno quotidianamente il proprio dovere, improntando il loro agire al più rigoroso rispetto della legge e soprattutto senza mai ricercare per se, prestigio o celebrità, ma operando sempre nell'ombra, mettendo innanzi tutto la buona reputazione della Magistratura e i principi morali a cui da sempre sono ispirati...
Ed allora: "Facciamo spesso di tutta l'erba un fascio, quando invece si dovrebbe imparare a selezionare le persone in modo più adeguato e corretto!!!

lunedì 9 luglio 2018

Governatore Musumeci: Mi auguro che Lei non voglia continuare con la strada clientelare intrapresa dai suoi predecessori???

Presidente Musumeci... se mi permetto di scriverle è perché ritengo di averne titolo, avendo dato a Lei (tramite l'amica di "#diventeràbellissima", Romj Crocitti Bellante), il mio personale sostegno alla sua candidatura a Presidente della regione...
Ho letto ieri della sua decisione di affrontare finalmente in maniera decisa, uno dei problemi più gravi che ha colpito in questi anni molti suoi concittadini, i quali si sono visti recapitare da parte di una società di riscossione, migliaia e migliaia di cartelle esattoriali, per tasse non pagate...
Alcune di queste certamente legittime, ma altre forse da contestare poiché illegittime o quantomeno d'approfondire... 
La cosa grave, per non voler dire la "peggiore" alla quale comunque facevo riferimento, è stata l'aver appreso di come quell'ente, usasse "due pesi e due misure" a seconda se le tasse a pagarle fossero dei semplici cittadini o i classici "amici degli amici"...
Parlo di quei personaggi noti della nostra città, legati al mondo politico, imprenditoriale, ma anche liberi professionisti, molti di loro inseriti in quel sistema massone, che ha permesso a questo ristretto gruppo, di scambiarsi informazioni, favori personali, raccomandazioni, ma soprattutto di fare emergere dalla riservatezza, tutti quei rapporti attinenti le attività d'indagini giudiziarie, protette come si sa... dal segreto d'ufficio... 
Manca naturalmente oltre a quanto sopra, un'altra categoria, la più preoccupante... se pur fortemente presente quotidianamente nel nostro contesto sociale, già... la categoria dei mafiosi e non mi riferisco alla delinquenza abituale che opera in tutti i settori della nostra economia, in particolare in quello sommerso, no, mi riferisco a quei soggetti che, come "pupari", manovrano gli interessi di tutto il sistema politico/economico/finanziario e decidono chi deve andare avanti e chi no!!! 
D'altronde quanto sto ora riportando http://palermo.repubblica.it/cronaca/2017/03/02/news/avrebbero_favorito_tre_deputati_ars_sotto_accusa_nove_dipendenti_di_riscossione_sicilia-159572260/, riprende perfettamente le indagini svolte dalla Procura di Catania dello scorso anno, che aveva contestato a nove dipendenti i reati di abuso d'ufficio in concorso e continuato, ipotizzando inoltre un danno erariale di quasi di 390 mila euro, da cui inoltre si è scoperto che alcuni deputati, tra cui purtroppo anche Lei (che proprio in quel periodo se non ricordo male rappresentava l'incarico di Presidente della commissione regionale antimafia...), avevano ricevuto agevolazioni nel pagare il proprio dovuto a Riscossione Sicilia ( gli altri due deputati erano Nino D'Asero di Ncd e il deputato del Pd Raffaele Nicotra...
Per correttezza, lo stesso articolo riportava: "I tre deputati  non sono indagati... - dopo le polizze assicurative a propria insaputa... adesso abbiamo le cartelle sistemate a loro insaputa"...
Nell'inchiesta comunque coordinata dal pm Fabio Regolo, erano rimasti coinvolti anche agenti, funzionari e dirigenti di Riscossione Sicilia, in servizio nella sede provinciale di Catania della società... 
Ma la frase più interessante è stata quella dichiarata dall'Avv. Antonio Fiumefreddo (amministratore delegato dell'Ente), che riportava già allora, quanto oggi il sottoscritto sta scrivendo: "Non solo la categoria dei politici, ma anche quella dei professionisti, dei medici, degli avvocati, degli ingegneri, degli architetti e poi quella quella dei mafiosi".
Non sta certamente al sottoscritto entrare nei meriti di quelle inchieste giudiziarie, scaturite da denunce su presunti favoritismi a politici rivelatesi in prima battuta infondate, quindi archiviate dalla magistratura e adesso ribaltate...
Peraltro vi è in atto, da parte del governo nazionale l’ipotesi di liquidazione e/o il trasferimento alla riscossione nazionale e chissà se forse, lontano da questa terra, da questo potere clientelare e dalla grande disponibilità fornita a quel sistema da alcuni suoi funzionari collusi, ecco... chissà forse, potremmo avere finalmente all'interno di quell'ufficio un po di giustezza!!!
Per cui, caro Presidente Musumeci, prima di procedere ad affidare le sorti di questa importante società a chicchessia, ci pensi un attimo... 
Poiché ritengo che ancor prima di valutare "Curriculum Vitae" dagli effetti "stupefacenti", bisognerebbe cercare soggetti qualificati, che abbiano già dimostrato di possedere nel proprio Cv esperienze analoghe sul campo -per almeno un decennio- attraverso le quali, hanno saputo evidenziare grande competenza e meriti, in quella particolare gestione...
Ed infine, la caratteristica fondamentale, quella di essere "persona integerrima"!!!
Peraltro è la stessa parola che ha usato per Lei (durante la sua ultima competizione elettorale) l'amico Carmelo Pullara, a cui ha saputo aggiungere: Non abbiamo bisogno di approssimazione, ma di uomini che abbiano idee chiare e agire efficace e libero... dal bisogno; la Sicilia necessita di gente preparata che la conduca alla risoluzione di problemi atavici, che la guidi altresì lungo il canale della vera giustizia e dell'anticorruzione”.
Mi permetto Presidente di darle un consiglio: Un uomo va giudicato dalle scelte, non tanto da quelle giuste... ma da come è riuscito a venirne fuori da quelle sbagliate.

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo