Translate

giovedì 27 agosto 2015

Ed hanno il coraggio di chiamarli... Amministratori giudiziari!!!

Ho già toccato in molti miei precedenti post l'argomento... ed il più delle volte ho avuto la sensazione di aver dato fastidio nel aver espresso giudizi negativi su alcuni soggetti appartenenti a questa particolare "casta"...
Ed è per i ripetuti motivi e per non volermi ripetere..., che non mi meraviglio di aver letto in questi giorni, sul fatto quotidiano, dell'ennesima beffa a danno delle società amministrate dallo Stato...
Dire che la Prefettura di Catania non faccia una bella figura è una situazione che ormai si ripete con consuetudine...
Anche perché in questi anni, ha già dimostrato, con scelte discutibili, di essersi più volte ripetuta..., basta rileggere gli articoli di alcune testate giornalistiche, in particolare quelle pubblicate online... vedasi per esempio quelli su Live Sicilia...
Per cui, scoprire come due commissari straordinari, nominati appunto dalla Prefettura di Catania, per amministrare in contemporanea, una discarica e due aziende specializzate nel settore dei rifiuti, abbiano percepito stipendi lordi da 45.000 euro al mese, non mi fa sobbalzare minimamente!!!
Assistere quotidianamente a come, ci si trova dinnanzi a personaggi del genere, aumenta ancor di più, quella disistima verso questo sistema guasto, che ormai non trova più persone per bene... ma gente corrotta e meschina...
E' cosa dire dell'Anticorruzione... che ha provveduto a commissariare lo scorso settembre le due società che operavano nel settore dei rifiuti... per chissà quali accertamenti... ed oggi si ritrovano di contro, ad avere nominato propri uomini, che hanno dimostrato di approfittare- aggiungerei in modo vergognoso - dell'incarico ricevuto...
I miei complimenti Dott. Cantone... per l'ottima scelta!!!
La cosa assurda, è che, gli uffici prefettizi..., nel voler beneficiare ulteriormente i due "rispettabili" amministratori, di quella già ricevuta elargizione..., appunto, non sazi dei mandati onerosi dati..., hanno provveduto ad affidare, sempre agli stessi, una ulteriore consulenza... da 25.000 euro ciascuno, per gestire la discarica di Valanghe d’Inverno...
Mi chiedo, non è che forse queste somme ricevute, dovevano successivamente essere spartite anche con altri soggetti...???
Mi auguro che la Procura di Catania... faccia chiarezza sull'accaduto e che, visti i personaggi e le istituzioni coinvolte, non si cerchi -come molto spesso avviene nel ns. paese in casi analoghi- di soffocare  l'indagine o si tenti di farla passare nel dimenticatoio...
Se penso a quelle povere società... già in crisi a causa dei provvedimenti giuridici ricevuti, che ora, si ritrovano a doversi confrontare con nuovi e gravosi problemi a causa di una gestione truffaldina, ecco, quando penso a tutti quei lavoratori della Oikos Spa, Imprese Pulizie Industriali Srl (Ipi) e Valanghe d’Inverno... vedo sempre di più... il fallimento dello Stato, dei suoi uomini, di quella gestione mafiosa che tanto si vorrebbe combattere e di cui invece si dimostra di fare parte...
Basta con i proclami... non vi è più nulla da poter imparare... non esiste nessuno tra voi che può venirci a fare le morali... nessun insegnamento può esserci dato dai vostri uomini... da questi nuovi delinquenti "legalizzati" con i colletti inamidati che tentano di coprire quell'odore marcio di cui traspirano...
Quanti altri trenta denari avete bisogno per toglierci dai c..... questi Amministratori ???
A difesa comunque di alcuni appartenenti a questa categoria, aggiungo come dice il detto... "non si fa di un'erba un fascio" e a seguito proprio della mia attuale esperienza professionale, debbo confermare che quanto sopra detto è vero!!!
Perché se da un ladro esistono questi "ladri"..., da alcuni anni, nello svolgere il mio incarico di Direttore tecnico, mi ritrovo a collaborare con un'amministratore giudiziario che - non solo svolge da tre anni in modo professionale il proprio compito, ma soprattutto, che da quasi due anni, non riscuote il proprio compenso...
Sono due facce della stessa medaglia..., una onesta ed una ladra!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo