Translate

sabato 9 marzo 2013

Fumata nera al Vaticano...


A seguito di quanto accaduto dopo l'esperienza spionistica di Vatileaks, ormai non ci si fida più di nessuno, neanche dei cardinali... 
Ed allora si procede a blindare il conclave, in particolare la Cappella Sistina ed il Residence S. Marta, sottoponendoli ad ogni sorta di bonifica ambientale...
Si procede quindi alla ricerca di cimici, microspie, trasmissione in/out, segnali telefonici, si esamina lo spettro radio dalle VLF alle SHF allo scopo di individuare eventuali dispositivi d’intercettazione, sia audio sia video, utilizzanti qualsiasi tipo di modulazione sia analogica che digitale, si prosegue con il controllo elettronico dei locali, degli arredi, dei suppellettili e delle pareti allo scopo di individuare, medianti rivelatore, eventuali dispositivi di qualsiasi natura occultati, si verifica la presenza di software o dispositivi d’intercettazione telematica sui computer presenti nei locali ispezionati, si procede al controllo della loro protezione da possibili attacchi esterni, da accessi non autorizzati e da dispositivi di controllo inseriti in alcune parti del computer. 
Altro di riservatezza..., qui si tratta di "isolamento totale"!!!
Un conclave eretto da un ordine: silenzio assoluto.
Niente deve essere intercettato, nulla deve trasparire, in particolare le critiche sulla gestione della Curia, su quella mancanza di coordinamento o sulle difficoltà nei rapporti tra gli episcopati...
E' evidente che questo ulteriore ritardo, serve a trovare una intesa ancor prima dell'inizio del Concilio, per evitare poi, successivamente quelle lungaggini o ripetizioni di votazioni, che verrebbero considerate da parte di tutti, come una mancanza di coesione...
E quindi ancora oggi, non sappiamo quando inizierà il conclave, per adesso gli incontri si svolgono presso l’Aula del Sinodo, e si vede come tra i cardinali, è palesemente evidente uno stato confusionale, sia per non aver ben compreso le dimissioni di Benedetto XVI, sia perché non è stato ben chiarito chi ci fosse, dietro i cosiddetti corvi, nella vicenda Vatileaks ed in particolare cosa ha inciso su quelle affrettate abdigazioni....
Nessuno tra loro si sente tranquillo, ognuno spera di capirci qualcosa, e si affidano prettamente a quanto gli viene concesso di sapere..., anche perché l'apparato di sicurezza, se da un lato li protegge, da un altro lato li controlla..., evitando così particolari tensioni nei momenti di privacy!!!
Tutti tra loro sanno, ma soprattutto la Curia è a conoscenza che allo stato attuale, nessuno tra i cardinali, possiede quella maggioranza di voti necessari, per poter incidere in maniera decisiva sull'elezione a Pontefice... ed allora meglio quini, non affrettarne i tempi...
A me sembra comunque che ormai, questo conclave venga visto dalle persone comuni, come qualcosa che non li tocchi!!!
Si è così interessati a seguire quanto possa avvenire a breve nel nostro Paese, seguiamo con più interesse la cronaca nazionale e lo scontro politico tra Bersani e Grillo, assistiamo con più passione le note vicende giudiziarie del Cavaliere e siamo certamente più preoccupati alle notizie economiche che giungono dal mondo, che penso che ormai forse la religione, viene sempre più vista come qualcosa di distante, indifferente, di assente, che non ci appartiene..., e soprattutto come un qualcosa, di cui possiamo farne a meno, e forse è proprio per questo vero motivo,  che oggi... sono intimamente preoccupati!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo