Translate

giovedì 14 luglio 2011

Würth e la Cappella Palatina.

Esistono delle meraviglie nel mondo, ma questa in Sicilia, credo possa essere considerata tra le più belle: La Cappella Palatina.
Oggi grazie a mecenati che contribuiscono ai finanziamenti di restauro, abbiamo la fortuna di vederla in tutta la sua magnificenza, finalmente restaurata...
L’impegno assunto a Palermo da parte della Società Würth, rappresenta quanto di più nobile d'animo ed in maniera generosa, una persona possa ( attraverso anche proprie società ) in maniera discreta, dedicarsi nel rivalutare una porzione del nostro patrimonio artistico...
Un'azienda straniera, che diventa di esempio per le nostre società, dove in un atto di altruismo impegna proprie finanze per accrescere il bisogno primario dell'uomo, espresso principalmente dalla conoscenza e dalla cultura. 
Venerdì 8 luglio, grazie all'invito del mio amico Paolo Chiaramonte ( Resp. Ufficio vendite a Palermo), ho avuto l'onore di poter visitare quanto sopra ed inoltre, di poter ammirare la mostra delle opere di Christo e Jeanne-Claude ( opere della Collezione Würth, tra le più importanti collezioni d’arte tedesche, con quasi 15.000 opere di pittura, grafica e scultura di questi ultimi due secoli... ).
E’ vero che esistono casi in cui l’impresa e/o l'imprenditore decide di “ finanziare l’arte” solo e soltanto per una propria passione personale, per poi goderne in maniera privata o con qualche intimo, l'acquisto realizzato su qualche casa d'asta...; ma per fortuna altri, come appunto il Sig. Reinhold Würth, al contrario, pubblicano le proprie opere ed inoltre integrandosi se non addirittura sostituendosi ai finanziamenti pubblici, ( quasi sempre mancanti  o ridotti al minimo), intervengono per la conservazione e la valorizzazione dei nostri beni culturali.
L'intervento privato, diventa quindi uno dei pochi strumenti a disposizione della parte pubblica diretto ad incentivare l’investimento culturale... e non sempre voluto, come qualche maligno potrebbe pensare, per ottenere eventuali agevolazioni fiscali.
Inoltre la realizzazione di manifestazioni culturali, hanno ampliato il coinvolgimento ad altri soggetti, infatti durante la serata, all'esterno del Palazzo Reale, precisamente nella Terrazza della Cavallerizza, si è potuto assistere ad un concerto di musica jazz, offerto e presentato dalla Fondazione Brass Group, dell'insegnante Flora Faja e dei suoi allievi che tramite " Notti Palatine "  hanno potuto mettersi in mostra, dimostrando quanto questa nostra terra, possieda giovani artisti brillanti... 
L’edizione 2011 di “ Notti Palatine ” si concluderà con una serie di eventi culturali di grande rilievo tra cui,  in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e del 64° anniversario della prima seduta del Parlamento Regionale, abbiamo “ 150 Anni: Unità e Autonomia. Il Risorgimento dalla Sicilia” ( quello che io purtroppo aspetto invano... ma questo è un'altro argomento ) , ed infine a completamento “ Cosmo Segreto: L’Immagine Astronomica per lo Studio del Cosmo ”. 
Dove c'è cultura c'è vita, promuovere un'occasione non è sponsorizzarla, ma diventa esplorare se stessi..., elevare il proprio spirito, quella personale ricerca nell'arte, nella musica e nel teatro...
Infatti, dove vi è partecipazione, c'è sempre interazione..., soggetti diversi che s'incontrano e si confrontano.
Agendo insieme concretamente, si promuove una profonda cultura di rispetto, sia tra le diverse etnie, che tra le diverse tradizioni religiose e spirituali, sempre  nel rispetto di quelle differenze che ci uniscono, per uno sviluppo comune di democrazia.
Lo stesso spirito che Ruggero II voleva che fosse presente, durante la costruzione della propria Cappella Palatina!!!
Colgo l'occasione inoltre per salutare i dipendenti... quotidianamente disponibili, ma soprattutto preparati e cordiali: Elena Conte, Antonino Leonardi e Antonino Di Quarto.
Thank's Mr. Würth...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo