Translate

mercoledì 3 agosto 2011

Il Ponte... si farà!!!

Raccontavo qualche mese addietro, su Facebook, al mio amico Alessandro Chisari, che quando avevo circa 25 anni, mi sono trovato per lavoro a dover andare a Vibo Valentia, accompagnato dall'Ing. Francesco Carrara...
Al rientro dalla Calabria, sul traghetto della compagnia " Caronte ", mi ero seduto fuori nel ponte esterno per ammirare un bellissimo tramonto...
Ecco che a quel punto venne vicino me l'Ing., e mi racconto di una esperienza analoga, avvenuta molti anni prima: " un giorno suo padre si trovava insieme a suo nonno e durante una attraversata quest'ultimo   gli disse: un giorno caro figliolo, io forse non ci sarò più, ma tu avrai il piacere di vedere un ponte fra queste terre...; ecco che allora il padre molti anni dopo racconto quanto sopra al proprio figlio ingegnere..."
Ora lui raccontava questa storia a me...
La notizia... è che io, l'ho già raccontata a mia figlia!!!
Sono passati più di cento anni ed ancora siamo qui a parlare di Ponte...  
Ovviamente, quando più ci si comincia ad avvicinare alle elezioni, quanto maggiori sono le possibilità di vedere opere straordinarie..., promesse fantastiche e come sempre si promette... lavoro per tutti !!!
Oggi infatti il Cda dello Stretto di Messina ha completato l'iter di approvazione del progetto definitivo dell'opera e dei 40 chilometri di raccordi a terra, sia stradali che ferroviari.
Si inizierà nel 2012 ( sarebbe un vero peccato che ci sarà come dicono i Maya la fine del mondo...) e si dovrebbero concludere nel 2018... ( voi ci credete..., sarebbe la prima volta che una data viene rispettata... ).
Come sempre l'investimento dei lavori previsto in circa 6 miliardi di euro e salito a circa 8,5 miliardi..., già si erano dimenticati della metropolitana a servizio dell'intera area. 
Verso la fine di quest'anno ci dovrebbe essere il completamento dei lavori dell'opera propedeutica ferroviaria a Cannitello e verso metà 2012 l'approvazione del Cipe con l'avvio gara per il reperimento dei finanziamenti..., si chissà dove li troveranno con la crisi mondiale che ci circonda...
Subito dopo si apriranno i cantieri...
Ovviamente si dovrà realizzare una variante ferroviaria sulla Sicilia, con lo spostamento della nuova Stazione di Messina e dei collegamenti ferroviari, con l'aggiunta di fermate sotterranee che si vanno a collegare al sistema metropolitano; vanno modificati gli ingressi autostradali in entrambe le regioni e verranno realizzate strutture complementari.
Ora tralasciando il fascino della traversata ( soltanto in alcuni mesi  dell'anno... preferibilmente non d'estate con la confusione ), poter godere della comodità di oltrepassare in auto in maniere celere, le due sponde per chi è costretto a farlo quotidianamente è ovviamente un bel vantaggio...
Immaginatevi in questo periodo d'Agosto, dove per poter attraversare ci vuole quasi una giornata, stare sotto il sole, senza posti di ristorazione, senza aree di servizio, nessun aiuto alle persone anziane o ai bambini... un vero strazio!!!
In fila ore e ore, facendo soltanto pochi metri, ecco che per chi ha vissuto questi momenti desiderare il ponte è il minimo, si è disposti a qualunque sacrificio ed anche per coloro che svolgono funzioni di autisti, sia con gli autoarticolati che con i bus, perdere intere giornate diventa veramente faticoso.
Ora se vogliamo avvicinare la Sicilia all'Europa ecco che questo potrebbe rappresentare il primo passo ( chissà quanti si ricordano di quel cartello esposto in Calabria che diceva... " Benvenuti in Italia ", mi chiedevo... ma perché Noi dov'eravamo??? ), per agevolare gli scambi ed esportare a costi inferiori i nostri prodotti tipici.
Certamente le compagnie di navigazioni ( sono tra l'altro le società che realizzano i maggiori fatturati... ), fanno di tutto perché ciò non si realizzi..., ( se andiamo ad indagare scopriremo quanti nostri politici ed imprenditori detengono quote societarie di queste...), evitando così di avere una diretta concorrente ed ovviamente detenendo per se il business, che non avendo altre alternative, non può che produrre soltanto ricchezza...
Sono in tanti a chiedere di non realizzare l'opera, proponendo altresì di finanziarne nuove o migliorare quelle già esistenti: case popolari, ospedali, viabilità, scuole, servizi di trasporto, reti ferroviarie, ecc...
Alcuni invece parlano di scempio per il paesaggio per il forte impatto ambientale, mentre altri ancora discutono sulla fattibilità dell'opera e sulla realizzazione del percorso dei treni in un'unica campata...
C'è poi chi parla di rischio sismico e di danni al territorio a causa degli sconvolgimenti idrogeologici ed infine c'è chi sostiene che moralmente l'uomo non deve unire ciò che da sempre ha trovato diviso... tra questi troviamo una grossa fetta di secessionisti, che desiderano continuare ad essere separati almeno fisicamente da questa Italia, ed infine ci sono coloro che sperano di diminuire la disoccupazione in quei sei anni, grazie proprio al ponte...
Come potete vedere di argomentazioni c'è ne sono tantissime ed ognuna di essa, può considerarsi legittima, ma proprio questo, provoca discussioni e divisioni, che con il tempo non saranno mai colmate, senza giungere quindi ad una definitiva conclusione...
Non ci resta che guardare queste foto in Rendering 3D, per poterne apprezzare e valutare la grandiosità  oppure disprezzare e maledire l'opera, seguitare ad ammirare il paesaggio, senza la presenza di questo ecomostro...
   

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo