Translate

mercoledì 12 luglio 2017

La Sicilia è 1°...!!! Si in una qualche classifica arriva sempre e comunque...

Dovremmo essere la prima regione... in tutto!!!
Eppure, quando andiamo ad esaminare tutte quelle classifiche varie che vengono di volta in volta pubblicate, ecco che ciascuno di noi, prende atto di appartenere agli ultimi della classe... e soltanto quando si tratta, di qualcosa che preferiremmo non ci appartenesse, ecco che stranamente, in quella particolare classifica... siamo i primi!!!
Ciò che mi sorprende maggiormente è osservare come questa situazione, lasci totalmente indifferenti i miei conterranei... dovremmo essere in piazza a protestare vedendo in quali modi veniamo classificati ed invece... il nulla, un silenzio assordante...
Qui da noi in Sicilia ci dicono che va tutto bene, i nostri imprenditori parlano di ripresa, mentre i politici promettono per un voto in più...  ciò che non potranno mai mantenere. 
Ma se osserviamo i dati ISTAT, questi ci consegnano una Sicilia totalmente diversa, ultimi, senza speranza e ancor peggio, evidenzia quelle sue anime, come gente senza dignità, un popolo che viene rappresentato come terreno favorevole alla coltura del voto di scambio, del ricatto politico, del do ut des, del piccolo favore, della salvaguardia del proprio orticello... 
Della legalità e dei principi morali non interessa nulla... 
D'altronde, quale differenza fa sporcarsi la coscienza o barattarla per qualcosa di miserabile, sapendo di poter vivere, grazie a quei propri comportamenti...  nel lusso???
Pensare che quanto compiuto, stravolga quel senso di giustizia, è una sciocchezza... perché queste sono persone senza alcuna dignità, né onore... nulla, venderebbero le proprie mogli o le figlie, pur di raggiungere il proprio scopo... 
La cosa assurda, è che questi individui, sono gli stessi che vanno quotidianamente disprezzando i nostri politicanti... in quanto secondo loro, approfittano dell’altrui stato di bisogno o di quella personale "debolezza" (o forse sarebbe più giusto dire "stupidità") di chi dà loro fiducia e li continua a votare in cambio di niente...
Alcuni anni fa, mi trovavo per lavoro all'estero o in nord italia e tutte le volte che si parlava della mia terra... la Sicilia, facevo di tutto per ribaltare quell'odiato giudizio espresso e stavo ore ed ore a spiegare e a convincere, amici e conoscenti, di quanto errato e prevenuto fosse quel giudizio...
Debbo dire che anche il sottoscritto... chissà forse la colpa era da attribuirsi alla lunga lontananza, aveva alterato quel buon senso e soprattutto quanto ben conoscevo della mia terra...   
Ma in quel periodo... davo la colpa - come la maggior parte - di questo fallimento alla criminalità organizzata, alla politica e a quel sistema, collusivo e clientelare, derivante da quella condizione storica inoculata nel corso dei secoli, a modello "gattopardi". 
Ma sapevo che stavo barando... sapevo di non aver detto la verità, che avevo tralasciato volontariamente la parte più colpevole di quella regione, sì... i sui cittadini!!!
Quando dall'Europa ci confermano che la nostra regione è campione delle frodi, quando ci evidenziano truffe in ogni categoria, dall'agricoltura alla pesca, dagli appalti all'immigrazione, dallo scambio di voti all'inserimento di propri uomini collusi nelle PA, sì... come si fa quando, anche i palazzi di giustizia, presentano al loro interno... uomini e donne colluse con quel sistema "clientelare" e dove imprenditori e commercianti, diventano essi stessi affiliati di quel sistema corruttivo, sostituendosi a quegli stessi criminali, ecco... come si fa voler insistere sempre che la colpa sia di "cosa-nostra" e mai dei suoi cittadini!!!
La sicilia sarà sempre ultima... perché è così che la vogliono i suoi abitanti, ultima nelle classifiche... ultimi tra gli ultimi... e lasciate perdere quel detto che dice: "gli ultimi saranno i primi..." perchè non è a noi... che è riferito!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo