Translate

giovedì 22 settembre 2011

Premier a tempo perso…

E’ ovvio che le intercettazioni non rappresentano per il paese un momento di cui andare fieri, non stiamo certamente parlando di alto liberalismo o di quello spirito elevato cui certamente i padri della nostra democrazia si erano voluti ispirati…
No…, ovviamente quanto sopra non fa bene alla nostra immagine, come però, non va per niente bene che senza una precisa motivazione giuridica, una persona si ritrovi ad essere intercettato…
Si, il problema è che si viene intercettati anche senza esserne coinvolti, se con un vostro amico ( intercettato ) per esempio parlate di una terza persona, nel momento in cui pubblicheranno le intercettazioni sarete Voi ad avere espresso pareri, giudizi, offese o falsità e per ognuna di quelle frasi potrete ritrovarvi querelati!!!
Ora che il nostro Presidente, intercettato ( poi vorrei aggiungere, con tutti gli stratagemmi utilizzati, anche quello di possedere schede sim, intestate a non si sa chi e di indubbia provenienza estera e poi da quali Stati… ) dichiari che il proprio lavoro lo svolge nel tempo perso, capisco che non faccia proprio una bella figura e considerato che il restante tempo lo utilizzi per il proprio divertimento e sappiamo da troppo tempo come, forse se si dedicasse soltanto a quello, oltre che fare più contento se stesso, farebbe contenti anche Noi…
Ma ciò che maggiormente mi scandalizza è con quanta ipocrisia alcuni ne parlino, cioè quello che voglio dire è che vorrei conoscere tutti quelli che, seduti presso le nostre Sedi Istituzionali, non facciano lo stesso…
Ma perché loro cosa fanno??? Siamo prossimi ad una recessione ed ognuno di loro parla, parla, parlano senza ancora capire dove stiamo finendo…
Quanti sono coloro che svolgono a tempo perso la propria professione??? Si potrebbe aprire una lista infinita, a cominciare per primi dai nostri politici, poi passerei a tutti quei dipendenti chiamati portaborse, agli autisti nelle loro auto blu, a coloro addetti alla sicurezza ( ma chi dovrebbe mai colpirli, sono così innocui, non fanno mica la lotta loro, non sono mica quei giudici/ispettori di cui purtroppo ormai ci si è dimenticati… ), a quei segretari, uscieri, cioè a tutti coloro che gravitano attorno a quei palazzi!!!
Poi dovremmo passare a quegli uffici, piena di gente raccomandata, inutili, incapaci, messi in quelle stanze per fare soltanto i loro comodi, sono arrivati lì senza alcun concorso, senza esami da sostenere, a scapito di altri certamente ben più meritevoli e preparati, ma questa è da sempre la nostra storia…
Sono i genitori per primi che raccomandano i propri figli, rincoglioniti, presso qualche amico, politico, chiunque possa servire allo scopo, ed ovviamente questi assunti e messi in quelle posizioni strategiche, non fanno altro, oltre che rompere, utilizzare potere ricevuto, per mettere in difficoltà coloro che con il tempo dimostrano di avere capacità personali, anzi se possono, oltre che tentare di mettersi in mostra, ne rubano con il tempo, anche gli eventuali meriti…
Ora vediamo anche emergere i figli dei nostri politici e come questi vengono ben difesi dai padri, legittimo, lo capisco, ma per favore non vorrete farci credere che non hanno goduto di alcun vantaggio di essere i figli dei reciproci leader del proprio partito, ma veramente volete farci passare per degli stupidi??? Ma veramente pensate che in Italia siamo tutti coglioni…, per favore BASTA, qua gli unici coglioni sono coloro che vi hanno votato!!!
Non c’è bisogno comunque di andare lontano, se ci improvvisiamo giornalisti, armati di telecamera e giriamo per la nostra città, se ci addentriamo presso i nostri uffici pubblici, le scuole ( lì i cellulari li hanno proibiti, così non si scopre quello che facevano alunni e professori, ma quello è un altro discorso ), osserviamo anche l’operato svolto nelle strade, da coloro demandati alla sicurezza e all’ordine, nei presidi ospedalieri, vedremmo con quanta svogliatezza questi lavorano...
Osservare tutti quei fannulloni immobili posti nelle portinerie, ma non soltanto ai livelli alti troviamo questo malcostume, ormai anche ai livelli più bassi, ci si adopera per non far nulla, impiegati, operatori ecologici ( così si chiamano oggi gli spazzini), addetti alle manutenzioni, ex dipendenti riassorbiti nel pubblico da fallimenti di grandi imprese private, addetti allo spettacolo ( attori, cantanti ), precari che pretendono il posto pubblico ( escludo quei poveri ragazzi che sperano nell’insegnamento), tecnici, dirigenti, e potrei continuare all'infinito... una marea di gente inutile…
Ma la cosa assurda è che tutta questa popolazione, opera nel settore pubblico, con l’aggravante quindi che non può essere licenziata, se non proprio per gravi reati, ed anche quando questi vengono scoperti e denunciati, si trovano tante di quelle escamotage, che alla fine restano sempre impuniti...
Ecco è questo il nostro principale problema, avere un cancro inestirpabile, che giorno per giorno uccidono con la loro inadeguatezza se stessi ed il nostro Paese.
Non pensiate che la situazione cambierà, questi rappresentano il polmone dei voti, a tutti i livelli…
E’ impossibile che vengano redatte nuove leggi per cambiare  questo sistema,  i politici evitano di creare il malcontento, soprattutto a coloro, cui dovranno poi chiederne il voto…
Per fortuna che dove Dio non può, l’uomo provvede e quindi proprio notizia di oggi, che il Fondo monetario internazionale, dichiara che la situazione economica del nostro paese è grave ed ancora che il recupero post crisi, sarà il più lento tra quello dei grandi paesi industrializzati, confortante vero???
Vi sono reali rischi al ribasso e la situazione potrebbe peggiorare in ogni momento: è questo lo scenario prospettato dal Fondo monetario Internazionale, che ha tagliato le stime di crescita per il 2011 ed il 2012. Per evitare il rischio di recessione, i piani di risanamento dei conti pubblici dovranno essere attuati in modo corretto e soprattutto in modo rapido…
Il Fmi analizzando la situazione italiana ha previsto che nel 2012 il Pil italiano crescerà solo dello 0,3 per cento, dimezzando l'aumento stimato per il 2011 allo 0,6 per cento: Il problema dell'Italia è una crescita relativamente bassa", ha detto Jorge Decressin, aggiungendo che il governo deve continuare con il risanamento di bilancio ed inoltre che in caso di bassa crescita cioè sotto l'1% annuo l'Italia rischia un pesante peggioramento del rapporto tra debito pubblico e Pil, quasi ad arrivare fino al 20 per cento in più!!!
Chissà forse soltanto così, ripartendo tutti da zero, come agli inizi del dopoguerra, si potrà finalmente ripulire l’Italia da tutto questo marciume…

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo