Translate

sabato 12 agosto 2017

Chissà perché... ma tra i due mali, scelgono sempre il peggiore!!!

Il termine più esatto sarebbe "l'insostenibile leggerezza dell'essere umano"...
Una scadente personalità di chi manifesta quel proprio imbarazzo nel dover decidere... ciò che è giusto, da ciò che è sbagliato!!!
Sono sempre loro, te ne accorgi dai loro comportamenti... li senti man mano che si avvicinano... hanno addosso quell'odore di vecchiume, fateci caso, sembra di essere in quelle vecchie cappelle cimiteriali, dove ci sentiamo circondati da quell'odore acre e fastidioso, che ci costringe ad uscire immediatamente da quella sala...
Sono come gli ormai decrepiti "democristiani", personaggi che hanno vissuto quelle loro vite sul filo del compromesso, del ricatto, del favoritismo, alimentando così nel paese, corruzione e malaffare...
Ciò che mi ha sempre incuriosito di questi soggetti e che hanno manifestato esternamente nel corso degli anni un comportamento neutrale ed una profonda esibizione di rispetto per l'altrui libertà di pensiero... ma nei fatti, con quel loro "savoir faire", vogliono di fatto condizionare gli altri...
D'altronde essi si sono già schierati, hanno scelto il carro su cui aggrapparsi, quasi sempre quello più comodo... dell'illegalità o meglio quello che alla fine  garantisce loro sicuri vantaggi...  
Infatti, messi di fronte alle scelte della vita, optano sempre per quella che può risultare più semplice o quantomeno, che non presenta conseguenze personali...
D'altronde, per loro, tutta la vita si riduce a questo: una estenuante ricerca del male minore!!! 
Loro non si espongono, non decidono ciò che è giusto, per loro la lotta si riduce a ciò che è male e ciò che è peggio... e difatti al peggio non c'è mai fine!!!
Già, ci sono loro!!!
Durante quei loro "imbarazzanti" interventi, si dicono predisposti al cambiamento... ma il dubbio di poter sbagliare li assilla...
Per loro cogliere la veridicità delle cose, analizzarle con la dovuta responsabilità è qualcosa che non li aggrada... perché a loro non interessa approfondire, mancano infatti di quella estrema capacità di giudizio equo e indipendente...
Loro non provano neppure ad andare oltre o per lo meno, non provare minimamente a farlo... la loro è una esistenza all'insegna della rinuncia!!! 
Così, malgrado i numerosi tentativi da parte di molti coraggiosi, amici e/o conoscenti che vorrebbero far aprire loro gli occhi, essi restano e resteranno sempre, a supporto di questo sistema sociale, inutili individui... pronti a barattarsi in ogni circostanza, per quella propria sopravvivenza...
Essi infatti dimostrano di odiare l'azione e di conseguenza, odiano tutti coloro capaci di fare quelle azioni, gente che crede di invertire il pensiero di questa terra faziosa, individui che portano nuove idee e obbiettivi pratici che sono alla portata di tutti, soggetti che credono nella legalità e non accettano alcuna forma di compromesso...
Ma purtroppo i sogni come ben sappiamo, si scontrano con la realtà... con coloro che, per l'appunto, tra questi soggetti, preferiscono non agire...
Ecco la "puzza" di cui parlavo... quel dover a volte stare lì ad ascoltare personaggi, che hanno basato tutta la loro esistenza sul profitto, la coercizione ed il denaro!!!
Ciò che non vogliono comprendere è che scegliere un male, non è altro che la maniera migliore di volerlo prolungare...
Infatti... non lo si elimina, non si devia da quella strada, ma si prosegue sempre nella stessa maniera, quella cioè di accettare quanto di più è sbagliato, perseguendo quindi verso l'unica via conosciuta, quella conservatrice...
Passano dal male minore in male minore, accumulando anni in quella logica di sottomissione, riflettendo quotidianamente su quale male scegliere... e decidere incredibilmente sempre tra due mali...il peggiore!!!
D'altronde la differenza tra un grande uomo e uno mediocre è che il primo teme di peggiorare e il secondo non pensa neanche lontanamente a migliorare!!!
Diceva Jean Rostand: Ciò che temi non succederà, succederà di peggio...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo