Translate

sabato 17 settembre 2011

RADIO MARIA

13 Settembre 2011
Non so se vi è capitato di sentire girando le stazioni radio, quella di Radio Maria...
Ve ne accorgete subito, perché di solito trasmette in diretta il rosario con quella continua ripetizione della preghiera, come se l'aumento direttamente proporzionale delle preghiere elevasse in maniera esponenziale l'accoglimento di queste da parte dell'altissima...
Comunque, lunedì mentre mi stavo recando a Palermo, girando le stazioni ho sentito un ascoltatore che poneva un'interrogativo al prete demandato a rispondere ( di solito mi sembra che ci sia sempre lui...), il quesito riguardava le scelta di Dio ed in particolare l'interlocutore raccontava che era felicemente sposato e che aveva avuto la gioia di aspettare da parte della sua compagna un figlio, ma che purtroppo questo era venuto a mancare prima del concepimento; inoltre immaginate come ci si è sentiti, durante l'intervento in ospedale, sia per il assistere ai problemi fisici della moglie derivanti dall'intervento, che per quelli successivi di natura psicologica... 
Ma ciò che comunque il radio ascoltatore non poteva e non voleva accettare, era che durante la sosta in Ospedale, aveva assistito alla scelta di alcune coppie di procedere con l'aborto... non che egli volesse entrare nel merito della scelta, giusta o ingiusta, ma che non gli sembrava giusto, che questo Dio, permettesse di dare dei figli a chi non li voleva e li togliesse a chi invece, li desiderava più di ogni altra cosa...come lui e sua moglie!!!
La domanda era stata posta in maniera semplice, da una persona altrettanto semplice e che al telefono mostrava dei limiti,  ponendo tali limiti anche al Creatore...
Ciò di cui nessuno vuole parlare, ed ancor meno certamente lo faranno coloro che in nome della religione, vivono con il business di questa è che esiste un concetto fondamentale ed è quello del mancato intervento divino!!! Ecco questo che è alla base di qualsivoglia ricerca spirituale, ognuno di noi dovrebbe conoscere se stesso e poi quindi proseguire con la vera conoscenza di ciò che ad oggi ci è ignoto... 
Le religioni per la maggior parte dei casi, insistono che l’uomo non ha la facoltà di capire subito quale sia la miglior condotta da adottare per attraversare indenne la propria esistenza, ma che soltanto attraverso la preghiera, i precetti, i sacramenti, la presenza continua e soprattutto le donazioni ( fateci caso sono sempre quelle che chiedono ed in ogni circostanza...), ecco che si può aspirare ad essere dei prescelti dinnanzi agli occhi di DIO, la verità purtroppo è che si diventa prigionieri di quel sistema ( di qualunque religione si parli ), da quando si nasce a quando si muore...
Tutti sperano attraverso i pellegrinaggi di ottenere dei miracoli, ma se rapportate il numero delle persone con i miracoli ottenuti ( considerati tali... dopo selettivi  controlli medici, sia da parte di medici laici che ecclesiastici ) questi sono dello 0.0000000000001% ...!!! Ovviamente fra questi non vi spettate che un disabile possa per miracolo ritrovarsi con una gamba o con un braccio totalmente nuovo, perché quello sì che sarebbe un miracolo...
E' poi su quale scelta Dio giudicherebbe chi premiare e chi no..., in base a quale criterio è giusto fare vivere una persona rispetto ad un'altra, guarirne una per lasciare ammalare l'altra, era forse giusto che milioni di ebrei finissero in milioni nei forni crematori, e dov'era quando Stalin ammazzava milioni di concittadini in Siberia, ed ancora dov'era quando alle porte del 2000', il serbo Slobodan Milosevic con l'amico Ratko Mladic, riprendevano le tecniche naziste dei lager e cosa dire poi di tutti coloro che a causa di uno Tzunami, di un terremoto o di una possibile guerra civile sono morti..., poteva almeno mandare un segno e forse si sarebbero salvati...
Noi vogliamo dare sempre una spiegazione alla nostra vita, a quanto avviene nel corso della storia umana, a dove siamo diretti e se qualcosa ci potrà essere dopo questa vita...; quanto le nostre scelte terrene, possano poi condizionare una eventuale vita nell'aldilà... se così fosse io posso stare tranquillo, andrei certamente in questo cosiddetto paradiso..., mentre molti di quei preti che quotidianamente sentiamo da quei pulpiti parlare, arderebbero certamente all'inferno...; ma gli eventi purtroppo non andranno così, sarebbe troppo bello che ci fosse una giustizia, ma questo avviene perché si ragiona da uomini ma Dio non un uomo!!!
Comunque riprendendo la telefonata, sapete come ha risposto il prete:
a parte la difficoltà nel dover rispondere, si sentiva che era imbarazzato, disse di chiedere, chiedere, chiedere..., ci dobbiamo ricordare che dobbiamo chiedere a Dio, a Cristo, alla Madonna, di poter avere un figlio a tutte quelle coppie che lo desiderano, di supplicare attraverso le preghiere e vedrete che otterrete un'intervento ( come se quello in ospedale non avesse pregato già tutti i santi... per vedere salvato suo figlio...), non perdere la speranza, anche le mamme sterili possono avere dei figli... rivolgersi anche a  Sant'Anna protettrice delle mamme sterili...ed infine concluse con un pensiero di Gesù... più grandi sono i peccati più grande è il diritto che uno ha nella misericordia di Dio...e naturalmente per non anch'egli differire " chiede " ovviamente un contributo d'aiuto per la radio...
Ma cosa centrava questa risposta... la domanda era un'altra... dov'è DIO quando serve??? perché permette queste ingiustizie, perché togliere a coloro che hanno sempre credono in LUI??? Questa era la domanda, a cui il padre non ha saputo dare una risposta... perché l'unica risposta che avrebbe dovuto dare e proprio quella che non può e non vuole dare!!!
Comunque voglio fare il bravo ed allego per coloro che vogliono sostenere la radio ( premetto che non c'è da parte mia... nessun sarcasmo ) i dati per le eventuali donazioni:


Conto Corrente Postale n° 14 52 22 21intestato a: Radio Maria Associazione
Casella Postale 209 - 22036 Erba (CO)

CON BONIFICO BANCARIO:
Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Erba (CO)
IBAN:  IT70 H030 6951 2711 0560 0100 022
BIC: BCITIT33

Destina anche tu il 5x1000
dell'Irpef a Radio Maria,
indica il codice fiscale: 
97152910580

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo