Translate

giovedì 31 maggio 2018

La parola d'ordine si sa... è cambiamento!!! Ed anche i media in questi mesi, si sono adeguati!!!

In questi mesi di discussione per la formazione del governo, abbiamo assistito a tutto e anche di più...  
Nella diatriba politica i giornalisti o pseudo tali, hanno saputo dare il meglio di se, alterando le notizie, come nulla fosse...
Sarà colpa del "cambiamento" tanto decantato... sarà perché ciascuno di loro serve un padrone da cui riceve mensilmente lo stipendio,  sarà ancor di più per quella mancata capacità di fare il proprio dovere ispirandosi a principi di libertà d'informazione e opinione, sarà quel che sarà... ma di certo questa non può definirsi: "INFORMAZIONE LIBERA"!!!
E dire che proprio loro, dovrebbero promuovere quella libertà critica d'informazione, limitandosi certamente nella tutela della persona, ma promuovendo l'obbligo di rispettare in ogni circostanza la verità sostanziale dei fatti, osservati quest'ultimi in maniera leale e in buona fede. 
D'altro canto,  tra i loro principi vi è proprio quello di rispettare, coltivare e difendere il diritto all'informazione di tutti i cittadini; ed è per questi motivi che bisogna diffondere ogni notizia che si ritenga essere di pubblico interesse, nel rispetto della verità e presentando la stessa, con la maggiore accuratezza possibile...
Ora dopo aver letto quanto sopra, pensate realmente che molti dei nostri "giornalisti" svolgano questo in maniera appropriato???
Oppure, per come assistiamo, sono diventati dei "pulcinella", che saltano di qua e di là, a seconda di cosa chiede loro di fare l'editore???
Altro che governo del cambiamento...  qui il "cambiamento" lo fa la notizia, che varia a seconda delle circostanze e soprattutto senza alcun ritegno!!!
Ho letto in questi giorni di tutto e di più, in particolare quanto scritto contro la formazione di un possibile governo Lega-M5stelle o sulle dichiarazioni passate dei due leader, Salvini e Di Maio...
Hanno pubblicato di tutto, in particolare quanto si erano vomitati in questi anni di propaganda elettorale...
Dopodiché sono passati al Prof. Conte e a quel  suo "ambiguo" Cv.... esaminato sotto la lente d'ingrandimento!!!
Quindi sono passati all'ipotesi di nomina del ministro dell'economia Savona... per festeggiare e applaudire la decisione del Presidente Mattarella, che aveva preferito non approvare la lista dei ministri presentata...
Eccoli tutti ad esaltarsi per quella scelta del Presidente della Repubblica, per poi contrastare chi aveva richiesto la messa in stato di accusa dello stesso presidente... tutti a parlare d'impeachment... senza conoscerne il significato o le possibili regole da adottarsi nel nostro paese... ed infine applausi, si tantissimi applausi per il possibile governo tecnico "Cottarelli"!!!
Certo, erano in tanti a festeggiare anticipatamente, in particolare quelli che sono stati bocciati dalla competizione elettorale del 4 Marzo, mi riferisco al Partito Democratico e al partito del cavaliere... Forza Italia, con due leader ormai abbandonati da tutti e sempre più nel completo oblio!!!
Ho sentito stamani in radio di un siparietto carino: Matteo Renzi, che giunto in treno alla Stazione, trovava una folla di giornalista... Per un istante, aveva creduto "galvanizzato" che fossero lì per ascoltarlo...  ma quando si è accorto che nessuno lo cagava... ha guardato un amico giornalista (di quelli che scrive nelle testate di colore rosso")  il quale, vedendolo frustato, gli ha detto: Stiamo aspettando il Prof. Conte!!!  Allora Renzi, ormai depresso da quella situazione, ha risposto da buon comico toscano: Sì... sta per arrivare!!!
E' dire che fino a pochi anni fa... credeva di essere, insieme a quel suo amico cavaliere, il governatore di questo nostro paese...
Ed ora, quasi avesse una malattia contagiosa, nessuno - neppure i suoi colleghi di partito - vogliono più stargli vicino!!!
Dove sono quindi ora quei giornalisti che lo avevano osannato??? Dove sono quei cronisti che inneggiavano ad egli e a Berlusconi??? Dove son finiti quei redattori che negli anni dei governi, prima del "cavaliere" e poi dal 2011 ad oggi, hanno acclamato tutti quei governi promossi dal Presidente Napolitano: Monti, Letta, Renzi e Gentiloni???
Spariti!!! Sì... minch... sono spariti tutti!!!
Ora sono come imboscati e difatti, non sapendo più cosa scrivere, s'aggrappano alle parole gravi e offensive che giungono dall'estero, ad esempio da quel vecchio e cadente, presidente della Commissione Ue, Mr. Juncker che ha detto: "Agli Italiani servono più lavoro e meno corruzione" ed anche a quelle dichiarazioni di Gunther Oettinger e di Markus Ferber, i quali hanno riportato rispettivamente: "Lo scenario peggiore sarebbe quello dell'insolvenza dell'Italia. Poi la troika dovrebbe invadere Roma e prendere in mano il ministero delle Finanze" e "i mercati insegneranno agli italiani come votare, la mia preoccupazione e la mia aspettativa sono che le prossime settimane mostreranno che gli sviluppi sui mercati italiani, sui bond e all'economia diventeranno di portata così ampia che potrebbero costituire un segnale agli elettori affinché non votino populisti di destra e di sinistra, per poi rincarare la dosa aggiungendo: "Ciò ha a che fare con la possibile formazione del governo. Posso solo sperare che questo giochi un ruolo nella campagna elettorale e che mandi un segnale, affinché non venga affidata alcuna responsabilità di governo a questi partiti populisti!!!
Speriamo che d'ora in poi, l'Eu comprenda una volta e per sempre, che il tempo dei diktat è finito e che l'Italia non può più essere, una loro colonia!!!

mercoledì 30 maggio 2018

Perché la crisi politica italiana, tiene in allerta il mondo intero?

Germania, Spread, Merkel, Usa, Francia, Macron, Putin, Investimenti, Borse, Economia, Bruxelles, Finanza, Banche, Patria, Eu, Populismo, Euro... 
Quante parole sono state espresse in questi giorni, per descrivere la crisi politica che sta colpendo il nostro paese...
Mi chiedevo: Ma perché è così importante, quanto sta accadendo da noi?
Non hanno altro che pensare??? 
Perché non pensano ai loro di problemi invece di guadare incasa nostra???
L'Italia, dopo anni di governi fantocci, ma soprattutto dopo mesi di trattative tra i due partiti che hanno ottenuto il successo elettorale (definiti da molti intellettuali esteri "anti-establishment"), ecco dopo tutte le critiche, sono riusciti incredibilmente a legarsi, per formare un governo di coalizione...
Ed allora sarebbe opportuno dire al mondo intero: State tranquilli, abbiate fede, peraltro l'economia italiana è la terza più grande della zona euro, anche se per lungo tempo, è stata sofferente... 
Ed allora ho capito... sì ho compreso che è questa la preoccupazione più rilevante per l'UE, e soprattutto per i mercati globali in generale...
Perché per la prima volta, da quando è stata fondata la Repubblica, il popolo... anzi i "populisti" italiani, sono sul punto di assicurarsi un mandato pieno superiore al 50%, con un consenso popolare così ampio che non ha precedenti, neppure quando la Dc governava il paese...
La battaglia in corso non è per come in molti pensano, tra i partiti e/o coalizioni, tra quelli storici e questa nuova unione "Lega-M5Stelle", il problema fondamentale è tutt'altro, ed in gioco vi è il potere, il restare nell'Eu, la battaglia è tra questi partiti populisti euroscettici e tutti quei legislatori dell'establishment legati all'UE .
L'intensificarsi dei disordini politici di questi giorni, ha spinto alcuni analisti mondiali a dare l'allarme sui segnali di "contagio" che si potrebbero avere su paesi come Spagna e Portogallo, che si ritengono essere più potenzialmente esposti, rispetto ad altri europei...
D'altro canto, l'incertezza politica del nostro paese ha ricondotto dopo tanti anni, ad una crisi economica, solo perché le trattative per formare un governo, non si incanalavano verso quelle decisioni prese da quei gruppi esteri che di fatto ci governano... che ci prestano i soldi e che quindi, decidono chi deve rappresentare il nostro paese e chi no!!!
Ecco perché l'Italia in questi giorni è tornata al punto di partenza, ecco il motivo per cui lo spread ha ripreso a salire... 
Sono questi i reali motivi per cui il nostro Presidente - non dimentichiamoci, sostenuto dal precedente governo pro-UE (mai votato dai cittadini) - ha deciso di non accettare la nomina presentatagli dal Prof. Conte, e cioè, quella del candidato "euroscettico" Paolo Savona, quale ministro dell'Economia...
Ed è il motivo per cui è stato immediatamente nominato il prof. Carlo Cottarelli, il quale come si sa, è stato ex primo ministro ad interim, ex funzionario del Fondo Monetario Internazionale (FMI), noto come "Mr. Scissors" per la sua reputazione riguardo ai tagli alla spesa pubblica in Italia, ed ora incaricato di pianificare le nuove elezioni del paese e superare il prossimo budget...
D'altronde, se di noi all'estero si scrive: "È uno dei più grandi paesi indebitati al mondo ... ha un tasso di disoccupazione dell'11% e la sua economia è ancora inferiore a quella del 2007, mentre la maggior parte delle principali economie si è ripresa. C'è chiaramente un requisito strutturale, riformare qui, per riconquistare la fiducia ", come si è potuto pensare per un istante, che ci avrebbero lasciati liberi!!!
Se volessi paragonare l'attuale situazione, ad un gioco potrei dire che il nostro paese, rappresenta l'interno di un videogame... mentre tutti noi rappresentiamo i suoi giocatori; loro di contro, quelli che ci governano... sono fuori: Manovrano i tasti di quei "controller"!!!   

martedì 29 maggio 2018

2 Giugno: Papà...di quale Festa della Repubblica parliamo???

Stamani - mentre accompagnavo mia figlia Alessia a scuola - mi ha chiesto: Papà, vorrei capire una cosa? 
Ho risposto: Dimmi???
La festa nazionale della Repubblica, non serve per ricordare il referendum indetto il 2 e 3 giugno del 1946, con il quale gli italiani sono stati chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo volessero per il nostro Paese???
Certo... ovviamente sentirmi fare questa domanda di gran mattinata, mi ha lasciato un po' basito, anche se ho pensato:"questo quesito, sta per diventare qualcosa di entusiasmante"... 
Proseguendo: mi sembra che gli italiani hanno dovuto scegliere fra Monarchia e Repubblica... ed il risultato fu del 55% contro il 45% a favore del secondo gruppo... 
L'Italia da quel 2 Giugno... divenne Repubblica!!!
Si... quanto hai detto è giusto, difatti venne nominato il primo Presidente Enrico De Nicola e dal 1° Gennaio 1948 l’Italia ebbe una nuova Costituzione, fondata su ideali di libertà e democrazia.
Difatti, l’Articolo 1 sancisce: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.
Scusa Papà, ma allora c'è qualcosa che non torna... con quanto accaduto in questi giorni... 
"Minch... ie ora chi cia'ia ddiri, comu fazzu a spiegariccillo???".
Allora, devi sapere che esistono solitamente due tipi di governo: il primo, si chiama "democrazia" e l'altro "dittatura"!!!
La democrazia deriva dalla parola greca, demos=popolo e cratos= potere, significa per l'appunto governo del popolo... 
Come avrai compreso, nell'antica Grecia il popolo si recava nell'Agorà e li poteva farsi votare direttamente... 
Oggi invece vi è una democrazia indiretta e quindi, soltanto alcune persone, all'interno di un'élite, rappresentano di fatto il volere del popolo... 
Viceversa, l'altra forma di governo si chiama dittatura, ed in questo caso, a comandare è un unico organo/partito/casta o anche una sola persona, che accentra su se, tutto il potere dello Stato...
Certo, questa seconda modalità, ha prodotto negli anni tutta una serie di circostanze negative, tra cui periodi di terrore e soprattutto a dato luogo alle famose guerre mondiali...  
Comprenderai da te come in quel cosiddetto "totalitarismo" non vi sia alcuna democrazia e molte occasioni personali di cui oggi godi, ad esempio, la libertà di scrittura, di parola e anche di pensiero, erano in quel contesto limitate o ancor più soppresse!!!
Di contro, la democrazia fonda i propri principi sulla libertà, l'equità, la fratellanza, la tolleranza, ma soprattutto garantisce che dinnanzi allo Stato e alle sue leggi, si è tutti eguali!!!
Ed allora papà è come pensavo all'inizio io... cioè noi in questo momento, siamo in una forma di dittatura, camuffata da democrazia!!!
Ho risposto: "Scusa amore, ma perché dici questo...???".
Allora, i cittadini hanno votato... sì... hanno scelto i loro referenti politici...??? Hanno deciso da quali partiti volevano essere governati...??? E questi partiti, usciti vincitori da quella competizione elettorale, mi sembra... che abbiano presentato un programma di governo, hanno consigliato al Presidente della Repubblica un eventuale Presidente del Consiglio... e quest'ultimo dopo alcuni giorni, ha presentato una lista dei ministri... o sbaglio???
No... no... non sbagli...
Bene, allora mi spieghi perché a breve dovrete andare nuovamente al voto, facendo spendere altri soldi inutili al nostro stato e soprattutto, chi è questo signore sconosciuto, nominato ora dal Presidente della Repubblica??? 
Mi sembra che nessuno di voi, l'abbia mai votato!!!
E poi, se il Presidente Mattarella non era soddisfatto di quei due partiti, perché non chiedeva alla coalizione del centro-destra, quella dove c'è Berlusconi, di formare un nuovo governo...??? 
Certamente era più legittimo di quello appena imposto...  almeno rappresentava il 37,5% degli italiani!!!
Quindi... cosa mi dici???
Eh... sì!!! Ah... vorrei risponderti, ma purtroppo amore... devi scendere, siamo giunti a scuola.
Ah... ok papà... allora a dopo, ciao, ciao...  
Meno male... è scesa!!! D'altronde cosa avrei dovuto raccontargli: A 16 anni... ha già compreso tutto su questo nostro paese...

lunedì 28 maggio 2018

Era già tutto previsto...

Diceva la canzone di Cocciante: "Era già tutto previsto, anche l'uomo che sceglievi..." 
L'avevo anticipato l'8 maggio... con il post sul "Governo Bis" e difatti, oggi sta accadendo quanto avevo scritto: http://nicola-costanzo.blogspot.it/2018/05/altro-che-voto-fotocopia-qui-si-rischia.html 
Con la decisione presa, Mattarella ha fatto capire a tutti gli italiani, che votare in questo nostro paese, non serve a un cazzo, perché tanto decidono sempre loro!!!
Noi contiamo come il due di coppe, quando giochiamo a briscola!!!
D'altronde, egli certamente si rifà a quanto diceva il caro familiare di nome Tancredi: "Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi!!! 
D'altronde non bisogna dimenticare che Egli di fatto, incarna quello spirito siciliano di quella sua ex Democrazia Cristiana, la stessa dalla quale provenivano politicamente i suoi familiari, che aveva come motto: "Tutto deve cambiare affinché resti come prima!!!
Ora proveranno a fare il Governo "Cottarelli"... l'ennesimo governo non votato dagli italiani, dopo quelli precedenti di Monti, Letta, Renzi e per ultimo Gentiloni!!!
potremmo definirlo l'ennesimo "COLPO DI STATO PERMANENTE" perché di questo parliamo, un ribaltamento di governo che non si realizza come in quei tradizionali colpi di Stato del passato, ma alla fine, ne produce i medesimi risultati!!!
Ma davanti a ciò mi chiedo, dove sono i cittadini??? Come si può far passare una situazione così grave senza prendere gli adeguati provvedimenti ??? Non si comprende o si fa finta di comprendere, che è stata colpita la nostra democrazia??? Hanno espressamente violentato la nostra Costituzione...
Se quanto sopra fosse successo a Parigi, Berlino, Londra, Vienna o Madrid... state certi che a quest'ora sarebbero scesi tutti in piazza... ma qui da noi, come sempre, non accade nulla... già, come si spiega???
E' logico che non si voleva il cambiamento, ciascuno è ben seduto in quelle poltrone a non fare un cazzo e percepire quelle interessanti indennità e pensavate che avrebbero permesso un governo che appena insediatosi, avrebbe fatto di tutto per toglierle???
Mattarella adesso spera di raccogliere quei voti (indiff...) di quei suoi amici, Renzi, Berlusconi & Co., a cui si sommeranno sicuramente quelli del gruppo LeU, centristi dagli scudi crociati e voti sparpagliati un po' qua e un po là... 
Certo per fare il governo non bastano, d'altronde in quel palazzo, quei vecchi decrepiti... la somma riescono ancora a farla, ma sperano come sempre, di raccogliere quei voto mancanti tra possibili "traditori e voltagabbana", d'altronde questa è una politica che "LORO" (1&2) conoscono alla perfezione... peraltro come dimenticare, quanto già accaduto alcuni anni fa, con quei 6 senatori "acquistati" dal leader di quel partito di centrodestra???
Oggi, non solo mi vergogno di dover essere rappresentato da questi individui, ma soprattutto mi sento indignato come cittadino italiano!!!
Per concludere, esprimo questa mia attuale sofferenza, riprendendo il testo di quella canzone iniziale: "Non ho saputo prevedere, solo che però adesso io... vorrei morire"!!!

domenica 27 maggio 2018

Intercettazioni, cimici e appostamenti vari, il tutto per controllare gli eventuali nemici da ricattare...

Il sistema era semplice, elementare, ma nel contempo geniale!!!
Si trattava di spiare tutti coloro che si desiderava controllare, per poi successivamente influenzare... con l'arma del ricatto!!!
D'altronde volete dirmi... chi tra noi, può considerarsi senza peccato???
Ed in ogni caso, se non si giungeva a colpire quella persona integerrima, si poteva puntare quelle proprie attenzioni, verso i familiari, il marito, la moglie, i figli... 
Già, ciascuno di loro poteva rappresentare perfettamente il punto debole, quello necessario per convincere il magistrato, politico, manager, professionista ed anche dipendente delle forze dell'ordine, del Tribunale o anche soltanto di un Ente pubblico, a mettersi a disposizione, per soddisfare quelle immorali richieste...
Peraltro... rivedendo quanto è accaduto in questi anni, non mi meraviglio più di certe inchieste mai proseguite oppure di alcune sentenze, totalmente ribaltate...
Ciascuno di quegli uomini o donne, ricattati da un "sistema di controllo" così perfetto come quello a cui stiamo assistendo, non poteva essere espressione di equità di giudizio o di valutazioni al di sopra delle parti...
Poiché le cimici erano ovunque... e non solo in quegli uffici dove s'intercettava di tutto, ma anche nelle abitazioni di quegli affermati soggetti, sì... qualcuno scrutava quanto avveniva, chi si frequentava e cosa si svolgeva al suo interno, ed ancora, con chi si parlava al telefono, cosa si diceva, quali messaggi venivano trasmessi e ricevuti, il tutto per essere poi, meticolosamente archiviato, nei vari dossier, per essere utilizzati al momento opportuno!!!
Altro che sceneggiatura di spionaggio, qui non vi è nulla di "mission impossible", poiché tutto era possibile!!!          
Peraltro, se si pensa a quanti e quali soggetti, vi fossero coinvolti - sono tutti ora accusati a vario titolo di associazione a delinquere, delitti contro la pubblica amministrazione, accesso abusivo a sistema informatico e corruzione - non posso credere, che quanti ahimé caduti in quella rete corruttiva di spionaggio, possano essere usciti illesi da una morsa micidiale, che li aveva agguantati... 
In questo momento si stanno leggendo i dossier e ascoltando quelle intercettazioni, quanto verrà fuori è presto da dire e molto probabilmente di quei documenti imbarazzanti, noi tutti sapremo poco, forse nulla, perché la maggior parte vedrete, verrà segretata!!!
D'altro canto, se dovessero pubblicare ufficialmente tutti i cognomi di quanti sono stati in questi anni "ricattati", probabilmente si rischierebbe la stessa reputazione dello Stato o certamente quella degli uomini delle istituzioni...
Ecco perché sin d'ora sono convinto che molte di quelle prossime epurazioni all'interno di quegli ambienti, verranno compiute come accade solitamente, nel massimo riserbo...

sabato 26 maggio 2018

"Spread"... quante cazzate: La verità è tutt'altra!!!


Sembrano tutti impazziti... nervosi, appena sentono la parola "spread" che sale, se la fanno addosso, senza considerare chi sta provando a specularci, non solo finanziariamente, ma soprattutto politicamente...
Ciò che nessuno però vuole chiarire, è di quale spread stiamo parlando...???
Di quello europeo, come la media degli spread delle singole nazioni... ed allora sì che possiamo dire, che lo "spread europeo" sta salendo... oppure di quello italiano... che è più o meno ai livelli degli ultimi anni... 
La verità è che gli investitori non si fidano dell'Europa, ed il motivo è dovuto al fatto che gli stati membri, non riescono a convincere il mondo di essere realmente uniti!!!
D'altronde, che ciascuno tiri l'acqua al proprio mulino lo si vede dal fatto che non riescono ad aiutare gli stati in difficoltà, ed allora è logico che gli spread nazionali crollano, quando l'europa al suo interno non trova una visione uniforme nel procedere... ecco quindi dove bisogna intervenire: Fare comprendere a questa Europa, che così non si va avanti... 
Ciò che i paesi europei, economicamente più forti non vogliono capire, è che bisogna stare alle esigenze di chi oggi soffre e di come la centralità del lavoro è fondamentale!!! 
Ci siamo dimenticati quanto accaduto negli anni scorsi in Grecia... con il blocco dei risparmi, dei bancomat che non permettevano di prelevare, di quei pensionati ridotti alla fame, ed anche dell'allarme procurato per la nascita di un partito neofascista... quel "Alba Dorata" cresciuto incredibilmente in uno dei paesi più antifascisti della storia!!!
Come non considerare quanto accaduto in queste ultimi anni, dove la Merkel alle ultime elezioni ha perso, dove Macron ha dovuto per vincere contrastare la Le Pen, dove in Austria a stravinto la destra, a cui dovremmo aggiungere quanto successo in Spagna con quel partito "Podemos" che chiede la secessione della Catalogna...
Sono tutti paesi storici che vanno però in una sola direzione, quella "sovranista", perché l'indirizzo preso ormai è quello del popolo... "populista"!!!
Ecco perché lo spread fotografa perfettamente la situazione in cui ci siamo venuti a trovare dopo le elezioni del 4 marzo, un paese nel quale ha sovrastato l'incertezza, con un programma di governo che in questi mesi non riusciva a formarsi, e che soltanto da pochi giorni, da quando il Presidente Mattarella ha affidato l'incarico di governo al Prof. Conte e soprattutto grazie alle dichiarazioni rassicuranti pronunciate da quest'ultimo, si avverte nel nostro paese una situazione più rassicurante...
Ma su una cosa non si può che essere d'accordo e cioè ,che questa europa vada totalmente riformata, ed anche rapidamente...
Peraltro, la politica economica messa in campo finora non ha funzionato, ed il problema non è riuscire a trovare la cura giusta oppure pensare sostanzialmente di distruggerla... 
Bisogna ricreate quelle condizione politiche necessarie per modificare l'europa, cambiare alcuni meccanismi politici della governance economica e poi forse si potrà iniziare a parlare dei trattati, certamente attraverso ricette che non propongano, improbabili scenari d'uscita dall'Europa,
Si comprende da quanto sopra che se si vuole riformare l'Europa, bisogna farlo da dentro e da non fuori...
Ed infine, basta voler confondere appositamente la ricchezza italiana, con la ricchezza europea...
La verità purtroppo e che mentre gli altri stati europei in questi anni (precedenti al periodo precrisi) sono cresciuti economicamente, il nostro, dal 2013 ad oggi, (dati del Governatore Visco) è cresciuto - grazie ai Governi Renzi & Gentiloni, e soprattutto al Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan - da una situazione acquisita a 91 fino al 95, con un incremento reale del 4% ... mentre l'area dell'euro non italiana è riuscita a tornare a 100 e cioè al periodo pre-crisi, realizzando inoltre un ulteriore + 10%!!!
Si certo... pensare di uscire dall'euro sarebbe come suicidarsi, ma purtroppo erano altre le politiche da farsi, mi riferisco ad esempio a quelle fiscali tramite investimenti pubblici, ecco, queste politiche non sono state fatte!!!
Un altro esempio è quello del Fiscal-Compact (patto di bilancio)... sì, ce n'era bisogno in Italia più che in qualsiasi altro paese, soprattutto nel mezzogiorno, poiché il tasso di cambio della banca centrale europea, è vero, ha aiutato al nord le nostre imprese specializzate, ma il nostro sud, aveva bisogno di domanda interna e siccome non c'era domanda interna da investimenti, la dovevamo fare con gli investimenti pubblici!!!
D'altronde quest'ultimi possiedono una caratteristica importante, quella di produrre non solo maggiore domanda, ma sono anche maggiore offerta, perché aiutano le imprese nel meridione ad essere più competitive, perché, se s'investe in infrastrutture, viabilità, ecc..., queste aiutano il meridione a diventare più competitivo, ma purtroppo, tutto ciò non è stato fatto dagli ultimi governi dal 2011 ad oggi... 
Ecco il motivo perché si è venuta a creare nel sud questa nuova sacca importantissima di "resistenza politica", che oggi certamente complica quegli "inciuci" finora compiuti da quei classici partiti,  ma soprattutto questi partiti populisti hanno creato finalmente una richiesta di cambiamento all'Europa, che prima non c'era mai stata...
"MAMMA MIA"!!! Già, è tempo che questa Europa "pilotata", inizi a fare i conti con questa nuova Italia: Sì... finalmente libera!!!

venerdì 25 maggio 2018

#iostoconbattista


Quante polemiche in questi giorni, a seguito di quelle dichiarazione espresse dall'ex deputato del movimento pentastellato, Alessadro Di Battista...
Nella sua pagina social aveva scritto: "Il Presidente Mattarella ha prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica ovvero ai cittadini ai quali appartiene la sovranità. Per settimane, in una fase delicatissima dal punto di vista istituzionale, ha ricordato ai partiti politici le loro responsabilità. Per giorni ha insistito sull'urgenza di formare un governo nella pienezza delle sue funzioni. Ebbene, finalmente, una maggioranza si è formata, una maggioranza che piaccia o non piaccia al Presidente Mattarella o al suo più stretto consigliere, rappresenta la maggior parte degli italiani”.
Di Battista aveva inoltre ribadito la necessità di dare vita ad "un governo forte, un governo capace di intervenire, se necessario con la dovuta durezza, per ristabilire giustizia sociale. Un governo capace soprattutto di ristabilire un principio sacrosanto in democrazia: il primato della politica sulla finanza...!!! Mi rendo conto che ristabilire questo principio possa far paura a qualcuno ma non dovrebbe intimorire chi ha l’onore di rappresentare l’unità nazionale. 
Il Presidente della Repubblica non è un notaio delle forze politiche ma neppure l’avvocato difensore di chi si oppone al cambiamento. Anche perché si tratterebbe di una causa persa, meglio non difenderla”... 
Ecco quindi che, come uno stormo di corvi spennacchiati, malconci e feriti dai numeri esigui ricevuto nelle ultime elezioni nazionali, si lanciano in picchiata in quei commenti riprovevoli...
Da quella loro nuova collocazione... di "opposizione", hanno equiparato quelle esternazioni del Di Battista, come una minaccia al Capo dello Stato.
Ma per favore, provare a intimidirci ancora con quelle loro irreali frasi inventate, evidenziare rischi per le istituzioni o per la società civile, l'emergere o l'espandersi di movimenti estremisti, il pericolo di un'economia lontana dalle aspettative dell'Eu ed infine lo "spread"... casualmente in questo periodo, in forte risalita...  
Riprendendo comunque quanto è accaduto in questi giorni, vorrei ricordare che se da un lato il Presidente della Repubblica, rappresenta per tutti gli italiani l'ultimo baluardo contro l'anti-sistema o chi non ha alcun rispetto per le istituzioni... dall'altro, lo stesso Presidente,  ha evidenziato forse uno scrupolo istituzionale eccessivo, tanto d'aver dichiarato di non essere e di non voler essere un semplice "notaio"; ma nel momento in cui ha voluto fare questa precisazione, ha dimostrato di non volere o di non dovere essere un notaio che recepisce, ma una persona che si è posta al di sopra delle parti, che vuole organizzare, indirizzare, quasi volesse portare avanti una propria strategia a difesa delle istituzioni...
Per cui, se da un lato ritengo che i rapporti istituzionali vadano regolati, perché al di là del governo che rispetta l'Europa, al di là di tutte le questioni critiche che si possono fare nei confronti di questo governo che sta per nascere, la regola principale per una convivenza civile è innanzitutto il rispetto delle istituzioni dall'altro, va sottolineato che non è competenza del presidente della Repubblica, entrare nel merito delle scelte del Presidente del Consiglio, mi riferisco in particolare alla decisione di voler affidare al Prof. Paolo Savona, il ministero dell'economia...
Ci si dimentica appositamente che egli è una persona di grande prestigio internazionale, un grande economista che ha espresso in questi anni, teorie e strategie differenti da quelle prese in considerazione dai nostri ultimi governi di sinistra...
Certo il problema che oggi si pone è quello di adesione all'Europa... ma va compreso fino in fondo, se la preoccupazione tanto dichiarata, sia basata su presupposti validi oppure frutto di pregiudizi generalizzati...
Certamente, quanto si sta compiendo in questi giorni, non rappresenta quanto prevede la costituzione, anche perché ci si dimentica volontariamente, che la proposta dei ministri compete al presidente incaricato!!!
Il potere di discrezionalità del Presidente della Repubblica a riguardo è pressoché nullo, ha sì... un potere di discrezionalità sulla nomina del Presidente del Consiglio, ma poi, il dato di fatto è che i ministri, vengono proposti dal Presidente del Consiglio al Presidente della Repubblica...
Non si vede quindi come, il Presidente Mattarella abbia accettato il prof. Conte dopo tutti gli attacchi mediatici, giusti o sbagliati che fossero, e poi si possa mettere in discussione non solo la scelta ma anche l'autorevolezza, il prestigio di un professore, Paolo Savona, che tra l'altro è già stato Ministro della Repubblica!!!
D'altronde quelle sue dichiarazioni "anti-europeisti", non significano proprio nulla, perché noi siamo in Europa,  l'italia è in Europa, e quindi come si può metter in discussione un uomo che presenta un curriculum vitae come pochi, di grande economista che non accetta questa Europa guidata dalla Germania e che consiglia di cambiare le regole, altrimenti non ci conviene stare nella cosiddetta "eurozona", perché quei parametri stanno distruggendo - a suo dire - il nostro paese...
Se continuiamo così, vedrete, per la prima volta avremo un governo "sovranista", ed il nostro presidente della Repubblica, non potrà dare certamente lui l'indirizzo politico, in quanto questa nostra è una repubblica parlamentare e non presidenziale... 
Sono in molti oggi - tra quanti sono all'opposizione - a ricordare il rispetto dei trattati internazionali, ma ci si dimentica che quella non rappresenta la nostra vera costituzione... quella originaria, ma è qualcosa che si è voluto appositamente modificare, aggiunte che sono state poste dal lontano 2001...
Come dimenticare quella apportata nel 2011 dal Prof. Monti, quando  è stato aggiunto l'obbligo del pareggio di bilancio, ecco... tutti errori che ora dovranno essere modificati...
Bisogna fare un passo indietro, fare una riforma costituzionale e tornare nuovamente alla costituzione scritta dai padri fondatori, quella del 1948...
E' compito del Presidente della Repubblica prevedere e rafforzare l'unita nazionale, ma oggi la situazione è profondamente diversa, con al nord la Lega e al sud il M5stelle, ed è soltanto a questi due partiti che va affidato il cambiamento... gli altri si è visto, hanno fallito!!!

giovedì 24 maggio 2018

Chi va' piano, va' sano e va' lontano...

Ricordo una favola che da bambino mi leggeva spesso mia madre:
Un giorno un cane prendeva in giro le tartarughe perché erano lente... 
Una tartaruga, che abitava lì vicino, avendo sentito quanto diceva, lo sfidò dicendogli: Facciamo una gara di corsa, chi arriva primo vince... 
Il cane ovviamente accettò la proposta, pensando tra se e se... a quanto quella tartaruga fosse stupida...
Ed allora, posti entrambi nella griglia di partenza... partirono, ed il cane, che già dopo alcuni metri aveva un gran vantaggio, preso dall'entusiasmo, iniziò a ridere a crepapelle e più si allontanava, più si girava e rideva a guardare quel distacco, che andava aumentando sempre di più...  
Correva e si girava, si girava e correva ancora più forte e ridendo ancora una volta, si girò a guardare quella tartaruga che ormai non si vedeva più... 
Ma dopo qualche metro quel cane, nel rigirarsi nuovamente per osservare dove fosse finita la tartaruga, andò a sbattere contro un albero e svenne...
Quando - dopo alcune ore - si risvegliò ancora intontito, prese immediatamente a correre nuovamente verso l’arrivo e... man mano che si avvicinava all'arrivo, s'accorse che la sua sfidante era lì, seduta ad aspettarlo....
Lui sbalordito e con la lingua penzolante per lo sforzo compiuto, appena giunse anch'egli all'arrivo, si diresse verso la tartaruga e gli chiese: "Ma... ma... ma come hai fatto? Ero sicuro di vincere!!!
E lei: Sai, anche andare lenti ha i suoi vantaggi...
A volte, quando scrivo un post o segnalo qualche circostanza irregolare, ho come la sensazione che quanto da me segnalato, non giunga mai - quantomeno non in tempi celeri - a soluzione... 
Ma poi stranamente accade il cosiddetto "miracolo", ed allora ecco che quel pensiero negativo svanisce e tutto riprende nuovamente per il meglio, già intuisco che quanto avevo provato a compiere per far emergere quel problema, era servito a qualcosa...
E' come il caso descritto alcuni mesi fa, precisamente il 9 febbraio (a seguito di una segnalazione ricevuta) su un dipendente dell'Assessorato Territorio Ambiente della Regione siciliana: http://nicola-costanzo.blogspot.it/2018/02/pronto-pronto-assessorato-territorio-ed.html
Beh... la notizia che mi è stata riferita stamani e che quel dipendente descritto nel post è stato trasferito ad altra ufficio ed il suo incarico è stato affidato ad un altro funzionario che - sempre dalle informazioni ricevute - sembra essere una persona professionalmente corretta e soprattutto perbene!!!
Ed allora ho ripensato a quella favola ed a cosa mi volesse trasmettere (in morale) mia madre: "Chi va’ piano, va’ sano e va’ lontano..."!!!


mercoledì 23 maggio 2018

Sistema "Antimafia"!!!

Il giorno della memoria della strage di Capaci -nella quale morirono il giudice Falcone insieme alla moglie e la scorta - desidero non parlare di chi ha voluto contrastare con ogni mezzo quel sistema mafioso, bensì di chi ne ha in questi anni, vergognosamente usufruito!!!
Mi riferisco a quel sistema denominato "antimafia", già... un nome... una garanzia, per poter compiere ogni tipo di reato, protetti da quella "cupola" chiamata Stato!!!
A parlare oggi è infatti un ex magistrato, Silvana Saguto, finita sotto inchiesta per quella sua funzione di ex presidente della sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo...
L'anno accusata di aver creato un sistema di raccomandazioni e clientelismi, ma lei si difende dichiarando: "Sì, è vero... c'era un sistema attorno alla sezione Misure di prevenzione. Un normalissimo sistema che ha consentito di gestire i beni sequestrati "!!!

Ma allora viene da chiedersi, di quale sistema sta parlando e a chi sta facendo riferimento???

Ed ecco giungere immediatamente la risposta che lascia frastornati: "Gli amministratori giudiziari non li ho scelti fra i miei amici. I miei amici non erano le persone chiamate a sostituire i fedelissimi dei boss cacciati dopo i sequestri: i nomi di quelle persone valide li abbiamo chiesti alle associazioni antimafia come: Libera, Addiopizzo, li abbiamo chiesti ai parroci, tanto per essere più tranquilli. Le segnalazioni sono arrivate da tutte le parti, anche da colleghi magistrati"!!!
"Minchia... sig. Tenente", verrebbe da dire!!! 
Ma allora sorge spontanea la domanda: perché il CSM contesta a Lei quelle assunzioni clientelari??? 
"Cosa posso dire... non conosco nessuna delle persone chiamate a lavorare nei beni sottratti ai boss. Una volta ci siamo rivolti ad un'associazione di categoria per trovare chi andasse a coltivare dei terreni sequestrati, poiché nessuno ci voleva andare. Bene, anzi aggiungerei male... sa quante associazioni ci hanno segnalato "commessi o facchini" per un supermercato? E' così che funzionava... quello era il cosiddetto "sistema"!!!
"D'altronde lo sanno tutti... non vi erano leggi adeguate che dicessero come muoversi, quali regole adottare, come applicare il regolamento... peraltro, ci hanno consultato anche per fare le leggi"!!!

Ora ovviamente i Pubblici ministeri di Caltanissetta contestano quella sua ambigua gestione... e l'accusano dei reati di associazione a delinquere, corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio, induzione a dare o promettere utilità, abuso d’ufficio...
"Certo... adesso tutti mi accusano, ma fino a qualche tempo fa, nessuno aveva niente da ridire, tra l'altro, proprio nei giorni delle polemiche, ho ricevuto il sostegno dell'allora presidente del tribunale Leonardo Guarnotta, della commissione antimafia e del Csm"!!!
Ed ora come finirà... 
"Ho chiesto di lasciare Palermo e so che il Csm vorrebbe che, anche gli altri miei due colleghi facessero domanda per andar via, vedremo come finirà...". 
Una cosa mi permetto di dirla: Siamo passati di mafia in mafia, uno schifo assoluto!!!

Ma ci sarà mai qualcuno capace di far rispettare le regole, in questo maledetto e corrotto paese???

martedì 22 maggio 2018

Sindaco di Catania: Ho l'impressione che vincerà nuovamente Bianco!!!

Inviti, riunioni con buffet, cocktail presso uno dei locali noti al centro, cene al lungomare... le strategie utilizzate per vincere l'elezioni ci sono tutte, anche perché lo sanno, quanto sia difficile oggi convincere gli elettori ad andare al voto!!!   
Ed allora, ecco che per vincere si utilizzano tutti i metodi possibili ed immaginabili...
Con quale strategia...???
La più semplice... già, questa prevede ad esempio da parte dei candidati, di consegnare ai propri elettori ed anche agli altri cittadini, dei volantini nei quali oltre la loro foto, vi è riportato come tutti... quel loro nome e cognome!!!
Ma ora viene il bello,non vi è riportato né il partito e neppure il nome del Sindaco... sono liste civiche... dai nomi più disperati, una volta le chiamavano "civette" e servono a camuffare quei partiti sgraditi, senza perdere nel contempo quei voti...  
Ciascuno di quei candidati non dichiara a nessuno quel'è il candidato Sindaco a cui sono legati, anzi dichiarano di votare soltanto loro perché del sindaco non frega niente... ma non è vero, giocano con la vostra ignoranza e celano l'effetto trascinamento...  
Bianco vince... e vince proprio perché molti suoi concittadini... gli stessi che non vorrebbero votarlo,  daranno quella loro preferenza, senza saperlo, proprio ad egli...  
Inoltre, in questi giorni, ho sentito parecchi amici di centro-destra, gente che frequenta quelle segreterie politiche, e che hanno ricevuto l'ordine di appoggiare il sindaco uscente... Bianco; il sottoscritto ovvianente a quelle parole, ha provveduto a riprenderli, dichiarando loro che involontariamente s'erano sbagliati, e che volevano sicuramente pronunciare il nome del candidato..."Pogliese".
No!!! NO!!! Ecco la risposta che ho ricevuto... "BIANCO"... è questo il nome deciso dai coordinatori!!!
Analoga situazione mi si è presentata questa mattina in Corso Sicilia, con un amico di Fratelli d'Italia, il quale mi ha confermato che alcuni loro candidati - sono coloro che non hanno vinto alle passate elezioni nazionali - sono fortemente incaz...ti, ed hanno deciso quindi. di non soddisfare gli ordini di partito, preferirendo appoggiare "celatamente" il sindaco uscente, pur di non far vincere quei soggetti, che di fatto, non hanno permesso la vittoria nell'ultima competizione elettorale del 4 Marzo...
Ed infine ci sono gli autonomisti... 
Già... hanno dato forfait all'ultimo convegno nelle "Ciminiere"... 
L'hanno visto in molti, ma soprattutto quell'assenza è stata notata proprio dal candidato Sindaco del Centrodestra... che ora è furibondo, sapendo che quei voti stanno per dirigersi verso il suo avversario di centro-sinistra...
Ma la politica si sa, è una bestia che si autoalimenta e si comporta come una prostituta: Già, sempre disponibile a vendersi al miglior offerente!!!

lunedì 21 maggio 2018

Si cerca il "pelo nell'uovo"...

"Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma (1988) con votazione 110/110 e lode. 
Tra il 1992 e il 1993 è stato borsista presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).
Ha proseguito gli studi a Yale, negli Stati Uniti, a Vienna, Parigi, Cambridge e New York.
Nel corso della sua carriera accademica ha insegnato diritto civile e commerciale presso l’Università di Roma Tre, la Lumsa di Roma, l’Università di Malta e quella di Sassari.
Condirettore della collana dell’editore Laterza dedicata ai “Maestri del diritto”.
Giuseppe Conte è membro del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, e ha presieduto la commissione speciale del Consiglio di Stato".
Ecco chi è l'avvocato e ordinario di diritto privato all'Università di Firenze, indicato per ricoprire l’incarico di Presidente del Consiglio, dai due leader del M5Stelle e della Lega...
Ora, bisogna attendere che il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, acconsenta a questa proposta e difatti, sì è preso dell'altro tempo per riflettere!!!
Certo, immagino quanto difficile sia per egli questa decisione...
D'altronde visti gli ultimi leader politici scelti in questi anni, non tanto per i propri meriti, bensì... perché appartenevano ad una casta partitica, che avevano per l'appunto promosso quella candidatura a presidenti della Repubblica quando ancora non erano saliti al colle, ed anche successivamente, quando si è stati - da quegli stessi partiti -  riconfermati!!!
Ora di contro che i partiti sono diversi e sono quelli che in questi anni sono stati relegati all'opposizione, ecco... ora mi si da l'impressione di voler ricercare... "il pelo nell'uovo"!!!
È come se in un qualche modo, si volesse giudicare dall'alto verso il basso, chi possa essere più meritevole di loro...
Parliamo di un ragazzo di periferia, di un uomo che si è fatto da se, sempre tra i primi della classe... senza nessuno che abbia "spinto" o l'abbia raccomandato e inoltre, non fa parte di quelle  vittime d'ingiustizia... 
Questa volta non si tratta di una persona dal cognome illustre... ma di una persone perbene, che fa paura a tutti, sì... perché al di fuori del nostro paese vorrebbero sempre vedere premier scadenti, affinché questo nostro paese, possa restare... così com'è arretrato...
Difatti... anche il Financial Times ha aperto l'edizione online con un titolo denigratorio sulla proposta a premier di Giuseppe Conte, definito un principiante della politica: "Political novice Giuseppe Conte proposed as Italy's Pm".
Ecco quindi riproposti quei termini offensivi di partiti "populisti", oppure scatenare quelle forti preoccupazioni a causa di quest'intesa di governo, che a loro modo, sta facendo impennare lo "spread"...
E per finire... quei quotidiani finanziari stranieri, che sperano che il nostro Presidente della Repubblica, possa riflettere bene, se affidare al Prof. Conte, il mandato per formare il governo!!!
Ma che cazzo di paese è il nostro, dove chiunque... si può permettere d'indicare quale posizioni deve prendere il nostro Capo dello Stato???
Ma perché non pensano ai loro  paesi... a quelle ex-colonie che ancora oggi controllano e a cui ogni giorno rubano il futuro???
Ah... certo l'hanno chiamate da sembrare una organizzazione indipendente, ma la verità è che sono rimaste di fatto legate a quegli imperi...
Ed infine vogluamo dimenticare il gruppo "Bilderberg", quella potenza nel campo economico, politico e bancario, i cui partecipanti trattano temi globali, economici e politici, decidendo quale nazione deve  prosperare e quale di contro fallire!!!
Sono loro a decidere le sorti dei paesi... tra cui il nostro ed ora tentano, con queste loro mosse, d'influenzare questi nostri medi, regolarmente retribuiti da quei signori, affinché influenzino di volta in volta, i pensieri dei miei "ciechi" connazionali...
D'altronde molti di quei nostri giornalisti, redattori, editori ed anche esponenti di mass media, scienza e cultura, partecipano ad alcune di quelle conferenze, ma poi stranamente, celano all'opinione pubblica i temi dei quali si è discusso... 
Ed allora sorge spontanea la domanda: "Qual è la loro mansione, se non quella di riportarci tutte le loro caz...te, affinché ciascuno di noi resti impressionato e non si ribelli a quel "sistema di controllo"???
E' questo ciò a cui mirano: Dominare il mondo per mezzo di una "trappola" globale, iniziando manipolando l'informazione e quindi di conseguenza l’opinione pubblica, affinché si possano governare e controllare tutte quelle masse ignoranti, tra cui per l'appunto... la nostra!!!

domenica 20 maggio 2018

L'italia dei cachi...

Si dice che la musica - intesa come espressione del mondo - è una lingua universale al massimo grado, e la sua universalità sta all'universalità dei concetti, più o meno, come i concetti stanno alle singole cose...
Il testo che desidero riproporvi è del 1996, appartiene al gruppo Elio e le storie tese... e sono passati parecchi anni d'allora, eppure quelle parole sono tutt'ora attuali!!!
In particolare quando dice "Italia sì, Italia no"... quando si fa cioè riferimento alle contraddizioni di una nazione divisa, ad un popolo che ormai non crede più alle istituzioni o alla politica, che deve fare i conti con una democrazia corrotta e con una mancanza di ideali e di valori, soffocati da troppo tempo, da una economia globale che impone al nostro paese, regole e diktat...    
Già... siamo un paese senza alcuna speranza, governato da personaggi incapaci e di cui molti ahimè "impresentabili"... sotto tutti i punti di vista!!!
Siamo come quella terra lì... dei "cachi".
Com'é che diceva...??? Ah... sì... 
Parcheggi abusivi, applausi abusivi, villette abusive, abusi sessuali abusivi 
Tanta voglia di ricominciare... ABUSIVA!!!
Appalti truccati, trapianti truccati, motorini truccati... che scippano donne truccate
Il visagista delle dive è truccatissimo...
Papaveri e papi, la donna cannolo, una lacrima sul visto
Italia sì, Italia no...
Italia sì, Italia no, Italia bum, la strage impunita!!! 
Puoi dir di sì, puoi dir di no, ma questa è la vita...
Prepariamoci un caffè, non rechiamoci al caffè
C'è un commando che ci aspetta per assassinarci un po'
Commando sì, commando no, commando omicida 
Commando pam, commando papapapapam, ma se c'è la partita 
Il commando non ci sta e allo stadio se ne va 
Sventolando il bandierone non più sangue scorrerà 
Infetto sì, infetto no, quintali di plasma
Primario sì, primario dai, primario fantasma
Io fantasma non sarò e al tuo plasma dico no
Se dimentichi le pinze fischiettando ti dirò
Ti devo una pinza
Ce l'ho nella panza
Viva il crogiuolo di pinze 
Viva il crogiuolo di panze 
Quanti problemi irrisolti ma un cuore grande così
Italia sì, Italia no, Italia gnamme, se famo du spaghi... 
Italia sob, Italia prot, la terra dei cachi
Una pizza in compagnia, una pizza da solo
Un totale di due pizze e l'Italia è questa qua
Fufafifì fufafifì, Italia evviva
Italia perfetta, perepepè nanananai
Una pizza in compagnia, una pizza da solo 
In totale molto pizzo, ma l'Italia non ci sta
Italia sì, Italia no, 
Italia sì, uè, Italia no 
Uè uè uè uè uè
Perché la nostra è come quella terra dei cachi... anzi no... è la terra dei cachi!!!

sabato 19 maggio 2018

"Uomini, mezz’uomini, ominicchi, pigliainculo, quaquaraquà... a cui si aggiungono escort e vallette varie!!!

Ci sono tutti... 
In questi giorni d'intesa tra M5Stelle e Lega, gli altri partiti sono freneticamente infuriati... già, hanno una paura matta che questo possibile governo si compia, ma soprattutto delle conseguenza che quelle riforme programmate, possano causare alle loro posizioni privilegiate...
Altro che reddito di cittadinanza, Eu, Tav, ecc..., questi temi tanto strillati,  rappresentano per loro il minor problema!!! 
Sì... perché a  "Loro" interessa principalmente salvaguardare quelle poltrone acquisite ed evitare eventuali inchieste giudiziarie, su quanto abbiano potuto commettere nel corso di questi anni...
Questi "mestieranti" della politica... non vogliono minimamente rinunciare a quei privilegi, a quelle indennità ottenute, desiderano poter procedere per come finora fatto, grazie a quei livelli corruttivi e clientelari, che proprio in questi giorni stanno ovunque emergendo...
Desiderano continuare come nulla fosse, evadendo e portando all'estero,  verso quei noti paradisi fiscali, i milioni di euro accumulati illegalmente e nel contempo, trasferiscono all'estero o su altre Holding di comodo straniere, quei loro interessi...
Ed infine, per non perdere quel potere acquisito, provano a condizionare i cittadini attraverso i mass media, influenzando quei loro pensieri, propinando loro notizie "fake" e dichiarazioni pilotate, vere e proprie propagande politiche, ben realizzata da quegli individui "servili", perfettamente rappresentati dal grande Sciascia... che prima, molto prima di altri, aveva compreso verso quale modello "corrotto", si stesse dirigendo il nostro paese...
Ad ascoltarli viene il vomito!!! 
La cosa assurda, è che hanno la presunzione di presentarsi a noi, in quelle Tv pubbliche... di fatto gestite dai loro partiti politici ed anche quelle private, non ne sono escluse, in mano a quei loro padroni, che allontanano tutti coloro, che non sottostanno ai loro ordini...
Ed allora eccoli quei cosiddetti "liberi" direttori, che a seconda dello schieramento politico a cui appartengono, realizzano quei propri articoli a modello propaganda: fascista, comunista o democristiana... a secondo chi è che li paga!!!
Sono convinti che i cittadini abbiamo ancora i prosciutti negli occhi; non hanno compreso - o forse non vogliono accettarlo - che questi ultimi, il 4 Marzo, si sono espressi!!!
S è visto come la preferenza, sia di chi ha votato, ma soprattutto di chi si è astenuto, non sia andata a loro, già... a quei partiti corrotti e clientelari, ma bensì alla Lega e al M5Stelle!!!
Che si facciano una ragione, il vento è cambiato e di quest'ultime dichiarazioni espresse da qualche ex leader - a promozione della propria candidatura a Presidente del Consiglio - non abbiamo nulla che farne, anzi tutt'altro... la bocciamo immediatamente, peraltro abbiamo visto negli anni in cui questi signori hanno governato, quali scempi abbiano saputo compiere e se oggi il nostro paese è in questa profonda recessione... dobbiamo ringraziare proprio a loro!!!
Quindi per una volta, fateci una cortesia: Toglietevi dai co........!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo