Translate

giovedì 3 novembre 2011

Povero Napoli...

Lo capisco che quando uno è tifoso della propria squadra e quando questa si chiama NAPOLI, tutto viene visto non con il senso della ragione ma esclusivamente con il cuore...
Ma questo può accadere al tifoso non certamente al tecnico che anzi proprio in questi casi, deve dimostrare prima a se stesso, di meritare la stima ricevuta e lavorare per tenere alta la posizione cui la propria squadra ambisce...
Ora vorrei dire al caro tecnico Mazzarri, pensare di andare negli stadi altrui, senza i propri 50.000 supporter, con la convinzione di fare risultato pieno soltanto perché fra i suoi titolari ci sono nomi altisonanti come Cavani, Hamsik, Lavezzi, significa non aver capito niente o quantomeno non voler guardare quanto la storia sportiva calcistica, ci ha insegnato, per ultimo l'abbiamo visto con l'Olanda di Shnaider e l'Argentina di Messi...
Il calcio oggi più di ieri, dove contano poco i fuoriclasse e molto i gregari, è basato su regole, ancor di più su tattiche, schemi e tecnica di gioco, su preparazione atletica e sull'adattare come un vestito le posizioni ed i ruoli ad ogni giocatore ed al suo sostituto... 
Vedere come un buon allenatore qual'è Gasparini, non abbia ottenuto, attraverso l'utilizzo di propri schemi e con i calciatori tra i migliori disponibili nel mercato, quanto egli sperava, dimostra che è soltanto attraverso il gioco che si vince o si viene esonerati...
Anteporre se stesso per nascondere i problemi della propria squadra, porre i giusti rimedio, non realizzare il turn over... soprattutto quando si concorre a più manifestazioni, distruggere così fisicamente e mentalmente il giocatore, soprattutto se demoralizzato dopo una sconfitta, fa si che si entra in una scia di sconfitte, che lasciano un segno profondo per il proseguo di qualsivoglia destinazione e ancor di più ad una possibile rincorsa... 
Oggi quindi prima di giocare contro il Catania, ( che soltanto perché punta ad un obbiettivo diverso e quindi oggi cerca di raccogliere quanto più punti necessari per salvarsi...), avrebbe dovuto rivedere e valutare le precedenti squadre blasonate che avendo provato a giocare per vincere, si erano ritrovate una squadra determinata che giocando alla pari e senza alcun favoritismo le aveva messe sotto... 
Inoltre non meno importante, una società che ha costi di esercizio bassi e bilanci sempre in attivo, cosa che fa invidiare tutte le grandi e che può essere d'esempio per tutte le altre...
Vede caro Mazzarri, al Catania se gli avessero concesso i due gol regolari di Suazo e Del Vecchio nelle precedenti partite e se Andujar non avesse commesso quell'errore macroscopico su un tiro senza pretese di Krasic nella partita con la Juve, oggi avrebbe ben 6 punti in più e sarebbe, da non crederci, prima in classifica...
Venire quindi a Catania, con la presunzione di giocare con una provinciale, ( mi fa piacere sapere che il caro amico Mascara non l'aveva avvisata... ) è stato da parte sua un atto di presunzione... la stessa presunzione che si è cercata di avere ieri sera contro il Bayer...
Volerci raccontare la favola che ieri sera si è usciti a testa alta, fa solamente venire da ridere e come quell'uovo che dopo essere stato tanto sbattuto, dice a se stesso che desiderava potersi vedersi come una frittata...
Ieri sera lei ha rischiato una storica bastonata che dai suo tifosi non le sarebbe stata perdonata... se il Bayer avesse continuato a giocare per come stava facendo e se quelle ulteriori tre azioni tedesche, avessero lasciato il segno nel primo tempo come i tre gol fatti in precedenza, lei aveva fino a quel momento poco da recriminare...
Per fortuna che i tedeschi, non hanno voluto infierire, e avendo anch'essi considerato ormai il risultato acquisito, hanno concluso il primo tempo regalandole un'occasione ed un gol...
Nel secondo tempo, sono entrati con lo spirito di voler completare presto il resto della partita, riaperta in parte soltanto da un'altro colpo di testa fortunato, il portiere stava dormendo insieme alla propria difesa...
Ho sentito recriminare a fine partita da parte sua di meritare il pari, ma se fino all'ultimo il suo portiere ha dovuto battere il record dei 100 metri per prendere una palla che andava in rete...
Ammettere di avere incontrato una squadra migliore, più in forma non è mica commettere un peccato, può capitare, mi sembrava di rivedere l'amichevole di quest'estate con il Barcellona...
Vede le ho voluto scrivere perché tra qualche giorno incontrerà la Juve, per fortuna nel suo stadio, ma non deve pensare che questo potrà aiutarla, se continuerà ad utilizzare lo stesso vittimismo cui finora si è ispirato...; deve cambiare rotta, bastonare se necessario i suoi giocatori, soprattutto quelli che non stanno rendendo, e premiare quelli che in silenzio giornalmente si allenano e vorrebbero un po di spazio... 
La Juve in questo momento è la migliore squadra, ma presenta lacune che sono visibili a tutti coloro che amano il calcio, specie in difesa ma in questo momento il proprio allenatore ha fame... e vuole dimostrare a tutti di essere capace, anche rinunciando ai nomi che hanno fatto la storia della " Signora "!!!
Ma come ho detto sopra nessuno è imbattibile se affrontato con lo spirito giusto e quella corretta modestia, consapevole anche purtroppo dei propri limiti...
Mi auguro per Lei di voler accettare quanto oggi le consiglio, per non dover nuovamente scoprire di aver ragione, ancora e per l'ennesima volta...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo