Translate

giovedì 16 maggio 2013

Assicurazione... fai da te!!!

Aguzzare l'ingegno, ecco ciò che fanno oggi la gran parte dei cittadini, per superare questo periodo di crisi.  
Allora improvvisando ognuno a modo suo, grazie ad uno scanner, ad un programma di foto ritocco e ad una stampante a colore, si ci trasforma in veri e propri falsari...
Ebbene, da una indagine effettuata da parte degli organi di controllo, si scopre che sulle nostre strade circolano oltre 4 milioni di mezzi senza assicurazione...
Sono circa uno su dieci i mezzi che viaggiano senza polizza... e se a questa inoltre aggiungiamo anche le mancate revisioni, le auto, gli autocarri e le moto, ciò che circola per le nostre strade, sono soltanto dei grossi pericoli per la nostra incolumità...
Già, perché il rischio non è soltanto pertinente con la deformazione della carrozzeria o della meccanica, ma soprattutto con quanto realizzato in numero di infortuni o di vittime... ed allora, ecco iniziare una "via crucis legale", che si sa quando comincia, ma non si saprà mai quando finirà...
Le assicurazioni sono sempre più care e la crisi diminuisce le probabilità di mettersi in regola, ma se si confronta il numero di immatricolazione con quello delle polizze, ci si accorge subito che qualche numero non combacia, anche se non bisogna dimenticare, coloro che, proprio per i motivi di cui sopra, preferiscono utilizzare i mezzi pubblici e non rinnovare i contratti assicurativi ancora in essere.
Poi ci sono quanti, in caso d'incidente anche se lieve, pur di non farsi individuare dalle forze dell'ordine scappono via e si allontanano velocemente dalla zona dell'incidente e pur avendo la possibilità di registrare l'eventuale numero di targa, ecco che si scopre che di quel mezzo...,  ne è già stato denunciato il furto.
Sono quasi tutti senza copertura e serve a poco quanto realizzato dalla polizia stradale o municipale, in quanto le sanzioni sono inutili, inconcludenti, sterili ed alla fine, la situazione non cambia..., poiché, se da un lato è previsto il sequestro del mezzo, dall'altro lo si lascia in custodia allo stesso proprietario, con la possibilità che quest'ultimo, continui ad usarlo come nulla fosse...
Poi c'è pure chi cerca di mettersi a modo suo in regola, acquistando polizze low cost, redatte su internet, che non hanno alcun valore nel nostro paese ed in caso di sinistro, queste, non coprono un bel nulla!!! 
Sono soprattutto utilizzate dagli immigrati, che realizzano queste RCA per le loro auto di modesto valore e così le volte in cui vengono individuati nei controlli stradali, presentano documenti d'identità quasi sempre falsi, dichiarano di possedere redditi molto bassi e di non possedere una fissa dimora, tutto ciò per riuscire a far confondere le proprie tracce, ma soprattutto per non voler rispettare le nostre leggi...
Così, oltre alla beffa per una denuncia presentata del tutto inutile e per un danno subito che forse ci ha lasciato pure malconci, ecco che ci ritroveremo nel bel mezzo di un procedimento per frode assicurativa, con il rischio di restare coinvolti nella vicenda, mentre il furbo continuerà a percorrere le nostre strade, del tutto libero e indifferente...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo