Translate

domenica 23 luglio 2017

Mafia Capitale??? No... ma quale mafia...

Se pur oggi sono stato vittima mio malgrado (insieme alle mie figlie) di un incidente stradale, finito immediatamente in una testata giornalistica: 
http://www.lurlo.info/it/auto-fa-testacoda-in-tangenziale-traffico-rallentato/ 
e dovendo quindi cambiare quel mio spensierato programma, sono rientrato nuovamente a casa, ed allora eccomi qui a completare un post che, avevo iniziato a preparare ieri sera, dopo aver ascoltato della sentenza su "mafia-capitale" che, per quanto si è compreso, nulla possiede di "associazione mafiosa"...
Credo difatti che la stessa procura di Roma, sarà rimasta allibita o - secondo un mio parere - alquanto sorpresa d'apprendere del mancato riconoscimento della componente mafiosa (Art. 416 bis), se pur su quella vicenda (si è d'altronde all'inizio...) vi sono ancora da compiere due gradi di giudizio, ma soprattutto ritengo che dovranno emergere, molti di quegli intrecci, che finora sono stati occultati o quantomeno, non sono stati rivelati...
Ormai... il sottoscritto ha compreso come funzionano le vicende giudiziarie in questo paese, in particolare quando queste presentano al loro interno (oltre a quei componenti criminali...), personaggi pubblici importanti, uomini appartenenti a quel sistema politico/istituzionale, che determina l'ago della bilancia di quel potere che di fatto, controlla e gestisce tutto...     
Potrei considerarla una vera e propria strategia "giuridica", nella quale solitamente al primo grado... si ha una sentenza favorevole, al secondo grado una condanna e al terzo una piena assoluzione!!!
Quante volte abbiamo visto sentenza analoghe, non è certo la prima volta che succedono circostanze simili, in particolare qui da noi in Sicilia, quando si è trattato di includere la parola mafia a certe vicende "scottanti" giudiziarie...
La cosa assurda, è che anche i nostri media, avevano definito la vicenda "mafia- capitale", per cui, qualcosa di mafioso, ci doveva pur essere, eppure in quel processo si è riusciti, ad eliminare anche quel giudizio...
Certo l'opinione pubblica resta alquanto sbigottita... e tutto ciò determina una critica considerazione al lavoro di quei pubblici ministeri, che si vedono annullare tutto il lavoro compiuto... mettendo quasi in dubbio, che quanto fatto, fosse totalmente errato!!!
Qualcuno potrebbe obbiettare che in fondo il Tribunale di Roma ha soltanto ridimensionato il 416 bis, derubricandolo a semplice 416, e cioè, associazione per delinquere...
Bene... buono a sapersi, la prossima volta che qualche soggetto vorrà costituire una associazione criminale, sa oggi, entro quali parametri dovrà rimanere per non incorrere in una organizzazione "mafiosa"...
D'altronde è stato chiarito che, non vi è stata di fatto una coercizione violenta per intimidire gli imprenditori... quest'ultimi, pur di ottenere gli appalti, si sono spontaneamente sottomessi... 
Certo nessuno dice... che il più delle volte, una frase detta è più pericolosa di un gesto violento, non per nulla si dice che "le parole sono peggio di uno schiaffo".
E' ovvio che il Tribunale così facendo, ha di fatto cancellato questa tesi... anche perché in caso contrario si sarebbero spalancate le porte di un precedente giuridico pericolosissimo...
Sicuramente ora, la procura di Roma, ricorrerà in appello, come sempre...
Ricordate cosa diceva il candidato Cetto La Qualunque, nel film "Qualunquemente??? 
"La Mafia non esiste... è un'invenzione della stampa!!!
Ed ora... ne abbiamo avuto un'ulteriore conferma!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo