Translate

domenica 20 dicembre 2015

Si può fare di più...

Quando il premier Renzi divenne presidente del Consiglio, fece notare a tutti che cose da fare c'erano... ma che molte di queste sarebbero state certamente... portate a compimento!!!
Alcune in questi mesi sono state fatte... ed anche bene, altre sono ancora incompiute... molte altre riforme... non sono nemmeno partite!!!
Sul lavoro le riforme del job-act in un qualche modo gli hanno dato ragione, poi ci sono stati gli 80 euro in busta paga, alcuni bonus per gli impiegati pubblici ed incentivi per coloro che possiedono un contratto a progetto...
Purtroppo si è ancora indietro nei lavori, sul fisco e la pubblica amministrazione, sulla riforme delle province, sulle pensioni, sulla ripresa dei cantieri per accelerare in particolare i lavori delle grandi opere pubbliche, 
Poi ci sono la riforma del catasto con l’aggiornamento delle rendite catastali e cioè rimodulando i valori degli immobili registrati al catasto, che sono il più delle volte, lontani dal reale valore di mercato, permettendo così ad alcuni proprietari il pagamento delle tasse, inferiori proprio a causa di quando non correttamente dichiarato per quegli immobili...
Inoltre, c'è in corso la semplificazione fiscale, costituita da una serie di interventi che riguardano i piccoli imprenditori o i lavoratori autonomi, prevedendo per questi, l’utilizzo di moduli 730 precompilati...
E' seguita la riforma della giustizia, della legge elettorale, con l'abbassamento della soglia di sbarramento e l'innalzamento della soglia da raggiungere per evitare il ballottaggio...
La spending review, con quei miliardi da recuperare in particolare dalle pensioni e dalla sanità... che costituiscono da sole il 40% della spesa pubblica...
Ed infine la riforma della pubblica amministrazione, con nuove procedure su come salire di carriera... non più automatiche o basate sull'anzianità, ma su parametri meritocratici, con la possibilità inoltre, che le promozioni eventualmente concesse a ruoli dirigenziali, siano reversibili...
Si prevede il completamento della digitalizzazione nella pubblica amministrazione, ed una riforma per lo scivolo anticipato nell'andare anticipatamente in pensione...
L'agenda del governo è piena e vedremo se con l'anno nuovo qualcosa di concreto potrà ulteriormente essere fatto, come per esempio l'aver varato un decreto (certo purtroppo in tre anni...) per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e con l'eliminazione graduale da quella logica dei rimborsi elettorali... e poi continuare su quei tagli alla politica, che rappresentano il punto nodale, su cui puntano quasi tutte le critiche dei cittadini e quindi continuare eliminando definitivamente quelle province e lo stesso Senato ( con quei cadaverici senatori a vita... ) tramutando questo in quella Camera delle autonomie locali, dove ci siano soltanto i presidenti delle Regioni ed i sindaci, ognuno di essi a costo zero, senza indennità e rimborsi...
C'è infine d'affrontare anche il problema degli immigrati, del terrorismo, la riforma della scuola e le unioni civili...
Sono tutti temi questi che dovranno essere seriamente affrontati celermente, visto quanto sta accadendo all'interno del suo partito, in quel continuo braccio di ferro, tra chi lo appoggia e chi di contro... vorrebbe farlo cadere!!!
Purtroppo non si può sperare che un solo uomo, risolva tutti i problemi del nostro paese, dove soprattutto per realizzare quanto necessario, si deve fare i conti con quei livelli massimi d'illegalità, corruzione e concussione, che sono evidenti a tutti e che dimostrano essere presenti in tutti i settori dell'amministrazione, da quella pubblica a quella privata, finendo con il semplice cittadino... perché si sa che il potere corrompe, ma è la mancanza di potere ha corrompere in modo assoluto!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo