Translate

mercoledì 13 ottobre 2010

Italia-Serbia una partita sospesa...

Una vergogna avere permesso a dei tifosi di invadere una città, di camminare per la strada principale ( Viale XX Settembre ), inneggiando, gridando e lanciando fumogeni, con aria di sfida verso chiunque passava accanto, con il rischio di danneggiamenti alle vetrine dei negozi, alle auto ed anche e soprattutto alle persone, senza nessuna prevenzione e soprattutto senza che le nostre forze dell'ordine fossero preparate a tali rischi...; questi sono arrivati in Italia, si sono permessi di fare ciò che volevano... e sono ripartiti da eroi, incredibile...
Se avessero fatto quanto sopra in Serbia, durante il periodo del Dittatore Milosevic, state tranquilli che egli li  avrebbe certamente "affidati"  all'amico Karadzic..., per farli deportare in qualche lager...tipo quelli costruiti in Bosnia...
Ora arrivano in Italia e durante una partita che avrebbe dovuto essere una festa per lo sport e’ diventata uno vergogna. Un campo di calcio trasformato a campo di battaglia e tutto questo mandato in diretta televisiva...
1500 Serbi, hanno fatto ritardare l'inizio dell'incontro, ma ciò che è peggio e che soltanto una ventina di questi rappresentavano  la frangia più pericolosa, gli altri erano e stavano al loro posto...
Ed ancora, nello stadio sono stati introdotti bengala, petardi, coltelli...ma come con tutti i controlli che ogni domenica vengono fatti ai nostri tifosi, quì invece ognuno entra e traporta quanto vuole... e poi dov'erano le forze dell'ordine...quei poveri trenta poliziotti in tenuta anti-sommossa cosa dovevano fare??? Meno male che la rassegnazione a vinto su qualche decisione imprudente... e per fortuna nessuno si è alzato a paladino della Patria, ordinandone l'intervento armato...
Anche l'aver cominciato a giocare è stata una scelta errata da parte dei preposti dell'EUFA e per fortuna che l'arbitro condizionato dalla situazione è stato bravo a leggere la situazione e ha sospeso la partita... ( e prima ancora non ha dato il calcio di rigore... immaginatevi cosa avrebbe scatenato...)!!!
Dispiace anche, per non aver degnamente potuto salutare i nostri militari caduti in Afganistan.
Comunque non tutto è andato male...per la prima volta in tanti anni, ho sentito uno stadio gridare a squaciagola, con grande impeto, sentimento, rispetto per la propria Patria e per coloro che con il proprio coraggio portano alto il nome dell'Italia nel mondo; credo che ieri sera, questo ha rappresentato un grande momento di unione, sia per noi che l'abbiamo sentito e vissuto,  sia per coloro, che presenti indegnamente allo stadio, ne hanno potuto godere gli effetti...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo