Translate

domenica 28 settembre 2014

Una vergogna per la Chiesa:arrestato Jozef Wesolowski

Sembra che a far emergere gli abusi, sia stato un suo ex collaboratore...
Era lui che infatti adescava i ragazzini in cambio loro di denaro, per concedersi ai vizi sessuali del prelato...
Gli abusi sarebbero avvenuti a Santo Domingo, dove il prelato avrebbe adescato dei bambini in spiaggia e poi avrebbe abusato di loro in cambio di denaro e di regali...
Il monsignore 66enne aveva già ricevuto una condanna canonica di primo grado per abusi sessuali su minori che lo aveva ridotto allo stato clericale e quindi, senza quindi poter godere dell'immunità diplomatica ed a a rischio di condanna con l'espiazione delle proprie colpe nelle carceri della Repubblica Dominicana... famose non certamente per il loro permissivismo, in particolare per quei soggetti che si sono macchiati di abusi sui minori... ecco che il prelato ha chiesto con urgenza appello al Vaticano di rientrare...
Però appena giunto nello Stato Pontificio è stato fatto arrestato dalla gendarmeria vaticana su ordine del promotore di giustizia... qualcuno dice... secondo le indicazioni di Papa Francesco...
Ora l'ex nunzio (Jozef Wesolowski) è ai domiciliari nei locali del Collegio dei Penitenzieri... nel frattempo anche altri testimoni questa volta in Polonia hanno denunciato per gli stessi reati l'ex monsignore... ai quali si è saputo sono stati notificati i capi di imputazione a suo carico e cioè: gravi fatti di abuso a danni di minori avvenuti nella Repubblica Dominicana. 
E' evidente che si vede la mano di Papa Francesco che sin dal suo insediamento ha iniziato a fare pulizia in una congregazione che da sempre è famosa per le proprie protezioni e per i silenzi con i quali ha gestito le proprie vicende... in particolare negli ultimi anni con gli scandali finanziari, gli abusi sessuali, l'omosessualità, le logge segrete, le collusioni con la mafia, ecc...
Ed è per questo che Papa Francesco vuole che un caso così grave e delicato venga affrontato subito senza alcun ritardo e soprattutto con il massimo di rigore possibile...
Ovviamente se da un lato la Santa Sede vuole andare fino in fondo, dall'altro l'ex monsignore sfrutta ora ( sa di essere a casa sua... ) il diritto d'appello...
Speriamo comunque che come sempre alla fine, tutto quanto, non venga insabbiato e si finisca come sempre a proteggere quanto successo... continuando ad operare con gli stessi modi finora vergognosamente utilizzati...
Già la speranza è quella che gli attuali prelati di tutto il mondo, sappiano concedersi ed appagare principalmente i bisogni spirituali tanto manifestati dai fedeli nelle loro chiesette e non abbiano invece a trasformare quei bisogni richiesti, in una auto-idolatria nella quale. il miglioramento è mirato principalmente a soddisfare oltre che la propria vanità, chiaramente, anche esteriormente... la propria cappella...!!!

venerdì 26 settembre 2014

Commissario alle infrastrutture... indagato!!!

Riprendo una notizia di qualche giorno fa...
Il Commissario delegato per le Infrastrutture di Expo, oltre che responsabile unico per il procedimento di Padiglione Italia, Antonio Acerbo, è stato indagato nell'ambito dell'indagine della Procura di Milano su appalti relativi alla manifestazione che si terrà a Milano nel 2015.
In un comunicato, ne ha dato notizia il procuratore Edmondo Bruti Liberati.
Inoltre, nella nota si precisa anche che sono state eseguite dalle perquisizioni dalla Guardia di Finanza nella residenza dell'indagato, al quale è stata notificata una informazione di garanzia per i reati di corruzione e turbativa d'asta.
E' stata inoltre ordinata l'esibizione degli atti e dei documenti relativi alla procedura 'Progetto Via delle acque', presso Expo Spa e Metropolitana milanese Spa". 
L'indagine, nella quale viene indagato il commissario delegato è quella sulla cosiddetta "cupola degli appalti".
Un'inchiesta che aveva già portato nei mesi scorsi all'arresto di altri soggetti tra cui, l'ex parlamentare della Dc G. Frigerio, dell'ex Pci P. Greganti, dell'ex senatore del Pdl L. Grillo
Ora ovviamente, vista la delicata figura del commissario nella sua ex posizione di controllore, l'assenza potrebbe "forse" rappresentare un problema - debbo aggiungere che se per controllare s'intende quanto si è fatto finora, credo che questa mancanza potrà essere sicuramente superata agevolmente dal prossimo sostituto...
Ora ovviamente l'indagato ha subito chiesto di voler essere ascoltato dalla Procura di Milano, per meglio chiarire la propria posizione, in particolare il proprio legale ne contesta le accuse, dichiarando che non vi è alcuna inplicazione né "dei presunti corresponsabili", né delle presunte "utilità economiche" che, secondo l'accusa invece avrebbe percepito.
L'avvocato stesso ha inoltre confermato che la Guardia di Finanza ha sì perquisito l'abitazione dell'ex commissario, ma che nulla gli è stato sequestrato...
Ora tra le carte si stanno anche cercando gli incroci che egli avrebbe avuto con l'imprenditore Enrico Maltauro, in particolare sull'utilità economiche di pilotare la gara "Progetto via delle acque", lavori complessivi per oltre cento milioni, che riguardano l'apertura di un canale fra il sito Expo e il Naviglio Grande, ponti, collegamenti, riservati anche a pedoni e biciclette...
Ora sembra che Maltauro abbia raccontato ai Pm, di aver fatto ottenere al figlio di Acerbo ( il manager era dg a Palazzo Marino dal 2010 nell'era Moratti) un contratto di consulenza con la sua impresa costruttrice da circa 30 mila euro, contratto cui adesso gli inquirenti e investigatori stanno lavorando, ipotizzando possa essere una delle presunte utilità economiche ricevute dal manager...
Una lercia vicenda questa dell'Expo. già mentre è iniziata la vendita dei biglietti per l'Esposizione Universale, che si dovrebbe aprire ( uso il condizionale viste le circostanze... ) tra pochi mesi, precisamente il 1° Maggio dell'anno prossimo, noto come non si finisce mai di mostrare al mondo il vero volto di questo Paese, corrotto ormai a tutti i livelli possibili... ben evidenziato proprio in questi giorni dal film di Paolo Virzì " Il Capitale Umano " scelto perfettamente ( chissà quanto la scelta sia stata casuale... ) per rappresentare in maniera precisa questa nostra Italia...

giovedì 25 settembre 2014

Iva: truffato un miliardo di euro...


E' certo ormai che "fatta la legge... trovato l'inganno... " i truffatori sono sempre in anticipo rispetto alle procedure di controllo delle ns. forze dell'ordine... 
Ormai è certo che esiste un business dietro le operazioni di riciclaggio, con sedi in tutto il mondo e che opera attraverso canali diretti ufficiali e indiretti legati ad attività criminali non solo locali, ma anche internazionali, come per esempio i gruppi terroristici... 
Sembra che le forze alleate durante un blitz all'interno di un covo abbiano trovato documenti per realizzare operazioni finanziarie per creare frodi fiscali per finanziare anche gli stessi gruppi terroristici...

Dai documenti scoperti è emersa la procedura con la quale si operava il raggiro e precisamente, prendendo spunto dall'accordo di Kyoto ( quello sulla riduzione delle emissioni di CO2 dove ad ogni Stato è stata assegnata una quota massima di produzione di anidride carbonica ), ecco che le società ambientali che producono meno gas-serra su quanto loro assegnato, possono vendersi la differenza della rimanente della quota loro assegnata a quelle società meno virtuose, emettendo così i cosiddetti Carbon-Credit, cioè dei certificati ambientali che sono negoziabili, sotto la supervisione delle autorità... qui in Italia è il Gestore dei Mercati Energetici, una Società per azioni che fa capo direttamente al Ministero dell’Economia.
Ovviamente il giro riguardava società intestate a prestanomi cinesi e italiani, che facevano girare milioni di euro, vendendo ed acquistando, migliaia di questi titoli Carbon-Credit .
I certificati venivano acquistati all'estero, da società poste in Francia, Gran Bretagna, Francia, Olanda e Germania, attraverso ns. società fittizie che non producevano altro che documenti di spese, vere e proprie fatture intestate a prestanome quasi sempre cinesi i quali poi risultavano vittime di furti d’identità. 
Le società italiane, dopo aver acquistato senza pagare l’Iva, in quanto questo tipo di transazioni ne sono esenti, rivendevano ad altre società i certificati aggiungendone l’Iva al 20/21% anche quest'ultime fittizie... in quanto operavano da semplici intermediari per gli ignari acquirenti finali....
Ovviamente incassata l’Iva, invece di provvedere versarla allo ns. Stato... ecco  che le società fittizie chiudevano facendo sparire tutto... mentre il denaro intascato finiva verso i soliti paradisi fiscali 
o su conti cifrati o ancor più trasformati in beni di valore come diamanti e oro, difficili da ritrovare è nelle quali le rogatorie internazionali non potranno mai approdare...
Ma ciò che è emerso dall'indagine è che dietro questa frode fiscale... possa celarsi un finanziamento al terrorismo internazionale... tanto che le indagini ora sono state estese a livello internazionale ed i rischi che quanto emerso possa essere solo la punta di un meccanismo criminale trova conferma con successive documentazioni trovate in paesi arabi quali Pakistan e Afganistan, nei quali la presenza terroristica come ben sappiamo è molto elevata...
Incredibile comunque che attraverso soluzioni semplici, si possano compiere ancora oggi, nell'era dell'informatizzazione, truffe tecnologiche cosi scontate, da sorprendere anche chi, addetto ai lavori, avrebbe dovuto certamente proteggere e cautelare questo sistema da eventuali sperequazioni banali, eseguite da soggetti che, per la semplicità con le quali sono stata realizzate, non avranno certamente necessitato di chissà quale titolo accademico, ma soltanto di quella "professionalità" basata essenzialmente sulla propria capacità di eseguire truffe e di sapere che di contro,... qualcun'altro "forse"... se non compiacente... certamente dormiva!!!

mercoledì 24 settembre 2014

ed hanno il coraggio di chiamarsi sindacalisti....


E' da alcuni anni che ho deciso di non assistere più ad ore di diretta... per trasmissioni di denunce, che ormai la sera, in molti canali televisivi sono presenti...
Uno dei motivi è sentirsi vomitare addosso tutte le mistificazioni e falsità che ci vengono riportate ed a cui purtroppo non si riesce a invertirne la direzione... sembra ormai impossibile cambiare questa deformazione mentale in cui tutti cercano di prendere di più senza dare niente al nostro paese... o meglio a parte le solite chiacchiere da bar, a cui ancora in tanti credono!!!
Comunque, tanto per voler aggiungere melma al fango... una delle ultime notizie riguarda la categoria dei sindacati... o per meglio dire dei suoi uomini e donne...
Da una indagine delle Iene si è scoperto che una ex professoressa andata in pensione nel 2011, oltre al proprio assegno Inps ( legittimo ) riceve una ulteriore pensione integrativa... e sapete perchè... solo perché è stata una sindacalista Snals, senza però avere mai svolto alcuna attività di sindacalista... ovviamente a denunciarne i fatti sono stati gli attuali dipendenti, che a loro dire lì... non c’è e non c’è mai stata...!!!
Aggiungono anzi... qui non ha mai lavorato o meglio in questi 5/6 anni non l’abbiamo mai sentita nominare... ora certo la signora si difende dichiarando che lei ha sempre lavorato in quel sindacato... ma la cosa assurda di questa vicenda è che per pochi i pochi mesi operato nel sindacato, la Sig.ra abbia percepito uno stipendio di circa 2000 Euro al mese proprio pochi mesi prima di andare in pensione e così per avere prestato servizio l’ex insegnante ha potuto percepire una pensione integrativa come se quella ulteriore retribuzione fosse stata Lei concessa in quanto regolarmente versata durante la propria carriera...
Ora il segretario generale dello Snals, il professor Marco Nigi, smentisce quanto dichiarato dalle Iene, difendendo la posizione dell’ex insegnante, dicendo che non è vero che non la conosca nessuno nelle sedi del sindacato... anzi aggiunge... che anche lui allora è un privilegiato, avendo percepito negli ultimi 8 mesi prima di andare in pensione una retribuzione di sindacalista da 8mila euro... dopotutto quella è una società privata quindi nessuno può aver diritto di parlare...  dopotutto è proprio la legge che permette questo escamotage, la n. 564/96 che consente ai sindacalisti di integrare il proprio assegno Inps sulla base dei contributi dell’ultimo anno, ricordando che la pensione può aumentare anche percependo uno stipendio per un solo mese....
Com'è che in Italia escono leggi del cazzo... dove non c'è viene posta alcuna regola di moralità e legalità... ma chi sono questi esperti giuristi - ripeto del cazzo - che s'inventano queste scienze del diritto, così difficili da interpretare e soprattutto comprendere???
E' poi come che nel nostro paese... scoperto l'inganno ed intervenute le forze dell’ordine, nulla cambia... anzi tutti i fatti con il tempo si cancellano???
Che schifo di paese è questo che premia indegnamente alcuni a scapito di altri... ed io dovrei ancora stare qui ad ascoltare ancora queste infami... notizie!!!
Strano comunque che dopo l'innalzamenti di questo polverone... proprio ieri il segretario della CISL Bonanni abbia comunicato le proprie dimissioni... motivando che era assolutamente necessario dare un segno di rinnovamento...
Non è che dietro queste "inconsuete" dimissioni  ( già non ho mai sentito in Italia qualcuno dimettersi... ) si nasconda qualcosa che è stato ben occultato e che oggi qualcuno ne abbia avuto conoscenza... richiedendo al diretto interessato le proprie dimissioni... dopotutto, non dimentichiamoci con quale modi egli si schierò ( a favore della casa torinese... ) nella vicenda Fiat di Pomigliano..., contro le altre associazioni sindacali ( Cgil-Fiom )... tutto ciò è veramente illogico per non dire insolito...


martedì 23 settembre 2014

Ufo a Catania...

Sembra che nel corso di quest'estate a Catania siano stati avvistati degli UFO... e proprio in corrispondenza dell'eruzione dell'Etna...
Sembra infatti... e non se ne capiscono i motivi, che questi UFO siano attratti dai vulcani di tutto il mondo...ed allora non poteva certamente mancare il nostro e quindi anche da noi si è presentato questo singolare e misterioso evento...
Ho ricercato un po di foto sui social network ed ho trovate queste foto che grazie ai telefonini in circolazione sono state capaci d'immortalare la scena...
Certamente la qualità non è delle migliori, ma ben esprime il concetto di quanti si trovavano a passare proprio in quell'istante...
Perché proprio in quel momento, non è che a tutti viene l'idea di mettersi a riprendere con il cellulare... uno è più interessato a non perdersi la scena, a restare ad ammirare quello strano oggetto nel cielo e poi bisogna essere in possesso di un apparato di buon livello, superiore alla media con un'obbiettivo di buona qualità per una alta definizione dell'immagine...  cosa che però la maggior parte dei cellulari in circolazione non possiede...
Ora le immagini sono sotto verifica dei soliti appassionati d'ufologia... e come sempre in queste occasioni... saranno in molti a scommettere che le immagini rappresentano qualcosa di diverso... da un qualche eventuale avvistamento...
Ovviamente accertare la verità non è semplice... proprio perché le immagini sono quasi sempre di scarsa qualità...
Certamente le immagini di oggetti che sorvolano la sommità dell’Etna è qualcosa che incuriosisce, e volere ipotizzare che quanto postato sia causa di riflessi, luci, difetti dell'obbiettivo del cellulare o di qualche ditata rimasta impressa... non sempre rappresenta la realtà dei fatti...
Chissà è forse giunto il momento d'incontrare questi altri esseri???
Siamo pronti per il fatidico "contact"???
Sono in molti ad essere convinti che una manifestazione extraterrestre sia imminente, e che non mancherebbe molto all'incontro con la nostra razza...anzi tanti già si stanno preparando alla loro prossima presenza... 
E' ovvio che il fatto di apprendere in diretta che non siamo soli nell’Universo, ovviamente causerà, di fatto, un risveglio della coscienza collettiva di tutta l’Umanità, ed è ciò che i tanti avversari ( politici e non ) di questi progetti, vogliono evitare...
Tutto ciò difatti, non permetterebbe più a loro di continuare a controllare il nostro mondo.. ed è per questo che cercano di nascondere a tutti la verità... per poter mantenere il più a lungo possibile i popoli nella inconsapevolezza della realtà e soprattutto continuare le loro oscure manipolazioni.
Continuare ad insistere chiamando questi oggetti UFO è qualcosa di assurdo, perché se è vero che il termine vuol dire "Oggetto Volante Non Identificato", mi chiedevo... ma quali sono oggi gli oggetti volanti attualmente in volo che non sono identificati, conosciuti e monitorati da quasi tutti i governi militari del mondo???
Ricordate la profezia dei Maya del 2012...è passata indenne e senza alcun scossone...ma forse quello era l'inizio di una data di preparazione e che proprio a partire dagli anni successivi, i contatti con esseri extraterrestri sarebbero divenuti sempre più frequenti... prima del fatidico momento del contatto!!!
Come ripeto sempre... niente ormai più mi spaventa... ho superato indenne quei decrepiti mostri dei nostri governanti... con le loro facce cadaveriche... ed allora... pensate quindi che un eventuale simpatico "rettiliano" può crearmi qualche problema??? No... io sono certo che no... anzi, che ben vengano!!! 



sabato 20 settembre 2014

Italia... paese dei balocchi...

Come vogliamo definirlo questo nostro Paese... se non come il luogo immaginario descritto da Carlo Collodi nel trentesimo capitolo del romanzo Pinocchio...??? 
Quello era un paese dove non vi erano scuole, niente maestri, nessun libro... un paese dove non si studiava mai..., dove il giovedì non si faceva scuola ed ogni settimana ara composta di sei giovedì e di una domenica!!!
Diciamo che un po' somiglia al nostro...
E' vero da noi le scuole non mancano... sono però le stesse da 50 anni, certamente poco sicure, malridotte, difatti, quattro scuole su dieci hanno una manutenzione carente, oltre il 75% presenta lesioni strutturali ed, in un caso su tre, gli interventi strutturali non vengono effettuati, sono difatti circa 250 gli edifici scolastici monitorati in varie regioni che mancano di quelle necessarie manutenzione - molte altre non presenti in questo elenco - sono state riadattate alle nuove normative sulla sicurezza, emergenza, evacuazione...
La cosa assurda è che se scorriamo gli interventi svolti nel ns. paese, vediamo che proprio le regioni come la Sicilia, Campania e Calabria e cioè regioni con il più alto rischio sismico, sono quelle che hanno ricevuto il minor numero di finanziamenti nei piani scuole sicure, mentre quelle del Nord quelle del Nord hanno beneficiato in misura maggiore dei finanziamenti previsti...
Dalle indagini realizzate sono emerse che tra le problematiche più comuni ci sono: distacchi di intonaco, crolli di solai e controsoffitti, pavimenti dissestati, pareti imbrattate, e poi ancora mancano nel 20% delle scuole, scale di sicurezza, porte ignifughe, apertura antipanico...
Inoltre resta particolarmente difficile la situazione per gli studenti disabili, poiché in molti edifici disposti su più piani non dispongono di ascensori ed il più delle volte questi non funzionano e non parliamo delle barriere architettoniche presenti nel 30% delle classi... con aule che presentano banchi poco adatti ad uno studente con la sedia a rotelle...
Già tutto il contrario... si pensa soltanto ad abbellire l'aspetto esteriore  con piante e statue... e ci si dimentica di preoccuparci di risolvere problemi evidenti e ben più gravi... poi ovviamente quando succedono le disgrazie... si va alla ricerca dei colpevoli!!!
Siamo al paradosso o per meglio dire al solito teatrino all'Italiana... già perché se a quanto sopra aggiungiamo la vicenda degli insegnanti... tra coloro che da vent'anni sperano d'inserirsi definitivamente e quanti ancora precari non vedono neanche la luce della speranza...
Un quadro preoccupante che minaccia livelli di povertà o esclusione sociale, con una diminuzione di personale che opera nelle scuole a causa dei pochi alunni iscritti, in particolare in quelle scuole ad indirizzo classico e scientifico..., personale quest'ultimo che rischia di restare fuori non soltanto dalla scuola, ma soprattutto dal mercato del lavoro...
Infine vorrei spendere una parola per quanto sta avvenendo in questi giorni... con la ripresa delle lezioni e con l'acquisto dei nuovi libri...
Ecco a proposito di libri, dover assistere a come le case editrici, tentino di riadattare i libri, modificando i codici a barre all'esterno e lasciando inalterato il contenuto all'interno mi sa di veramente scandaloso...
Non si vuole dare l'opportunità dello scambio o della vendita tra compagni e/o anche tra stessi familiari, per cui una famiglia è costretta a dover acquistare a volte gli stessi libri anche due volte...
Queste case editrici (furbescamente) adoperano tutti gli stratagemmi perché l'usato non abbia ad esistere..., già a volte cambiano soltanto la copertina, altre volte aggiungono la parte relativa agli esercizi con atri quesiti diversi, in alcuni casi sono presenti cd-rom ( che non verranno mai utilizzati dagli alunni ) diversi da quelli proposti negli anni precedenti...l'importante che alla fine i libri acquistati siano sempre quelli nuovi...
Nell'era tecnologica, dove tra i ragazzi chiunque possiede un tablet, le scuole invece di consegnare in digitale i libri sui quali studiare, continua ad offrire libri cartacei che il più delle volte ahimè... non vengono neanche utilizzati.....   

giovedì 18 settembre 2014

La Sicilia come la Scozia!!!


Siamo quasi cinque milioni, precisamente... 4.999.932 l'8,4% della popolazione nazionale... stranamente per similitudine, identica ai quasi cinque milioni di scozzesi, che oggi 18 settembre, si presenteranno alle urne per decidere se la loro regione debba diventare un paese indipendente...

Una vera rivoluzione storica, che sin dai tempi di Maria Stuarda ( Regina di Scozia ) tentò di eliminare Elisabetta (Regina d'Inghilterra), organizzando vari complotti per assassinare la rivale cugina Inglese e poterne così prenderne il posto...
E' quindi, non si tratta soltanto di un passaggio economico finanziario quello che spinge oggi la popolazione a ricercare l'indipendenza, ma c'è una ragione storico sentimentale che va avanti da secoli... e precisamente da 300 anni fa, cioè da quando fu annessa nel 1707 all'Inghilterra formando così il Regno Unito di Gran Bretagna, oppure se vogliamo tornare ancora più indietro, quando nel 1314 con la battaglia di Bannockburn (23-24 giugno 1314 ) gli scozzesi realizzarono una vittoria decisiva che produsse come conseguenza, la restaurazione de facto dell'indipendenza della Scozia dall'Inghilterra, proclamata poi de jure, nel 1328, con la firma del trattato di Edimburgo-Northampton, diventando di fatto un paese sovrano per i quattro secoli a venire...

Vedremo quindi come andrà a finire ed il premier scozzese Alex Salmond, leader dello Scottish National Party, il partito appunto nazionalista che si batte per l'indipendenza sembra molto ottimista... non a caso ha voluto che il referendum si svolgesse proprio nel settecentesimo anniversario di quella epica vittoria militare... 
Certamente non sarà facile... ma una eventuale vittoria dei secessionisti cambierebbe di molto il quadro delle politiche in Europa... 
Ovviamente le ragioni, come dicevo sopra non sono soltanto sentimentali, ma dietro ci sono le risorse di una regione, in particolare quella del mar del nord, dove sono presenti bacini di petrolio immensi, che se gestiti direttamente farebbero accrescere economicamente la Scozia...
Cosa dire mi sembra di parlare della Sicilia, di quello stato sovrano che fino al 1861 prima dell'invasione dei Savoia che aiutati da Garibaldi, hanno riunito sotto la loro bandiera il nostro paese... ed abbiamo visto anche a quale prezzo...
Certamente oggi, qualche mio conterraneo, potrebbe obbiettare che, voler chiamare indipendenza quella realizzata sotto il regno dei Borboni, non è sicuramente corretto..., ma allora chiedo... ma perché quella subita dai Savoia prima e da quanti finora ci hanno governato da Roma si può chiamare libertà???
Posso essere d'accordo, solo e soltanto, se mi parlate della mala gestione della nostra "autonomia" e di quei "Governatori" che negli anni ne hanno distrutto la bellezza ed il patrimonio... ma per il resto... quale vantaggio ha avuto ancora oggi la nostra regione ad essere legata ad un paese che ci ha da anni abbandonato...
Guardate le nostre infrastrutture... distrutte e non parliamo di quelle inesistenti..., non voglio farvi l'elenco di tutto ciò che non va... tanto conoscete bene il territorio nel quale vivete e se va bene a voi... immaginate a chi sta a Roma o in Nord Italia...
Certo sono in molti ad avere paura da questa eventuale secessione... diranno che non giungeranno più finanziamenti, sostegni, appoggi finanziari, investimenti esteri, ecc... la stessa preoccupazione che oggi manifestano gli Inglesi agli Scozzesi... promettendo aperture ed autonomie se continueranno a farsi governare...
E' logico che la preoccupazione da parte degli stati europei non è soltanto rivolta alla Scozia, ma a tutti quei paesi che da sempre richiedono a gran voce la propria autonomia... vedasi i Paesi Baschi, l'Irlanda del Nord,  la Catalogna, ed anche paesi come il Texas e la California, l'indipendentismo fiammingo...e cosa dire dalle nostre parti con l'Alto Adige, i separatisti sardi e con la Lega che da sempre pressa per una secessione dall'Italia...
Ed allora a cosa serve essere uniti se anche nel nostro paese lo spirito di secessione è così forte e presente... per quale logica dobbiamo stare uniti con lo stivale... quando da sempre la natura ci ha voluto tenere separati...???
 

mercoledì 17 settembre 2014

Anti-corruzione...

Raffaele Cantone, Presidente dell'Authority A.N.AC ( Autorità Nazionale Anticorruzione ) durante un convegno a Cernobbio, ha chiesto alla Confindustria di applicare la stessa metodologia utilizzata nella regione Sicilia e cioè che - venga realizzata la stessa battaglia che e' stata fatta per la mafia...
Infatti in Sicilia, Confindustria ha deciso di espellere gli imprenditori collusi!!!
C'è sempre la convinzione da parte di tanti che, soltanto attraverso l'autorità giudiziaria si possano superare le difficoltà create da quel meccanismo perverso creato con le famose tangenti...
Bisogna iniziare a ripulire innanzitutto la pubblica amministrazione, colpire con pene severe, quei dipendenti infedeli che si lasciano travolgere dalle mazzette e che mancano di operare quei necessari controlli, ma che partecipano attivamente perché quel sistema corruttivo possa continuare indisturbato...
E' cosa dire di tutti quei meravigliosi consulenti "oxfordiani" che interpretano, leggi, regolamenti e norme vigenti, in modo del tutto arbitrario e soprattutto nel momento in cui, iniziano a farsi emergere - da qualcuno estraneo - responsabilità dirette e personali, allora ecco che tentano di difendersi, attaccando essi stessi, quanti proprio a quel sistema non desiderano appartenere e/o non vogliono partecipare...
E' evidente comunque che in nessun caso, il perseguimento dell’interesse pubblico o societario può giustificare una eventuale condotta disonesta.
Gli Enti Pubblici, debbono non solo iniziare a redigere un Piano di Prevenzione della Corruzione, ma soprattutto di quel piano iniziare a condividerne le norme e le azioni, demandando così a tutti, dal segretario generale, ai dirigenti, fino agli impiegati, l’osservanza di quelle direttive, volte a prevenire la corruttela ed in particolare le infiltrazioni mafiose nella gestione dell’attività posta in essere, ognuna di esse, nel rispetto del proprio settore di competenza.
Ora c'è chi parla di applicare il Codice Etico... ma quello ha senso soltanto quando i soggetti rappresentanti d'imprese, organizzazioni o singoli operatori, applicano nella propria condotta, quei comportamenti etici, evitando di appropriarsi di benefici, sfruttando la propria posizioni di forza.
Ovviamente il codice è improntato ad un ideale sinergico in vista di una possibile e reciproca collaborazione, un vantaggio per ciascuna delle parti coinvolte, nel rispetto del ruolo di ognuno, in modo che ciascuno agisca secondo principi e regole ispirate ad un'analoga idea di condotta etica...
Secondo l'Anticorruzione s'intende indirizzare le strategie future sul controllo delle PA, per cui chiarisce il Presidente Cantone, ho si adottano di un codice etico o presentano un piano di trasparenza, in attesa del decreto organizzativo che dovrebbe giungere entro l'anno...
Certamente si auspica di allargare la collaborazione anche a Confindustria, perché è stato dimostrato che in questo ns. paese ( purtroppo... ) non tutti gli imprenditori hanno quella corretta "cultura di legalità" anzi il più delle volte sono essi stessi ( o chi per essi... ) i primi a commetterne i reati...
Ovviamente bisogna garantire l'imprenditore onesto, colui che denuncia, anche coloro che presentandosi in veste di pubblici ufficiali, richiedono per chiudere un'occhio, la consegna di somme di denaro...
E' ovvio che adesso, a seguito della denuncia presentata, quell'imprenditore onesto, si ritroverà esso stesso sotto mira, proprio di quei "sostituti" colleghi che ovviamente - ligi al proprio dovere - sapranno ricercare ogni possibile condotta illegale tra quelle carte ( ora visionate in modo professionale... ), dalle quali ora emergono movimenti - più o meno chiari - che portano a sanzionare ( in maniera sicuramente feroce... ) il malcapitato imprenditore onesto!!!
Sì... l'obiettivo dichiarato è quello di non perdere tempo, di valutare le fasi di un appalto impiegando al massimo dai sette ai quindici giorni, però, se a giudicare saranno gli stessi uomini, sottoposti oggi ad indagini o a possibili condanne, è ovvio che allora... quanto sperato di certo non potrà funzionare...
Diceva Giorgio Bocca: sono certo che morirò avendo fallito il mio programma di vita: non vedrò l’emancipazione civile dell’Italia.
Sono passato per alcuni innamoramenti, la Resistenza, Mattei, il miracolo economico, il centro-sinistra. 
Non è che allora la politica fosse entusiasmante, però c’erano principi riconosciuti: i giudici fanno giustizia, gli imprenditori impresa. Invece mi trovo un paese in condominio con la mafia. 
E il successo di chi elogia i vizi, i tipi alla Briatore... 

giovedì 11 settembre 2014

Il popolo non dovrebbe temere il proprio governo, sono i governi che dovrebbero temere il popolo!!!

Oggi, non mi sento in vena di scrivere... quindi sarò breve...
Voler continuare ad amministrare questo nostro paese in questo modo è davvero grave... ed è ancor più grave fare finta di non capire che la maggior parte della gente ha ormai perso la fiducia nella politica ed in questi nostri politici... rinnovati dirigenti del voler fare... che nella realtà non concludono nulla...
La corruzione, gli scandali politici, sono divenuti ormai la norma di questo paese ed in ogni partito, ed è per questo che sono ormai in molti tra i politici, che hanno perso la fiducia anche dei propri sostenitori.
Visti i risultati è ovvio che ormai si generalizzi e si veda nella politica ogni forma corruttiva, e non dobbiamo meravigliarci quindi, se la maggioranza delle persone non ha soltanto sfiducia nei politici, ma anche nella politica in quanto tale.
Parlare di voto, votazione, elezioni, ecc... non hanno più importanza poiché è ormai certo che un voto non potrà portare alcun cambiamento significativo...
Ciò che i nostri politici non capiscano o fanno finta di non voler capire è che il voto è stato realmente espresso dai cittadini ed è rappresentato proprio da quel voto di sfiducia, che rappresenta di fatto, proprio il tipo di governo che non si vuole avere!!!
Il nostro paese ha quella brutta abitudine di sperare sempre che un uomo possa risolvere i problemi di un paese... ed è per questo che quando quell'uomo si presenta come nuovo paladino... tutti diventano euforici,  lanciandosi andare a proclami esaltanti di ogni genere...
Non dico proprio un dittatore... di quello di cui si ha ancora memoria - e come ben sappiamo... è sempre meglio evitare sistemi tirannici... ma poiché oggi non si vedono alternative, ecco che alla fine, ci si rassegna a questa politica sterile dei nostri politici.  
Ovviamente ciò non fa altro che peggiorare le cose, perché in questo modo si lascia che la società venga gestire da politicanti che hanno quale unica loro preoccupazione, la gestione del loro potere personale e non certamente gli interessi della collettività...
Fino a quando... fintanto che ci sarà un grado di sopportazione che permetterà ancora questi soggetti di rimanere lì seduti... perché se è vero che una politica sbagliata ha prodotto dei risultati negativi, coloro che l'hanno votata ne sono altrettanto responsabili!!!
E' soltanto riconsiderando le proprie scelte che si può evitare di ripeterle, questo permetterà loro, non soltanto di crescere, ma di ritrovare quel naturale spirito libero critico, che permetterà in prossimo futuro, di guardare in maniera razionale le proprie decisioni
Ogni cittadino ha il proprio potere in mano, poi quanto questo abbia voglia di usarlo questo suo diritto, ecco questo è tutt'altro aspetto... contrasta infatti fortemente con quella propria naturale propensione di preferire l'attesa alla lotta!!!.
Diceva Che Guevara: chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso...

mercoledì 10 settembre 2014

San Marino insorge... e lnessuno ne parla...

Nessun telegiornale ne ha parlato... eppure, non tutti coloro che vivono nella nostra. penisola, alla fine si comportano da pecoroni...
Già ci sono cittadini italiani o per meglio dire cittadini di San Marino che a differenza nostra, quando le cose non vanno, si ribellano!!!
Proprio qualche giorno fa, la popolazione stanca di continue ingiustizie, nuove tasse e di soprusi e sprechi, ha iniziato a protestare veemente dinnanzi al Palazzo Pubblico, con il lancio di uova, bottiglie e fumogeni, costringendo tutti i parlamentari (scortati) ad uscire fuori...
Erano non meno di cinquemila persone, con l'unico obbiettivo di voler manifestare contro una riforma fiscale che il governo era già in procinto di varare e che avrebbe aumentato le tasse di circa sei volte.... 
"No alla stangata" è stato questo il nome della protesta... con un corteo pieno di cittadini con in mano striscioni portati per le vie della città...
E' stata subito predisposta la barriera di sicurezza, la squadra antisommossa si è trincerata dinnanzi gli ingressi del palazzo dove era in corso una seduta del Consiglio...
Alcuni vedendo la brutta piega hanno iniziato a scappare ed altri vedendo un possibile tentativo di sfondamento, sono rientrati avvisando quanti erano all'interno...; momenti di tensione e panico s'alternano fino a mezzogiorno... quando finalmente intorno all'una, sono iniziate ad attenuarsi le pressioni esterne...
Purtroppo alcuni parlamentari sono stati aggrediti ed altri sono rimasti lievemente feriti negli scontri... mentre, molti di coloro che si trovavano all'interno del palazzo... hanno approfittato di un tunnel di servizio ( era un passaggio storico che serviva a collegare fra loro due palazzi ) per poter scappare... evitando così l'insurrezione dei manifestanti.
E' difatti sempre sconveniente e riduttivo, voler credere che le tensioni sociali non possano mai sfociare in rivolte gravi... in particolare quando la protesta parte dalla gente comune della strada... perché tra questi, c'è sempre chi infiltrandosi, tenta d'innalzare la tensione, creando quegli scontri violenti, che nulla c'entravano con la legittima manifestazione...
Come diceva Thomas Jefferson... non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli!!!
Ora finalmente sembra che la maggioranza abbia aperto alla modifica del testo della riforma fiscale, in particolare l'orientamento è quello di rispettare le indicazioni determinate dalla piazza...
Quando ci si mobilita per qualcosa d'importante... alla fine, si ottiene!!!
Non bisogna mai demordere e difatti in questo... i cittadini di San Marino l'hanno capito e si stanno già preparando ad una ulteriore manifestazione con il nome di "Vedo, sento, parlo, partecipo"... 
Un vero peccato che da noi invece si faccia ( e aggiungerei in tutti i sensi... ) tutto l'opposto... già... non vedono, non sentono, non parlano e soprattutto non partecipano!!! 


lunedì 8 settembre 2014

Fuori... Montezemolo

Avevo iniziato a scrivere questo articolo già al secondo Gran Premio di quest'anno... poi era rimasto nel dimenticatoio... ma ieri, dopo l'ennesima disfatta... ho deciso di pubblicarlo...
Cosa dire dopo sei anni che non vinciamo... senza tener conto che non vinciamo un mondiale pilota da almeno 10 anni... già dal 2004 ai tempi in cui c'era Schumacher... è troppo!!!
Ma non dobbiamo meravigliarci... Montezemolo rappresenta perfettamente il nostro paese... o ancor meglio i suoi Dirigenti.
E' dall'anno 2007-2008 che la Ferrari appunto non vince un titolo o meglio quello vinto nel 2008 ( mondiale costruttori ) vinto ai punti 161... soltanto perché matematicamente furono tolti dei punti alla McLaren, dovuti alla famosa vicenda della spy-story che ha visto il team inglese condannato ad una multa pecuniaria di 100 milioni ed all'azzeramento dei punti nella classifica costruttori... ma non quella dei piloti, da allora niente... 
Ora mi chiedo ma cosa ci sta a fare un dirigente che non vince... perché non si ritira farebbe più figura... ed invece no... è come tutti gli altri non se ne vuole andare, giustamente penserà... ma perché debbo rinunciare ad uno stipendio d'oro e ad un posto carismatico... se tanto alla fine qualcuno mi permette di stare qui???
La famiglia Agnelli... ovviamente, è grazie in particolare alla amicizia che la famiglia teneva con l'allora Avvocato Gianni... che gli ha permesso di stare prima dietro di lui ed oggi ovviamente dietro ai nipoti..., permettendogli di continuare a godere di benefici certamente immeritati visti i risultati...
Già perché se consideriamo che dal 1991 ad oggi... sono 23 anni la Ferrari ha vinto soltanto 8 Mondiali di cui solo 7 per piloti... ne capirete meglio il fallimento,,,
Vedere Alonso parcheggiare la propria monoposto e successivamente dichiarare: speranze di vedere la Ferrari vincente in questa stagione? No!!! la dice tutta su quanto sconfortante sia il futuro in casa Maranello...
La cosa assurda che dopo tutti questi fallimenti... proprio pochi giorni fa, abbia dichiarato la propria disponibilità a firmare ancora per un'altro triennio con la Ferrari... ma per favore neanche tre minuti gli farei firmare... ed altro che liquidazione milionaria... io detrarrei le somme percepite quale "ingiusto" compenso... per tutti i danni causati dalla sua amministrazione!!!
Se continua così, con questa gestione a modello "Gattopardo" - e poi come dargli colpa, egli rappresenta quell'antica aristocrazia... vecchia nobiltà decrepita che ancora tenta di riproporsi, sfruttando vecchie amicizie e legami familiari... - anche la Ferrari prima o poi verrà venduta a qualche società Cinese o Medio Orientale...
Per fortuna che qualcuno comincia a ragionare - come vado da sempre ripetendo... siamo tutti importanti ma nessuno è indispensabile - e finalmente queste parole sono state anche pronunciate dall'Amministratore Delegato che detiene la proprietà di Ferrari e cioè da Marchionne che nel corso del forum " Ambrosetti " ha dichiarato che ci sono due elementi della Ferrari che sono importanti: il primo sono i risultati economici, il secondo la gestione sportiva, l'una lega l'altra e questi risultati indecorosi non fanno altro che screditare l'immagine stessa della casa costruttrice...

Così è la vita... imparare a dirsi addio... 
Credo che siamo giunti alla fine di questo rapporto... finalmente... e speriamo che la Ferrari cambi rotta, guardando alla meritocrazia (che poi era il principio sacrosanto di tutte le scelte dell'Ing. Ferrari) e puntando su quegli uomini diversi... che abbiano dimostrato nel corso di questi anni professionalità e soprattutto capacità!!!
Lasciamo i titoli e le onorificenze a coloro che li desiderano o ne rimpiangono gli antichi splendori... puntiamo invece su persone capaci, che non godendo di alcun particolare privilegi familiari e/o di casta, hanno saputo dimostrare di voler lavorare con l'unico scopo di riportare questa nostra ( non si sa ancora per quanto altro tempo... ) Ferrari, nei posti in cui merita di stare...  

domenica 7 settembre 2014

Renzi... vedo solo promesse!!!

Che da qualche parte stia cercando di giungere... questo lo si vede... come è altrettanto chiaro a tutti, in quali modi si stia cercando di non scivolare sui suoi stessi passi... arrampicandosi nel muro di quelle promesse... oggi difficili da mantenere...
Si è scoperto - incredibile ma vero - che anche nel pubblico vanno fatti dei tagli...
Ahi... questo è un tasso dolente... perché è proprio in questo bacino che il Pd ha sempre racimolato i propri voti... ed ora cosa fa, dichiara  che è proprio la macchina pubblica l'unica che non ha fatto ancora sacrifici...
E' un centro di costo " esorbitante " dove finora non si è intervenuto... ed è il momento intervenire con dei tagli...
Non per voler prendere le difese di quanti operano nel pubblico..., ma mi chiedevo perché non si è intervenuti in modo più deciso proprio in quelle classi - parlo di quelle istituzionali e politiche - che rappresentano in modo vergognoso proprio lo spreco di questo nostro paese???
Invece di pensare di bloccare i contratti pubblici lasciando i salari sospesi fino al 2015... perché non intervenire dove ci si è accorti che il denaro pubblico è stato mal utilizzato??? 
E' la solita regola che a pagare sono sempre i più fessi... e non basteranno più le solite promesse villantate!!!
Ora il ns. Presidente del Consiglio ci viene a dire che la situazione non è semplice perché dobbiamo fare i conti con le risorse... ma perché non gli era chiaro quando faceva il sindaco di Firenze...???
Ho sentito parlare di grasso che cola, sì... cola dalle loro pance piene, dal modo in cui hanno permesso a questo paese di proliferare in corruzione e malaffare...nel aver creato un sistema non meritocratico ed anzi così facendo hanno promosso un paese dedito alla evasione ed allo spreco...
Ora si toccano pure gli stipendi delle ns. forze dell'ordine... già con stipendi da fame... ai quali bisogna aggiungere tutti i disservizi creati dalle mancate risorse finanziarie che mettono in ginocchio l'efficienza degli stessi...
per una volta desidereremo vedere fatti alle solite parole... ma la verità - ed è quella che da sempre vado ripetendo - che questi sono dei dilettanti e non sanno neanche da dove cominciare per risolvere i problemi!!!
Promesse che stanno crollando ed anche lui cerca d'arrampicarsi in un'inutile tentativo di non scivolare...perdere quell'unica occasione che gli si è presentata... appoggiato si dal Cavaliere... ma in totale abbandono da parte di quanti all'interno del suo partito avrebbe voluto rottamare...
Renzi ormai è solo... sospeso a quell'unica corda che lo sta tenendo politicamente ancora in vita... ma i cittadini che l'hanno votato ed il suo partito hanno iniziato ad abbandonarlo...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo