Translate

martedì 1 maggio 2018

C'è chi dice ( Matteo Renzi...): #NO!!!

#lavoltabuona, #inpiazza, #italiariparte, #labuonascuola, #italiacolsegnopiù, #jobsact, #italiariparte, #expo2015, #millegiorni, #passodopopasso, #cambiaverso, #palazzochigi, #italicum, #matteorisponde, sono solo alcuni degli hastag, pubblicati in questi anni, nella sua pagina twitter... 
Già, quante cazzate sono state dette da questo nostro ex Presidente del Consiglio dei Ministri ed anche Segretario del Pd!!!
Credetemi... non è mia abitudine essere critico tanto per esserlo e mi guarderei bene dal giudicare qualcun'altro, se non vi fossero - numeri alla mano - tanti di quegli elementi a riprova, che confermassero quel mio giudizio negativo...
E dire che dovevamo aspettarcelo da lui... sì... perché al liceo lo chiamavano il "Bomba", uno cioè che le sparava grosse, quantomeno questo è quanto ha raccontato un suo ex compagno ad un’emittente fiorentina "Lady Radio"!!!
La cosa assurda è che a 17 anni, mostrava possedere più buonsenso di quanto dimostra di averne oggi... 
Difatti sull'allora presidente Forlani aveva scritto: ha commesso molti errori, anche nella formazione delle liste, e dovrà passare la mano, com'è giusto che sia per un segretario che perde il 5%. La Dc deve veramente cambiare, in modo netto e deciso, mandando a casa i Forlani, i Gava, i Prandini e chi si oppone al rinnovamento...!!!
Cazz... ma allora per un segretario del Pd ed anche Presidente del Consiglio dei minsitri che si è dovuto dimettere, lasciando il posto all'amico fedele Gentiloni,  con un partito che alle ultime elezioni ha perso 2,6 milioni di voti, con la Lega che sicuramente alle prossime elezioni diventerà il 2° partito di questa nazione, come può - dopo aver perso il 18,7% dei voti - dimenticare quanto aveva scritto su Forlani!!!
Mi permetto - riprendendo proprio quelle sue parole - di dire quanto segue: Caro Renzi, ha commesso molti errori, anche nella formazione delle liste, e dovrai passare la mano, com'è giusto che sia per un segretario che perde il 18,7%. Il Pd deve veramente cambiare, in modo netto e deciso, mandando a casa tutti i tuoi 81 fedelissimi, gente che si sa... per una poltrona assicurata, si oppone al rinnovamento!!!
Ricorda quel tuo hastag, quando hai dato il via a quell'ascesa politica nazionale... passando da Sindaco della tua città a Presidente del Consiglio... la ripropongo io: #adessobasta
Ecco... - perdonami per il tono confidenziale - ma ripensando quella frase, mi viene da dirti: ADESSOBASTA è ora che ti levi da quel ruolo istituzionale e/o di garante del tuo partito, che non hai neppure saputo tenere unito o certamente migliorare...
In questi anni ho pensato che Berlusconi fosse il peggiore... ma dopo il tuo governo e quello del tuo cortigiano (che certamente ha dato prova di essere - come in quella canzone di Baglioni -  "mille e mille volte" migliore di te, sicuramente più preparato...), sarebbe meglio che ti togliessi dai piedi e lasciassi ad altri "FARE"... quanto tu non sei stato in grado di compiere!!!
Avrei un elenco da proporti e sono in qualunque momento disponibile ad incontrarti per evidenziare tutte le cose che in questo Paese, ancora oggi non vanno e ti assicuro sono tante, ma soprattutto ci terrei a  sottolineare, tutte le cose fatte dal tuo governo, che hanno mostrato essere errate o certamente limitate nel suo complesso!!!
Vedi... il voto è qualcosa di unico, non sempre possiede un indirizzo deciso, a volte premia il lavoro delle persone e in quel tuo partito ad esempio c'è ne sono...
Certo non sono raccomandati, non sono i figli di papà, non hanno dietro capacità economiche familiari con le quali influenzare l'opinione pubblica, non sono imprenditori e quindi non possono garantirsi quel voto dato loro dai propri dipendenti e parenti vari, è gente semplice, che sta sul territorio, che si batte per i problemi quotidiani di quei semplici cittadini, che assiste in maniera diretta sia i giovani che i pensionati, che opera quotidianamente affinché le cose vadano per il verso giusto, il più delle volte stando ahimè in opposizione, all'interno di quei consigli comunali, eppure sono lì... a fare il proprio dovere!!!
Caro Renzi vedi... io non mi nascondo come fanno tutti i miei connazionali ed allora ti voglio svelare un segreto: una volta ho votato durante le nazionale per la coalizione di centro-sinistra... quando l'allora candidato Prodi vinse l'elezioni, da allora il mio voto è sempre andato verso altre compagini, eppure, ogni qualvolta sono stato chiamato alle comunali - il sottoscritto vota nel Comune di Gravina di Catania - ho dato il suo voto ad un suo esponente del Pd, sì... al consigliere Claudio Nicolosi!!!
Ci tengo a precisare che la nostra è un'amicizia che si ferma a quel semplice concetto chiamato "conoscenza", difatti, in tanti anni... non sono mai andato ad un suo invito, non ho mai partecipato ad una sua cena e neppure ad un aperitivo, ma soprattutto, non l'ho mai chiamato per ricevere alcun favore personale, eppure il mio voto andrà ad egli, anche questa volta (così tutti gli altri sapranno che non dovranno rompermi i cogl... )!!!
Vede al sottoscritto (per come riportavo nel mio post di ieri, essendo "libero" e non legato ad alcuna tessera di partito), interessa poco il colore di quegli schieramenti o gli uomini che difatti lo rappresentano, io sono sempre portato a giudicare l'operato svolto in maniera svincolata, senza alcun preconcetto o condizionamento di altri...
Vede, a differenza della maggior parte dei miei connazionali, il sottoscritto prova sempre a ragionare con la SUA di testa, rifiutando sempre eventuali richieste di candidati, solo per ricevere in cambio un eventuale successivo vantaggio personale... 
Usando come parafrasi un #hastag, potrei dire che io: #ragionocolcuore !!!
Il giorno che anche lei farà lo stesso... ne potremmo riparlare, per adesso, se non vuole realizzare un governo "inciucio" con l'amico Berlusconi... faccia per lo meno lavorare serenamente, quel suo segretario reggente, Maurizio Martina!!!
Ricordi che: "Il muro è qualcosa davanti al quale non bisogna fermarsi. Il modo migliore per evitare un muro è comportarsi come se questo non esistesse, avendo ben presente che esiste, ma non facendosi condizionare dalla sua presenza...".   

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo