Translate

giovedì 23 luglio 2015

Un giro d'affari da 100 miliardi di euro...

Ho appena finito di leggere un libro... s'intitola: la fiera della sanità di Daniela Minerva. 
Un’inchiesta precisa e dettagliata tra le mille contraddizioni di questo nostro strano Paese, dove tra il degrado assoluto, esistono piccole isole di eccellenza scientifica e di buona medicina...
Nel libro, si passa dalle "furbate" del Policlinico di Roma a quelle della Santa Rita di Milano, dalle lottizzazioni in Campania, all'ignavia delle università,
Non viene tralasciata nemmeno la criminalità organizzata e le sue associazioni mafiose in Campania, Sicilia e Calabria... fino ai legami ed alle connivenze corruttive politiche...
Non tutto è però perso..., tra tanta corruzione e malaffare. ecco che qualcosa si salva..., esistono delle isole felici, delle eccellenze medico-scientifiche, portate avanti da quei tanti ricercatori e medici perbene...che si dedicano con passione alla salvaguardia di quanti hanno oggi bisogno delle loro cure...
Poi, c'è pure spazio per quella sanità corrotta, senza valori, dove i giochi di potere, non lasciano spazia alla meritocrazia, ma vengono gestiti dai soliti furbi, che ne hanno fatto di quel sistema il loro fortino... fatto dalle solite meschinità umane, che avvicendano a quei continui interessi privati, i clientelismi per giungere agli abusi ed agli  sperperi...
E poi loro, sempre gli stessi, quell'enorme numero di personaggi che non si riesce - come la peste a debellare - politici venduti, medici truffaldini, imprenditori rapaci, burocrati a servizio del malaffare, forze dell'ordine corrotti, mafiosi e delinquenti per un un giro d'affari da 100 miliardi di euro, tra abusi, truffe e disservizi, ecco chi mette in pericolo la salute degli italiani!!!
Un fenomeno radicato e sviluppato che dura da troppo tempo, uno spazio temporale di quarant'anni che ormai non trova più una giusta collocazione per continuare a dover esistere...
E' giunto il tempo di troncare questa dilapidazione, prima di pervenire ad un sicuro dissesto economico e finanziario, irreparabile... se gestito con queste metodologie e soprattutto ancora con questi uomini...
Una inevitabile dichiarazione anticipata di fallimento, per un paese che non trova - a differenza di tutte le parole dette in questi anni dai nostri presidenti del consiglio - una corretta soluzione per uscire da questa grave crisi, che ci attanaglia tutti e che non lascia alcuna possibilità per i nostri figli... (o meglio soltanto per quelli di loro... legati in maniera diretta a quel sistema "clientelare", a cui proprio i loro padri si erano affidati... ed oggi cercano di tramandare ai propri figli "incompetenti"... ).
Verrà a breve il momento in cui questo nostro paese, dovrà dare conto all'Europa prima ed al mondo dopo...
In questa vergognosa declassata classifica BBB+, ormai prossimi per paragone... alla lega eccellenza o per meglio dire a quella dei dilettanti aggiungerei "allo sbaraglio", con un debito pubblico vicino al 130% ed una contrazione del Pil italiano dell'1,8%... non vedo come, il nostro governo o chi dovesse prenderne il posto,  possa risolvere in breve tempo queste problematiche, continuando a non aver minimamente modificato quei parametri di legalità, di privilegi e di costi della funzione pubblica e di quelli "esosi" pensionistici, che oggi non consentono minimamente, di poter modificare questo stato di cose...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo