Translate

domenica 18 settembre 2016

Settimo Comandamento: RUBARE!!!

Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti, tra cui non rubare è scritto nel Vangelo di Matteo (19,17-19)...
Ma perché aspettare la vita eterna non rubando, quando intanto... "rubando" ci si gode questa???
E' quanto pensano la maggior parte dei miei connazionali...
E dire che la maggior parte di essi, dichiara d'essere "cristiani" e come abitudine... va pure la Domenica a messa!!!
Che cazzo ci va a fare... non si capisce, dopo che nei giorni antecedenti, ci si è dedicati, a commettere una serie di comportamenti avversi e continue ruberie...
Ma se parli con ognuno di loro, fanno finta di essere nel giusto...
Dopotutto quest'ultimi... non possiedono alcuna coscienza morale e l'aver rubato, per loro, non fa alcuna differenza...
Ogni tanto ricordarsi dei proverbi non fa male, come quelli che dicono che:  “i quattrini rubati non fanno mai frutto” o ancora che “chi ruba il mantello al suo prossimo, per il solito muore senza camicia...”.
Io personalmente, ho avuto modo di costatare nel corso della mia vita che, coloro che si sono dimostrati nei miei confronti "sleali e infidi", non hanno avuto il tempo di godersi  i vantaggi di quelle azioni spregevoli...
Sarà che forse, anche per chi come me non crede, esiste una "giustizia divina" che, a differenza di procedere con quel libero arbitrio, ogni tanto... interviene... e non so dirvi il perché, per correggere quelle azioni perpetrate o quelle prepotenze manifestate...  
D'altronde... "il denaro non potrà mai comprare nuovi amici, ma anzi potrà procurare una classe migliore di nemici"!!!
Quindi, oggi il mio messaggio, va a quanti hanno fatto del'ingiustizia il loro "modus vivendi", operando nel male e approfittando delle debolezze altrui... al solo scopo di raggiungere il massimo profitto economico.
Capisco anche se non giustifico che molti di quei comportamenti sono da addebitare al momento che stiamo vivendo... 
Un periodo nel quale i valori fondamentali sono scomparsi e dove la maggior parte delle persone, dimostra di essersi fatta corrompere, anzi ancor peggio... si presta a partecipare e realizzare quelle collusioni, solo per ricevere dei vantaggi personali...        
Per cui con questa metodologia diffusa, dove l'avere è più importante dell'essere... è ovvio che poter prendere ingiustamente quanto non dovuto o ancora peggio, arrecare con le proprie inadempienze, quei danni sociali che stiamo proprio in questi giorni vedendo nel centro italia, viene considerato da molti... un modello quasi da imitare.
Il furto è ormai consuetudine e non rappresenta più qualcosa di cui vergognarsi... anzi tutt'altro si va fieri di quel "modus operandi" con il quale si è stati capaci di perpetrare quegli abusi...
Quindi, il messaggio che si suole fare passare è: chi più può rubare... deve rubare!!!
Questo quindi è in definitiva il messaggio che sta passando, in particolare quando, attraverso quelle proposte tentazioni, si realizzano i sogni di una vita "mediocri"... che attraverso quei semplici gadget commerciali d'ultima generazione, si crede di superare...
Sì... bastano quelli ( a loro modo...) per salire di livello... non sapendo che il gradino su cui ora si trovano è eguale a quello della fogna, perfettamente allineato a quella propria natura ripugnante, a cui di fatto appartengono... 
Non si tratta di essere laureati o analfabeti... i ladri sono presenti a tutti i livelli!!!
C'è chi ruba perché povero e chi perché troppo ricco...
Poi ci sono i professionisti e gli imprenditori, che mettono in atto tutta una serie di procedure per rubare alla Stato: la scusa è quella che le imposte da pagare... sono troppo alte ed allora ecco la giustificazione che è meglio evadere, creando così quel sottobosco ben conosciuto come "nero"...
Poi ci sono quelli... che ogni giorno s'inventano come poter "fottere il prossimo": per esempio le banche con la promessa d'investimenti dai vantaggi finanziari eccezionali e quanti propongono con iniziative private, contratti vantaggiosi...
Ognuno di loro... anche se semplici collaboratori di quelle società, sa di commettere una rapina... estorcendo di fatto, quanto quegli ignari risparmiatori, avevano messo da parte e che sono stati illusi da quelle false parole, promesse che alla fine... non verranno mantenute!!!
Si dice che chi si pente e restituisce il maltolto... otterrà il perdono divino.
Beh... a me non interessa quanto verrà compiuto da quanti hanno finora rubato... illudendosi d'ottenere così facendo quella celestiale assoluzione...  a me interessa far pagare oggi quanto compiuto ingiustamente...
Si tratta di far pagare in questa vita il maltolto compiuto... e poi (forse...), solo così, pagando per quelle azioni con la giustizia "terrena", sì potrà ottenere quel eventuale condono, il resto per quanto mi riguarda... sono soltanto chiacchiere inutili !!!
Sperare in un vero pentimento mi sembra alquanto difficile... come dice spesso mia moglie "chi nasce quadrato... non muore tondo" ed io credo che "chi nasce ladro... difficilmente morirà santo"!!!
Badate quindi di tenervi lontano da ogni cupidigia, perché alla fine, chi penserà esclusivamente ad accumulare ricchezze... "sara il più povero dei poveri, poiché non sarà mai padrone di se stesso; sì, sembrerà possessore, ma in realtà sarà soltanto posseduto dal denaro"!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo