Translate

martedì 16 giugno 2015

Mario Piccolino, blogger antimafia...

Aveva 71 anni, il blogger antimafia ucciso nel suo studio a Formia il 29 Maggio di quest'anno, ed oggi, a pochi giorni dal quell'omicidio, è stato arrestato il suo presunto assassino...
Sembra trattarsi di un piccolo imprenditore, titolare di una azienda agricola, ed ora, si sta cercando di capire quali motivazioni hanno spinto a commettere, quel grave gesto.
In questi giorni si era pensato che forse il blogger avesse trattato nei suoi post antimafia, un delicato argomento e che questo, avesse infastidito "qualcuno" appartenente a quella criminalità organizzata...  
Dalle indagini delle questura di Latina, è invece emerso che la vera causa, non è da ricercarsi in quegli articoli, ma da un precedente contenzioso legale, avendo rappresentato un proprio cliente, in una causa civile contro l'attuale presunto assassino...
Una morte incredibile, avvenuta per una circostanza che dire folle è poco... già per il possesso di una grotta... si una grotta scavata nel tufo!!!
Certamente di Mario resteranno i suoi scritti, quelle parole con le quali aveva tentato di denunciare ogni forma d'illegalità e disonestà.
Non ci sono armi che possono finire una persona, perché questa continuerà sempre ad esistere, nel ricordo degli altri, di quelli che si conoscevano in vita, e di quelli che si conosceranno dopo la morte, come il sottoscritto...
E' bella la frase con la quale un'amica lo descrive, un personaggio scomodo, ingestibile ma soprattutto solo, con quella solitudine che spaventava, che non puoi capire, non puoi alleviare, già Mario Piccolino se ne è andato così: solo, scomodo, pazzo ed eroe allo stesso tempo, lasciando tutti con un’espressione come quelle che amava immortalare.
Giustizia forse è stata fatta..., si... non servirà a nulla, non lo riporterà qui tra noi, ma almeno quella giustizia che tanto ricercava, chiedeva, desiderava per tutte quelle persone che andava difendendo, da quei continui soprusi e ingiustizie, ecco, almeno in questo... è stato ripagato...
Resteranno le tue parole, quegli scritti digitali, fogli indelebili ed eterni, impossibili da toccare, come fogli della nostra vita...
Già, quegli stessi fogli di un libro, letto in ordine per sentirsi vivo, sfogliato a caso per sognare...


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo