Translate

lunedì 2 giugno 2014

Quella comune corresponsabilità...

Alla fine e comunque si mira sempre allo stesso intento...
E' un circolo vizioso quello delle preferenze e cioè quello di voler raccogliere e promettere voti ad un esponente politico rispetto ad un'altro ed eguaglia per peso morale, lo stesso con il quale quest'ultimi, tentano di acquisire quei consensi...
E' una forma di scambio, dove entrambi sono corresponsabili, perché se è vero che da un lato ci sono i cosiddetti politici, dall'altro ci sono tutti gli altri - e sono i più... - che tentano di servirsi di quegli uomini politici...
Fin tanto quindi che la nostra. libertà morale viene condizionata oppure posta a baratto di quei voti... è del tutto evidente che non ci potrà mai essere alcuna indipendenza.
Siamo ormai talmente abituati a considerare il nostro paese così diverso e più disponibile alla illegalità rispetto ad altre democrazie, che in questa italiana diversità, non chiediamo più il perché delle situazioni o il perché queste avvengono, ma solo il come poterle ottenerle...
Siamo un paese da trent'anni in emergenza, in mano a governanti che hanno avuto l'incapacità di realizzare quelle giuste riforme e che hanno approfittato del loro ruolo per arricchirsi alle spalle di noi cittadini e la cosa assurda che hanno ancora l’impudenza di venirci a dire, che le responsabilità non sono di loro e che le colpe sono sempre degli altri...
C'è ovunque una puzza di compromesso morale, permane infatti quel dubbio che si è instaurato in ognuno di noi, dove, magari non abbiamo le prove - o per meglio dire, queste fanno parte di quanto emerge quotidianamente dalle indagini delle varie Procure - ma sappiamo certi che in Italia la democrazia non è eguale per tutti e così resta di fatto incompiuta.
Cercare sempre un compromesso, compromettersi con qualcuno, ha trasmesso a noi tutti, quel rovinoso segnale di cedimento dei principi morali!!!
E' un'accordo tacito in cui, ciascuno ha ceduto qualcosa...  per avere in cambio qualcos'altro!!!
Purtroppo, vedendo come le alte cariche dello Stato, attraverso i propri uomini, deputati e senatori, più volte si sia barattato come necessario l'eventuale compromesso..., dimostra - per l'ennesima volta - come nel violare la nostra Costituzione si è saputi cadere a livelli bassissimi, ignobili - vedasi per esempio il caso della trattativa stato-mafia - o quando un nostro ex-Presidente del Consiglio ( giunto quasi a divenire Presidente della Repubblica ) è stato condannato per frode fiscale, ed infine dove nel nostro Paese, i nostri ministri, hanno fatto affari con la criminalità.... scendono a patti con associazioni a delinquere ben organizzate!!!
Di quale paese parliamo quindi, come pensiamo di cambiarlo...???
Speriamo ancora che la politica, possa dare speranza a valori che da tempo sono ormai andati perduri???
Siamo sempre convinti che un solo uomo - sia che esso si chiami Renzi oppure Grillo - possa risolvere tutti i nostri problemi e ci affidiamo oggi a Lui come abbiamo già fatto con il Cav. quasi fosse il messia della situazione???
C'è soltanto una strada da percorrere e questa, passa prima di tutto, dall'eliminare definitivamente il compromesso con quegli e questi " uomini ", nel volere tentare di fare eccellere, sempre e ovunque, i valori di correttezza morale e di onestà intellettuale...
Mai più compromessi, mai più corruttibili, perché il peso di responsabilità del nostro paese, passa in ogni caso... principalmente da noi!!!
Quelli che possono, fanno... 
Quelli che non possono, insegnano...
E ciò che insegnano è ciò che non possono più fare, perché il corpo o lo spirito o entrambi, non sono più capaci di perseguire un unico scopo, perché hanno visto troppo e represso troppo e sono scesi a troppi compromessi e alla fine hanno provato troppo poco...
Allora passano a rinfocolare i loro vecchi sogni in menti nuove e a scaldarsi al fuoco dei giovani.
John Le Carrè  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo