Translate

giovedì 12 giugno 2014

Fiamme giallo-paglierino...


E' vai... chi più ne ha più ne metta...
Ci mancavano soltanto loro... già non ci bastavano tutti i ladri di cui siamo circondati, ora si aggiungono anche i nomi dei nostri controllori...
Avevamo sentito sull'arresto del generale in pensione Spaziante nell'inchiesta Mose ed ora altri nominativi tra generali, colonnelli, comandanti in seconda... e via scendendo, si aggiungono alla lista...
Sembrerà strano ma l'inchiesta è partita dai Pm Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock, lo stesso che da sempre, ovunque si trovi e/o venga trasferito, fa parlare di se...
A differenza di ciò che un tempo pensavo e cioè che questo Pm, avesse in se, una alta mania di protagonismo... ecco che oggi, alla luce di quanto emerso, debbo ricredermi e rivalutare le indagini finora da lui svolte, come precise, puntuali e veritiere e quindi che, l'immagine rappresentata a suo tempo da parte di alcuni quotidiani, fosse falsata perché attraverso le Sue indagini, stava colpendo personaggi ritenuti intoccabili...
Ora che la maggior parte delle Società, si gestisce nel realizzare continue anomalie nei propri bilanci è cosa risaputa, ma proprio in questo s'identifica l'esistenza della Guardia di Finanza, che grazie al proprio lavoro, individua tutte quelle presunte anomalie,attraverso le proprie verifiche fiscali. 
Se però, anch'essi, vengono a mancare e cioè se si omette di compiere in maniera corretta quei controlli ecco che allora, si partecipa ad amplificare in maniera esponenziale, il danno causato alla nostra comunità...
Ora, nel bivio che ognuno di noi incontra nel corso della propria vita c'è quello di scegliere dove voler stare e cioè nella legalità o con il malaffare!!!
Se uno decide di essere ladro... scelta ovviamente non condivisa dal sottoscritto ma che rispetta comunque una sua logicità, sia in posizione che in coerenza... " mi piace fare il ladro... non voglio lavorare... voglio avere tutto subito e presto..." ecco che dall'altro lato chi ha scelto di combattere questa illegalità, non può poi decidere di diventare esso stesso un ladro...: o l'uno o l'altro!!! 
Si è deciso per la divisa, si è giurato rispetto per l'arma, si percepisce uno stipendio decoroso e si gode di quei vantaggi d'immagine non indifferenti... ed allora non si può rubare!!!
Mi chiedevo quindi... cosa ne facciamo ora di Voi???
Vi mettiamo dentro con i ladri... non mi sembra corretto... quelli non meritano questa punizione, per loro è indegno stare insieme a voi, nella stessa cella... e non li possiamo certamente biasimare...
Loro dopotutto hanno scelto la loro vita ed oggi ne pagano le conseguenze... ma questo non l'avevano scelto, non è corretto!!!
Sono saltate tutte le regole... e tutti i reati sono stati ipotizzati: dal concorso in concussione per induzione a rivelazione dei segreti d'ufficio. 
In questi giorni anche i ns. Governanti sono in difficoltà ovviamente - non che molti di loro siano nelle condizioni di " scagliare la pietra..." per i loro comportamenti esemplari, - ma quelli che ancora oggi non sono stati indagati, esprimono la loro partecipazione con un segnale di presenza delle istituzioni e di fiducia - e mi sembra giusto... anche perché non possiamo fare di tutta un'erba un fascio ed anche perché la stra-maggioranza di quanti oggi costituiscono la Guardia di Finanza, sono persone perbene ed oneste!!!
Spero comunque, che voi capiate quanto oggi sia difficile per noi accettare una situazione del genere, anche perché, come possiamo essere sicuri - tanto da metterci la mano sul fuoco - che coloro che ne prenderanno ora il posto, siano garanzia di correttezza e legalità???
Dubbi, ancora più dubbi di prima, una circostanza che mai avremmo, potuto e voluto immaginare, soprattutto se pensiamo da chi è stato commesso l'abuso... 
Una vergogna se confermata, per questi militari che si sono venduti e non soltanto per loro ma anche per le loro famiglie, per i propri figli, che certamente di quel lusso hanno goduto pienamente , ma che oggi debbono soltanto vergognarsi del cognome che portano...
Una macchia giallo-paglierino indelebile, il tempo vedrete non la cancellerà... ricorderà, anche e soprattutto della decisione oggi presa sulla Vs. " difesa ad oltranza ", dove forse il peggio... non è stato soltanto l'aver partecipato a quegli abusi, ma aver voluto in questi giorni, continuare a non volerli ammettere!!!  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo