Translate

sabato 28 agosto 2010

La padania non esiste...

Ho appena finito di leggere sul Blog di Beppe Grillo un articolo sulla Padania che vorrei condividere con Voi:
" Se la Padania non esiste (e non esiste) perché la Lega ha consenso? E se il Regno del Sud ha cessato di esistere con Garibaldi perché (di fatto) è vivo e vegeto suddiviso in quattro mandamenti mafiosi (camorra, sacra corona unita, 'ndrangheta e cosa nostra) che comandano più di quanto abbiano mai fatto sia i Borboni che la Repubblica Italiana? L'Italia non ha mai fatto la pace con se stessa, non si è mai rassegnata a un'unificazione voluta da una élite e dall'appetito di Casa Savoia, la famiglia reale più indebitata d'Europa. La contrapposizione Italia federalista/Italia centralista con da una parte oscuri antenati celti e dall'altra l'orgoglio nazionale che si nutre di guerre vinte e della Patria non serve a nulla. 
La Padania è una invenzione marketing di Miglio prima e di Bossi poi, l'Italia un'annessione avvenuta con il sangue del Sud e l'occupazione del Nord Ovest da parte di politici e imprenditori sabaudi con le pezze al culo (i predecessori di Tronchetti).
Negare queste evidenti realtà ha permesso la nascita della Lega che viene considerata da chi la vota il male minore, ma non ne rappresenta le identità culturali, storiche, economiche, ambientali, linguistiche, le differenze tra i diversi popoli della Penisola sono un tabù così forte che dopo 150 anni non è ancora stato seriamente discusso...
La Lega non rappresenta un piemontese, così come un emiliano o un trentino. 
Li accomuna tutti in un racconto di fantasia confutabile da qualunque studente di quinta elementare e radicalizza uno scontro tra due Italie, il Nord e il Sud, su base economica, sugli "schei". 
La Padania è una balla, il Piemonte, il Veneto, la Toscana sono invece reali, sono Stati non Regioni, così come lo sono la Sicilia e la Sardegna. Prima se ne prenderà atto, prima ci libereremo dalla Lega e metteremo le basi per una Nuova Italia, finalmente in pace con sé stessa".
Certo leggere che il meridione è suddiviso in mandamenti mi fa pensare che in meridione (in qualità di Italiani...) non ci si è mai stati, neanche come turisti, cosa che viceversa fanno milioni di stranieri, i quali dopo essere venuti, ci ritornano e a volte ci restano per sempre...
E' vero che questa è una terra a volte difficile -rispetto a ciò che si sente dire - ma il sottoscritto, in quel cosiddetto Nord ci ho vissuto e vi assicuro che non per niente così speciale...
Da Verbania (risultata la prima città più vivibile d'Italia) dove ho avuto la residenza per anni, per giungere in Trentino, Liguria, Toscana, Veneto...
Credetemi sulla parola... le città saranno anche vivibili ma superato il primo mese, vi viene il desiderio di suicidarvi!!!
Niente di niente... ciò che voglio dire è che  visitata la cittadina in meno di un'ora, non c'è più niente da scoprire... e non ti aspettare che l'indomani forse scoprirai qualcosa di diverso... perché non c'è!!!
Nei locali i giovani non fanno altro che bere... bere... e ancora bere...
Qualunque cosa e poi pasticche e fiumi di cocaina... non so dirvi per quale motivo, forse per esagerare, evadere, cercare qualcosa di nuovo di stimolante...
Quei loro fiumi esaminati dai laboratori d'analisi, evidenziano di esserne pieni!!!
E cosa dire delle polveri sottili... certo di tutto ciò se ne parla poco o solo nei casi in cui si superano abbondantemente i limiti consentiti...
E' dire che ad essere danneggiati sono i loro figli, quelli che andrebbero protetti... già, provate a chiedere quanti di loro entrano in strutture mediche o in centri di riabilitazioni... 
Ed ancora, come non parlare dell clima... orrendo!!!
Piove in continuazione e quando non piove la nebbia fa scomparire tutto, anche le persone, che per il clima così freddo hanno poca voglia di circolare e ancor meno di parlare...
Ma poi parlare...  si di che cosa???
L'ignoranza la tocchi con mano e fa veramente cadere le braccia...
Solitamente è del tutto inutile parlare, non hanno validi e interessanti argomenti e tolti quei quattro argomenti generici... da mercato tutto si dissolve nel nulla...
Sì... in questo forse sono avanti, disinvolti, poche parole per passar subito ai fatti... nessuna regola, nessun compromesso, hai un particolare desiderio??? qualche voglia da soddisfare???Perfetto, l'importante è che domani si vada ciascuno in casa propria e se non ci si dovesse risentire più... tanto meglio!!!
Ed infine osservate l'occupazione all'interno di quegli stabilimenti... industrie nelle quali si diventa alienati, dove ci si ritrovi a ripetere per migliaia di volte quelle stesse operazioni, sembra di essere come in quel film di Chaplin...
Vedere quelle ragazze da poco maggiorenni, poste lì a lucidare metalli, a montare apparecchi elettrici, accessori veri e autovetture...
Mi fanno tenerezza, chiuse tutte quelle ore lì dentro per anni e anni... se guardaste i loro visi, i loro occhi,  per quella miseria di salario... ragazze che a guardarle sembrano essere di 10 anni più vecchie... Ecco... questa è la Padania del Sig. Bossi...
D'altronde egli fa esclusivamente gli interessi degli industriali, non per nulla, il "senatour" si è scelto come alleato proprio il cavaliere, per giungere a quella tanto decantata "secessione"...
Ma vedrete, non passerà molto tempo, che di questi due signori non si sentirà più parlare... se non forse all'interno delle aule giudiziarie!!!  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo