Translate

venerdì 18 gennaio 2013

Roberto Vassalle ospite a Servizio Pubblico...


L'Avv. Roberto Vassalle, descrive in maniera precisa, durante la puntata di ieri sera di Santoro " Servizio Pubblico", gli interessi finanziari ed economici delle nostre Banche, che insieme al potere politico, hanno in questi 30 anni, gestito in maniera comune, una ed unica classe dirigente, che ci ha portato in questa situazione fallimentare!!!   
Non c'è ne destra e ne sinistra, passando dal centro sono tutti d'accordo a sostenere l'interesse delle Banche..., ed oggi proprio Monti ne rappresenta l'apice di questo sistema...
Infatti, chiamato da tutti coloro che avevano interesse a proteggere i loro privilegi ed interessi, sostenuto da tutti dalla maggioranza dei partiti, ha iniziato a tassare a sangue gli Italiani, per salvare quelle Banche che invece dovevano essere dichiarate fallite, avendo così tutti i provvedimenti approvati e organizzando un sistema, dove ogni azione è indirizzata a favore delle banche, vedasi l'obbligo dei conti bancari per i pensionati, l'obbligo dei pagamenti con le carte di credito, dando così la possibilità alle Banche, d'incassare una percentuale su ogni c/c aperto e sui movimenti che vengono realizzati attraverso l'uso delle carte di credito...
Bisognava incamerare nuove entrate, in quanto le Banche avevano fatto operazioni scellerate, speculazioni assurde, hanno nominato loro uomini a protezione di questo potere politico/economico, nominando controllori e responsabili della Banca d'Italia e della Consob, hanno venduto titoli che mai  sarebbero dovuti entrare nel mercato Italiano, obbligazioni argentine, fino a passare alle aziende, circa 100.000 sono state coinvolte nella truffa dei derivati, tutti soldi dei contribuenti andati persi...e senza che nessuno sia mai intervenuto a difesa!!!
Una responsabilità collettiva, di cui tutti ne sono responsabili e nessuno è escluso..., avendo vissuto in questo sistema corrotto, condividendone le scelte e godendo di quei privilegi che questa situazione dava, senza mai protestare e soprattutto senza mai dimettervi, continuando a percepire lauti stipendi e permettendo purtroppo quanto è accaduto...
Qualcosa comunque sta cambiando, proprio in queste ore il Giudice Unico del Tribunale di Messina, Antonino Orifici, ha condannato l’Unicredit( per la prima, volta ) ad un risarcimento danni per omessa ed errata informazione nell’ambito dell’attività di collocamento dei titoli Lehman Brothers, la spregiudicata Banca d’affari americana che ha poi dichiarato bancarotta nel 2008 e che ha segnato l’inizio della crisi finanziaria che travolto il sistema bancario mondiale.
A vincere la causa, un  piccolo risparmiatore, che  assistito dai legali  Fiorillo e Sammartano, ha permesso che la banca venisse condannata, come meglio spiegato nella sentenza  ”per avere rappresentato al consumatore, la sicurezza di un investimento, poi rivelatosi fallimentare”
La Banca, aveva venduto una polizza assicurativa con garanzia della Lehman Brothers, assicurando al proprio cliente che " il capitale investito sarebbe stato comunque protetto ", cosa che invece non si è dimostrata, avendo il risparmiatore perso tutto il capitale investito, che rappresentava i risparmi di una vita!!!
Questa decisione, anche se rappresenta un piccolo passo, può essere di sostegno per le numerose  cause ancora in fase di procedimento, per tutti quei risparmiatori, che volutamente ingannati, hanno ceduto alle lusinghe della Banca e dei suoi promotori finanziari...  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo