Translate

domenica 11 agosto 2013

Arrestate Bossi!!!

In un particolare momento di tensione come quello che il nostro paese sta vivendo, ma soprattutto, pericolosamente vicini al baratro di una guerra civile, ed ancora, pur avvertendo la presenza costante delle forze dell'ordine e l'autorità di governo, con messaggi di attenzione e di controllo, mi chiedo come ( pur trovandoci in uno stato di diritto nel quale ognuno è libero di poter esprimere le proprie opinioni), all'interno di queste regole di civile convivenza, sia possibile che ci siano soggetti che manifestino inneggiando alla violenza o che ancor più grave, istighino alla recrudescenza...
Già, mentre la maggior parte dei cittadini, deve stare attenta, anche al proprio modi di esprimersi per non dover ricevere eventuali denunce, ecco che invece qualcuno, in barba alle nostre legislazioni, si permette a modello terrorista, di esprimersi trasmettendo messaggi violenti durante i propri comizi, dichiarando in queste sedi ai propri concittadini che a breve ci sarà il momento di dover impugnare le armi...
Ora che un ex ministro, un certo...Umberto Bossi, si permetta di dichiarare che " meno male che, qui in Valtrompia, ci sono ancora le armi. Un giorno serviranno..." si comprende il perché della debolezza del nostro paese!!!
Ovviamente, volendo giustificare il soggetto che abbia potuto esprimere una frase così idiota..., forse si capisce il perché, ancora in Italia nessuno lo abbia preso in considerazione...
Dover ascoltare però come "ITALIANO" che qualsivoglia deficiente, un giorno possa alzarsi e dichiarare di voler rispolverare i fucili padani, pensi che forse è il momento d'iniziare a prendere una decisa posizione!!!
Inoltre mi chiedevo, "ma perché questi benedetti fucili non ve li ficcate su per il culo..." in particolare e soprattutto considerato che penso si stia parlando di fucili della prima guerra mondiale e cioè a baionetta..., ecco facendo quanto sopra scoprirete come il dolore, sarà più lancinante...
Ho letto altresì che, durante il convegno erano presenti pochissimi militanti e che invece di chiedere al "senatour" su un eventuale rendiconto sulle somme truffate al proprio partito o sulle spese abusate da propri familiari o componenti del gruppo "cerchio magico", stanno lì come tanti coglioni, sott'acqua ad ascoltare stronzate da un cosiddetto leader titolare a suo dire di un carriolo rotto senza ruote o come meglio vuol definirlo lui un carrroccio...
Bossi attacca tutti ed anche l'attuale governo che a suo dire non riesce a risolvere i problemi del Paese, peccato che proprio lui insieme al cavaliere, hanno governato questa italia mandandola in totale recessione... ed il bello che minaccia di stare attenti a settembre..., però è furbo, già capendo che ormai nella Lega non conta più nulla, aggiunge che, non desidera scontri tra lui e il segretario Maroni perché i veri nemici sono fuori...
Furbescamente sta cercando di rientrare dalla porta di servizio e chissà se proprio il Cavaliere non gli darà una mano, visti i problemi di tenuta e le prossime elezioni ormai dietro la porta..., infatti nel suo (chiamiamolo... ) intervento, ha dichiarato che la magistratura fa sempre una serie di errori, che però per questi non paga mai... e così non va bene, chissà se forse nell'esprimere questo pensiero non stava pensando, anche e soprattutto, alle proprie vicende giudiziarie...
Ed infine conclude attaccando l'attuale ministro Kyenge, dichiarando che la lega non è razzista, ma "è tutto il Paese che ne ha pieni i coglioni di questo ministro..." ed ancora " io sono contrarissimo agli insulti, si può ragionare, ma bisogna anche dire la verità ".
Credo comunque che a noi tutti ormai i coglioni c'è li hanno fatti ben gonfiare... e già da un po..., ma in particolare, sono proprio alcuni personaggi da circo, che attraverso le loro battute, hanno fatto leva su quei poveri analfabeti che alla fine li hanno pure votati e permettendo a questi soggetti di poter governare...
Quindi una volta per tutte... arrestate Bossi e nel mettere definitivamente in prigione, lui e i suoi compari..., vi prego, appena sbarrati in cella, buttate le chiavi nel punto più profondo del loro "Sacro Po"...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo