Translate

giovedì 8 marzo 2012

Marò... abbandonati a se stessi!

C'era una volta in cui, almeno all'estero qualcosa contavamo, oggi la vicenda dei due marò italiani, ci fa capire come sul piano internazionale nessuno più ci considera...
Il nostro presidente del Consiglio Mario Monti, finalmente si è ha deciso di intervenire personalmente, telefonando al suo omologo indiano Manmohan Singh. 
Senza tenere conto che la nave si trovava in acque internazionali, che i militari addetti alla sua protezione sono Italiani, che si deve applicare il diritto internazionale e quindi, che la giurisdizione sul caso è di competenza solo italiana...
Va inoltre ricordato, che ad oggi, del presunto incidente, le dinamiche sono ancora tutte da accertare, non è stato possibile realizzare, in collaborazione una investigazione sulle armi che hanno eventualmente colpito i pescatori, sui proiettili, sui fori presenti nell'imbarcazione, nel corso di una missione internazionale sotto l’egida delle Nazioni Unite per un servizio di tutela dei traffici commerciali contro la pirateria.ecc, ecc...
Secondo invece la legge indiana, i Nuclei militari a protezione delle navi, non godono dell'immunità globale secondo il diritto internazionale... e quindi a tutti i “Vessel protection detachment”, cioè a quei militari imbarcati sia su navi passeggeri che sui mercantili, adoperati per proteggerle dai pirati, non è concessa il diritto internazionale....
Tanto vale quindi che facciamo rientrare dalle missioni internazionali di pace e di contrasto alla pirateria, tutti i nostri militari...
Certamente oggi si cerca con la diplomazia di riportare i nostri ragazzi a casa evitando qualsiasi rottura nei rapporti reciproci di stima tra Italia e India, e forse grazie ad un intervento diplomatico dell’Unione Europea, che potrebbe portare ad una definitiva conclusione.
Questa situazione comunque, dimostra sempre di più, che è giunto venuto il momento di concludere queste nostre missioni una volta e per sempre, in questa maniera potremmo utilizzare queste forze dell'ordine, per un controllo più capillare del nostro paese e soprattutto ridurremmo i costi, che oggi più di tutti i paesi al mondo, da soli sopportiamo...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo