Translate

giovedì 30 ottobre 2014

Trattativa Stato-mafia


Certo, sarebbe stato bello poter ascoltare le intercettazioni telefoniche... non so se ricordate... ma l'anno scorso il gip di Palermo, Riccardo Ricciardi, ha "distrutto" ( almeno così si dice... ) le conversazioni nel carcere dell'Ucciardone, dove erano conservati i file, dando seguito su quanto ordinato dalla Cassazione che ha ritenuto "inammissibile" la richiesta di Massimo Ciancimino di poter ascoltare le telefonate..., ed invece ora che quegli importanti "colloqui" sono stati distrutti... ecco oggi, siamo qui ad ascoltare ( come sempre dopotutto nel nostro paese...) una "limitata e parziale" verità...
In molti hanno ritenuto "folle" la decisione della Corte d’assise di Palermo che ha consentito ad un rappresentate legale di un capomafia di poter interrogare il nostro Presidente... la più autorevole istituzione dello stato... 
Già, ma quanto da noi sembra assurdo... in altri paesi è lecito... prendiamo ad esempio quanto accaduto negli USA con gli ex Presidenti Nixon e Bill Clinton... 
Non m'interessa quindi entrare nei meriti delle dichiarazioni "gentilmente" concesse, tanto la storia è ben conosciuta e non è importante sapere se una eventuale trattativa " con bacio o senza bacio" ci sia mai stata, ma ciò di cui siamo certi è che lo Stato ha lasciato soli... i suoi migliori uomini..., i Giudici Falcone e Borsellino e che successivamente si sia trovata a dover gestire un vero e proprio conflitto con la mafia, fatto di continui attentati ed a cui non si riusciva a porre fine...
Era evidente che gli attentati avessero quale unico fine quello di voler intavolare con lo Stato una trattativa tale da per modificare quel provvedimento duro del 41 bis, ecco, quello ha rappresentato un primo passo per cercare d'iniziare una mediazione... se non si vuole usare quella parola "offensiva" meglio conosciuta come... trattativa!!!
Infatti, la storia ha dimostrato che le bombe hanno avuto successivamente l'effetto desiderato... ed infatti nei cinque anni che andranno dal 1989 ed il 1994, assisteremo a continue stragi che avranno come effetto quello di giungere ad accordi e patti, certamente non scritti, ma che hanno avuto l'esito ricercato e cioè quello di fermare le stragi... 
Per cui, volerci fare credere che lo stato ( o una parte di esso... ) non sia sceso a "bassi" compromessi con quella cosiddetta associazione criminale è qualcosa a cui nessuno crede e non servono testimonianze di sorta, per di più, fatte a quasi 20 anni di distanza... sono soltanto inutili!!! 
Gli stessi servizi segreti avevano avvisato Napolitano di un possibile attentato alla sua persona ed a quella di Spadolini..., non per nulla gli attentati alle chiese romane, davano un segnale preciso e cioè quello d'indirizzare proprio a questi due soggetti i prossimi attentati... difatti, le chiese sono intitolate a due santi... che portano "casualmente" gli stessi nomi di battesimo...
Ovviamente non ci verranno mai ufficializzati i rapporti dei nostri servizi segreti, quelle note redatte dal Sismi e dal Sisde... resteranno coperte dal timbro "Top Segret" per almeno i prossimi cent'anni... e forse chissà, soltanto sperando di trovare un nuovo Julian Assange ( fondatore di WikiLeaks ) si potrà conoscere la verità su quel periodo violento, nel quale il ns. Stato è stato posto sotto assedio...
I segni sono ancora visibili... autostrada uscita Capaci, via d'Amelio a Palermo, via Palestro, a Milano, via dei Georgofili a Firenze e le due autobombe di Roma, in piazza San Giovanni in Laterano e davanti alla Chiesa di San Giorgio al Velabro...
Lasciamo perdere quindi misteriosi papelli, baci in bocca e stronzate varie... ma una cosa è certa le stragi finirono attraverso il nuovo boss Provenzano ( applicando una nuova strategia, sicuramente meno violenta... rispetto al suo predecessore Riina ) continuando comunque nel frattempo a portare avanti i propri "affari di famiglia" da quella masseria della sua Corleone, fino all'arresto del 1996, dopo oltre quarant'anni di latitanza, già da quel lontano 1963 in cui iniziò la propria clandestinità..., nascosto e protetto da quei tanti appoggi che non vanno ricercati soltanto in quegli ambiti mafiosi, ma indubbiamente in quelli deviati dello stato... 
Non bisogna infatti dimenticare che, proprio in un locale attiguo alla masseria dove egli si nascondeva, furono trovati dei volantini propagandistici delle elezioni politiche appena svolte qualche giorno prima ... ( precisamente il 9/10 aprile), che facevano riferimento " casualmente" al presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, candidato al Senato per l'Udc... una strana coincidenza visto che è stato successivamente condannato definitivamente a sette anni di reclusione per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo