Translate

mercoledì 24 settembre 2014

ed hanno il coraggio di chiamarsi sindacalisti....


E' da alcuni anni che ho deciso di non assistere più ad ore di diretta... per trasmissioni di denunce, che ormai la sera, in molti canali televisivi sono presenti...
Uno dei motivi è sentirsi vomitare addosso tutte le mistificazioni e falsità che ci vengono riportate ed a cui purtroppo non si riesce a invertirne la direzione... sembra ormai impossibile cambiare questa deformazione mentale in cui tutti cercano di prendere di più senza dare niente al nostro paese... o meglio a parte le solite chiacchiere da bar, a cui ancora in tanti credono!!!
Comunque, tanto per voler aggiungere melma al fango... una delle ultime notizie riguarda la categoria dei sindacati... o per meglio dire dei suoi uomini e donne...
Da una indagine delle Iene si è scoperto che una ex professoressa andata in pensione nel 2011, oltre al proprio assegno Inps ( legittimo ) riceve una ulteriore pensione integrativa... e sapete perchè... solo perché è stata una sindacalista Snals, senza però avere mai svolto alcuna attività di sindacalista... ovviamente a denunciarne i fatti sono stati gli attuali dipendenti, che a loro dire lì... non c’è e non c’è mai stata...!!!
Aggiungono anzi... qui non ha mai lavorato o meglio in questi 5/6 anni non l’abbiamo mai sentita nominare... ora certo la signora si difende dichiarando che lei ha sempre lavorato in quel sindacato... ma la cosa assurda di questa vicenda è che per pochi i pochi mesi operato nel sindacato, la Sig.ra abbia percepito uno stipendio di circa 2000 Euro al mese proprio pochi mesi prima di andare in pensione e così per avere prestato servizio l’ex insegnante ha potuto percepire una pensione integrativa come se quella ulteriore retribuzione fosse stata Lei concessa in quanto regolarmente versata durante la propria carriera...
Ora il segretario generale dello Snals, il professor Marco Nigi, smentisce quanto dichiarato dalle Iene, difendendo la posizione dell’ex insegnante, dicendo che non è vero che non la conosca nessuno nelle sedi del sindacato... anzi aggiunge... che anche lui allora è un privilegiato, avendo percepito negli ultimi 8 mesi prima di andare in pensione una retribuzione di sindacalista da 8mila euro... dopotutto quella è una società privata quindi nessuno può aver diritto di parlare...  dopotutto è proprio la legge che permette questo escamotage, la n. 564/96 che consente ai sindacalisti di integrare il proprio assegno Inps sulla base dei contributi dell’ultimo anno, ricordando che la pensione può aumentare anche percependo uno stipendio per un solo mese....
Com'è che in Italia escono leggi del cazzo... dove non c'è viene posta alcuna regola di moralità e legalità... ma chi sono questi esperti giuristi - ripeto del cazzo - che s'inventano queste scienze del diritto, così difficili da interpretare e soprattutto comprendere???
E' poi come che nel nostro paese... scoperto l'inganno ed intervenute le forze dell’ordine, nulla cambia... anzi tutti i fatti con il tempo si cancellano???
Che schifo di paese è questo che premia indegnamente alcuni a scapito di altri... ed io dovrei ancora stare qui ad ascoltare ancora queste infami... notizie!!!
Strano comunque che dopo l'innalzamenti di questo polverone... proprio ieri il segretario della CISL Bonanni abbia comunicato le proprie dimissioni... motivando che era assolutamente necessario dare un segno di rinnovamento...
Non è che dietro queste "inconsuete" dimissioni  ( già non ho mai sentito in Italia qualcuno dimettersi... ) si nasconda qualcosa che è stato ben occultato e che oggi qualcuno ne abbia avuto conoscenza... richiedendo al diretto interessato le proprie dimissioni... dopotutto, non dimentichiamoci con quale modi egli si schierò ( a favore della casa torinese... ) nella vicenda Fiat di Pomigliano..., contro le altre associazioni sindacali ( Cgil-Fiom )... tutto ciò è veramente illogico per non dire insolito...


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo