Translate

mercoledì 3 dicembre 2014

Sentirsi ITALIANI!!!


Credo che queste foto rappresentino perfettamente la condizione attuale di gran parte dei cittadini italiani...
ITALIA un paese al primo posto nel mondo..., come... cosa sto dicendo... vi sembro impazzito...??? 
No!!! tranquilli... intendevo dire che siamo al primo posto per il record mondiale delle tasse!!!!
Abbiamo superato la quota del 53% del Pil e non lo dico io, ma uno studio dell'Ufficio Studi Confcommercio...
Siamo i più tartassati al mondo... ed il bello che quelli che pagano sono sempre gli stessi, senza considerare che nel frattempo, l'evasione, costituisce anch'essa un ulteriore primato ( circa il 18% ) di cui il nostro paese può andare fiero!!!
Una situazione che oltre a diventare a breve ingovernabile, inizia a non poter essere più sostenibile finanziariamente da quei poveri contribuenti che da anni ormai, vedono in questo Stato, soltanto obblighi e mai benefici...
Dopotutto a cosa assistiamo..., sperperi, truffe, benefit, pensioni d'oro, stipendi milionari e come tanti pecoroni... stiamo qui ad aspettare ed ascoltare quelle inutili dichiarazioni dei nostri soliti politici... che non fanno altro che prenderci per il c...
Dai calcoli realizzati, in questi ultimi anni il nostro paese ha perso in termini di Pil reale per ogni cittadino l’11,6%... soltanto la Grecia ha fatto peggio di noi, con un disavanzo del 23,2%. 
Tutti gli altri sono andati in positivo in particolare la Germania per esempio ha visto aumentare il Pil 4,4 punti percentuali...

Si parla da anni di ripresa... ma di quale ripresa non si capisce... è tutta una falsità perché ciò che conta sono sempre i numeri, ma loro quelli non sanno leggerli...
Uno Stato che basa principalmente la propria economia sulla pressione fiscale è uno stato in convalescenza... quasi prossimo alla morte!!!   
Non si possono contare..., centinaia e centinaia di tasse... che conducono ad una crescita che non supera mai - neanche nelle migliori condizioni - lo 0,1-0,3% e qualcuno ha ancora il coraggio di ringraziare per quegli 80 euro in busta paga, che avrebbero dovuto far aumentare - non si capisce in quale modo - la ripresa dei nostri consumi...
La verità è che per sopravvivere ci si è indebitati... e non si tratta come il nostro Presidente del Consiglio va ripetendo... di una mancata fiducia per il nostro paese - quella ormai se la sono giocata i suoi predecessori - qui si prende constatazione di quanto sta avvenendo e cioè del nulla!!!   
Le parole - in tempi elettorali - erano belle, ancor più le promesse - per chi ci ha voluto credere - ma la verità purtroppo è un'altra... costituisce oggi proprio il rischio più alto per la nostra economia e cioè quello di vedere nuovamente innescato un processo d'indebolimento, caratterizzato non soltanto dall'allontanamento degli investitori esteri, ma soprattutto, nell'assistere a speculazioni finanziarie che, realizzate attraverso processi di sfiducia, debilitare presto la nostra economia con azioni al ribasso...
Pensare che, con le solite manovre correttive si possano risolvere i problemi di crescita di questo paese è da folli... perché così facendo non solo non verranno risolti i problemi, ma si crea una pericolosa scintilla, che potrebbe condurre ad aggravare una tensione, che in questi mesi -sta già ovunque- sempre più inasprendosi...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo