Translate

domenica 10 luglio 2011

Free press... giornalismo investigativo!!!

Vorrei iniziare scrivendo tre frasi trovate nel Sito di Sudpress.it che mi hanno particolarmente colpito: 
Non mi chiedete chi sono i Politici compromessi con la Mafia, perchè se rispondessi, potrei destabilizzare lo Stato...
Tommaso Buscetta
A volte basta omettere una sola notizia e un impero finanziario si accresce di dieci miliardi: o un malefico personaggio che dovrebbe scomparire resta sull'onda; o uno scandalo che sta per scoppiare viene risucchiato al fondo...
Giuseppe Fava
A fine mese, quando ricevo lo stipendio, faccio l'esame di coscienza e mi chiedo se me lo sono guadagnato...
Paolo Borsellino
Ecco, c'era una volta  Auguste Dupen, era un personaggio nato dall'immaginazione di Edgar Allan Poe e rappresentava il capostipite di quegli investigatori culminati poi con le figure famose di Sherlock Holmes e Hercule Poirot...; oggi invece i nostri investigatori si occupano di casi già risolti, dove la magistratura ha effettuato le indagini preliminari o dove i tribunali hanno già emesso le condanne...
Ovviamente alcune trasmissioni televisive, realizzano inchieste veramente interessanti, prendete ad esempio Report di Rai3, questa però, senza condannare nessuno, porta a conoscenza, quanto accaduto e lascia l'interpretazione libera allo spettatore...
Ho sentito e letto in questi giorni interviste, ovviamente e sempre a carattere mafioso, dove con domande banali si cerca di fare passare in maniera eclatante quegli intrecci cosiddetti nascosti, che invece sono alla portata di chiunque e soprattutto alla luce del giorno...
Ma il problema non è la notizia... ma farla la notizia!!!
Chiedere ad una persona, se ha come vicino di casa un Politico oppure se questi ha come vicino un eventuale mafioso, cosa significa..? e se questo mio vicino viene da me,  perchè a bisogno dello zucchero cosa faccio... non gli apro??? lo lascio fuori??? penso che sia spiato da qualche telecamera nascosta e quindi non lo invito a entrare??? e se lo invito, cosa divento per l'opinione pubblica... complice, associato, criminale? che cosa???
Quante persone s'incontrano durante il proprio lavoro, quante di queste a volte ci vengono presentate senza neanche sapere chi sono... quante volte ci capita di conoscere in qualche manifestazione il politico di turno, presenziare in  una foto di gruppo a ricordo dell'avvenimento, rivedersi possibilmente qualche settiamana dopo, perchè ha bisogno di un preventivo per dei lavori da effettuarsi a casa propria e tu che possiedi una piccola impresa di costruzione, ti ritrovi indagato oppure intervistato per non si capisce quale favore...; un lavoro ottenuto in quanto migliore offerta, registrato presso gli organi competenti ( INAIL, IMPS, CASSA EDILE ), svolto con i propri operai e dipendenti, in regola con il DURC e su quanto previsto in materia di Sicurezza ed Igiene sul lavoro e nell'uso dei dispositivi individuali e collettivi, realizzando infine corsi di formazione e quant'altro...; Beh... tutto ciò non serve a niente... sei colpevole... 
Ecco che all'improvviso, qualcuno decide a modo proprio..., " di fare il proprio dovere di giornalista...  perchè qui a Catania il valore della notizia è soporifero..." ; Un'eroe uscito da quei fumetti, che vuole salvare il mondo, anzi pardon... soltanto la Sicilia... e come Clark Kent, ve lo ricordate anch'egli era travestito da giornalista, mentre sotto conservava la tuta dell'eroe Superman, che volava in operazioni per combattere ogni forma di crimine...
Mi chiedevo ma chi sono i reali editori ( non quelli scritti nella copertina ) e soprattutto chi finanzia questo progetto? E' poi, perchè si parla soltanto di alcuni politici, di alcune imprese, perchè certi personaggi più o meno famosi, vengono messi ben in evidenza, attraverso interviste create ad hoc... e ad altri, le interviste vengono svolte in maniera vergognosa... mi sembra di rivedere quanto succede in Nord Europa...
Guardate infatti cosa sta accadendo a The Sun,  quotidiano pubblicato nel Regno Unito ed in Irlanda..., secondo quotidiano in lingua inglese più venduto al mondo, con circa 3 milioni di copie al giorno di proprietà di Rupert Murdoch, che oggi incontra molte critiche a causa dello stile sensazionalista e scandalistico e dove oggi è emerso che il tabloid, aveva creato una struttura segreta con investigatori privati, hacker e poliziotti corrotti per raccogliere informazioni da tramutare in scoop di prima pagina!!! Ma a differenza nostra lì, oltre la generale indignazione, un paio di giornalisti e detective sono finiti in prigione...
Un'altra considerazione riguarda il compenso dei giornalisti...; visto che questi vengono pagati bene, ( detto dal Direttore della testata), mi chiedevo non è che forse sono pagati bene per parlare male di alcuni e di non parlare affatto di altri???
Circa sei anni fà, prima di rientrare in Sicilia ( dopo tanti anni trascorsi in Nord Italia ), mi sono imbattuto in una giornale a carattere Nazionale, che scriveva di alcune Imprese Siciliane e di alcuni nostri Politici... L'articolo, con il contesto della pagina non era attinente, anzi mi sembrava buttato lì senza alcun senso, le critiche mosse, l'eventuali situazioni cui accennava, non avevano, almeno allora, alcun fondamento, ma presentavano un presunto sistema come fosse già una certezza...
Dopo quasi tre anni, quanto avevo letto è cominciato a divenire realtà!!! Gli attacchi, ora che avevo finalmente capito a chi fossero diretti, sono arrivati come missili cruise..., erano partiti alcuni anni prima ed ora erano giunti a destinazione, con traiettorie prefissate balistiche e destinati a puntare in maniera chirurgica, a coloro che come bersaglio si era prefissati colpire!!!
Sarebbe bello che invece di aspettare di scrivere quanto già ovunque pubblicato, si cominci a fare il giornalismo serio, invece di chiedere in giro " battute al volo " ( sarà quello spirito che riemerge di Superman, che vuole sempre volare...) sarebbe opportuno che uno si documentasse... si leggesse le pagine redatte dai Pm, e certamente non avrebbe motivo di porre domande in maniera comica, dove simulando un atteggiamento servizievole, spera di ottenere una sbandata  da parte dell'intervistato, dimenticando con quel proprio burlesco atteggiamento sarcastico, che ci sono persone, che oggi,  stanno ingaggiando una battaglia quotidiana, lottando per ristabilire la propria libertà, la propria dignità il proprio disagio, oltre che per se stessi, per recuperare quanto tolto in dignità ai propri cari...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo