Translate

lunedì 6 agosto 2018

Comitati d'affari a Messina, ma non solo...


Qualcuno starà pensando (o quantomeno vorrebbe farci credere...) che  quanto accaduto in questi giorni all'interno di quegli uffici istituzionali di Messina, rappresenti un semplice caso isolato...
La verità è tutt'altra, perché il problema del quale stiamo parliamo, configura un meccanismo ben organizzato in quasi la totalità delle realtà comunali, un sistema che prevede la spartizione di voti e poltrone ma soprattutto di denaro, ovviamente il tutto a danno dello Stato!!!   
Basti osservare i personaggi coinvolti: Dirigenti, funzionari, politici, imprenditori, consiglieri, amministratori e manager delle municipalizzate, ecc...
Si tratta di un meccanismo ben collaudato, capace di far ottenere appalti, concessioni, autorizzazioni, in cambio delle solite mazzette... 
Non ha importanza conoscere oggi i personaggi coinvolti in quell'inchiesta giudiziaria peloritana, poiché appena sostituiti questi signori... ne giungeranno di nuovi, altrettanto corrotti, che si comporteranno con il passar del tempo, nello stesso modo di chi li ha preceduti!!! 
È così che va da sempre e così vedrete continuerà ad andare fintanto che le regole di contrasto e le pene previste da parte delle nostre istituzioni, continueranno a essere quelle attuali, che mostrano come sappiamo... essere irrisorie!!!
Peraltro si sa, tutti questi soggetti, partecipano in modo attivo ad oliare gli ingranaggi di questo mondo corruttivo...
Da un lato vi sono imprenditori felici di pagare, perché trovano in quei loro interlocutori, solidi personaggi che garantiscono che le loro pratiche vengano accolte senza problemi e dall'altro funzionari che per amore del denaro, fanno in modo che quegli appalti vengano aggiudicati a quelle loro imprese amiche, il tutto naturalmente a scapito di quella cosiddetta "libera concorrenza"...
D'altronde la gestione della cosa pubblica è vista con unico scopo... quello di produrre denaro!!!
Ecco perché questo sistema amministrativo si presta, grazie a quei suoi infedeli dirigenti e/o funzionari, a compiere quanto viene loro richiesto e affinché si perfezionasse questo sistema illegale, hanno costituito veri e propri "comitati d'affari", che influenzano gli equilibri sociali, politici, istituzionali, finanziari e imprenditoriali di questo nostro territorio... a cui si scoprono partecipare anche personaggi legati a quelle associazioni mafiose...
Questi comitati si occupano di tutto...
Dalla ricerca di occupazione, ai voti necessari per i propri referenti politici, dalla gestione degli appalti alla risoluzione di quelle pratiche amministrative, per giungere a sistemare alcuni processi che vedono imputati i loro amici, fino a giungere alla definizione di problemi fiscali, il tutto garantito da quel "comitato"... che realizza importanti guadagni e lascia, a tutta una serie di semplici "subalterni"... le solite briciole!!!  
In questi giorni abbiamo visto è toccato alla città di Messina, ma domani vedrete, a farne le spese sarà un'altra città e chissà se forse... non proprio la mia!!! 
C'è da dire purtroppo che alla fine non cambierà nulla, perché questa modalità corruttiva proseguirà con le medesime modalità, poiché questi "comitati d'affari" autonomi, continueranno a muoversi indisturbati, sfruttando e promettendo a quei loro accoliti, carriere, favori ed un sistema capace d'infiltrarsi in ogni ruolo chiave!!! 
Si la speranza è quella di poter assistere un giorno ad un cambiamento... 
Ma fintanto che questi miei conterranei, continueranno ad essere omertosi e lo Stato... si lo "stato", rappresentato da quei suoi referenti istituzionali legati proprio a quei comitati d'affari, continuerà ad operare a passo da lumaca, valutando (ed il più delle volte... ahimè... "insabbiando") quelle esigue denunce presentate (da parte di quei pochi coraggiosi cittadini) come fossero "denunce contro ignoti", quando stranamente vi sono perfettamente riportati, nomi e cognomi dei colpevoli di quei comportamenti illeciti, le cui azioni sono certamente configurabili come "reati", allora ditemi, come si può credere oggi, che qualcosa cambierà???
Ecco perché oggi ho difficoltà a credere in quel cambiamento, ecco perché non ho fiducia in una parte di quelle istituzioni, poiché ormai -ed è grazie a quelle indagini- abbiamo avuto la certezza di come all'interno di quei palazzi istituzionali, si sia diffuso e sciaguratamente esteso, quel virus della corruzione e della ricattabilità!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo