Translate

sabato 20 giugno 2015

Fabrizio Corona... finalmente libero!!!

Per uno Stato di diritto come il nostro, la condanna a Fabrizio Corona era una vergogna!!!
Neanche i talebani con i loro modi così violenti... avrebbero usato metodi coercitivi così terribili nei riguardi dei loro detenuti...
Dove sono i diritti dei cittadini..., con quali criteri vengono commisurate le pene... chi uccide, sequestra, violenta, usa il machete (per tagliare le braccia d'ignari ferrovieri) durante le proprie passeggiate ... esce dopo pochi giorni... e chi invece usa una macchina fotografica ( sì... non nei modi corretti, ricattare rientra certamente in quelle azioni deprecabili, in cui è prevista correttamente una sanzione o in casi più gravi una adeguata condanna...) riceve 16 anni di condanna, mi sembra un po' troppo...
Neanche i nostri peggiori mafiosi, hanno ricevuto una pena così severa... e cosa dire allora, di quel sistema delinquenziale con nomi di politici corrotti, per esempio - roma capitale - che soltanto per quelle specifiche azioni criminali, accertate, meriterebbero di essere condotti immediatamente in una cella sottoterra... e lasciati li per sempre... e preferibilmente buttando nell'uscire... la chiave nel primo water-closet...
Ma per favore... è evidente che qualcuno ha paura... e forse sono in molti ad avere timore, che quei possibili documenti, ancora in mano dell'ex re del gossip... potrebbero, se fatti emergere... provocare uno scandalo memorabile...
Non c'è bisogno d'immaginare quali nomi ci sono in quelle foto, quali video sono stati girati e con chi sono stati ripresi... salterebbero fuori, nomi eccellenti, finti mariti e mogli, modelli di quelle famiglie cosiddette perbene, orientamenti sessuali particolari, ah..., ci sarebbe veramente da ridere e chissà forse qualcuno potrebbe piangere per la vergogna !!!
Nella sua prima foto appena uscito dal carcere... a mo' di selfie, si vede un Fabrizio distrutto, maltrattato, ammaccato... quegli stessi tatuaggi "aggressivi" che dovrebbero provocare nell'osservatore una forma di timore reverenziale... ora sembrano cascanti... sbiaditi...
Comunque l'importante e che sia uscito ed un grosso merito bisogna darlo ai suoi legali ( che in questi anni lo hanno difeso con le unghia e contro quel sistema, ancora oggi condizionato, da certe influenze clientelari di tipo politico/imprenditoriale ) ed anche a Don Mazzi va riconosciuto un plauso, adesso, dovrà tenerlo protetto da quegli stessi paparazzi di cui un tempo si serviva..., provando a ricostruire moralmente l'attuale Fabrizio...
Adesso deve solo riprendersi, coltivare quegli affetti che, in questi anni, non l'hanno abbandonato, godersi la propria famiglia e tra un po... appena si sentirà nuovamente in forze, riorganizzare la propria vita.
E' tempo di ripartire, lasciarsi tutto alle spalle... un giorno, quando tutto sembrerà ormai passato e di lui non si parlerà più... ecco, quel giorno, sarà il momento adatto, per vendicarsi di questi anni...
Preferibilmente lontano dal nostro paese, da un'isola sperduta nell'oceano, potrà, con una piccola parabola, collegarsi nuovamente alla rete e pubblicare tutte quei documenti che finora ha segretamente tenuto conservato...
Verranno tutti sputtanati... e sarà un vigoroso squarciagola di Vendetta!!! 
Dopotutto "vendicare" nel linguaggio moderno, significa ottenere soddisfazione di un'offesa... rovinando proprio chi... l'aveva inflitta!!! 

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo