Translate

domenica 30 luglio 2017

Le nuove attività fraudolente, tramite strumenti finanziari...

Questa sera mi voglio dedicare ad una contrattazione alquanto ambigua...
Tento di evidenziare alcune frodi, che coinvolgono strumenti finanziari, mi riferisco a quelli documentari...
In questo mio post, segnalo alcuni modi per combattere quei possibili truffatori.
Sappiamo bene come, il commercio internazionale, a causa di quelle sue specifiche caratteristiche (distanze tra i partner, lingue diverse, normative differenti, problemi d'infrastrutture, procedure amministrative e burocrazia non celeri, a cui vanno sommate le complesse difficoltà sull'organizzazione dei trasporti) fanno si che i problemi aumentino in maniera esponenziale...
Quanto sopra quindi, costituisce una motivazione particolarmente allettante per tutte quelle attività compiute dai truffatori. 
In quella loro specifica professionalità e grazie ai mezzi tecnologici in loro possesso, riproducono in maniera falsa, quei documenti necessari, che però ad un controllo attento, dimostrano tutta la loro fragilità...
E' stato dimostrato, che le perdite finanziarie nel mondo legati a frodi, sono in profondo aumento, e molte di esse non vengono neppure segnalate, tuttavia, possiamo dire, che è la crisi a favorire quelle frodi...
Tra le più rilevanti vi sono le cosiddette "transazioni", che coinvolgono principalmente garanzie bancarie e crediti documentari...
Il principio è semplice e si basa fondamentalmente sulla natura umana: da un lato c'è il truffatore, dall'altro il credulone e la sua avidità...
Infatti, se non ci fosse questo particolare desiderio incontrollato, molte di quelle operazioni fraudolente, non esisterebbero o quantomeno, verrebbero immediatamente smascherate...
Ma, in quel preciso momento, la vittima punta a realizzare profitti meravigliosi, ed è il motivo per cui spesso ignora... quei segnali di allarme.
I provvedimenti per non restare coinvolti ci sono... si tratta solo di applicarli.
Ad esempio, si possono verificare i dati su chi si propone in qualità di consulente finanziario, sia attraverso fonti commerciali, che web o anche attraverso la propria banca...
E' stato dimostrato come il più delle volte i documenti riprodotti, se pur falsi, sono realizzati in maniera professionale, in quanto fanno riferimenti a documenti simili originali, forse perché già in precedenza utilizzati, a volte da complici...  addetti al lavori.
Uno dei maggiori rischi attualmente utilizzato da questi pseudo operatori finanziari è l'utilizzo di linee di credito o di garanzie bancarie...
E' necessario verificare l'autenticità della lettera di credito... non pagare somme anticipate a questi cosiddetti consulenti... per la realizzazione dei necessari documenti, anche se d'importo irrisorio (rispetto alla richiesta del credito) e non credere che sia semplice, scontare quella eventuale garanzia bancaria...
La maggior parte di questi truffatori, tentano di ricevere immediatamente la loro commissione, di norma abbastanza elevata, dopo di che ottenuta questa, ci viene promesso che verrà svincolata la BG (garanzia bancaria), con la quale, possiamo andare nella nostra banca per ricevere in cambio una disponibile liquidità, di norma l’80%...
Ma la verità non è così difatti...
Affinché la BG possa essere scontata, necessita innanzitutto che l'operazione a garanzia sia reale... ma soprattutto non bisogna credere (come molti dicono...) che sia possibile scontare una BG/MTN in una banca estera e poi farsi inviare il denaro presso un altro stato, ad esempio il vostro in Italia, per poterli utilizzare, poiché questi titoli possono essere valutati dalla banca solo per operazioni effettuate nel paese in cui le scontate!!!
Va sottolineato inoltre, che a meno non siate correntisti con posizioni personali attive ed elevate in quella banca, con un Asset personale rilevante... scordatevi di fare qualsivoglia operazione.
Per cui, quando incontrerete questi truffatori, state attenti ai documenti che vi consegneranno in copia, in quanto di norma, tutto è palesemente falso...
Gli esempi ricevuti presenteranno solitamente il classico titolo con timbro e firma, a nome di una persona o di una società generalmente estera, troverete riportato un Codice ISIN (numero di identificazione del titolo) di identificazione come prova provata del titolo... dicendovi che con l’ISIN è possibile risalire allo strumento finanziario, ciò è vero, ma non viene detto che dall’ISIN si risale allo strumento finanziario esistente, ma non dell’operazione proposta...
Per incentivarvi ulteriormente vi diranno che se siete d'accordo, realizzeranno con una parte delle somme da Voi ricevute, delle JVA (Joint Venture Agreement), e cioè rinvestiranno queste somme, su alte performaces, prodotte con programmi ad alto rendimento che dopo solo poco tempo, ripagheranno per intero il titolo richiesto...
Affinché quindi non si cada in quell'inganno bisogna innanzitutto sapere qual'e la banca che concede il titolo, in tal senso, farsi consegnare l'email ufficiale del banker, dovrebbe avere un proprio account e non quello generico solitamente utilizzato da noi tutti: un numero di telefono di rete fissa e non vi fate infinocchiare con la scusa che essendo all'estero pagate una somma salata, per cui è meglio chiamare il numero del cellulare oppure utilizzare il servizi di skype o similari, per non pagare nulla...
Guardate l’importo del titolo che vi verrà proposto: solitamente superiore ai 100 Milioni di euro... da affidare ad un soggetto o società che di contro non ha alcuna garanzia bancarie adeguate per quella somma... ma poi viene spontaneo chiedersi, ma se fosse così semplice, perché proporlo a noi, quando potrebbero farlo da se...???
Infatti, appena inizierete a chiedere quanto sopra, appena comprenderanno che non siete caduti nel tranello, vi manderanno immediatamente " a quel paese...", senza mai più ricontattarvi!!!
Evidente... ciò che proponevano era falso, volevano soltanto fottervi i soldi delle cosiddette proprie commissioni!!!
Dimenticavo, per convincervi, proporranno nomi di banche altisonanti, ma quando le andrete ad esaminare, quando le cercherete su google "street view", quando (se avete la possibilità...) manderete un vostro amico a verificare, vedrete che quell'ufficio non esiste o nel caso in cui vi fosse, si trattava soltanto di un semplice sportello bancario, oppure di una Bank Officer... o anche di una compagnia assicurativa che usa lo stesso nome...
Lasciate quindi perdere le Banche Inglesi o quelle presenti nei paradisi fiscali, ad esempio come quelle presso le Bahamas...
Bisogna ricordarsi sempre, che il truffatore gioca sulla vostra difficoltà...
Già, Voi siete andati a cercarlo, voi avete bisogno di denaro, voi sperate di trovare una soluzione rapida e alternativa ai vostri problemi, e loro, questi falsi consulenti lo sanno e sono lì pronti per spennarvi...
Qual'è il mio consiglio... fatevi seguire in quegli incontri, da qualche amico professionista ben preparato e quindi, stringere in un angolo con una serie di domande precise e puntuali il truffatore e vederete che non si concluderà nulla...
La persona in questione sparirà...  in taluni casi tenterà pure di offendervi, in quanto vi siete permessi di mettere in discussione quella loro esperienza e professionalità... poi se andrete in fondo scoprirete di cosa si occupavano realmente.. troverete che sono semplici commessi, camerieri nei ristoranti, venditori di auto e quant'altro... (ovviamente nulla da criticare per quelle sopraddette mansioni... ma non sono certamente dei consulenti finanziari!!!).
Mi auguro di aver chiarito quanto sta accadendo in questo periodo di grande crisi e difficoltà finanziaria, ma soprattutto spero con questo mio post, d'aver aperto gli occhi a molti di quegli "illusi", che avevano per un momento creduto a tutte quelle false promesse di quegli ambigui "procacciatori"...
Mi auguro così facendo, di avervi fatto risparmiare non solo del denaro, ma soprattutto del tempo...
Ricordatevi, per qualsivoglia eventuale vostro dubbio, potete contattarmi in qualunque momento, tramite la mia email... sarò disponibile a darvi "gratuitamente" un mio consiglio personale!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo