Translate

lunedì 29 aprile 2013

E la storia si ripete...

Era già accaduto, infatti, che l'attuale rinominato capo dello Stato Giorgio Napolitano e il candidato dell'M5S Stefano Rodotà si fronteggiassero per un'alta carica dello Stato e che Napolitano avesse la meglio. 
Avvenne nel 1992, appunto, ventuno anni fa. Questo ricorso storico della Stampa uscì il 3 giugno, giorno in cui Napolitano venne eletto presidente della Camera e fu un polverone politico che scosse il partito dell'ex leader Occhetto che altro non era che il Partito Democratico di Sinistra, nato dalle ceneri del Partito Comunista e antesignano dell'attuale Pd... 
E' fu così che il Pds ottenne la presidenza della Camera e Giorgio Napolitano salì con i voti della vecchia Dc e del Psi-Psdi e Pri... tutti per uno... e uno per tutti!!!
Il prof. Rodotà, allora presidente del partito e vicepresidente della Camera, rimase fuori... e lui in quell'occasione non ne fu felice anzi preso atto delle manovre del suo partito se ne andò sbattendo la porta con una lettera d'addio..., quale nella riportava delle frasi che sarebbero potute andare bene anche oggi... e cioè: la larghissima investitura ricevuta dagli elettori», mi impone di riflettere sul modo e sul dove continuare a fare politica, il senso politico di quel che sta avvenendo è sotto gli occhi di tutti, si tratta della solita partita con il finale annunciato e del quale ero ben consapevole...
Continuando dichiara: l'ho voluta giocare per vedere se era possibile prendere sul serio le cose che si raccontano oggi su questa nuova politica...
Ho pensato di aver dato un piccolo contributo alla politica... alla quale sono da sempre stato affezionato, ma forse a qualcuno non è piaciuto...
E' strano che certe situazioni si ripetano ed è ancor più strano che gli attori " protagonisti " siano sempre gli stessi e come se in qualche modo, non si vuole che le situazioni nel nostro paese possano migliorare... preferendo che tutto resti immobile senza alcuna possibilità di cambiamento!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo