Translate

sabato 13 aprile 2013

Bossi e la sua " dissociazione culturale "...

Ho da sempre saputo che una associazione culturale, nasce dall'idea di voler mettere insieme persone che possano condividere pensieri, opinioni e parole, che esprimendo la volontà di agire, pensano di poter realizzare quanto teorizzato in una eventuale prospettiva pratica...
L'unione tra gli esseri umani, conduce sempre a quella idea di collaborazione culturale, di formazione e mediazione, che sono gli interessi prioritari, per quanti desiderano unirsi...
L'associazione diventa quindi comunicazione, confronto di idee, di esperienze ed anche di confronto tra culture diverse...
E' un nuovo percorso di socializzazione, sia su aspetti relazionali, ma soprattutto d'interiore arricchimento su quei temi di comune interesse, come quelli del territorio in cui si vive, delle problematiche legate al mondo del lavoro, sulle differenze culturali e religiose, facilitando i rapporti di conoscenza e di comunicazione tra immigrati e regioni ospitanti, promuovendo in tal senso quei necessari processi formativi di socializzazione...
Ovviamente per realizzare quanto sopra, bisogna avere quel benché minimo di bagaglio e di esperienza culturale, dimostrate attraverso quelle capacita scolastiche, professionali ed aggiungerei anche da autodidatta... 
Ora che il Sig. Bossi, possa pensare di costituire una associazione è legittimo, che questa possa però definirsi " culturale " è tutto da dimostrare...
Certamente se al proprio interno, gli associati sono in possesso di requisiti "acquistati" in Albania ( che ovviamente, se fossero stati ottenuti in maniera corretta, sarebbero ammirevoli quanto i nostri... ), ed ancora, se tra i loro iscritti ci sono personaggi che hanno dimostrato di avere un grado di limpidezza eguale a quello che si osserva guardando un canale di scolo... ecco che ovviamente mi viene il dubbio che forse,  più che di "associazione culturale", si potrebbe parlare di "associazione a delin...".
Inoltre ho sempre saputo che le associazioni culturali, sono associazioni senza fine di lucro, definite infatti " no-profit " e non mi sembra proprio quanto realizzato dalla propria famiglia o mi sbaglio... e poi quale nome pensa di dare ( ...se non lo ha già fatto) a questa associazione...??? Io potrei suggerirgliene uno... " IL CERCHIO MAGICO " cosa ne dice... le piace???
Forse non sa che per Statuto... l'Associazione deve rispettare alcuni parametri fondamentali che oggi sono in contrasto con la " sua " ( se si può definire sua... dal momento che l'idea politica fu di Gianfranco Miglio ) ideologia..., e cioè il rispetto di democraticità, dove tutti i soci sono considerati uguali, hanno gli stessi diritti e possono essere eletti alle cariche elettive!!! Chissà quanti " terroni intellettuali " tra docenti, professori, economisti, medici, filosofi, farà iscrivere nella sua associazione..., sono proprio curioso...
E quanti invece di questi sopra elencati " padani " saranno disponibili, dopo aver concluso la loro faticosa giornata didattica, di rendersi volontariamente disponibili a condividere con Lei, quel loro bagaglio professionale e culturale ( realizzato attraverso grandi sacrifici ), in questa inutile esperienza che definirei...  dissociazione culturale!!!



Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo