Translate

giovedì 31 dicembre 2015

Buon 2016

Il 2015 è finito... a qualcuno verrebbe da aggiungere finalmente...
Adesso di anno ne comincia uno nuovo e siamo tutti lì ad augurarci che tante cose belle potranno finalmente giungere...
Il mio desiderio è quello di vedere più pace nel mondo... meno povertà e più uguaglianza...
Un mondo in cui le differenze di credo vengono apprezzate e condivise...
Un mondo fatto pieno di giustizia sociale e di amore caritatevole per chi sta soffrendo o ha bisogno...
Per noi italiani vorrei non più contare ladri e farabutti... vorrei che incheste giudiziarie scomparissero, un paese in cui l'onestà viene premiata... e dove la meritocrazia schiacci definitivamente le raccomandazioni...
Per noi Siciliani vorrei vedere debellata la mafia e tutti i suoi tentacoli... sapere che ci sarà lavoro per tutti e scoprire i giovani guardare a un futuro più roseo...
Sono le classiche speranze che ogni anno tutti noi ci auguriamo... ma io non so perché... quest'anno... ho la convinzione che assisteremo ad un profondo cambiamento morale... in cui tutti finalmente brinderemo ad un mondo migliore!!!
Auguri a tutti... e buon 2016...

martedì 29 dicembre 2015

GOVERNO - OPPOSIZIONE 5-4

Dal giorno in cui ha prestato giuramento nel "lontano" 22 Febbraio 2014 (succedendo al Governo Letta), se dovessimo tirare le somme, su quanto è stato realizzato e su quanto ancora si poteva fare, credo che il giusto risultato sia di 5-4...
Cinque sono le iniziative che - se pur non condivise al 100% - hanno prodotto però dei risultati positivi e visibili a tutti: mi riferisco al Jobs Act, alla legge elettorale, all'abolizione delle tasse sulla prima casa, ai vari bonus/ incentivi ed agli aiuti all'emigrazione... 
Dire certamente che il 2015 sia andato meglio del 2014... non rappresenta nulla, eravamo al completo sfacelo e peggio di quella situazione... vi era soltanto il fallimento.
Ecco, diciamo che l'intervento più importante fatto dal premier e dai suoi partner di governo è stato quello di dare una svolta... di non lasciare che le condizioni peggiorassero e che finalmente si cambiasse quella direzione da anni preimpostata... dove tutto debba rimanere per com'era!!!
Il problema del Presidente del consiglio è quello di riuscire ad eliminare dalla politica, tutti quei "cadaveri" che da oltre 40 anni stanno li a turno, a governare o a fare opposizione, perché la verità è che da lì... da quelle poltrone, non si vogliono smuovere!!!
Riuscire a fare quanto ha nel suo programma il M5stelle è fondamentale se si vuole dimostrare di cambiarla definitivamente questa politica... Bisogna dare un tempo ben definito a chi vuole fare concretamente politica, stabilendo in un massimo di due mandati il periodo oltre il quale non ci si può più presentare...
L'Italia è ancora vicina al baratro... abbiamo soltanto fatto qualche passo indietro... ma il rischio di scivolare è ancora lì... ben presente!!!
Abbiamo appena visto cosa è accaduto a quei poveri risparmiatori e investitori con il crac delle banche, e come la ripresa, se pur in crescita è ancora lenta...
Serve a poco presentare il proprio programma indicando "gufi" a modello "maleficio".. qui non siamo alle elementari o all'interno di particolari "sette" nelle quali s'impongono le regole da seguire, altrimenti si perde l'eventuale influsso positivo... quelle cazzate lasciamole ai poveri deficienti, qui si tratta di mettere in pratica concretezza e metodologia... eliminando innanzitutto quei privilegi tutt'ora presenti nel nostro paese...
Dopotutto parlare di ripresa economica con un valore (e dovremmo comprendere con quale metodologia vengono raccolti questi dati...) che si aggira intorno allo 0,8%... chiunque (senza avere dato come il sottoscritto analisi matematica 1&2...) capisce che si tratta esclusivamente di valori infinitesimali... per non dire irrisori!!! 
Quanto si sta realizzando per il mondo del lavoro è ancora limitato... bisogna dare nuovi incentivi a coloro che desiderano realizzare i propri progetti... investire non solo nei giovani, ma in quanti credono di poter mettere in pratica quelle proprie conoscenze e capacità, permettendo a questi, la possibilità di sviluppare una nuova imprenditoria, slegata da quei mercati saturi, rivolgendosi a nuovi indotti non solo nazionali ma internazionali, esprimendo nuove idee che se apprezzate, potranno dare nuove opportunità occupazionali...  
Avere contribuito a definire i contratti a tempo indeterminato (grazie agli incentivi dati alle imprese nei prossimi tre anni), serve a posticipare un disagio reale che è quello della disoccupazione... oggi con il Job-act (non prendiamoci in giro) si è soltanto accomodato un problema... che era quello del lavoro a nero!!!
La legge di stabilità è un buon passo avanti... e non è vero, per come dicono in molti, che si tratta di una riforma propagandistica, intanto mette in pratica quanto il ceto medio di questo paese chiede... che poi è l'unico che, non evade e paga regolarmente le tasse con la propria busta paga.. 
I problemi che oggi abbisogna il nostro paese sono questi ed anche se in molti ne elencano altri ... quelli (se pur importatissimi) restano secondari nelle priorità... perché è ovvio che prima o poi si dovrà pensare ai problemi legati all'inquinamento, all'emigrazione, al terrorismo, alle unioni civili, ad un decreto sulle banche popolari e alle pensioni... ma per questi c'è ancora tempo...
Certo quando sento che il premier dire che per adesso non toccherà le pensioni... in particolare quelle definite pensioni d'oro, resto amareggiato...
Dichiarare che non si comprende il significato di pensioni d’oro (non considero una pensione da 2 mila euro una pensione d’oro, anche se magari deriva dal retributivo...) rappresenta quella meschina volontà di non voler affrontare il problema... o di nascondersi dietro il dito...
Qui si tratta di eliminare tutti quei privilegi finora concessi senza alcuna regola morale... ma realizzati attraverso procedure lestofanti, da personaggi venali, che pur di avvantaggiarsi personalmente, hanno permesso che queste regole non solo venissero attuate, ma procedessero negli anni a venire... alla faccia di tutti quei cittadini onesti che li avevano votati...
La pensione si prende in base ai contributi versati... quanto hai versato ricevi... e non se hai fatto uno, due, tre o più mandati politici... questo è soltanto un pretesto per garantirsi esclusivamente dei vantaggi personali...
Quindi caro Presidente non faccia lo gnorri... cerchi di dimostrare quella serietà che finora in quasi tutte le sue apparizioni, ha dimostrato... 
Lei non deve niente a nessuno, nemmeno a quanti le hanno permesso di poter diventare la quarta carica istituzionale... anche perché -come Lei stesso ha dichiarato- sarà il referendum di metà di ottobre 2016 a dover confermare le riforme istituzionali da Lei realizzate... e non serve che Lei dichiari sin d'ora che "se perde il referendum considero fallita la mia esperienza politica” assicurando a tutti sin d'ora, che in tal caso, questa sarebbe l'ultimo suo incarico pubblico... perché vede... così facendo è troppo semplice, uno decide quando entrare e poi decide anche quando uscire... e dove siamo a calcetto??? 
No... caro Presidente... Lei si è preso questo onere....  e Lei farà in modo che quanto ha nei suoi #hastag promesso ai suoi elettori... alla fine mantenga!!!
Quindi lasci perdere le vittorie di Pirro dove la politica batte il populismo per 4 a zero!!!
E' una questione di principio, di saper portare come si dice da noi in Sicilia "i pantaloni", qui ad osservarla non ci sono i suoi ex amici del bar con i quali trascorreva i pomeriggi spensierati nella sua Firenze e mi riferisco a Ceccherini, Pieraccioni, Conti e Panariello... qui a guardarla c'è tutto un paese e di ridere -stia certo-  non abbiamo minimamente voglia, ne in questo preciso memento in cui Le scrivo e nemmeno al cinema!!!
Sa vorrei evitare di credere che quanto diceva una sua collega (Margareth Thatcher) fosse vero e cioè: in politica se vuoi che qualcosa venga detto, chiedi ad un uomo... se vuoi che qualcosa venga fatto, chiedi allora ad una donna!!! 

lunedì 28 dicembre 2015

Ristorante "Dal Cavaliere"...

Nel mio post di ieri avevo parlato di Bill Gates e di Warren Buffet... riportando il loro impegno di solidarietà verso i più poveri...
Mi ero dimenticato che però... nel 2010, lo stesso proprietario della Microsoft aveva detto in chiare lettere: "L'Italia è nella mia lista della vergogna per gli aiuti ai poveri" e in particolare, Bill Gates sosteneva che proprio l'allora premier italiano non facesse abbastanza, in particolare per quei paesi che più di altri, hanno bisogno...
Ed era proprio a causa di questo comportamento che Gates...  aveva creato una lista nera della vergogna... dove figurava "casualmente" un solo paese... il nostro!!!
Lo stesso Bill Gates successivamente, nel corso di alcune interviste era ritornato sull'argomento motivando le proprie accuse...
Ha fatto cioè sapere (tramite il quotidiano Frankfurterche) che nella comunità internazionale... un solo paese aveva ridotto gli aiuti allo sviluppo nel mondo e questo paese, era proprio l'Italia... spiegando che lui (Gates) aveva chiamato per i sopraddetti motivi la propria lista "lista della vergogna", anche se di contro, era felice di sapere che in quella sua lista c'era soltanto il nostro Paese.... già soltanto se ce ne fossero stati altri 10 di paesi come il nostro...  allora sì che sarebbe stato molto grave...
Ed infine, rivolgendosi direttamente al Cavaliere, gli lancio un appello: "Caro Silvio, mi dispiace che ti devo rendere la vita così difficile, ma tu trascuri i poveri di questo mondo e non credo che gli elettori italiani siano d'accordo con i tuoi tagli " (aggiungerei non solo con quelli...). 
Ed inoltre, non appagato di quanto dichiarato ha aggiunto: i ricchi spendono molto di più per i loro problemi personali, come la calvizie, che per la lotta contro la malaria ... 
Si potrebbero integrare tutti quei costi e quelle spese sostenute dal Cavaliere e di cui proprio il Pm Ilda Boccassini ne ha fatto emergere -nelle varie inchieste che lo hanno visto indagato- un elenco così lungo, che farebbe paura a noi poveri semplici mortali... 
Quindi se oggi... dopo anni, il Cav. ha deciso di diventare finalmente filantropico (non per esclusive contingenze personali) ecco come questo avvenimento "miracoloso" fa comprendere che.. (chissà forse perché ormai si è coscienti di essere quasi giunti al tramonto della propria esistenza...) alla fine... si cerchi sempre -come fanno quasi tutti gli anziani- quell'ultimo riscatto morale dinnanzi agli occhi di DIO...
Già un'incosciente convinzione che porta gli uomini (nell'ultimo istante della propria vita) di sperare, una volta ancora, in quella possibilità... di cambiare il proprio destino!!!

domenica 27 dicembre 2015

Un cavaliere dal cuore d'oro...

Miliardari di tutto il mondo... doniamo!!!
Con questa incredibile proposta, due degli uomini più ricchi del mondo, Bill Gates e Warren Buffet, lanciano ai ricchi di tutta la terra una sfida senza precedenti e cioè, devolvere la metà del proprio patrimonio in beneficenza.
Il loro obbiettivo e superare i 500 miliardi di dollari...
Il patrimonio attuale di Bill Gates raggiunge i 54 miliardi di dollari e come dichiara lui stesso... si può vivere bene anche soltanto con la metà...
Mentre i restanti 27 miliardi potrebbero andare a sostenere la fame nel mondo, la povertà, la ricerca per combattere le malattia, incentivare la cultura e migliorare l’ambiente.
Il problema ora è convincere gli altri ricchi del pianeta (sono riportati nella rivista Forbes e sono circa 500...) a devolvere parte del loro patrimonio in opere benefiche sia in vita che anche dopo la morte... attraverso un lascito testamentario...
L'iniziativa è ufficialmente partita e vedremo in quanto tempo si riuscirà nell'intento...
Pensavo... che se quei soldi venissero investiti per salvare il Pil del nostro paese... allora si che ci ritroveremo tra qualche anno ancor più indebitati e senza nuovamente un dollaro... dove andrebbero a finire... lo sapete già, non c'è bisogno di aggiungere nulla...
Ovviamente a questa iniziativa filantropica pensate che da noi qualcuno possa stare con le mani in mano...
Non siamo a quei livelli... ma qualche milioncino da suddividere c'è... meno giocatori...meno vallette... meno politici... o almeno prendere giovani che costano meno... ed il problema è affrontato!!!
Ecco quindi che anche il nostro plurimiliardario - Cavaliere - sta pensando di realizzare una mensa per i poveri... non nella sua Milano... ma per le famiglie in difficoltà della capitale...
La notizia è stata data dall'amico imprenditore Pellegrini a Radio Capital, riportando che il Cavaliere è voluto andare in prima persona in una mensa dove ogni sera cenano centinaia di persone indigenti...
Pellegrini ha dichiarato che: è venuto da me perché ha voluto verificare di persona come funziona il nostro ristorante e mi ha detto che sarebbe suo desiderio realizzarne almeno uno, forse a Roma. Ma mi ha anche parlato dell'idea di aprirne in diverse regioni...
Un gesto importante che, se portato avanti, sarà certamente da tutti apprezzato...
Io avrei anche pensato al nome... "DAL CAVALIERE" mi ricorda quello del mio amico Alfonso di Omegna, portava un titolo simile... e chissà se questo nome non porti fortuna allo stesso presidente...
Certo, ora ci aspettiamo che Renzi ( dopo aver copiato quasi tutto il programma propagandato a suo tempo nel programma presentato da Vespa) rilanci ed accogliendo la proposta... non trovi i soldi per realizzare una mensa... nei capoluoghi di tutta l'Italia, dopotutto questi sì... che sarebbero finalmente soldi spesi bene!!!
Speriamo che almeno questa non diventi anch'essa... un'ennesima illusione!!!

sabato 26 dicembre 2015

Un grande gesto per Natale...

Natale è appena passato... anche se c'è chi sta ancora festeggiando...
I regali sono stati dati ed il cenone con il relativo pranzo del 26 ora si cerca di smaltirlo...
Per molti è stato un momento di gioia, per altri purtroppo, un momento triste, costernato dal dispiacere di un lutto...
Ed oggi quindi il mio pensiero va a quel  ragazzo di 18 anni, deceduto nel pomeriggio del 25 dopo aver trascorso tre giorni nel reparto di rianimazione di Varese...
Aveva 18 anni Alessandro Giani ed è morto per una fatalità... precipitando dal tetto di una fabbrica dismessa, mentre insieme a due amici stavano osservando dall'alto il panorama... senza accorgersi sciaguratamente di un foro che gli ha fatto compiere un volo nel vuoto di 6 metri... 
Muore Alessandro... ma riesce a donare i suoi organi a dieci persone.
I medici, in virtù dell'autorizzazione concessa dai familiari, si sono messi subito in moto per l’espianto degli organi, che andranno a salvare la vita di altre persone...
Il mio pensiero va quindi a questa famiglia, che nella disperazione, ha saputo dimostrare un gesto di grande generosità...
Non è facile in quella circostanza pensare a donare... soprattutto quando ha perdere la vita è la persona che più di tutte si è amata...
Dover decidere in così breve tempo, in quel difficile momento fatto di profonda sofferenza, pensare cioè ad altri, ai bisogni di qualcuno che non si conosce... ma che si sa stare altrettanto male,non è cosa facile... pur sapendo che, l'arrivo proprio di quell'organo forse potrà salvarlo...
Questa famiglia, i genitori di Alessandro, Davide e Daniela e la sorella Serena, con un atto di grande civiltà e di rispetto per la vita e per il prossimo, hanno saputo fare spontaneamente il più grande regalo di Natale! 
Ho letto che i familiari, hanno chiesto di rivolgere una preghiera per loro ed in particolare per il figlio Alessandro...
Credo che ognuno di noi, in cuor suo, saprà compiere spontaneamente quanto richiesto...
Perché se pur in un momento particolare di gioia per tanti di noi, non posso che augurare alla famiglia Giani, pace e serenità, sperando che forse, attraverso coloro che hanno ricevuto in dono gli organi di Alessandro, possano nuovamente rivedere il loro meraviglioso ragazzo.
Grazie Alessandro...
Io dormivo e sognavo che la vita era pura gioia;
mi sono risvegliato, per vedere che la vita era servizio...
Allora ho servito ed ho visto che servire era gioia!
Tagore

Natale... regali per tutti!!!

Arriva il Natale per tutti, anche per coloro che, in questi anni, non sono stati molto buoni... ma questo è un giorno speciale e bisogna saper perdonare...
Quindi... dopo aver trascorso un anno ad analizzare i misfatti e le collusioni della nostra politica e imprenditoria con le varie associazioni malavitose, ecco che in questo giorno particolare, rivolgo a loro un caro pensiero...
Mi sarebbe piaciuto chiudere l'anno parlandone bene... ma trovare le parole giuste per questa particolare categoria è per me alquanto difficile... anche se in quest'ultima parte dell'anno, qualcosa e qualcuno, sta cominciando a rinnegare quel passato e difatti s'iniziano a vedere i primi frutti...
Piccoli passi di una ripresa che dovrebbe permettere di eliminare quelle diseguaglianze tra i cittadini, oggi fortemente presenti...
Non si può la notte di Natale avere chi si darà alla pazza gioia tra cenoni e regali e contemporaneamente chi non ha nemmeno qualcosa da mangiare o starà a contare il centesimo... in attesa del prossimo pagamento in arrivo o di qualche cartella esattoriale ...
Per quest'ultimo punto, ho letto che Equitalia darà una tregua per le feste, sospendendo l'invio di cartelle ad eccezione di quei casi inderogabili... e quindi dal 24 dicembre al 6 gennaio... si dovrebbero avere sonni tranquilli...
Questa è una decisione che non ha alcun precedente nella storia della società pubblica partecipata... e che per l'anno in corso dovrebbe raggiungere pagamenti per circa 8 miliardi di euro...
Sono numeri da paura, che fanno capire la portata di questa sospensione... in particolare per il recupero di quei crediti relativi alla evasione...
Inoltre, grazie alle nuove norme approvate dal governo con nuovo anno sarà introdotto l'obbligo per le società di usare la mail certificata per ricevere atti e cartelle, mentre per i cittadini sarà necessaria una richiesta diretta, questo almeno consentirà di semplificare procedure e burocrazia e di diminuire la massa di atti inviati per posta...
Un'intervento che si aggiungerà all'altra novità introdotta da ottobre, grazie alla quale si potrà rateizzare il debito, a dimostrazione che è possibile trovare soluzioni positive per tutti, in particolare per chi è in difficoltà...
A breve quindi sarà possibile per tutti eseguire le proprie operazioni attraverso il sito web istituzionale di Equitalia, eliminando quelle complesse procedure amministrative. 
Si chiama trasparenza con l'amministrazione è dovrebbe rendere più facile il dialogo con i cittadini...
Certamente con la crisi ancora in corso e con una serie di governi che come il "Conte Dracula" si sono addentati al collo, non è facile pensare di scialacquare quella tredicesima ricevuta... (per chi l'ha ricevuta...) e cominciare a fare montagne di regali...
Difatti, sono quasi il 10% gli italiani quest’anno ad aver rinunciato ai regali, mentre il 50% ha chiesto di trovare sotto l’albero qualcosa che gli serve, mentre un buon 20% ha rimandato di acquistare il regalo tanto desiderato,  in quanto sa di non poterselo permettere...
Poi ci sono quelli che incartano i regali indesiderati o ricevuti in precedenza... riciclandolo come nuovi...
Comunque il più bel regalo che desidero ricevere da Babbo Natale è iniziare un Anno 2016 con una classe dirigente rinnovata, onesta e perbene, dove non esistono più raccomandazioni e nessuna corruzione e collusione...
Mi piacerebbe vedere sconfitta definitivamente la criminalità organizzata... non sentire più la parola mafia, sapere che per una volta il nostro paese viene considerato per le cose meravigliose che finora ha realizzato e non per quegli stereotipi tanto fastidiosi con cui veniamo quasi sempre riconosciuti... in particolare noi siciliani!!!
Sperare non costa nulla e chissà se con il tempo questo mio desiderio non possa anche avverarsi...

giovedì 24 dicembre 2015

Questa legge di stabilità a Natale... cosa porta in regalo???

Via libera...
Dopo aver superato la votazione alla camera dei deputati, la manovra ha superato anche l'esame del Senato...
Ma in definitiva cosa apporta per i cittadini questa nuova riforma??? 
Innanzitutto la cancellazione della TASI sull'abitazione principale ed anche sui sui terreni agricoli....
Inoltre sarà possibile cancellare il 50% dell'IMU anche per la seconda casa data in comodato ai figli o ai genitori; il comodato dovrà però essere registrato e si dovrà possedere al massimo una prima casa oltre quella data al parente...
Per quanti invece desiderano acquistare un'immobile residenziale da un'impresa costruttrice, ecco che l'Iva pagata potrà essere scontata per il 50% dall'Irpef dell'acquirente, in 10 rate...
Ed ancora, uno sconto del 25% verrà concesso in favore del proprietario, che da in affitto l'immobile ad un canone concordato...
Sempre in tema di abitazione, la prima casa potrà essere acquistata in leasing... si pagherà un canone mensile ed alla fine... il saldo dell'importo del  riscatto; questa possibilità agevolata è data per coloro che non hanno raggiunto il trentacinquesimo anno d'età ed hanno un reddito inferiore ai 55 mila euro...
Sempre per le giovani coppie under 35 c'è il bonus mobili... che raddoppia da 8 a 16.000 euro...
Poi ci sono alcuni bonus... come la proroga del voucher pannolino per le mamme, il raddoppio del mini-congedo parentale per i neo papà, per gli anziani over 75 c'è la no tax area (se hanno massimo 8.000 euro di reddito), mentre per i giovani 18 enni... arriva la card con 500 euro da spendere in concerti, musei, mostre, eventi culturali, ma anche per l'acquisto di libri...
Poi ci sono alcune note dolenti... il canone Rai chw verrà addebitato nella bolletta della luce ( ridotto adesso a 100 euro) mentre gli autovelox verificheranno non solo la velocità ma anche il pagamento del bollo e la corretta revisione...
Poi ci sono incentivi alle famiglie numerose con almeno tre figli minori e servirà in base all'ISEE ad ottenere sconti a servizi privati e pubblici che aderiranno all'iniziativa...
Una nuova indennità di disoccupazione all'interno della Job Act per i collaboratori...
Novità anche per chi ha un camper vecchio ... potrà rottamarlo con uno nuovo (euro5) beneficiando di un contributo di 8.000 euro.
Novità anche sul piano risparmio energetico... lo sconto del 65%  per chi acquista un sistema elettronico in grado di monitorare i consumi e controllare a distanza l'accensione di riscaldamenti-scaldaacqua e climatizzazione...
Novità per tutte le famiglie povere... vengono previsti 600 milioni di euro,  per un piano povertà che dovrà finanziare, le famiglie con almeno tre figli o con disabili e di questi, circa 100 milioni serviranno la legge 'dopo di noi', in favore di disabili che rimangono senza i genitori... 
Mentre per le cosiddette famiglie "ricche", viene eliminata la supertassa sugli yacht, quelli di lusso e sopra i 14 metri...
Ed infine pagamenti con carta prepagata light... per bar o strisce blu... 
Sono tante le cose interessanti... e diciamo che molte di queste erano necessarie!!!
Altre forse sono "palliative" e servono esclusivamente a generare un moto "fittizio" finanziario che produce certamente un processo di crescira nei consumi, ma che di fatto, nasconde i tratti di quel circolo vizioso di denaro, derivante non da una reale crescita dato da una reale produzione, ma esclusivamente da un movimento di ricircolo proveniente dalla stessa tasca... e cioè quella dello Stato!!!
E' come quel detto da me tante volte ripetuto... "spogli a Cristo e vesti a Maria" e qui... è la stessa cosa... serve esclusivamente a fare propaganda per le prossime elezioni e dove certamente questi nuovi incentivi saranno fortemente apprezzati dal semplice cittadino...
Dopotutto come dare loro torto... dopo anni di sfacelo e di continue tasse pagate con il sangue... finalmente qualcuno cambia sistema e premia in un qualche modo l'operato dei propri concittadini...
Come si dice, meglio un'uovo oggi che una gallina domani... e visto il momento ancora di crisi... riprendo il titolo di una canzone di Vasco... Va bene così...   

martedì 22 dicembre 2015

Un cavaliere cybernauta...

Un cavaliere in evoluzione... ora a lezione di internet... a quasi due generazioni dalla stessa nascita della prima rete ARPANET nel lontano 1958...
Comunque dal 2016... il cavaliere cybernauta torna nuovamente in campo...
E' come TERMITATOR... vi ricordate... non si arrendeva mai, mezzo fracassato, quasi distrutto, reagiva e sconfiggeva il male...
Il Cavaliere approfitta di tutte le occasioni per fare un suo show... anche un ristorante va bene,.. l'importante è che i suoi fans, stanno lì ad ascoltarlo e ad applaudirlo...
Silvio Berlusconi parla a ruota libera in un ristorante gremito di persone... dopotutto è Natale e chissà che non ci scappi ascoltandolo... pure un regalo.
Dichiara che la coalizione di centrodestra è al 32,5% ... chissà se nel suo conto ha inserito anche quanti nel frattempo si sono dati alla fuga passando con Verdini...
In questo sua analisi matematica... prevede anche una crescita di altri 10 punti percentuali... ( ma in questo ristorante - mi chiedevo - non è che lo Chef... abbia inserito tra gli ingredienti qualche sostanza stupefacente???), mi sembra di riascoltare quella pubblicità che diceva: potevamo stupirvi con effetti speciali... 
Aggiunge inoltre di essere stato invitato al Quirinale per gli auguri natalizi... ma lui, uomo tutto di un pezzo, ha deciso di non partecipare... giustificando la propria assenza, con la motivazione che questo nostro paese... non è più una democrazia!!!

Ma perché mi sono perso qualcosa... siamo forse entrati nel IV Reich...???

Ah... si c'è l'ha con Renzi, dichiara che il Presidente del consiglio, ha messo le mani dappertutto... chissà da chi avrà preso, ma poi... guarda un po' da chi viene il pulpito!!! 
Comunque secondo il Cavaliere ci sono ancora tre punti fondamentali da affrontare... le banche oggi sempre più a rischio, la sicurezza dei cittadini ed infine l'emigrazione... che poi, sono gli stessi punti che da mesi cavalca il leader della lega Salvini...
Infine parla anche del terrorismo, di combattere l'Isis, proponendo quanto aveva chiesto alcuni mesi fa il Presidente Putin e cioè di costituire una task force internazionale... ma l'Europa a quella richiesta non ha nemmeno risposto, perché (secondo il cavaliere) è guidata da persone assolutamente incapaci!!!
Ed ecco la ciliegina sulla torta, gli italiani... ben ventisei milioni, attendono un messaggio... ed è quello che oggi la Sinistra ed il M5Stelle non sanno offrire!!!
Ma quale sarà mai questo messaggio intergalattico... che dallo spazio profondo sta per giungere su di noi... piccola nazione di un pianetino posto all'estremo di una galassia sperduta ai confini dell'universo...???
Non si sa... per adesso restano i soliti applausi di quegli abituali lacchè e quell'ordinaria propaganda elettorale, mescolata tra esultanza e canti natalizi!!!

lunedì 21 dicembre 2015

Fuori Brunetta... al suo posto (forse) la Carfagna!!!

Povero Cavaliere... dopo la figuraccia fatta in aula da suo capogruppo, finalmente si è convinto di fare piazza pulita all'interno del suo partito e comincia proprio con i due capogruppo: Brunetta e Romani.
Sembra che adesso la sua scelta sia diretta verso l'ex ministro Mara Carfagna, manifestazione che sembra sia stata già formalizzata durante un pranzo all'interessata, dinnanzi ai senatori Gasparri e Rizzotti...
Considerato quanto sta accadendo nel proprio partito (con l'allontanamento di Verdini e con una serie di senatori e deputati che lo stanno per seguire), ecco che in periodo di crisi totale, il Cavaliere cerca, in tutti i modi, di recuperare i rapporti con quei suoi ex colleghi di partito, ripiegando sui propri passi e tornando a mediare con quanti dall'interno di Forza Italia... non vogliono più avere a che fare con Brunetta!!!
Ed ora quindi che si cerca il nuovo capogruppo... e la Carfagna sembra essersi resa disponibile, senza dimenticare che però... anche a Gasparri, non dispiacerebbe ricoprire quell'incarico...
A quanto sopra si aggiungono i problemi con i due partner della coalizione: Salvini e la Meloni minacciano la rottura di quell'accordo fatto solo pochi mesi fa!!!
Comunque questa volta il Cavaliere si fa più furbo, dichiarando che i nomi saranno scelti e sottoposti al gradimento dei gruppi... un vera e proprio stravolgimento... un'elezione finalmente... non più "programmata" per acclamazione. 
Si cerca di salvare la barca, che ormai prende acqua da tutti i lati... che sta difatti affondando ... prima del tracollo definitivo con le prossime elezioni!!!
Quindi nella confusione generale e in un momento nel quale non si sa più quali soluzioni intraprendere, ecco che Forza Italia si appresta ad azioni aleatorie che vedrete non porteranno al partito alcun beneficio...
Si... anche i propri elettori si sono convinti... hanno perso quella remota speranza, fatta di "favori" personali con cui, direttamente o indirettamente, avevano potuto beneficiare, ma che ora non trovando più quei loro soggetti interlocutori, adesso si spingono verso altri personaggi di antagoniste coalizioni, sperando così di trovare soluzione alle loro richieste...   
Perché di questo in fin dei conti si tratta... c'è ancora gente che insegue per se e mai per premiare chi ne è stato degno... perché la politica è fatta anche di persone per bene (certamente sono pochissime ma è a quelle poche che bisogna indirizzare eventualmente il proprio voto... ) senza sperare che i politici ai quali ci si finora rivolti, debbano mediare sempre, con qualche vostra "infondata" e soprattutto personale pretesa...  
Illudersi che i cittadini possano dimenticare vent'anni scellerati nei quali nulla è stato fatto è completamente da folli, ma lo è di più, sperare che quegli stessi cittadini che finora li hanno votati, possano nuovamente perdere la propria ragione, preferendo "punirsi", sapendo che questi sono gli stessi che hanno saputo condurre il nostro paese a questa condizione fallimentare, tanto che ancora purtroppo... ne stiamo pagando le conseguenze!!!

domenica 20 dicembre 2015

Si può fare di più...

Quando il premier Renzi divenne presidente del Consiglio, fece notare a tutti che cose da fare c'erano... ma che molte di queste sarebbero state certamente... portate a compimento!!!
Alcune in questi mesi sono state fatte... ed anche bene, altre sono ancora incompiute... molte altre riforme... non sono nemmeno partite!!!
Sul lavoro le riforme del job-act in un qualche modo gli hanno dato ragione, poi ci sono stati gli 80 euro in busta paga, alcuni bonus per gli impiegati pubblici ed incentivi per coloro che possiedono un contratto a progetto...
Purtroppo si è ancora indietro nei lavori, sul fisco e la pubblica amministrazione, sulla riforme delle province, sulle pensioni, sulla ripresa dei cantieri per accelerare in particolare i lavori delle grandi opere pubbliche, 
Poi ci sono la riforma del catasto con l’aggiornamento delle rendite catastali e cioè rimodulando i valori degli immobili registrati al catasto, che sono il più delle volte, lontani dal reale valore di mercato, permettendo così ad alcuni proprietari il pagamento delle tasse, inferiori proprio a causa di quando non correttamente dichiarato per quegli immobili...
Inoltre, c'è in corso la semplificazione fiscale, costituita da una serie di interventi che riguardano i piccoli imprenditori o i lavoratori autonomi, prevedendo per questi, l’utilizzo di moduli 730 precompilati...
E' seguita la riforma della giustizia, della legge elettorale, con l'abbassamento della soglia di sbarramento e l'innalzamento della soglia da raggiungere per evitare il ballottaggio...
La spending review, con quei miliardi da recuperare in particolare dalle pensioni e dalla sanità... che costituiscono da sole il 40% della spesa pubblica...
Ed infine la riforma della pubblica amministrazione, con nuove procedure su come salire di carriera... non più automatiche o basate sull'anzianità, ma su parametri meritocratici, con la possibilità inoltre, che le promozioni eventualmente concesse a ruoli dirigenziali, siano reversibili...
Si prevede il completamento della digitalizzazione nella pubblica amministrazione, ed una riforma per lo scivolo anticipato nell'andare anticipatamente in pensione...
L'agenda del governo è piena e vedremo se con l'anno nuovo qualcosa di concreto potrà ulteriormente essere fatto, come per esempio l'aver varato un decreto (certo purtroppo in tre anni...) per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e con l'eliminazione graduale da quella logica dei rimborsi elettorali... e poi continuare su quei tagli alla politica, che rappresentano il punto nodale, su cui puntano quasi tutte le critiche dei cittadini e quindi continuare eliminando definitivamente quelle province e lo stesso Senato ( con quei cadaverici senatori a vita... ) tramutando questo in quella Camera delle autonomie locali, dove ci siano soltanto i presidenti delle Regioni ed i sindaci, ognuno di essi a costo zero, senza indennità e rimborsi...
C'è infine d'affrontare anche il problema degli immigrati, del terrorismo, la riforma della scuola e le unioni civili...
Sono tutti temi questi che dovranno essere seriamente affrontati celermente, visto quanto sta accadendo all'interno del suo partito, in quel continuo braccio di ferro, tra chi lo appoggia e chi di contro... vorrebbe farlo cadere!!!
Purtroppo non si può sperare che un solo uomo, risolva tutti i problemi del nostro paese, dove soprattutto per realizzare quanto necessario, si deve fare i conti con quei livelli massimi d'illegalità, corruzione e concussione, che sono evidenti a tutti e che dimostrano essere presenti in tutti i settori dell'amministrazione, da quella pubblica a quella privata, finendo con il semplice cittadino... perché si sa che il potere corrompe, ma è la mancanza di potere ha corrompere in modo assoluto!!!

venerdì 18 dicembre 2015

Tra Brunetta e la povera gente... noi ( dichiara Renzi ) staremo sempre dalla parte della povera gente!!!


Ho guardato il video della Camera dei Deputati... che ridere... vedere come è stato trattato l'On. Brunetta dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, link: https://youtu.be/-miYcV_Gf_Y
Premesso che non sono un simpatizzante del presidente, non posso però che dare lodi su quanto finora fatto insieme alle forze del suo governo ( PD-NCD e altri... ), anche se alcuni temi importanti, non sono stati finora affrontati, vedasi gli stipendi dei manager o le pensioni d'oro, i compensi e i relativi benefit dei deputati, quelle auto blu, ridurre la pressione fiscale, aumentare le pene per combattere la corruzione dilagante, ridurre al minimo la burocrazia... e via discorrendo, cose da fare ancora ne ha...   
Certo però... che se il "Cavaliere"spera ancora di vincere le elezioni con tutti questi suoi "valletti", allora io di sicuro divento presidente degli U.S.A.... 
Cosa dire inoltre... dopo la lunga impasse che ha portato alla scelta dei tre giudici della Corte Costituzionale... anche lì, Forza Italia è uscita con le ossa rotte... ed ha vinto di contro quel tanto odiato... Movimento 5 Stelle!!!
Comunque lo stallo è passato e la figuraccia anche... 
Finalmente il Pd ha capito che è venuto il momento di abbandonare Forza Italia e cercare nuovamente quella mediazione a suo tempo proposta e non accettata dal M5Stelle per nome del suo portavoce Beppe Grillo... anch'esso finalmente rientrato dal quello spirito esclusivamente critico, promuovendo finalmente quei propositivi a cui il movimento si è finora ispirato, dando un sostegno a quelle politiche necessarie, per una ripresa celere del nostro paese...
Sono in molti ora a polemizzare con il M5Stelle... apprestandosi a criticarla per aver preso il posto di Forza Italia... 
La chiamano "lottizzazione" o mancanza di coerenza, un movimento lacchè del Presidente del Consiglio... ma la verità è che adesso il rischio è che saranno in molti a perdere quel potere decisionale o quell'influenza con cui finora avevano potuto condizionare le scelte dello stesso Governo...
Il M5Stelle ha saputo dimostrare di essere unito in tutte le proprie scelte, così come dal programma proposto sin dalla sua costituzione, ha dimostrato coesione nei fatti e non si è piegato ai giochi di potere, cui in tanti avevano cercato di far partecipare...
Ed oggi, sono gli stessi soggetti che promossi a giudici del popolo... espletano quelle loro critiche...
Si vede che ancora oggi... qualcuno non ha capito come sia finita la politica degli urli in Aula... perché non c'è più nessuno che resta incantato da quelle cazzate ululate... anzi il rischio è che a breve siano i cittadini ad iniziare ad urlare, per essere incazzati con tutti quei "signori" che seduti lì inutilmente... stanno distruggendo questo nostro meraviglioso paese...
Sono finiti i tempi degli inciuci... e chissà se forse, con le prossime elezioni non si leveranno dai cogl... dai piedi, gente inutile e raccomandata... che a furia di campare con il mestiere di politicanti... personaggi dalle chiacchiere inutili... che a loro modo... si sentono anche di essere capaci!!!
A breve, avremmo l'occasione di misurare la coerenza di certe coalizioni... vedremo difatti cosa accadrà con la proposta di sfiducia nei riguardi del ministro Boschi...
Sì...  potremmo osservare, quanto di quella coalizione di centrodestra (sotto la guida del suo nuovo leader Salvini) resterà compatta... perché (mi chiedevo... ) cosa dirà il numero uno della Lega ai suoi sostenitori, se uno dei suo partner (Forza Italia) non voterà la sfiducia???
Resteranno ancora uniti per le prossime amministrative... o forse ( e lo dico senza alcuna retorica per il bene di Salvini) capirà che se vuole avere una benché minima speranza di entrare nel prossimo governo (o quantomeno di far valere la propria forza) molto dipenderà soprattutto... da quanto si sarà allontanato dal Cavaliere... (o come diceva Sciascia, dai suoi ominicchi e quaquaraqua...) prima di vedere affondare quella nave a modello coalizione... con lui ahimè dentro!!!
Ultime notizie... la sfiducia è stata respinta!!!
Cosa farà adesso Salvini, visto che i suoi partner hanno votato contro... esclusivamente per salvare quella loro poltrona e dopo essersi seduti insieme al premier Renzi... hanno deciso di far pilotare quel loro voto, grazie ai soliti noti... inciuci.


giovedì 17 dicembre 2015

Catania si fa bella... ma gli incivili sono sempre in agguato!

In questi giorni il centro storico di Catania si veste di festa...
Sono infatti cominciati i lavori di preparazione per decorare tutte le strade e piazze principali, da Piazza Duomo a Via Etnea, da Via di San Giuliano alla zona famosa della "movida", e poi ancora Corso Sicilia, Viale Liberta, Viale Vittorio Veneto, Via Gabriele D'Annunzio, Corso Italia, Piazza Roma, ecc...  
Anch'io affacciandomi da Corso Sicilia, posso ammirare come è bastato poco per cambiare il look di questa città...
Il cosiddetto salotto buono, si presenta pian piano curato, con l'inserimento ovunque di fioriere, elementi divisori stradali abbelliti con nuove piante variegate, agli incroci vengono predisposti luminarie colorate e l'interno dei portici viene abbelliti da negozianti e commercianti...
Inoltre passeggiando per le strade ho intravisto gli alberi alberi illuminati e in alcune piazze preparare l'abete, simbolo tradizionale delle feste di natale... ed in corso anche la preparazione di vari presepi... 
Questo è certamente un momento importante di grande riflessione, che valica quegli stessi confini religiosi per spingere tutti... verso un nuovo rapporto d'unione e fratellanza, in particolare verso quanti oggi ricercano nel nostro paese, quella augurata possibilità di sopravvivenza che hanno di fatto perduto, dopo essere dovuti scappare dai loro paesi d'origine... che a noi sembrano così distanti, ma che sono di fatto così vicini e che restano ancora oggi, sotto l'influenza di tensione civili e guerre...    
Ecco perché questo Natale sarà molto diverso da quelli che l'hanno preceduto... dovrà infatti rappresentare un momento di gioia, pace e speranza e non potrà essere rappresentato dall'esclusivo girotondo consumistico, legato ai regali, sconti e promozioni...
Il primo gesto che dovrà essere manifestato, dovrà essere quello della "solidarietà", riuscire a compiere quei piccoli gesti (fatti con il cuore) a sostegno di chi oggi non possiede nulla o sta male, basta pochissimo per far ciò... per esempio, con sole 2 euro si può sostenere l'Aism (l'Associazione italiana per la lotta alla sclerosi multipla).
Ed allora tentiamo di farla qualcosa... per quanto certamente a noi possibile, perché è in questi piccoli gesti che si da valore all'essenza della propria vita, dimostrando non solo agli altri (senza bisogno di propaganda) ma soprattutto a se stessi, quanto realmente si vale, realizzando quanto più si può... nel più completo silenzio!
Certo, debbo dire che a guardarla dall'alto è proprio un bello spettacolo... considerato che per tutto l'anno l'ho potuta osservare... dispiacendomi, per come come era stata ridotta... 
Ma ora non è momento di giudizi o valutazioni negative, per un momento evitiamo tutti di essere critici ed superiamo quell'immagine di brutto passato... e guardiamo in maniera ottimistica, indirizzando i nostri auspici verso questo nuovo anno 2016, ormai prossimo all'arrivo...
Si è vero... si sta facendo tanto e speriamo che questa bella presentazione non duri solamente questi pochi giorni di festa, ma possa proseguire anche negli anni a venire...
Questa sarebbe una bella speranza, anche se i fatti, già sin d'ora dimostrano il contrario... basta soltanto ingrandire le immagini sopra riprese, per contare le carte abbandonate e lasciate purtroppo su quei decorati giardini...
Dopotutto... si dice che nessun uomo "civile" si rammarica mai per un piacere e nessun uomo "incivile" sa che cosa sia un piacere... 
E' proprio vero... Catania  si fa bella, ma gli incivili sono sempre in agguato!!!


mercoledì 16 dicembre 2015

Muore Licio Gelli ed i suoi segreti...

Aveva la "venerata" età di 96 anni  l'ex capo della loggia P2... 
Era stato condannato a 10 anni per calunnia al processo per la strage di Bologna del 1980 e 12 anni per la bancarotta dell'Istituto Banco Ambrosiano di Roberto Calvi... ed ancora il suo nome era stato inserito nelle indagini per gli attentati sui treni in Toscana, fino a quelle di tangentopoli...
Diciamo che con lui se ne vanno pagine segrete della nostra Repubblica, dal mancato golpe Borghese al caso Moro, da quell'omicidio Pecorelli fino alla trattativa Stato-mafia...
I personaggi "istituzionali e non" inseriti nella lista P2 erano talmente tanti che alla fine si decise d'insabbiare tutto... ed il Sig. Gelli... si prese soltanto una condanna condanna a otto mesi per essere in possesso di documenti riservati dei servizi segreti, Sid e Sismi.
Per la strage fu assolto definitivamente da quella accusa di associazione eversiva...  mentre per il 
Banco Ambrosiano venne condannato a 18 anni di reclusione... pena poi ridotta a 12 anni e di lì a poco si rese irreperibile, avendo dovuto scontare la condanna definitiva...
Venne arrestato in Francia a Cannes... ma nel Maggio 2009 il procedimento sul banchiere assassinato... venne archiviato!!!
Poi si scopri avere rapporti con Craxi e Claudio Martelli su trasferimenti di denaro nell'ex Psi... ma anche lì... la cassazione annullo la condanna...
Era definito il "gran maestro" ed è stato capace d'intrecciare rapporti con la politica, gli affari e la mafia, riuscendo secondo le inchieste a "sistemare" anche alcuni processi in Cassazione a presunti mafiosi...
Dopotutto, bisogna ricordare che nella famosa lista della loggia segreta, c'erano nomi importanti della magistratura e delle forze delle forze dell'ordine,
Un uomo che aveva in tutti i settori le mani in pasta... in quei collegamenti tra banche con il riciclaggio di valuta, con esponenti noti di associazioni criminali, nel traffico internazionale di armi, con servizi segreti stranieri...
Un uomo dal patrimonio finanziario inestimabile, difatti, si permetteva di tenere lingotti d'oro nelle fioriere di casa...
Quanto ai segreti... che porterà con sé nella tomba, come la lista completa di quella famosa Loggia Massonica o l'omicidio di Aldo Moro da parte delle "brigate rosse" ed ancora, cosa sapeva su quelle stragi o sulla morte del Presidente Calvi???
Secondo quanto dichiarato dal suo Avv. nulla... non porta con sé alcun segreto, anzi la sua eredità cartacea... adesso è diventata di dominio pubblico...
Ora, se c'era qualcuno che aveva paura di quelle carte... adesso "forse" potrà stare finalmente tranquillo...
Chissà se prima o poi, qualcuno o qualcosa, farà tornerà nuovamente alla luce quei documenti ed allora finalmente scopriremo cosa è realmente accaduto in quegli anni bui nel nostro paese...

martedì 15 dicembre 2015

Percorso politico comune...

Ecco... è con questo nome che prende a chiamarsi quello scambio collusivo di favori tra i politici!!!
Non potendosi presentare con un partito, si sono inventati questa stronzata del percorso comune... o ancora... prendendo a modello vari nomignoli tra quanti già proposti ( vedasi per esempio i 5 stelle...) ed aggiungendo alla parola movimento l'aggettivo "culturale" o di "legalità", "alleanza" e quant'altro, girano l'ostacolo di definire la nuova entità proposta... come partito politico!!!
Già, sono in troppi a non aver il coraggio di dirci da che parte essi stiano, se appartengono alla destra, sinistra o di centro ( o come dicono alcuni centro-destra/centrosinistra solo per raccogliere più consensi...).
Sembra (o meglio loro la fanno passare quasi fosse in'amnesia...) una cosa di poco conto, ma un motivo per quanto sopra... c'è e contraddistingue quella possibilità successiva, cui potranno avvalersi quando decideranno di cambiare schieramento, da una parte ad un'altra... come nulla fosse, con quelle stessa metodologia frivola che hanno le prostitute nel cambiare i loro clienti! 
Qui è la stessa cosa, dai il tuo sostegno ad un deputato del Pd... e dopo un po' te lo ritrovi in Forza Italia... oppure voti per gli esponenti dell'auto-proclamatosi "Stato della Padania" e si ritroveranno ad affrontare temi e problemi meridionali e viceversa...
Ma non basta, perché non sono soltanto in quei partiti minoritari che accadono le situazioni sopra descritte, ma anche a quelli più rinomati ed autorevoli, dove si evidenziano beghe di corrente, altrettanto cruenti...
Un tempo almeno ci si confrontava con la diversità di pensiero, su quei princìpi, sulla visione di società desiderata, su ispirazioni politico/filosofiche nettamente contrastanti...
Oggi invece non esiste alcuna differenza... ne politica e ne di pensiero e nemmeno d'ispirazione... fanno tutti parte di uno stesso modello e la cosa assurda è che anche sul piano delle riforme si trovano pure d'accordo... nessuno che faccia una reale opposizione!!!
Quindi, considerato che è evidente ormai a tutti, che i nostri politici fanno circa le stesse cose, sarebbe opportuno che non si parlasse più di politica nel senso di orientamento (destra o sinistra), ma si cercasse di convincere l'elettore, giustificando le proprie scelte e azioni, quale esclusiva scelta elettorale...
Dopotutto i problemi quotidiani, economici, sociali, di legislazione... verranno affrontati successivamente nei percorsi di governo...
In fin dei conti  sono sempre gli stessi... la politica estera, il welfare, l'immigrazione, il lavoro, l'istruzione, il controllo della spesa pubblica, la ricerca, la laicità, la tutela della stabilità tra le coppie di fatto, la sicurezza, ed oggi anche il terrorismo... temi a cui i cittadini chiedono da ormai troppo tempo... delle risposte certe!
Insomma, a noi... "non c'è ne può fregar di meno" di quei paraventi ideologici senza alcuno spessore, pretesti realizzati per celare quei giochini di potere a modello "Suburra" fatti dai soliti politici meschini e interessati...
Ciò che interessa e che sembra risultare di difficile comprensione e come sia possibile ( da parte di molti di essi ) non pensare -anche soltanto in minima parte - al nostro paese, alla salvaguardia di questa sua democrazia, a proteggere questo Stato e quanti operano tra i suoi uomini, ed infine noi... poveri cittadini, costretti a vivere in un sistema sempre più indebolito da continui metodi corruttivi e collusivi e da un capitalismo finanziario globale che ci sta da troppo tempo attanagliando...
Non si tratta quindi di salvare soltanto la politica o i suoi partiti... ci si deve impegnare per ricostruire quel distaccato sentimento di sfiducia verso l'anti-politica ed i suoi interpreti, bisogna salvaguardare con scelte oculate quei principi che ledono le fondamenta delle stesse istituzioni...
Il rischio è che molti, comincino a credere che, una democrazia, possa fare a meno dei suoi partiti, rischio quest'ultimo che deve essere percepito come un segnale d'allerta... anticipatore di manifestazioni pericolose che potrebbero indirizzare il paese verso direzioni autoritarie e/o dittatoriali...
I partiti oggi più di ieri, tutti e nessuno escluso, sono chiamati a difendere la democrazia in Italia, recuperando il rapporto con i propri cittadini, quella credibilità nelle istituzioni non più fatta a parole... ma con i fatti!!!
Non è più tempo di percorsi comuni, di creazioni innovative partitocratiche... giacché il rischio in corso... non sono i Partiti o le loro poltrone, ma la nostra stessa democrazia!!!

domenica 13 dicembre 2015

"Bail in" o "balle in"... quel posto!!!


Ormai è certo che dal 2016 le nuove norme europee prevedano che a pagare, nel caso di "crack" bancaria, saranno nell'ordine a pagare, gli azionisti, gli obbligazionisti ed anche quei poveri depositanti (certo dimenticavo... con una franchigia corrispondente a 100 mila euro).
Siamo alle solite... nessuno che fa bene il proprio dovere... 
Mancano come sempre i controlli e quando poi accadono fatti gravissimi come quello accaduto a un pensionato di Civitavecchia, dove per una "trappola" bancaria (perché solo così si può chiamare quanto avvenuto...) ed avendo scoperto di aver perso tutti i propri risparmi, ha deciso di togliersi la vita...
Ma dov'era la vigilanza bancaria??? Dov'erano gli ispettori della Banca d'Italia? Dormivano tutti o erano tutti complici con quei banchieri???
I controlli sono sempre in ritardo... ed il più delle volte sono quegli stessi impiegati, obbligati dalla propria banca, a influire e consigliare negativamente nelle scelte dei propri risparmiatori, consigliando il più delle volte, avventure finanziarie che poi si dimostrano, come abbiamo più volte visto... fallimentari.
Ed anche se, non si partecipa direttamente ad acquistare titoli d'investimento a forte rischio, su mercati considerati altamente pericolosi, ecco che alla fine... si paga lo stesso, per colpe che non si anno!!!
Basta infatti essere correntisti di una banca e si diventa di fatto soci di essa... partecipando però, esclusivamente ai debiti e cioè a quei danni che potrebbero derivare da operazioni che hanno messo a rischio il patrimonio posseduto...
I banchieri giocano... ed i risparmiatori pagano come tanti fessi!!!
Sono le solite procedure giuridiche, che contrastano continuamente con il buon senso civile...
Sei un azionista ed allora paghi... compri obbligazioni ed allora rischi e perdi tutto e se infine sei un semplice depositante, ed allora ecco che pensi forse di essere tutelato, non hai capito niente... i tuoi risparmi servono a coprire le perdite!!!
Mia nonna una volta diceva che la migliore garanzia... era quelle di conservare i propri risparmi sotto la mattonella e chissà se quelle parole -considerato quanto appena accaduto- non fossero profetiche di una grande verità!!!
Il bello che la nostra costituzione riporta che lo "Stato" incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme... peccato che nella stessa frase, non si sia aggiunto, che quella oculatezza servisse esclusivamente per salvare principalmente le banche!!!
Già lo stesso Stato che per questo salvataggio... non ha messo un euro, poiché l’intero onere è stato sostenuto dal complesso sistema bancario italiano, in particolare dai suoi correntisti, che hanno partecipato con i propri contributi, ordinari e straordinari, a quel debito che oggi ammonta a circa 3,8 miliardi di euro!!!
Da domani quindi caro correntista ricordati che anche per te varrà il "Bail-In" e quindi, se la tua banca andrà in crisi per una cattiva gestione, ecco che tu sarai chiamato, con i tuoi titoli o con quei risparmi finora accumulati, a partecipare alle perdite della tua banca…
Diceva Kin Hubbard: il modo più sicuro di raddoppiare il tuo denaro è di piegarlo in due e metterlo nella tua tasca...

sabato 12 dicembre 2015

Giuseppe Castiglione, incoraggia in Sicilia l'imprenditoria giovanile e femminile.


In una Sicilia trascurata dalla politica e dai suoi molteplici interpreti, ripudiata da quanti hanno goduto e ricevuto i propri voti, dove ad esclusione del sole, mare e dell’Etna, manca di tutto… ecco che tra convention di quei politici inutili sempre alla ricerca di voti ( viste le prossime elezioni regionali in dirittura d'arrivo...), interventi vari, cene informali ed altro che poi hanno quel carattere propagandistico affinché si blindino, quanti più amici e conoscenti, per quel “voto” così determinante.
Ecco che,  fra tanta inutilità, qualcuno pensa a promuovere iniziative concrete e tangibili…
Ad organizzarla è stato il sottosegretario alle politiche agricole, Giuseppe Castiglione, cui sono intervenuti rappresentanti ed esperti nei vari settori quali amministrativo, imprenditoriale, d'investimento e sviluppo d’impresa; cercando di dar voce non solo a chi -in qualità di giovane imprenditore- ha iniziato la propria attività, ma soprattutto ai tanti giovani presenti,  che hanno voglia di mettere in campo quelle proprie capacità innovative, bagaglio di conoscenze personali, di pro-attività, flessibilità, problem solving, team working, ecc…
Sono tutte abilità e qualità che ognuno di noi possiede e che derivano da quelle conoscenze personali e professionali che si sono arricchite grazie all'esperienze che si vanno facendo e che costituiscono quelle competenze in gergo so o chiamate “soft skills”, propro per distinguerle da quelle prettamente tecniche che di solito vengono riportate nelle redazioni dei curriculum vitae.
Si tratta quindi d’incentivare i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa, che non ricercano il "classico" posto fisso ma che credono di possedere capacità e competenze, tali da permettere loro di esprimersi per raggiungere il successo desiderato.
Per far ciò, hanno bisogno di un sostegno rappresentato dalle nuove agevolazioni,  le quali ritraggono la versione "rinnovata" della misura Autoimprenditorialità (decreto legislativo 185/2000, Titolo I), modificata e aggiornata dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze attraverso il D.M. n. 140 dell’8 luglio 2015 e con la Circolare n. 75445 del 9 ottobre 2015.
Ingrediente fondamentale è la consapevolezza di se stessi, il noto Γνῶθι σεαυτόν  di Socrate, conoscere se stessi, infatti, significa conoscere i propri punti di forza e di debolezza, sentire cosa ci motiva e soprattutto dove si vuole andare…
Non bastano soltanto le proprie competenze personali o la volontà di porsi degli obiettivi chiari, specifici e stimolanti, come non basta impegnarsi con energia o perseveranza per il loro raggiungimento; serve avere di fatto chi ci segue, in particolare nei momenti difficili, quando i risultati tardano ad arrivare…
E’ fondamentale relazionarsi con gli altri, gestire i rapporti, comprendendone le esigenze e modulando il proprio comportamento alle loro caratteristiche e al loro ruolo, sapendo ascoltare i consigli ed il più delle volte, anche le critiche…
Un altro aspetto da prendere in esame è quello della comunicazione: in un’era digitale come quella attuale è determinante descrivere in modo chiaro cosa si sta proponendo, adattando i propri contenuti alle esigenze dei nostri interlocutori…
Dal 13 gennaio 2016 sarà aperta la piattaforma online attraverso la quale si potranno presentare le domande di ammissione alle agevolazioni, corredate dei piani di impresa e della relativa documentazione. 
Le agevolazioni sono concesse ai sensi e nei limiti del regolamento de minimis, sotto forma di un finanziamento agevolato a tasso pari a zero, della durata massima di otto anni e di importo non superiore al 75% della spesa ammissibile; quest’ultima non può superare il limite massimo di €. 1.500.000,00.
L’attuale dotazione finanziaria iniziale del governo è di 50 milioni di euro!!!
Possono presentare la domanda di ammissione alle agevolazioni:
Le imprese costituite in forma societaria da non più di 12 mesi (comprese le Cooperative), la cui compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da giovani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni o da Donne (3.1 della Circolare)
Le società costituende, formate da sole persone fisiche, purché provvedano formalmente alla loro costituzione entro e non oltre i 45 gg dalla comunicazione del provvedimento di ammissione.
Inoltre tra le attività ammissibili ci sono la:
Produzioni di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli; Fornitura di servizi alle imprese e alle persone; Commercio di beni e Servizi; Turismo; Attività della filiera turistico-culturale, finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza; Servizi per l’innovazione Sociale.
Come tra le spese ammissibili ci sono: 
Suolo aziendale: nel limite max del 10% dell’programma complessivamente ammesso; 
Realizzazione Acquisto e Ristrutturazione Fabbricati per: Industria, Artigianato e Trasformazione prodotti agricoli (40%);
Acquisto e Ristrutturazione Fabbricati per: Turismo e filiera turistico-culturale (70%); altri settori come ad es. commercio, Innovazione sociale, servizi alle imprese e alle persone (40%);
Macchinari, Impianti e attrezzature (100%);
Programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (20%); 
Brevetti, Licenze e Marchi (20%);
Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti (5%); 
Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico-finanziari, progettazione e direzione lavori, impatto ambientale (5%).
Ovviamente non si tratta di preparare un cocktail, inserendo in quello shaker, un po’ di giovani, speranze, illusioni, denaro e convinzioni personali…
Affinché il progetto funzioni, bisogna non solo credere in se stessi, ma essere flessibili, sapersi adattare a tutte le possibili situazioni ed alle persone con cui ci si relaziona, essere persuasivi, convincenti, con motivazioni razionali ed emotive, in modo tale, da riuscire a portare gli altri a seguire le proprie idee ed i propri progetti
Ed infine, trovare soluzioni semplici a problemi complessi, circostanza meglio conosciuta come “problem solving”; già a volte la soluzione è più facile di quella che si pensi, e come si dice il più delle volte “è lì dietro l’angolo”, inventando ciò che non esisteva ed ampliando le proprie strade verso nuovi scenari!
E’ fondamentale, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, in particolare proprio nella nostra regione, favorire la diffusione di una nuova imprenditorialità legata all'economia digitale, per sostenere sia le politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione dei risultati del sistema della ricerca, che per stimolare il rientro dei "cervelli" dall'estero…
Ovviamente per quanto detto sopra "invitalia.it" è a vostra disposizione gratuitamente, con i propri professionisti, per valutare insieme quali proposte e iniziative si desiderano creare, per aprirsi una strada nuova verso un radioso futuro…
Perché adesso, è fondamentale comprendere da che parte si vuole stare, valutare obbiettivamente (ed aggiungerei correttamente) tra chi sta proponendo esclusivamente "chiacchiere" inconsistenti... e chi invece, mettendo innanzitutto la propria persona, promuove quella cultura imprenditoriale giovanile e femminile, tanto necessaria in una Sicilia, che oggi vede un giovane su due disoccupato, dei quali il 17,5% sono maschi e il 20,6% femmine!!!
Perché sono queste le scelte che ci mostrano veramente chi siamo, molto più delle nostre abilità!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo