Translate

lunedì 28 maggio 2012

Che DIO vi perdoni...

Stavo leggendo il libro intitolato " MORTE DEL PAPA " di Luis Miguel Rocha, che denuncia la cospirazione che portò all'assassinio sulla fine di Papa Luciani (Giovanni Paolo I), quando Sabato, mentre passeggiavo in Corso Sicilia a Catania, ho trovato ed acquistato in libreria un libro “Sua Santità… Le carte segrete di Benedetto XVI “…
Si… devo ammetterlo, non ho saputo resistere!!! Poter leggere di quei documenti e lettere, trafugati alla Santa Sede e consegnati al giornalista Gianluigi Nuzzi…, aver saputo eludere quel apparato posto a sicurezza e a protezione di quei segreti… è davvero incredibile… meglio di un thriller!!!
La Chiesa lo definisce un atto criminoso, ma io reputo criminale quanto da sempre essa, con i suoi comportamenti svolge, mascherandosi, sotto quel finto velo chiamato religione, quanto adotta per modificare, indirizzare, proteggere, nascondere, fatti politici nazionali ed internazionali, ed ancora condizionare quelle scelte che possono nuocere alla propria gestione economica, dirottando quale merce di scambio, i voti dei cattolici, verso l'uno o l'altro schieramento... 
Avere accesso a quei documenti che giornalmente transitano sul tavolo del Papa o del suo Segretario di Stato, utilizzare queste per fare emergere complotti e protezioni, non rappresenta qualcosa di marcio... ma ciò che colui che vive " in verità ", desidera portare alla luce... 

Ora sembra che non è in corso alcuna indagine...per scoprire i responsabili, si certo vorrebbero farci credere l'ennesima bugia..., ma certamente saranno aumentate le procedure di sicurezza relative alle protezioni, per evitare che quanto accaduto possa ripetersi...
Comunque parlando del libro, ritroviamo quanto in parte già letto nei giornali di questi mesi, incontri tra nostri Politici e Santa Chiesa..., episodi d'intimidazione, incidenti vari..., trasferimenti di cardinali scomodi e quelle lettere all'ex direttore dell'Avvenire...
Come sempre comunque, uno paga per tutti e quindi oggi c’è solo Paolo Gabriele in carcere, un uomo che a guardarlo sembra così innocuo e sperduto, come se forse qualcuno molto più in alto di lui lo abbia manovrato... ed ora ovviamente si cerca di scoprire quali documenti sono stati copiati, e quali di questi siano riusciti ad oltrepassare i controlli...
Ieri durante la messa, Papa Ratzinger ha voluto riportare quanto accaduto... e ci riporta alla torre di Babele, a quella diffidenza e sospetti che da sempre porta l'uomo uno contro l'altro..., un comportamento che dimentica appartenere alla propria casa e non certo a quella altrui...
Perché non toglie la trave??? 
Se è diminuita la capacità di dialogare e comprenderci, forse non è proprio per colpa di quanto poco si è fatto, nel saper dialogare con i propri fedeli, nel ricercare soltanto propri vantaggi a discapito della collettività (vedasi le leggi imposte al nostro Governo sull'ICI) o su quanto nascosto sulla pedofilia ed ancora nel non ricercare la verità su quei delitti compiuti nelle proprie Chiese o nei propri territori...; c'è poco che parlare caro padre... qui esigiamo fatti e non parole!!!
Ora sono a dirci,che si è agito per difendere il Papa..., ma per favore, un'uomo che nel corso della sua vita è sempre riuscito, con furbizia a stare quasi in disparte, ed a diventare infine Capo della nostra Chiesa..., oggi qualcuno vuole farci credere che tanta capacità si sia in questi anni persa... ed allora escono questa fantastica storiella dove alcuni fedeli cardinali, recependo la debolezza ( fisica ... non morale ) del Papa, cercarono protezione dal Cardinale Bertone e fu così che il Papa formò i fantastici cinque..., incaricati di proteggere il pontefice e di riferirgli chi fossero realmente i suoi amici e chi i nemici..., ma neanche fossimo nel film di Francis Ford Coppola... Il Padrino atto III...
Non sappiamo realmente cosa avviene in questo piccolo regno... e chissà forse non lo sapremmo mai..., spero soltanto che, questo famoso giudizio universale, che tanto andate predicando, possa realmente esistere, per potervi giudicare su ognuno dei misfatti, che avete nel corso di questi 2000 anni perpetrato...
Concludo con una frase... la stessa che Albino Luciani disse ai Cardinali che lo avevano appena eletto: Che Dio vi perdoni per quello che avete fatto...!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo