Translate

mercoledì 6 settembre 2017

Siciliani... per una volta siate "liberi"!!!

Una cosa è certa... bisogna dare merito al progetto politico di "Siciliani liberi"...
Loro a differenza di quasi tutti gli altri partiti, hanno predisposto un programma serio:
Certo, lo si può discutere, si può essere in disaccordo su alcuni punti... ma quantomeno esiste, è questo va elogiato!!!
Il loro progetto politico d'altronde prevede  dei punti essenziali interessanti, chiari e semplici, eccoli: 
Verso l’Indipendenza dello Stato di Sicilia.
Fuori da questa Europa e dall'euro.
Immediata riappropriazione delle proprie risorse finanziarie e delle funzioni sovrane essenziali.
Moneta siciliana.
Imposizione proporzionale sui redditi e tetto alle aliquote.
Agevolazioni agli investimenti esteri.
Diminuzione dell’IVA e dimezzamento delle accise petrolifere per diminuire il costo della vita.
Sostegno al reddito per i non occupati e le casalinghe.
Superamento del precariato e delle assunzioni clientelari.
Amministrazione pubblica informatizzata, efficiente e moralizzata.
Abbandono del regime burocratico delle autorizzazioni pubbliche.
Snellimento della burocrazia centrale.
Costituzione dei “distretti”, più vicini ai cittadini.
Zone franche e Porto franco nei territori di confine.
Lingua siciliana.
Una scuola “siciliana”.
Una produzione artistica, letteraria e cinematografica “siciliana”.
L’energia siciliana ai Siciliani.
Ferrovie, strade e trasporti degni di un paese civile.
Qualità dei cibi, filiera corta e protezione del prodotto agro-alimentare siciliano.
Tutela della pesca siciliana.
Centralità del pubblico nell'istruzione, sanità, previdenza e servizi a rete (acqua pubblica).
Protezione degli ecosistemi naturali e dei beni culturali.
Mai più cumuli di rifiuti.
Lotta al dissesto idrogeologico e alla desertificazione.
La famiglia al centro della politica sociale.
La Sicilia non può essere "Hotspot" dell’Europa.
Le immigrazioni non si gestiscono con la pancia o solo col cuore, ma con la testa.
La Sicilia terra di legalità.
Uno stato di diritto, sovrano, democratico e pacifico, non uno stato-fantoccio.
Io per primo mi trovo concorde con molti dei punti di cui sopra... forse perché da sempre conservo quell'indole d'indipendenza che vorrei anche per la nostra isola... quest'ultima non vista come vera e propria secessione a modello leghista, ma come indipendenza da quella centralità romana...
A tal proposito, alcuni anni fa avevo realizzato una pagina social su Fb chiamata per l'appunto "Sicilia Libera e Indipendente" con link: https://www.facebook.com/sicilialiberaindipendente/
Certo ai punti di cui sopra, metterei al primo posto: lotta alla illegalità, alla corruzione e alla criminalità mafiosa!!! 
Poiché se non si passa da questo presupposto, non si va da nessuna parte... e serve a poco sperare che attraverso quella bella parola "indipendenza" si potrà convincere i cittadini onesti, a votare per essa oppure a sperare in quanto già il nostro attuale Statuto... ci consente (se fosse utilizzato in maniera corretta!!!). 
Sicuramente quanto compiuto dal movimento politico "Siciliani Liberi", costituisce un grande passo avanti per la nostra terra, è soprattutto evidenzia quel preciso distacco, dall'abituale politica fatta da "inciuci" e accordi sottobanco per quelle desiderate poltrone...
Ovviamente, riuscire a convincere i siciliani su ciascuna di quelle sopra ragioni... è difficile, perché ciascuno di loro (o quantomeno la maggioranza di essi) crede ancora alle favole o preferisce farsi lusingare da quegli uomini politici...  
Vorrei in tale senso concludere con una frase del giudice Falcone: Per vent'anni l'Italia è stata governata da un regime fascista in cui ogni dialettica democratica era stata abolita. E successivamente un unico partito, la Democrazia cristiana, ha monopolizzato, soprattutto in Sicilia, il potere, sia pure affiancato da alleati occasionali, fin dal giorno della Liberazione. Dal canto suo, l'opposizione, anche nella lotta alla mafia, non si è sempre dimostrata all'altezza del suo compito, confondendo la lotta politica contro la Democrazia cristiana con le vicende giudiziarie nei confronti degli affiliati a Cosa Nostra, o nutrendosi di pregiudizi: "Contro la mafia non si può far niente fino a quando al potere ci sarà questo governo con questi uomini"!!!


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo