Translate

domenica 21 agosto 2016

SICILIA: la chiamano "ripresa" ma è stagnazione!!!

Ci vuole coraggio a chiamarla ripresa, ed è veramente un quadro poco consolante quello dato da tutti gli osservatori sulla nostra economia e soprattutto sul lavoro...
Ci raccontano che l'economia siciliana è in crescita, certo, più lentamente di quanto previsto, ma non ci viene detto che coloro che raccontano queste frottole, fanno parte essenziale di quel sistema che vuole, a tutti i costi, che si resti in questo stato di fatto...
Soltanto chi guarda i dati reali si accorge come la nostra produttività e competitività sia ai minimi termini, che la disoccupazione non è diminuita anzi tutt'altro e quei nuovi occupati sono da legare esclusivamente a quei cosiddetti buoni di lavoro "voucher" per professionalità occasionali ( non per nulla, i dati sugli occupati rilevati dall'Istat nella nostra regione parlano di circa 33.000 unità, che stranamente risultano molto più alti rispetto ai dati reali INPS che ridimensionano quella nuova occupazione, ufficialmente registrata in 17.800 unità...
Non parliamo d'imprese sempre più in liquidazione o fallimento ed ancor peggio va alle imprese artigianali...
Mancano di fatto gli investimenti sia quelli privati che anche quelli pubblici!!!
Si salvano soltanto i generi di prima necessità... mentre la parte restante di quel proprio reddito va destinata all'abitazione ed alle utenze e a tutte quelle spese obbligatorie di cui non si può fare a meno, come trasporti, comunicazione, cultura, ed anche... sanità.
Il reddito familiare è sempre più in crisi e non basta certamente a sopravvivere... in particolare quando la famiglia è mono reddito...
Ho letto che con questa dinamica... "occorrerebbero circa 3 anni per ridurre di un solo punto il tasso di disoccupazione e sarebbero necessari circa 6 anni per tornare al reddito procapite del 2008".
Però c'è sempre il deficiente di turno che ci ripete che "siamo in ripresa"!!!
Forse, debbo credere che quei soggetti, fanno riferimento ad un'altra economia... chissà probabilmente ne fanno parte o ne usufruiscono direttamente...
Può darsi che egli si riferisca al mercato nero... all'economia prodotta dalla nota associazione malavitosa, oppure da tutto quel mondo del lavoro sommerso ancora tanto presente ( tanto non c'è nessuno che controlla...), dalla vendita di prodotti e di gadget clonati, di quel mondo parallelo fatto d'evasione che costituisce certamente la faccia nascosta di quell'altra nostra economia...
Un fenomeno... almeno quest'ultimo, certamente in crescita nella regione e che non viene affrontato a dovere, proprio perché permette a tanti, d'usufruire di quei beni o di ricevere in contanti una parte di quel denaro "invisibile", per far si, che tutto proceda in maniera illegale e disonesta... 
Dopotutto se nella nostra regione lo scarto tra il reddito dichiarato e i beni posseduti (o i consumi privati realizzati) è il più elevato tra tutte le regioni in Sicilia (140%) un motivo ci sarà... 
E' certo che, fin quando si continuerà a restare in maniera immobile a guardare così gli eventi, senza che la maggioranza dei cittadini riprenda in mano la propria indipendenza "morale" e soprattutto fintanto che non si ristabilisca con le azioni, quei principi di uguaglianza, rispetto e democrazia... non ci potrà essere mai, alcun futuro...
Resteremo bloccati... qui su questa terra, arida e sterile, a riflettere su noi stessi... quasi fossimo quella nave "arenata" sulla spiaggia, in attesa di un'onda che finalmente ci permetta di riprendere... quel viaggio della speranza!!! 

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo