Translate

giovedì 17 gennaio 2013

Fratelli d'Italia...



Fratelli d'Italia, l'Italia s'è desta, dell'elmo di Scipio s'è cinta la testa.
Dov'è la vittoria? Le porga la chioma, che schiava di Roma Iddio la creò.
Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte.
Siam pronti alla morte, l'Italia chiamò.
Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte.
Siam pronti alla morte, l'Italia chiamò, sì!
LIBERI-ONESTI E DECISI... 
Ecco come si presenta in nuovo movimento politico " Fratelli d'Italia " inaugurato dagli Onorevoli Crosetto, Meloni e La Russa...
 Il nome è stato copiato da quanto aveva già realizzato l'On. Michaela Biancofiore, che qualche mese fa, aveva lanciato una nuova proposta con questo nome, ed ora questa, gli è stata copiata...
Adesso finalmente si sentono liberi, già dopo che il Pdl di Berlusconi li ha espulsi, ora cercano di rientrare dalla porta di servizio...
Poi questa frase e quel presentarsi come onesti, come se questo fosse un merito..., certo in un mondo di ladri, qualcuno potrebbe pensare che il non aver rubato è sintomo di onestà... ma non è così, rappresenta soltanto la cosa più ovvia e semplice, avere rispetto di se stessi prima e successivamente anche nei riguardi degli altri...
Agire quindi, facendo sempre la scelta giusta, senza raggirare o truffare, decidere con le nostre azioni, di non voler danneggiare nessuno, non cercando le solite scorciatoie, per se stessi o per i propri figli, ma  soprattutto non giustificare gli errori già commessi, discolpando se stessi ripetendo che tanto ormai... lo fanno tutti!!!
E quell'essere decisi... su cosa...??? su quali programmi...??? Decisi di stare dove...??? Al Centro- Destra con Berlusconi e la Lega, oppure al Centro Cristiano-moderato di Monti, Casini e l'ex  loro Segretario e Presidente ( oggi definito "traditore" ), Gianfranco Fini..., oppure per stare da soli e per fare cosa???
Io vedo sempre le stesse facce... quelle che hanno permesso a Berlusconi di fare quanto a voluto in questi 16 anni, scudieri di quel sistema che ha mostrato tutte le proprie debolezze, complici di quel malaffare generale, dove, l'aver non voluto sentire, il voltarsi per non dover guardare e l'essere rimasti in silenzio, vi fa ai miei occhi, ancor più solidali e partecipi, rispetto a quanto avreste potuto denunciare ( dichiarazione che sappiamo... non esserci mai stata...), ed ora si vorrebbe passare dalla parte opposta, dalla parte di coloro che guardano agli eventi, quasi non ne fossero stati complici, spettatori indignati, in attesa di godere della prossima pubblica gogna...
Oggi, stiamo assistendo come questi nostri politici, tentano di riciclarsi, come nuovi modelli, dimenticando che sono decenni, che li vediamo lì, pronti a barattare le loro idee, per una poltrona, un ministero, che li possa sempre più gratificare...
Stasera nel cercare con google la parola " fratelli d'italia, mi sono accorto che nelle prime due pagine si parla soltanto di questo movimento ed il famoso nostro Inno è collocato quasi alla fine, cioè al 18° posto!!!
Povero Mameli, povera questa nostra Patria, l'Italia, in cui ci si chiama fratelli, soltanto quando gioca la Nazionale, ed oggi, perché qualcuno spera con questo nome, di poter recuperare qualche voto in più...; ma pur sempre la nostra Patria, già, sii... espressione d'inefficacia ed incertezza, che porta nuovamente ancora una volta, i suoi eccellenti giovani, a cercare altrove quelle prospettive di lavoro e di vita, che purtroppo attualmente le sono state a torto ( dai soliti noti... ), sottratte!!!


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo