Translate

lunedì 3 novembre 2014

Addiopizzo Catania: 'Stupisce Festival dei beni confiscati' - LiveSicilia Catania

Addiopizzo Catania: 'Stupisce Festival dei beni confiscati' - LiveSicilia Catania
Se mi è permesso, desidero integrare quanto redatto dall’Associazione Addio Pizzo, con un articolo scritto nell’Aprile 2013 direttamente nel mio Blog – al link:
http://nicola-costanzo.blogspot.it/2013/04/i-beni-confiscati-non-rendono-nulla.html.
Oggi vengo a scoprire come, oltre il Festival di Sanremo ci sia anche un “Festival dei beni confiscati”, una manifestazione che per il terzo anno consecutivo, avrà come unico tema fondamentale, quello di invitare e  coinvolgere i soliti rappresentanti politici delle istituzioni locali e nazionali, magistrati, procuratori, giornalisti e quanti altri legati  a questo mondo, attraverso le solite ripetute manifestazioni culturali, che hanno come unico scopo, quello di propagandare non soltanto se stessi ma soprattutto gli amici intervenuti a modello “nuovi paladini della legalità”.
Ma per favore, i problemi da affrontare sono ben altri, ve lo dice uno come il sottoscritto, che nella qualità di Direttore Tecnico di una Società S.p.A. sottoposta a confisca, si trovi a dover “combattere” giornalmente con decisioni  incomprensibili e con un sistema che, se da un lato “sbandiera ai quattro venti” la volontà di salvaguardare queste società  e dall’altro, attraverso procedure inique e scelte amministrative “deboli”, porta di fatto queste imprese sul binario del fallimento.
E’ incredibile aver dovuto assistere in prima persona, come l’Impresa nella quale opero - sia riuscita a passare da quella capacità propria tecnico/logistica ( tale da permettergli di consegnare nei tempi previsti, i più grossi appalti nella nostra provincia, per nome/conto di quelle Società - nomi altisonanti della nostra imprenditoria nazionale - meglio conosciute come “ General Contractor “ ) a dover oggi “elemosinare” quei propri lavori, aggiudicati ed in corso d’esecuzione, nonostante ci sia la presenza dello Stato.
Per favore, il tempo dei Festival è finito, basta canzonette e cantori, oggi è il tempo del Silenzio… sì, degli innocenti!!!  


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo