Translate

sabato 5 luglio 2014

POS obbligatorio per i pagamenti superiori ai 30 euro...

E' entrata ieri in vigore la nuova norma sui pagamenti tramite POS con carte di debito o bancomat...
Come sempre nel ns. Paese la confusione è tanta e molti sono i dubbi da chiarire, infatti, i liberi professionisti, i commercianti, gli artigiani, i medici e quanti hanno la possibilità di ricevere sull'istante denaro per cifre superiori a 30 euro a compenso di vendite o prestazioni dirette, ecco che corre l’obbligo di accettare pagamenti solo ed esclusivamente con bancomat o carte di debito... 
L’obiettivo è logico, cerca di contrastare l'evasione fiscale,  riducendo l’uso del contante e rafforzando l’utilizzo di pagamenti tracciabili...
Il problema adesso è capire come si deve comportare il consumatore...
Può ancora pagare in contanti??? E' obbligato a pagare con il POS??? Se la merce è suddivisibile, potrebbe decidere di pagare in contanti, diversificando gli acquisti su tanti scontrini ( ognuno di esso inferiore ai 30 Euro ) per l'importo totale dovuto...
Ed inoltre, quali sanzioni per il consumatore che sbaglia... o per gli obblighi di quanti continuano a farsi pagare in contanti...
Ed ancora, come si regola quella particolare usanza in alcuni nostri paesi e/o quartieri, nei quali il piccolo negozio fa ancora credito ai suoi clienti... emette lo scontrino ed il pagamento... che non viene fatto all'istante ma successivamente, tiene conto del totale... degli importi parziali... e chi può controllare quando a fine mese questo verrà saldato???   
Non dobbiamo fare finta di dimenticare qual'è la reale modalità e forma di pagamento: sono certo che alla Vs. richiesta corretta di emissione della fattura e del relativo pagamento a mezzo POS, ci sarà certamente un aumento esponenziale del costo preventivato, che se non formalmente concordato preventivamente, darà certamente modo a problemi...
Ciò che invece maggiormente m'infastidisce è questo modo del tutto italiano, di cercare possibili evasori fiscali, come quei soggetti che non erogano lo scontrino fiscale o la fattura di prestazione, dimenticando invece i veri parassiti rappresentati in primis dai nostri politici che, afferrati a quelle comode, sprecano a loro uso e costume i ns. soldi, costi della costi della politica che si ripercuotono ovviamente su noi contribuenti...
Un esercito di persone inette ed incapaci, di professionisti della politica, che con i loro colletti bianchi, sono riusciti ad imbrigliare e condizionare un sistema, che viene utilizzato per creare quanto giornalmente andiamo assistendo e cioè un mondo di corruzione fatto di tangenti, concussione, abusi d'ufficio, peculato, istigazione, ricatti, ecc..., che hanno permesso loro di restare impuniti finora...
Se vogliamo cambiare questo ns. Paese, dobbiamo iniziare non con riforme inutili quali quella del POS, ma cominciare proprio dalla testa, perché come si dice, è da lì che puzza il pesce, iniziare quindi con i costi della politica, tagliare quindi “se stessi”, eliminando tutte quelle inutili poltrona, pur di dover scontentare quei signori, che dal gioco non vogliono alzarsi...
La Politica dopotutto è fatta per persone oneste e serie, come si dovrebbe dire... "onorevoli", ma qui da noi... ormai di onorevole è rimasto ben poco
Fin tanto che, saremo in grado di sopportare questi sacrifici..., vedrete che nulla modificherà tutte queste Caste che governano da sempre questo nostro Paese...
Soltanto quando il pane ci verrà definitivamente tolto dalla bocca, ecco forse soltanto allora, si potrà riacquistare quella ns. dignità di uomini liberi... e poi basta che uno si dichiari libero, e subito avverte la costrizione... se osa riconoscere la costrizione, ecco che si sente libero!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo