Translate

venerdì 26 settembre 2014

Commissario alle infrastrutture... indagato!!!

Riprendo una notizia di qualche giorno fa...
Il Commissario delegato per le Infrastrutture di Expo, oltre che responsabile unico per il procedimento di Padiglione Italia, Antonio Acerbo, è stato indagato nell'ambito dell'indagine della Procura di Milano su appalti relativi alla manifestazione che si terrà a Milano nel 2015.
In un comunicato, ne ha dato notizia il procuratore Edmondo Bruti Liberati.
Inoltre, nella nota si precisa anche che sono state eseguite dalle perquisizioni dalla Guardia di Finanza nella residenza dell'indagato, al quale è stata notificata una informazione di garanzia per i reati di corruzione e turbativa d'asta.
E' stata inoltre ordinata l'esibizione degli atti e dei documenti relativi alla procedura 'Progetto Via delle acque', presso Expo Spa e Metropolitana milanese Spa". 
L'indagine, nella quale viene indagato il commissario delegato è quella sulla cosiddetta "cupola degli appalti".
Un'inchiesta che aveva già portato nei mesi scorsi all'arresto di altri soggetti tra cui, l'ex parlamentare della Dc G. Frigerio, dell'ex Pci P. Greganti, dell'ex senatore del Pdl L. Grillo
Ora ovviamente, vista la delicata figura del commissario nella sua ex posizione di controllore, l'assenza potrebbe "forse" rappresentare un problema - debbo aggiungere che se per controllare s'intende quanto si è fatto finora, credo che questa mancanza potrà essere sicuramente superata agevolmente dal prossimo sostituto...
Ora ovviamente l'indagato ha subito chiesto di voler essere ascoltato dalla Procura di Milano, per meglio chiarire la propria posizione, in particolare il proprio legale ne contesta le accuse, dichiarando che non vi è alcuna inplicazione né "dei presunti corresponsabili", né delle presunte "utilità economiche" che, secondo l'accusa invece avrebbe percepito.
L'avvocato stesso ha inoltre confermato che la Guardia di Finanza ha sì perquisito l'abitazione dell'ex commissario, ma che nulla gli è stato sequestrato...
Ora tra le carte si stanno anche cercando gli incroci che egli avrebbe avuto con l'imprenditore Enrico Maltauro, in particolare sull'utilità economiche di pilotare la gara "Progetto via delle acque", lavori complessivi per oltre cento milioni, che riguardano l'apertura di un canale fra il sito Expo e il Naviglio Grande, ponti, collegamenti, riservati anche a pedoni e biciclette...
Ora sembra che Maltauro abbia raccontato ai Pm, di aver fatto ottenere al figlio di Acerbo ( il manager era dg a Palazzo Marino dal 2010 nell'era Moratti) un contratto di consulenza con la sua impresa costruttrice da circa 30 mila euro, contratto cui adesso gli inquirenti e investigatori stanno lavorando, ipotizzando possa essere una delle presunte utilità economiche ricevute dal manager...
Una lercia vicenda questa dell'Expo. già mentre è iniziata la vendita dei biglietti per l'Esposizione Universale, che si dovrebbe aprire ( uso il condizionale viste le circostanze... ) tra pochi mesi, precisamente il 1° Maggio dell'anno prossimo, noto come non si finisce mai di mostrare al mondo il vero volto di questo Paese, corrotto ormai a tutti i livelli possibili... ben evidenziato proprio in questi giorni dal film di Paolo Virzì " Il Capitale Umano " scelto perfettamente ( chissà quanto la scelta sia stata casuale... ) per rappresentare in maniera precisa questa nostra Italia...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo