Translate

martedì 23 aprile 2013

Caro Grillo...

Caro Grillo,
lo scorso 15 aprile, avete richiesto on-line di partecipare all'elezione del candidato Presidente della  Repubblica per il M5Stelle. 
Ho visto quindi oggi quanto è stato postato nel tuo blog e le votazioni espresse...
Condivido pienamente la scelta dei primi due: la giornalista Milena Gabanelli perché rappresenta per il sottoscritto un modello da imitare, in quanto da sempre, dimostra con le proprie inchieste, una alta professionalità e competenza, accompagnata da quella correttezza morale che è stata evidenziata con la propria rinuncia alla candidatura per il Quirinale, realizzata questa, con grande diplomazia, modestia e signorilità; mentre per quanto riguardava la scelta di Gino Strada, un uomo di grande valore umano, che  ha scelto di consacrare la propria vita al sociale, promuovendo una cultura di pace, di solidarietà e di rispetto dei diritti umani, quel voler curare nel mondo le persone che soffrono, attraverso l'associazione che rappresenta Emergency, una dedizione a tempo pieno che non permette di dirottare ( pur avendone tutti i requisiti ) proprie capacità verso quegli incarichi istituzionali proposti ma da cui è saputo uscire, declinando la candidatura e proponendo al suo posto, Stefano Rodotà...
Io, tra la scelta di Rodotà e quanti nell'elenco preferivo di gran lunga Gian Carlo Caselli..., non per una questione personale, ma per una differenza d'età che vista l'aria di rinnovamento e di ringiovanimento mi sembrava più adeguata...
La critica che ti faccio è quella che avevo già espresso in un mio precedenza post e cioè che c'è un tempo per lottare ed uno per mediare...
Già, in questo purtroppo si è visto il limite dell'essere politico, quella mancata lungimiranza di saper attendere, pazientare, di creare passo dopo passo, quei processi di rinnovamento e purtroppo penso che in queste scelte, non sei stato neanche aiutato, forse perché coloro che avrebbero dovuto sostenerti non erano in grado di capire cosa stava accadendo e quali cambiamenti erano in atto...
La scelta di non appoggiare Bersani ( legittima per l'accanimento e gli attacchi con cui si erano svolte le elezioni e soprattutto per quelle decisioni concordate da parte del proprio partito Pd ed in particolare dei suoi consiglieri dirigenti - "Politburo" - ), hanno si da un lato portato ad avere incrinato in maniera decisa il maggior partito di sinistra, ma dall'altro, ha prodotto quanto abbiamo poi assistito...
Si è perso un anno tra elezioni e mancato governo, per avere la stessa situazione svolta con il  prof. Monti..., certo adesso cambieranno gli interpreti ma la sostanza non cambia!!!
Con una ulteriore serie di circostanze non certo positive per il suo movimento e cioè l'aver fatto rieleggere  il presidente uscente Napolitano, garante da sempre di quel sistema partitocratico ed inoltre, l'aver posto Berlusconi in una posizione più favorevole rispetto alle condizioni di partenza pre-elettorali...
Anche la scelta di non appoggiare il prof. Prodi ( di cui io per primo ne avrei fatto a meno...), non è stata quella giusta, in quanto era cento volte meglio Lui, da quanti adesso verranno scelti dal triumvirato, almeno con il Prof. si poteva essere certi che di inciuci con il Cavaliere, non se ne sarebbero visti...
Quindi alla fine, un po' di errori sono stati commessi e oggi se ne piangono le conseguenze..., a cominciare da quel Friuli Venezia Giulia che ahimè vi ha abbandonato!!!
Capisco perfettamente che non bisogna esitare quando è il momento di agire, e che il dilungarsi inutilmente può essere visto come l'occasione che non si è saputa cogliere, quel "carpe diem" mancato..., ma l'aver scelto senza pensare, non fa altro che portarci a sbagliare, costringendoci così a dover rimediare, perdendo però nel contempo l'occasione che si stava aspettando e dilatando i tempi per una eventuale nuova opportunità...
Il M5Stelle deve sapere leggere meglio quanto avviene attorno ad esso..., saper fare a volte un passo indietro... anche solo per allargare le prospettive, perché come dice il proverbio... " la gatta frettolosa fa i gattini ciechi ", ma io resto dell'idea che forse... è proprio la gatta ad essere cieca e quindi oggi il consiglio che ti do è quello di un vecchio proverbio: chi va piano... va sano e va lontano!!!
  

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo