Translate

martedì 23 giugno 2015

Catania, ci mancava pure questa triste notizia... ma non disperiamo!!!

Che fossimo alla frutta come città... lo sapevamo da un pezzo, che la ripresa economica è soltanto un fantasiosa affermazione è anch'essa una amara verità...
Cosa dire inoltre della disoccupazione... c'è ancora chi va dichiarando che sta scendendo, certo serve soltanto a convincere quei pochi illusi, che debbono continuare a sperare nella politica e nei suoi interlocutori...
E della legalità...??? già quella legalità che vince sempre e dove la mafia perde, mi sembra che serva ad entrambi per nominare, far crescere e successivamente modificare, quei personaggi degli entrambi schieramenti, che poi, a seconda delle degli arresti, vengono di volta in volta, opportunamente sostituiti...
Se dovessimo dividere i ladri a seconda della loro disposizione nel campo delle alleanze, credo che la compagine dei "colletti bianchi" batte " i mafiosi " per 2-1...
Non ci si può fidare di nessuno, il più onesto alla fine... si dimostra ladro!!!
Io non so proprio come si può cambiare questa nostra terra... sto quasi perdendo le speranze..., un paese marcio, dove manca quella cultura verso il rispetto delle leggi, questo modo di fare... dove l'illecito è divenuto consuetudine e dove tutti cercano di fottere il prossimo...
Potrei ancora capire che a volte si è portati ad essere gentili per poco... per una granita al bar, un pranzo, addirittura una cena... io comunque per mia natura, vado sempre a pagare per primo, sono infatti pochi quegli amici "sinceri" a cui permetto di pagare... 
Ricordo di aver conosciuto alcuni anni fa un caro conterraneo, trasferitosi per lavoro a Casarza Ligure..., si chiamava Nino, e aveva una regola: quando sono a casa mia... pago per non perdere il possesso e quando sono fuori... pago per iniziare a prenderlo il possesso!!!
Si, forse sto esagerando, però dover pensare, che a, causa di altrui comportamenti, si può venire coinvolti in situazioni spiacevoli, ecco questo dover stare in allerta, mette certamente tensione nei rapporti personali...
Quindi, oggi, bisogna stare attenti a parlare con sconosciuti, perché forse qualche telecamera li sta in quel preciso momento, inquadrando... oppure, rispondere al telefono ad un interlocutore conosciuto casualmente o direttamente interessato per questioni di lavoro, ed ancora, evitare chi vi chiede la cortesia d'incontrarlo e cosa dire, di chi vi chiede per un munito il vostro cellulare e vi ritrovare coinvolti in intercettazioni ambientali, dove ora il vostro numero è stato segnalato per aver chiamato, partecipato, ad una discussione tra due interlocutori, forse appartenenti a qualche associazione criminale... ecc...
E' divenuto tutto difficile per non dire... "impossibile", continuare a risiedere in questa città, se non ci si protegge... se non allontani ogni possibile pericolo, dalla tua solita giornata...
Oppure ci si può adeguare, cioè ci si sottomette a quelle situazioni corruttive, iniziando a far parte di quel sistema...
Peccato, perché per il resto - parlo per le bellezze storico/naturalistiche - la nostra Catania, potrebbe essere la più bella città del mondo..., ma quando poi la osservi con attenzione, quelle meraviglie spariscono e ti accorgi di come in questi anni sono state "violentate"...
Un mare trasformato in discarica abusiva, liquami fognari che scaricano direttamente dalle coste, percorsi naturalistici e paesaggistici di parchi e riserve sull'Etna per lo più inesistenti, o meglio realizzati senza alcuna logica e per lo più in questi anni completamente distrutti...
I nostri musei, quasi sempre chiusi, quelle poche strutture aperte, completamente abbandonate, senza custodi e dove i cani randagi pernottano giornalmente...   
E' cosa dire del traffico insostenibile, dell'assenza di controllo da parte dei vigili urbani, della inesistenza di carri attrezzi, estremamente necessari per una grande città come la nostra, ma soprattutto, visti quei modi cafoni di parcheggiare l'auto da parte di molti miei concittadini, in seconda e/o terza fila e guai a rimproverarli, ne nasce una lite non solo personale, ma familiare... per non dire... generazionale.  
Cosa dire inoltre delle nostre strade, già chiamarle così è un lusso... buche ovunque, dissestate, sempre bloccate da interventi e manutenzioni...e soprattutto sporche, spazzatura ovunque, cassonetti lasciati aperti, che in questo inizio d'estate comincia a fare sentire i propri profumi...
I trasporti sono gli stessi che c'erano trent'anni fa... quando andavo a scuola... ed il numero è sempre inferiore alle reali esigenze e se non fosse per quei poveri autisti... veri eroi in questa nostra città...
Per gli anziani non c'è nulla... servono solo quando devono votare, allora... ecco che tutti li cercano, li trasportano e gli fanno fare pure un giro turistico in pullman, per il resto del loro tempo, sono completamente abbandonati, e quei pochi volontari dei servizi sociali, tentano di compensare ciò che a loro manca...
Non dimentichiamoci della sicurezza, dove sono i controlli, quei presidi necessari soprattutto nelle periferie, quelle pattuglie delle forze dell'ordine che dovrebbero proteggere il territorio, sono pochi, mal pagati, con automezzi il più delle volte non funzionanti e soprattutto limitati nel loro agire... necessari proprio per quei quartieri poveri e dove c'è bisogno di diminuire i pericoli a cui vanno quotidianamente incontro i residenti, ma in particolare bisogna ridurre il rischio di reclutamento dei ragazzi, da parte della criminalità organizzata...
Non tocchiamo la sanità, gli uffici pubblici, le attività ormai cessate, i problemi legati all'immigrazione, la mancanza di case popolari, la vendita abusiva di prodotti clonati, bisognerebbe migliorare le scuole, le attività sportive, finalizzare progetti che permettano l'inserimento dei nostri giovani nel mondo lavorativo, imparare in pratica... una professione, poter sviluppare la propria ispirazione artistica, con attività di teatro, cinema, fotografia, pittura, danza e con la musica e tutte le grandi possibilità di sviluppo che oggi questo mercato offre...
Vedete, problemi Catania ne ha tanti... e non sono certo quelli rappresentati oggi dalla squadra di pallone o del rischio di andare in Lega Pro...
Siamo tutti ovviamente dispiaciuti, questa notizia del Catania Calcio ci ha colto di sorpresa, potevamo dire fino a qualche hanno fa... che forse era una delle cose più belle della nostra città... a volte ci ha pure fatto sentire orgogliosi di essere li... in serie A!!!
Ho ascoltato le intercettazioni che sono state pubblicate... sono in molti, adesso li, pronti a tirare le pietre... ma quanti di questi hanno partecipato, già, forse avendo ricevuto la soffiata su quale risultato puntare, cosa hanno fatto... ??? hanno anch'essi scommesso per vincere ed ora cosa fanno... nascondono la mano???
Di tutta questa vicenda, vi sono due cose che non mi sono chiare:
- la prima, il Presidente denuncia e poi è egli stesso a farsi incastrare... ma... e se il presidente non denunciava..., non succedeva nulla???
la seconda, e forse la più grave... il Presidente intercettato dice: ormai l'ho inquadrato il campionato di serie B... l'hanno prossimo saliremo in serie A!!!
Ecco, questa è la frase più importante tra tutte quelle intercettate...
Non è che forse, la serie B, è gestita dai soliti personaggi, che celati dietro le fila, comandano, governano ed obbligano a pagare, in modo tale da poter decidere chi deve salire, chi restare e chi invece deve scendere???
Non mi meraviglierei, dopotutto io che le partite del Catania, l'ho viste tutte, mi chiedevo, sin dal girone d'andata, cosa avessero gli arbitri nei ns. riguardi, l'indirizzo dato alle partite non permetteva al Catania - se pur tra mille difficoltà e giocatori inconsistenti - di poter competere alla pari... era come se "qualcosa" ci fosse già allora..., pian piano però la squadra, con i nuovi innesti, era cambiata, era nuovamente salita in classifica, anche se verso la fine ( siamo nel girone di ritorno ) sembrava che la sfortuna che ci aveva perseguitato nel girone d'andata, fosse nuovamente ritornata...
Già non bastata più neanche la sciarpa fortunata lasciata dal grande Mihajlovich...
Però, cari tifosi, attendiamo il percorso della giustizia prima di condannare e di scegliere a gran voce il nome di "Barabba"...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo