Translate

sabato 4 febbraio 2017

Ecco cosa può accadere... quando non c'è giustizia!!!


Chiedeva giustizia per sua moglie!!!
Di Lello... il marito della vittima (Roberta Smargiassi) aveva atteso i tempi della magistratura... ma avendo compreso quanto questi ahimè  fossero lenti e soprattutto macchinosi, ha deciso di tirar dritto e farsi giustizia da se... 
Questa amarezza l'aveva per di più manifestata con chiunque lo conoscesse ed anche sui social come Facebook...
In quella pagina si era sfogato dichiarando: "Dov'è la giustizia? Mi rispondo, forse non esiste! Non dimentichiamolo, lottiamo perché non ci sia più un'altra Roberta".
Aveva creato per l'appunto una pagina social dedicata alla moglie, con la quale aveva ottenuto migliaia di visualizzazioni e adesioni... ma nel contempo la giustizia marciava troppo lenta, ed egli di conseguenza,  ha iniziato a pensare di farsi giustizia da se...
Ha sparato tre colpi di pistola a distanza ravvicinata all'uscita di un bar, contro l'assassino di sua moglie...
La vendetta si è compiuta ed un ragazzo di 22 anni (che a luglio aveva travolto con la sua auto la moglie del Di Lello) è stato ucciso...
Una tragedia nella tragedia con un finale imprevedibile che sembra raffigurare la sceneggiatura di un romanzo; difatti, dopo aver sparato,  l'omicida si è recato nella tomba della moglie e vi ha lasciato sopra l'arma... ha quindi chiamato il proprio legale e si è consegnato presso le forze dell'ordine!
Dai gesti compiuti si comprende come in tutti questi mesi, il marito abbia covato rancore e rabbia per quanto accaduto...
Ma soprattutto come l'attesa di quel procedimento per omicidio stradale, abbia influito negativamente nella sua psiche, in virtù del fatto che, durante quell'attesa, l'omicida restava a piede libero e questo risultava al marito... insopportabile!!!
Ora dopo quanto accaduto, sono in molti a dividersi per quel gesto compiuto...
C'è chi ritiene giusta la decisione di farsi vendetta da se e chi di contro, colpevolizza il gesto compiuto...
D'altronde, secondo la ricostruzione va aggiunto che quanto accaduto, rappresenta un tragico incidente... 
Sembrerebbe difatti che al momento dell'incidente... l'autista del veicolo, non avesse tassi alcolemici o tossici al di sopra dei limiti consentiti e che era stato proprio egli sin da subito a chiamare i soccorsi e che dalle verifiche della polizia stradale intervenuta, la sua auto al momento dell'impatto procedeva fra i 52 e i 54 chilometri orari...
Da quanto sopra si può comprendere quanto difficile quindi sia prendere una posizione di parte...
Certamente decidere di farsi giustizia da se, fa perdere quel concetto di affidarsi alla  giustizia o a quei principi di democrazia su cui si basa la società civile...
Di contro però le Istituzioni tutte - in particolare quanti promuovono le leggi e la stessa magistratura che deve farle applicare - devono comprendere che bisogna dare tempi e pene certe, senza dare modo ai soliti approfittatori... di escogitare soliti cavilli legali che permettono a molti di farla franca e di non pagare mai...
Dopotutto se a ognuno di noi fosse data la possibilità di usare quella famosa locuzione "Occhio per occhio e dente per dente"... domattina credo, avremmo le nostre strade colme di cadaveri...
La verità è che si ha bisogno di tutt'altro e cioè di una giustizia "giusta", che compia quanto in suo potere affinché non si creino continuamente le condizioni a cui assistiamo...
In caso contrario diventeremo anarchia e sappiamo bene che quella è una condizione che non possiamo permetterci!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo